Connect with us

Roma

Roma, via Giolitti: 6 persone arrestate e una denunciata

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – I Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante, ieri sera, hanno messo in atto una massiccia attività di controllo sui cosiddetti “ballatoi” di via Giolitti e vie limitrofe, durata fino a notte fonda.

Il bilancio delle attività, a cui hanno preso parte anche i Carabinieri della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento “Lazio”, è di 6 persone arrestate, una denunciata a piede libero, decine e decine di dosi di droga sequestrate e 75 persone controllate.

Proprio sui ballatoi, i Carabinieri hanno arrestato tre cittadini nordafricani di 18, 23 e 38 anni, tutti con precedenti, per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti ai quali sono state sequestrate 20 dosi, tra eroina e marijuana, e denaro contante.

Successivamente nella rete dei controlli dei Carabinieri sono finiti due cittadini del Gambia di 23 e 29 anni e un italiano di 57 anni che, dagli accertamenti alla banca dati,  sono risultati destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare e quindi arrestati. Sono tutti e tre vicini al mondo degli stupefacenti e i primi due gia destinatari del divieto di dimora nel comune di Roma.

Un 17enne romano è stato denunciato in stato di libertà, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il minore è stato pizzicato dai Carabinieri mentre cedeva un involucro di cellophane, contente 2 g di hashish ad un suo coetaneo e trovato in possesso di un’altra dose di hashish e circa 200 euro in contanti. Il giovane acquirente è stato identificato dai militari e segnalato al Prefetto come assuntore. 

I controlli dei Carabinieri hanno riguardato anche attività commerciali, in particolare un affittacamere divia Principe Amedeo, gestito da un cittadino cinese, è stato sanzionato complessivamente per un importo di circa 4500 euro, per aver ampliato la propria attività ricettiva di 5 posti letto in più rispetto a quelli autorizzati e per le scarse condizioni igienico sanitarie. Per questi motivi i militari hanno anche avanzato una proposta di chiusura all’autorità di pubblica sicurezza.

Ad un cittadino del Bangladesh, titolare di un’attività di minimarket, i militari hanno notificato un decreto di chiusura per la durata di 15 giorni, emesso dal Prefetto. Provvedimento scattato a seguito delle ripetute violazioni inerenti l’ordinanza comunale anti alcol.

Complessivamente i Carabinieri hanno anche controllato 60 veicoli, elevando sanzioni per violazioni al codice della strada per circa 23 mila euro e identificate 70 persone delle quali 32 con precedenti.

Commenti

Roma

Roma, Magliana: affrontano i carabinieri con un coltello per permettere la fuga dell’amico evaso dai domiciliari

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – La scorsa notte, i Carabinieri della Stazione di Roma La Storta, dopo avere appreso che presso un’abitazione del quartiere della Magliana si trovava un soggetto evaso nel mese di aprile dello scorso anno dalla propria abitazione, nella quale stava scontando i domiciliari, hanno eseguito un blitz.

A complicare il tutto la strenua resistenza di altri tre soggetti, tutti con precedenti, che per consentire la fuga dell’amico, hanno prima minacciato con un coltello e poi aggredito i Carabinieri per impedirne l’acceso.

Si è dunque configurata la resistenza a pubblico ufficiale che ha consentito non solo di bloccare l’evaso ma anche di mettere le manette ai suoi “fiancheggiatori”. Nel corso dell’operazione  è stato poi possibile rinvenire, celati all’interno della abitazione, più di 2 Kg di oro tritato, probabile provento di attività illecita e la somma contante di più di 13mila euro. L’evaso è stato associato al carcere di Regina Coeli mentre i tre arrestati sono in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Continua a leggere

Metropoli

Roma, appica incendio a tre negozi sotto casa sua: arrestato 44enne con precedenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 44enne romano, con precedenti, per il reato di incendio aggravato.

L’uomo, senza alcun apparente motivo, ha appiccato il fuoco alle serrande di un bar, una tabaccheria e un’officina meccanica, in totale 6, tutte in via Vercelli, dopo averle cosparse di liquido infiammabile, dandosi alla fuga a seguito delle urla di alcuni passanti, che hanno anche prontamente spento le fiamme, e degli inquilini dei condomini circostanti.

I Carabinieri sono intervenuti sul posto riuscendo a rintracciare il 44enne nella sua abitazione, nella stessa via. E’ stato trovato in possesso di una bottiglia con residui di liquido infiammabile e con i vestiti ancora impregnati della stessa sostanza.

L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato portato in carcere a Regina Coeli.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, Minnucci (Pd): “Regione rilancia incubatoio ittico”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – “L’inaugurazione dell’incubatoio ittico regionale di Anguillara Sabazia è frutto del grande impegno messo in campo dalla Regione Lazio per offrire all’impianto una nuova vita, dopo anni di attività a singhiozzo. Da oggi la struttura di via Trevignanese torna ad essere un punto di riferimento non solo per i pescatori locali ma anche per tutti i cittadini a nord della capitale” ha detto il consigliere PD della Regione Lazio, Emiliano Minnucci, che questa mattina è intervenuto all’inaugurazione dell’incubatoio ittico regionale di Anguillara Sabazia.

“Prima il mio emendamento alla Legge di Stabilità 2019 poi l’impegno determinante dell’Assessore Enrica Onorati : l’impianto in questi ultimi anni è stato oggetto di una ristrutturazione complessiva che ha portato all’adeguamento e messa a norma dell’impianto elettrico, la ristrutturazione del tetto, il rifacimento dell’intonaco interno e l’istallazione di una cella frigorifera.

Lavori fondamentali che hanno permesso all’impianto di riprendere la sua attività con l’obiettivo di salvaguardare la popolazione di coregone, di luccio e di persico reale.

Il rilancio dell’incubatoio ittico – ha concluso Minnucci – sarà determinante per la valorizzazione e la promozione del prodotto ittico lacustre e di una filiera produttiva che contribuirà a favorire la crescita del territorio, non solo sul piano economico e occupazionale ma anche sul piano ambientale”.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it