Connect with us

Calcio

Roma, Torre Angela calcio (I cat.), Ottobrini guarda verso l’alto: “Un bel campionato anche per papà”

Pubblicato

il

Spread the love

ROMA – Sta lavorando dallo scorso 28 agosto per condurre la Prima categoria del Torre Angela nella posizione più alta possibile. E da qualche giorno il destino gli ha dato, suo malgrado, una motivazione in più per fare bene. Mister Alessio Ottobrini ha perso la scorsa settimana papà Mario, primo tifoso suo e del Torre Angela. «Mi ha sempre seguito nelle avventure calcistiche e non solo: spero di potergli dedicare un bel campionato». Il tecnico già in estate aveva dichiarato di voler provare a fare una stagione da protagonista col Torre Angela. «Siamo stati inseriti a sorpresa in un girone molto complicato che prevede la presenza di squadre che hanno investito molto come il Valle Martella e altre di grande blasone come il Tivoli – fa notare Ottobrini -. Non ci aspettavamo di essere in questo raggruppamento, ma cercheremo di stare comunque nella parte alta della classifica». Per farlo il Torre Angela si è mosso molto sul mercato. «Abbiamo allestito una rosa che preveda un doppione per ogni ruolo – dice l’allenatore – Sono convinto che questo aumenterà la concorrenza interna e potrà essere un vantaggio per tutto il gruppo. Mancano ancora un paio di tasselli per completare la rosa e poi potremmo dirci al completo. L’organico ha sicuramente uno spessore importante, ma i ragazzi dovranno principalmente correggere dei limiti caratteriali che erano emersi nel corso della scorsa stagione e che non ci hanno permesso il salto di qualità». L’esordio in campionato è in programma per il prossimo primo ottobre in casa contro il Real Tuscolano. «Partire con una serie di risultati positivi sarebbe molto importante: l’entusiasmo fa lavorare meglio» rimarca Ottobrini. La Prima categoria del Torre Angela ha già disputato alcune amichevoli (l’ultima di domenica scorsa col Tor Pignattara è saltata a causa della “bomba d’acqua” caduta su Roma) e il prossimo test si giocherà sul campo amico di via Aspertini contro l’Atletico Roma, formazione di pari categoria.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Calcio

Città di Valmontone calcio a 5 (C/femm), Vellucci: “Gruppo giovane, accoglienza perfetta”

Pubblicato

il

Spread the love

VALMONTONE (RM) – Ha deciso con due reti la complicata sfida di Vetralla. Silvia Vellucci, laterale (o anche ultimo) classe 1988 in forza alla serie C femminile del settore calcio a 5 del Città di Valmontone, ha griffato l’ultima sfida delle ragazze di mister Pacioni. Dopo che nel primo tempo la Promutico aveva sbloccato lo 0-0, la squadra casilina ha allargato le distanze dalle avversarie proprio grazie alla doppietta della Vellucci. «Ma sinceramente abbiamo fatto una brutta prestazione e, contro un avversario di spessore maggiore, avremmo rischiato di non vincere. Gli episodi ci hanno aiutato e alla fine sono arrivati tre punti comunque importante, ma bisogna crescere se vogliamo essere protagoniste». L’inizio delle ragazze di Pacioni è stato in ogni caso positivo: quattro punti in due partite (considerato il turno di riposo già osservato) sono il segnale delle qualità della squadra. «Abbiamo un gruppo molto valido che può dire la sua in questa stagione. E’ pur vero che, vista la presenza di alcune ragazze nuove, serve del tempo per conoscerci e trovare i giusti meccanismi di squadra». Tra i volti nuovi del Città di Valmontone c’è anche il suo. «Nella passata stagione ho giocato a Castro dei Volsci, in serie D. Ho parlato col mister prima di venire a giocare qui e mi è subito sembrata una persona competente e molto seria. Poi ho trovato un gruppo giovane in cui mi sono inserita benissimo, tutte le ragazze della “vecchia guardia” ci hanno accolto benissimo». Per la prima squadra femminile del Città di Valmontone calcio a 5 è in arrivo un doppio impegno ravvicinato, sempre con il medesimo avversario. «Sabato giocheremo il nostro terzo match di campionato in casa contro il Divino Amore (calcio di inizio alle ore 19, ndr): contiamo sull’appoggio del nostro caloroso pubblico per sfoderare una buona prestazione così come fatto alla prima di campionato contro il Villa Aurelia dove avremmo meritato più del pareggio. Poi martedì prossimo ce la vedremo ancora con il Divino Amore, ma stavolta in trasferta, per il primo turno della Coppa Lazio. Abbiamo voglia di fare bene su entrambi i fronti» conclude la Vellucci.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Roma VIII calcio (Juniores prov.), capitan Dimolfetta: “Giochiamo di squadra e faremo bene”

