Connect with us

Roma

Roma, Torpignattara: si apre una voragine e inghiotte due automobili

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Il manto stradale ha ceduto in via Zenodossio, nel quartiere romano di Torpignattara, inghiottendo due auto. I vigili del fuoco fanno sapere che non ci sono persone coinvolte. 

Dalle prime verifiche della polizia locale sembra che il cedimento del manto stradale sia stato causato da una perdita d’acqua.

La voragine è profonda circa 6 metri e lunga 12 metri. Le due auto in sosta sono sprofondate nel garage sotterraneo di una palazzina. Chiusa momentaneamente al traffico via Zenodossio. 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Metropoli

Anguillara Sabazia, tutto pronto per un fine settimana alla riscoperta dell’arte del ricamo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

“Ricamar Parlando”, il 26 e 27 giugno al Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 – Ingresso libero

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Nuovo appuntamento al Museo della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare “Augusto Montori” di Anguillara, sul lago di Bracciano. Nell’ambito del calendario Giorniverdi – Vivi i Parchi del Lazio, il 26 e il 27 giugno è in programma il Laboratorio in due appuntamenti “Ricamar Parlando”.

Un seminario-laboratorio sull’antica arte del ricamo condotto da Sandra Mariotti per imparare i punti base ma anche per promuovere uno scambio tra le diverse tecniche di ricamo.

“Per me il ricamo – spiega Mariotti – è una forma di meditazione, ma ci sono arrivata dopo un po’ di tempo. Da piccola curiosavo nei cassetti di mia nonna e mi piaceva la bella sensazione dei tessuti tra le mani soprattutto il lino ma ho iniziato a ricamare più tardi nei periodi in cui non avevo lavoro e mi deprimevo. Sentivo che ricamare mi faceva bene e mi veniva bene. E poi è nata una grande passione che ho cercato di mantenere nel tempo. Ritengo – aggiunge – che sia una forma di arte che richiede dedizione concentrazione, pazienza. E’ un ozio creativo che ti dà soddisfazione anche se fai una piccola cosa. È anche il piacere della solitudine creativa che porta anche alla meditazione. Il contratto delle mani con il tessuto e i colori fanno il resto. Il segreto da trasmettere consiste nel rallentare i ritmi prendersi il proprio tempo rilassarsi per vivere meglio. Il Ricamo è un potente antistress”.

L’iniziativa, che si svolge con il patrocinio del Comune di Anguillara Sabazia, prevede inoltre una Mostra di creazioni a ricamo nelle sale museali nelle due giornate con orario 10-13 e 16-19.

“Dopo il successo del laboratorio di tessitura a mano realizzata con Manifatture Erranti e che riproporremo a settembre – spiegano dall’Associazione Culturale Sabate – siamo molto soddisfatti di poter ospitare un’iniziativa che potrà avvicinare nuovi appassionati ad un sapere antico, tramandato spesso tra donne di generazione in generazione. Un’attività che esalta i colori, la tecnica, ma anche la creatività e che costituisce un artigianato identitario e di qualità da custodire e valorizzare”.

Continua a leggere

Roma

Roma, Tor Bella Monaca, revocata la licenza al “bar dei pregiudicati”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Frascati unitamente alla Polizia Locale di Roma Capitale VI Gruppo Torri hanno notificato al legale rappresentante di un bar di via dell’Archeologia, la revoca della licenza di somministrazione di alimenti e bevande ex art. 19 del d.p.r. 616/1977, con conseguente obbligo di chiusura definitiva, entro un giorno dalla notifica dell’atto, con espressa avvertenza che, in caso di inadempienza, si procederà alla chiusura coatta con l’apposizione dei sigilli nonché con deferimento all’Autorità giudiziaria.

Il provvedimento scaturisce dagli accertamenti dei Carabinieri della Stazione di Tor Bella Monaca, i quali hanno raccolto tutta una serie di fatti che portano a ritenere l’esercizio commerciale abituale ritrovo di pregiudicati. A titolo di esempio, oltre ai controlli degli avventori che hanno confermato la frequentazione controindicata, sono stati numerosi gli arresti per spaccio di sostanze stupefacenti, eseguiti dai Carabinieri proprio nelle immediate vicinanze, a conferma del convincimento che il locale assurgeva a punto di ritrovo ovvero punto di ristoro per vedette e spacciatori così come emerso nelle attività d’indagine.

Un grave episodio avvenuto nei pressi del locale lo scorso 30 marzo scorso, quando un pregiudicato della zona veniva attinto da due colpi d’arma da fuoco, rimanendone ferito, esplosi da ignoti a bordo di uno scooter. Il locale in passato è già stato oggetto di ben 2 sospensioni della licenza ex art. 100 T.u.l.p.s. proprio per tali problematiche riscontrate nel corso del tempo.

Il prefetto di Roma Matteo Piantedosi, nell’ambito dell’attività di monitoraggio e analisi dei fenomeni di criminalità correlati all’attività di esercizi pubblici, esaminati gli approfondimenti dei Carabinieri, ha proposto all’amministrazione comunale la revoca della licenza all’esercizio pubblico in questione.

Alla proposta, infatti, che si inserisce in un momento di particolare attenzione da parte della Prefettura a territori e ambienti degradati e particolarmente esposti a pericoli per la sicurezza pubblica, ha fatto seguito il provvedimento di revoca del sindaco di Roma che i Carabinieri hanno notificato.

Continua a leggere

Metropoli

Manziana, arrivano le stazioni di ricarica per auto elettriche: il pieno di energia in un’ora e trenta

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

MANZIANA (RM) – Sono partiti i lavori di installazione di due colonnine di ricarica elettrica, con doppia presa di ricarica, che saranno ubicate rispettivamente in Via degli Scaloni, a Manziana ed in piazza Sciarra, a Quadroni. I lavori, a costo zero per le casse comunali, permetteranno a chi è in possesso di veicoli elettrici di utilizzare le stazioni di ricarica: sarà sufficiente registrarsi sull’App “BeCharge”, scaricabile gratuitamente dagli AppStore Google Play e Apple App Store.

I due punti di ricarica, per un totale di quattro prese di ricarica, si inseriscono nella rete di distribuzione Be Charge che conta già in tutta Italia 4.000 punti di ricarica che, tra non molto, diventeranno 8.000.

“Manziana con questo progetto fa un piccolo passo nel futuro prossimo – dichiara il Sindaco Bruni – Negli ultimi tempi abbiamo avviato e realizzato una serie di interventi che vanno tutti in una direzione ben precisa: quella della sostenibilità. Queste colonnine rappresentano un simbolo ed anche un augurio: purtroppo ancora oggi è difficile per una pubblica amministrazione riuscire a sostenere per intero i costi di tecnologie e progetti sostenibili ma, anche per un Comune di circa 8.000 abitanti, si stanno aprendo nuovi orizzanti e possibilità che è necessario cogliere con prontezza.”

Le colonnine che saranno installate potranno erogare 22 kw in un’ora e, quindi, in circa un’ora e trenta un’auto riuscirà a fare il pieno.

“I punti che abbiamo scelto per la loro installazione non sono casuali: lasciare la macchina in ricarica all’ingresso del bosco di Macchia Grande o nel centro di Quadroni, fare una passeggiata o acquisti in uno dei nostri negozi o magari fermarsi in uno dei nostri ristoranti e poi tornare a prenderla è un lusso che non in tutte le Città è possibile avere. Una possibilità in più per avvicinare turisti e curiosi al nostro territorio.”

Continua a leggere

I più letti