Connect with us

Roma

ROMA: TUTTO PRONTO PER IL V° CONVEGNO NAZIONALE VIOLENZAinFINITA, SE NON LO FA NESSUNO…TI CHIEDO SCUSA IO! DALLO STALKING AL FEMMINICIDIO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti Il convegno, che riunirà diverse competenze nel campo della Sanità, del Giornalismo e della Società Civile, apre ad un confronto per adottare una strategia concreta contro la violenza sulle donne.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Redazione

Roma – L'Associazione "Donne per la sicurezza ONLUS" promuove il V° Convegno Nazionale "VIOLENZAinFINITA SE NON LO FA NESSUNO…TI CHIEDO SCUSA IO! Dallo stalking al femminicidio." L'appuntamento si svolgerà Venerdì 31 Gennaio 2014 presso il "LINK CAMPUS UNIVERSITY" (Sala Biblioteca) in Via Nomentana 335 a Roma, dalle 15.00 alle 19.00.
Il convegno, che riunirà diverse competenze nel campo della Sanità, del Giornalismo e della Società Civile, apre ad un confronto per adottare una strategia concreta contro la violenza sulle donne. Visto anche l'aumento di femminicidi e di accuse di stalking, si vuole approfondire la conoscenza delle leggi a tutela delle donne, sollecitando chiunque sia all'interno di questa situazione di agire in rete, unendosi in un solo movimento per contrastare qualsiasi tipo di violenza. Un'attenzione particolare sarà rivolta all'aspetto psicologico del fenomeno.
La scelta del Link Campus University è stata effettuata soprattutto per avvicinare i giovani al problema, per educare le nuove generazioni al rispetto reciproco, base sulla quale si fonderà il comportamento futuro di padri e madri.

Programma:
Registrazione partecipanti
Chairman: Dr.ssa Anna de Sanctis
Don Vincenzo Paura Sacerdote Diocesi Valva e Sulmona: La donna capolavoro di Dio schiacciata dalle brutture dell'uomo. Riflessioni di un parroco
In rappresentanza del Consiglio Regionale del Lazio saluti del Cons.re On.le Dr. Oscar Tortosa.
Barbara Cerusico Presidente Associazione Donne per la Sicurezza onlus
On. Prof. Vincenzo Scotti Preside Università Link Campus University of Malta
Dr. Marco Strano Criminologo
Dr.ssa Francesca Monaldi Primo Dirigente Polizia di Stato – Commissariato Primavalle
Il ruolo delle forze dell'ordine
Avv. Gianfranco Di Capua Penalista dell'Associazione Donne per la Sicurezza Onlus
Prof. Evaldo Cavallaro Esperto di Ipnosi Regressiva & Love Coach
Roberta Sibaud Vicepresidente Associazione Donne per la Sicurezza onlus
Chiara Rai – Giornalista, Direttore dell’Osservatore d'Italia e Osservatore Laziale quotidiani indipendenti di informazione
Dr. Fabrizio Farina Dirigente I° livello DEA Ospedale Fatebenefratelli (Isola Tiberina)
Protocollo di accesso ospedaliero nei casi di violenza di genere.
Presentazione del libro "VIOLENZAinFINITA" scritto dal Dr. Marco Strano, edito da Crime Cafè: Linee guida sullo stalking, patrocinato e supportato da Donne per la Sicurezza Onlus

Al termine del  Co nvegno seguira' un buffet offerto ai partecipanti dallo Chef Andy Peralta Lopez e dalle Torte di Tania.

Metropoli

Guidonia, tenta estorsione in un bar: “Dammi i soldi o spacco tutto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

GUIDONIA (RM) – I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Tivoli hanno arrestato un 34enne italiano per violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Nel corso di alcuni controlli del territorio i militari hanno ricevuto una segnalazione e sono intervenuti presso la centralissima Via Roma di Guidonia, dove era stata segnalata una aggressione da parte di un uomo nei confronti del titolare di un esercizio commerciale. I militari una volta giunti sul posto hanno trovano un uomo, visibilmente alterato, che alla loro vista ha iniziato ad inveire e a minacciarli per poi aggredirli fisicamente ma, al termine della colluttazione l’uomo è stato ammanettato. Subito dopo si è avvicinato il titolare che, con il volto tumefatto ha raccontato ai militari che il 34enne era entrato all’interno del suo esercizio commerciale chiedendo dei soldi minacciandolo che, se non glieli avesse dati, l’avrebbe ucciso e avrebbe distrutto il bar.

Il 34enne, quindi, una volta arrestato è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria verso cui dovrà rispondere di violenza e minaccia a pubblico ufficiale oltre che di tentata estorsione.

Continua a leggere

Litorale

Torvaianica, l'”Ex Biagio” abbandonato verrà buttato giù!

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Il Comune di Pomezia si aggiudica l’asta per la vendita dell’ecomostro di piazza Ungheria conosciuto come “ex Biagio”. Ricordiamo che lo scorso luglio la procedura è stata annullata per problemi tecnici.
“Un momento storico per la nostra Città ma soprattutto per il nostro litorale – commenta il Sindaco Adriano Zuccalà – che ci consentirà finalmente di ridisegnare piazza Ungheria a Torvaianica all’insegna del decoro urbano e della sostenibilità ambientale. Attendiamo il completamento dell’iter di assegnazione nei prossimi giorni, ma siamo già prontissimi ad abbattere il più grande ecomostro presente sul nostro territorio e lavorare per riqualificare e ingrandire la piazza.
Non è comune che un ente pubblico partecipi ad un’asta, nessuno credeva fosse possibile e qualcuno ha provato a disturbare l’operazione, ma noi ci abbiamo creduto fino in fondo e siamo riusciti, anche questa volta, dove gli altri non hanno nemmeno provato. Ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato in questo percorso, dalla politica agli uffici. Finalmente possiamo restituire al litorale la bellezza che merita”.

Continua a leggere

Metropoli

Monterotondo, violento pestaggio in centro: identificato l’autore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

MONTEROTONDO (RM) – I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo, a parziale conclusione di una serrata indagine condotta sotto la direzione della Procura della Repubblica di Tivoli, hanno individuato il presunto autore dell’aggressione consumatasi a Monterotondo, in pieno centro storico, la sera del 12 ottobre scorso: quella sera un giovane del posto di appena 21 anni fu trovato da alcuni passanti per terra nei pressi del teatro Ramarini, con il volto tumefatto e quasi privo di sensi.

Solo dopo il successivo intervento del 118 che lo aveva trasportato con l’elisoccorso presso l’Ospedale Gemelli di Roma con prognosi riservata, i carabinieri della Stazione di Monterotondo, allertati dallo stesso 118 e coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno iniziato quella stessa sera a raccogliere ogni elemento utile a ricostruire l’accaduto, con un’indagine in salita dunque, mancando, nell’immediatezza dei fatti, eventuali testimoni dell’accaduto disponibili a collaborare.

I Carabinieri sono così arrivati all’individuazione del presunto violento aggressore, un altro giovane del posto, di appena 4 anni più grande della vittima, deferito alla Procura della Repubblica di Tivoli.

Le indagini tuttavia continueranno poiché la Procura di Tivoli ha chiesto ai Carabinieri di Monterotondo di ricostruire l’intera dinamica dell’accaduto e comprendere le ragioni sottese al violento episodio, con la vittima tuttora ricoverata pur migliorando quotidianamente le sue condizioni.

Continua a leggere

I più letti