Connect with us

Sport

Rugby C poule 2. Tusciarugby Viterbo – Bisonti Frosinone 19/12(p.t. 19/0)

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Grande spettacolo al Sasso d’Addeo domenica scorsa per la prima giornata della poule 2 della serie C regionale. La nuova Tusciarugby di Francesco Medori, che per l’occasione tornava di nuovo sul suo campo, ha affrontato i Bisonti Rugby Frosinone in una partita che ha letteralmente entusiasmato il numeroso pubblico presente sugli spalti.

Forte dell’innesto di alcuni ragazzi dell’Orvietana, capitan Stefano D’Ottavio e compagni iniziano la gara a spron battuto, mettendo l’avversario sotto costante pressione.

La grande e intensa mole di gioco dà i suoi frutti a metà del primo tempo con la bella meta del debuttante Cosimo Lener. I ricci di San Martino approfittano della maggiore pesantezza della mischia e dettano i ritmi di gioco con i gli ospiti comunque ordinati ed efficaci in difesa.

Ma la voglia di dimostrare di essere tornati da protagonisti è tanta e la pressione dei biancorossi è talmente veemente da portare prima della fine del tempo un efficacissimo Mattia Cecchetti per ben due volte in meta. Capitan D’Ottavio centra in entrambe occasioni i pali e il parziale si chiude sul 19 a zero per la squadra di casa.

Nella seconda frazione di gioco, il ritorno degli ospiti che, avendo esaurito i cambi in prima linea causa una serie di infortuni, costringono l’arbitro a decretare il no-contest in mischia chiusa. Squadra esperta, i Bisonti non consentono poi il formarsi di maul in occasione delle touche per cui i padroni di casa si vedono costretti a giocare al largo. Così, una squadra che fino a allora aveva subito, gli ospiti, prende in mano le redini del gioco e quando poi segna una meta i giochi si riaprono. La partita si accende, fioccano due cartellini fino a che proprio allo scadere i Bisonti accorciano ulteriormente. Il calcio di trasformazione che finisce sul palo sancisce però il definitivo 19 a 12 per il Tusciarugby.

