Connect with us

Viterbo

RONCIGLIONE: TRA FIGURANTI, CORIANDOLI E STELLE FILANTI IMPAZZA IL CARNEVALE

Clicca e condividi l'articolo

Per chi ha perso lo spettacolo, nessuna paura, i carri torneranno protagonisti anche domenica 15, sempre a partire dalle 16.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Ronciglione (VT) –  Un bellissimo sole ha accompagnato le prime mosse dello storico Carnevale ronciglionese, che domenica 8 febbraio ha celebrato il corso di Gala numero 318. Una ventina in tutto i diversi gruppi che hanno animato e colorato corso Umberto I e poi via via tutto il centro storico. Un migliaio di figuranti che hanno portato un’allegria straordinaria, contagiosa, condita con quintali di coriandoli e stelle filanti. La sfilata è iniziata con la banda cittadina e le bravissime majorettes, seguita dalle consuete mascherate spontanee. Un piccolo assaggio per muovere i carri e le mascherate ufficiali, quelle realizzate da gruppi di giovani e volontari che lavorano mesi, partendo da un bozzetto per presentarsi al primo corso di gala perfetti dalla testa ai piedi. Uno dietro l’altro, tra carri grandi e gruppi mascherati, tra balli e risate si sono presentati Sirene e marinai; Il piccolo dinasauro; Carnevale è sempre ‘na giostra; l’Italia è una Repubblica democratica; Miraggi esotici; La stangata; Profumo delle rose; I fenicotteri; Belli d’in…ferno; Che sorpresa… zebre a vuoto; Illuminati; La magia della natura; Le morene Cuba style; Righe e pois.

Come sempre nulla è lasciato al caso: la bellezza degli abiti, le coreografie curate e scenografiche, i movimenti delle strutture sui carri, luci, led avveniristici, fumo, tanta ironia anche sulla situazione italiana attuale e qualche sorpresa che ha lasciato a bocca aperta. Il Carnevale è questo: impersonare qualcosa e qualcuno, farsi trascinare, divertirsi e dare spettacolo, e se Ronciglione lo celebra da sempre ci sarà un motivo!

Per chi ha perso lo spettacolo, nessuna paura, i carri torneranno protagonisti anche domenica 15, sempre a partire dalle 16.

Intanto da giovedì, 12 febbraio “ha inizio la follia”, che proseguirà fino a martedì grasso, con Re Carnevale autorità indiscussa, dopo aver ricevuto le chiavi della città dalle mani del sindaco, appena gli Ussari a cavallo avranno mostrato tutta la loro eleganza e potenza lungo corso Umberto I. Anche quest’anno sarà presente una bellissima madrina che accompagnerà in carrozza Re carnevale. La giornata di giovedì sarà poi dedicata ai più piccoli, lunedì al carnevale jotto, dove i nasi rossi offriranno al pubblico rigatoni al sugo dal loro “pitale”, e le sere di venerdì, sabato e martedì al carnevale della notte, con il veglione al Palasport.
“Sono veramente felice di come è andata questa prima giornata – sottolinea Luciano Camilli, presidente della Pro Loco di Ronciglione – che è sempre il banco di prova, e poi diventa perfetto nella seconda uscita domenica 15 febbraio, quando a suggellare il prestigio dello storico Carnevale di Ronciglione, dopo la sfilata degli Ussari, suonerà la Fanfara dell’8° Reggimento Lancieri di Montebello. Tante persone hanno ammirato questa prima uscita, ma sono certo che saranno moltissime domenica prossima, con il corso di gala numero 319, e pubblico da ogni parte del Lazio e dalle vicine Umbria e Toscana”.
Il carnevale di Ronciglione è organizzato dalla Pro loco con il sostegno del Comune e della Regione Lazio.
 

Cronaca

Tarquinia, grande attesa per il ritorno della banda Setaccioli e delle baby majorettes

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’appuntamento il 4 agosto dalle 21.30 a Marina Velca Mare

TARQUINIA (VT) – La banda musicale G. Setaccioli di Tarquinia torna ad esibirsi in pubblico dopo oltre un anno di fermo dovuto all’emergenza da Covid-19. L’uscita sarà accompagnata dalla caratteristica sfilata delle baby majorettes, esibizione anche questa che mancava sulla scena da molto tempo.

L’appuntamento è previsto per il 4 Agosto, dalle ore 21:30, presso il centro residenziale di Marina Velca Voltunna. Il Presidente Lorenzo Ciorba, nel commentare l’attesissima esibizione, ha espresso grande entusiasmo. Ha dichiarato: “Per noi di Marina Velca ospitare la banda e le majorettes non è soltanto piacere, ma anche onore e soddisfazione. Tengo a ringraziare la Presidente della Banda Elisa Mazzola, il maestro Mauro Senigagliesi, tutti i musicisti, la direttrice del corpo delle majorettes Maria Cappuccini, tutte le bambine e le loro famiglie”.

La banda eseguirà il classico repertorio, di già sicuro successo ed attesissimo dal pubblico di Marina Velca.  Questo spettacolo completa ed arricchisce il calendario estivo del centro residenziale, pensato appositamente per offrire un intrattenimento adatto sia ad adulti che a piccini. Sin dai primi giorni di Luglio, infatti, si susseguono spettacoli per bambini, teatro, cinema all’aperto, concerti, degustazioni, mercatini, spettacoli, sfilate e molto altro; sino a fine Agosto ospiti e consorziati potranno godere di un ricco tabellone, che continuerà via via anche ad ampliarsi con l’aggiunta di eventi ulteriori a seconda del gradimento riscontrato nel pubblico.

Continua a leggere

Cronaca

Viterbo, fine di un incubo per una invalida civile assegnataria di una casa Ater

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

VITERBO – Divieto di Avvicinamento alla Persona Offesa, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Viterbo, nei confronti di una 52enne e di un uomo di 50 anni, indagati per atti persecutori.

La coppia è ritenuta responsabile di avere, con condotte reiterate, minacciato e molestato una donna, assegnataria di una casa dell’edilizia popolare ATER, cagionandole un perdurante e grave stato di paura nonché ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità, al fine di costringerla ad abbandonare l’appartamento.

La persona offesa, che presenta un’invalidità civile al 100% ed è immobilizzata su una sedia a rotelle, è stata costretta a subire le continue angherie degli indagati, consistite in minacce di morte ovvero di violenze di tipo sessuale qualora la stessa non avesse ottemperato alle loro direttive. 

Continua a leggere

Cronaca

Corchiano, storia a lieto fine per il cagnolino di quartiere: salvato da Carabinieri e Vigili del Fuoco dopo essere caduto nelle fogne

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CORCHIANO (VT) – Il cagnolino di quartiere si infila in un tombino e cade nelle fogne. Questo quanto accaduto nel pomeriggio di ieri a Corchiano dove ad accorgersi dell’accaduto una donna che ha subito chiamato i Carabinieri per chiedere aiuto.

I militari si sono attivati subito insieme ai Vigili del fuoco calandosi nel tombino e percorrendo la fognatura per circa 200 metri fino a quando non hanno intravisto il cagnolino che una volta raggiunto è stato portato in salvo tra l’ emozione della gente del quartiere tutta affacciata ai balconi cha alla fine ha fatto partire un grande applauso, che ha ripagato lo sforzo delle forze di polizia intervenute.

Continua a leggere

I più letti