Pubblicato

il

Spread the love

ROMA – E’ arrivato il momento dell’esordio per la Juniores provinciale della Roma VIII. La squadra di mister Daniele Polletta giocherà domani la prima di campionato sul campo del Torre Angela. Capitan Alessio Dimolfetta, esterno sinistro difensivo classe 2000, presenta la sfida: «Giocheremo contro un avversario di buon livello che potrà usufruire del vantaggio casalingo. Ma noi siamo pronti e se giocheremo di squadra potremo fare bene». Qualche problemino di formazione per mister Polletta ci sarà, ma Dimolfetta crede nelle qualità del gruppo. «Abbiamo una rosa all’altezza e un gruppo unito, sono convinto che chi giocherà darà il massimo e non farà rimpiangere gli assenti». Il capitano della Juniores provinciale della Roma VIII è uno degli elementi provenienti dal Borussia e quindi conosce bene mister Polletta. «E’ il mio secondo anno con lui. Il mister è una grande persona prima ancora che un allenatore molto preparato. Sa far lavorare bene la squadra e sa creare la giusta armonia nel gruppo». A differenza dell’esperienza al Borussia, però, quest’anno Dimolfetta e gli altri suoi compagni di squadra avranno l’ulteriore stimolo della presenza di una prima squadra. «Il pensiero di farmi valere e arrivare a giocare coi più grandi indubbiamente esiste – conferma il giovane esterno sinistro difensivo – Ma al momento l’unica cosa che conta è fare il massimo con la Juniores provinciale, passerà dalle mie prestazioni con questo gruppo un’eventuale convocazione con la Prima categoria». Il capitano della Roma VIII ha festeggiato 17 anni martedì scorso ed è facile immaginare che tipo di regalo vorrebbe ricevere in ambito sportivo. «Una bella vittoria domani e una stagione positiva con questa squadra. Abbiamo tutte le potenzialità per fare un ottimo campionato e puntare a vincere il girone» conclude Dimolfetta. Il tempo delle amichevoli è finito: ora per la Juniores provinciale di mister Polletta è tempo di fare sul serio.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Albalonga calcio (serie D), Sabatini: “Dovevamo chiuderla prima col Budoni, ma va bene così”

Pubblicato

il

Spread the love

ALBANO LAZIALE (RM) – L’Albalonga, dopo il k.o. di Rieti di domenica primo ottobre e dopo il successo di Coppa Italia contro il Trastevere, torna a vincere anche in campionato piegando per 2-1 il Budoni sul campo amico del “Pio XII”. Ad aprire le marcature per i castellani ci ha pensato Davide Sabatini, esterno offensivo o seconda punta classe 1999 al suo secondo sigillo stagionale. «Abbiamo giocato un’ottima partita, creando tante occasioni. Purtroppo non siamo stati sufficientemente “cattivi” nel concretizzare la grande mole di gioco e poi il Budoni a metà ripresa ha trovato un gol anche abbastanza fortunoso che ha riaperto la partita. A quel punto hanno preso fiducia e noi siamo un po’ calati, ma siamo comunque riusciti a portare a casa la vittoria». Il giovane attaccante ha giocato a tratti al fianco di Nohman e in altri momenti da esterno nel tridente di trequartisti completato da Corsetti e Magliocchetti. «Da piccolo facevo anche la punta centrale – racconta l’ex giocatore del Monterosi e degli Allievi nazionali della Roma -, poi negli ultimi tempi mi sono trasformato in seconda punta o esterno. Comunque sono contento del mio inizio di stagione: ho realizzato già due reti e ho sempre giocato titolare nelle sei sfide di campionato, sono felice per la fiducia che mi sta dimostrando mister Mariotti e per il mio inserimento nel gruppo». Per un giovane talento come lui, inoltre, dev’essere certamente gratificante poter giocare con due compagni di reparto del calibro di Nohman (a bersaglio pure ieri per il momentaneo 2-0) e Corsetti. «Sono due giocatori molto forti e soprattutto due persone che aiutano molto il sottoscritto e tutti i giovani» sottolinea Sabatini che non si sbilancia troppo sul tipo di campionato che attende l’Albalonga. «Siamo partiti bene e dobbiamo continuare a lavorare, credendo nelle nostre possibilità. Credo che la squadra possa stare nelle posizioni di vertice del girone». Domenica prossima altro test delicato sul campo del Cassino. «Hanno un punto meno di noi e in casa loro sarà sicuramente una battaglia, ma noi cercheremo di preparare al meglio la sfida per essere all’altezza della situazione».

 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

L’Osservatore su Google+

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it