Bisonti 2a.odt

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Calcio

Virtus Divino Amore (calcio, I cat.), altra cinquina. Quagliariello: “Stiamo bene, guardiamo avanti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Roma – Avanti a forza cinque. La Prima categoria della Virtus Divino Amore è letteralmente scatenata: nelle ultime tre gare la formazione dei tecnici Fabio Peruzzi e Andrea Fagiolo ha realizzato 15 gol (equamente distribuiti) e ne ha subito uno solo. Domenica scorsa al “Millevoi” è caduto fragorosamente anche il Tor de’ Cenci, anche se il centrocampista classe 1992 Federico Quagliariello sottolinea come “non sia stata una partita così semplice. Nel primo tempo siamo passati in vantaggio grazie ad un gol di Bayslach, poi a inizio ripresa gli ospiti hanno raggiunto momentaneamente il pareggio. Poco dopo, però, siamo tornati in vantaggio con un guizzo di Tovalieri e a quel punto la strada è andata in discesa: gli avversari sono rimasti in dieci (e nel finale anche in nove, ndr) e siamo andati a segno col sottoscritto, ancora con Bayslach e infine con Urbano. In ogni caso un altro bel successo contro un avversario tutt’altro che sprovveduto e con un reparto avanzato composto da buoni giocatori che ci hanno messo in difficoltà in alcuni momenti della partita”. Il tris di vittorie consecutive con cinquina annessa dà sicuramente entusiasmo alla Virtus Divino Amore: “Stiamo molto bene e a mio parere il cambio di modulo col passaggio al 3-5-2 ci ha regalato ulteriore solidità ed equilibrio”. Il “problema” è che davanti non sbagliano un colpo: il Nettuno capolista ne ha vinte sette su sette ed è a +6 e la Vivace Furlani Grottaferrata ha un ruolino simile e viaggia a +4. “Non è affatto frustrante leggere i risultati delle dirette concorrenti, ma anzi è uno stimolo per cercare di fare ancora meglio”. La storia di Quagliariello è abbastanza particolare: al momento sembra essere uno dei punti fermi del club capitolino anche se il centrocampista ex Fonte Meravigliosa arriva da tre anni di inattività. “Avevo fatto questa scelta per motivi di studio e di lavoro, ma ora ho trovato una certa stabilità e sono contento di essere entrato a far parte di questo gruppo, sulla spinta dei miei ex compagni Salveta e Marino. Ho trovato una società molto ambiziosa e sto cercando di dare il mio contributo”. La chiusura di Quagliariello è sul prossimo impegno della Virtus Divino Amore sul campo dell’Atletico Lariano: “Ci aspetta un’altra battaglia perché su quel campo è sempre difficile fare risultato pieno e poi basta guardare i risultati ottenuti dal prossimo avversario per capire che se l’è sempre giocata, a dispetto di una classifica un po’ complicata al momento”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Albalonga (calcio, serie D), pari in extremis a Bastia. Paolelli: “Ora col Monterosi senza paura”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Albano Laziale (Rm) – L’Albalonga non molla mai. L’ennesima conferma è arrivata domenica scorsa nel match sul campo (ai limiti della praticabilità) del Bastia Umbra dove i castellani hanno impattato 1-1 grazie ad un gol in extremis del giovane Di Vico. Tra i protagonisti dell’incontro c’è stato anche il difensore centrale classe 1997 Andrea Paolelli che ha sostituito lo squalificato Sossai: “Si è giocato poco a calcio viste le condizioni del terreno di gara – dice l’ex Gubbio – Nel primo tempo i padroni di casa sono passati in vantaggio, poi nel secondo siamo riusciti a fare di più la partita e alla fine abbiamo trovato il pareggio: un premio ai nostri sforzi e la conferma delle forti qualità caratteriali di questa squadra”. Paolelli parla del suo avvio di stagione abbastanza complicato vista la scelta di mister Mauro Venturi di affidare la coppia centrale difensiva al duo Sossai-Santoni: “Innanzitutto voglio ringraziare la società, lo staff tecnico e i compagni perché sono reduce da un grave infortunio al crociato e qui tutti mi sono sempre stati vicini. Il mister ha fatto le sue scelte per una serie di considerazioni e le rispetto, anche se ovviamente ogni giocatore vorrebbe avere più spazio possibile. In ogni caso cerco di farmi trovare pronto quando c’è bisogno del mio contributo come accaduto domenica scorsa”. Nel prossimo turno il “Pio XII” si vestirà con l’abito dei momenti migliori visto che è in programma l’incrocio con l’attuale capolista Monterosi, tornata a +2 sui castellani in virtù dei risultati dell’ultimo turno: “E’ una partita che dà grandi stimoli, ma noi la prepareremo come tutte le settimane con il pensiero di provare a vincere – dice Paolelli – Conosciamo tutti il valore del Monterosi che probabilmente è la squadra favorita per la vittoria finale, ma noi siamo convinti di poterci giocare le nostre carte e daremo tutto per fare una grande partita”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Sport

Atletico Montecompatri (calcio, II cat.), finalmente vittoria. Iacchetti: “Spero ci dia entusiasmo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Monte Compatri (Rm) – Al sesto tentativo l’Atletico Montecompatri ha fatto centro. La squadra castellana, neopromossa in Seconda categoria, ha finalmente conquistato la sua prima vittoria: è accaduto domenica nel match interno giocato contro il Città di Cave al “Francesca Gianni” di San Basilio per l’indisponibilità dell’impianto di Monte Compatri. I ragazzi di mister Daniele Nardi si sono imposti per 2-1 grazie alle reti di Armando Tulletti su calcio di rigore e a quella decisiva di Daniele Iacchetti a circa venti minuti dal termine: “Siamo andati molto bene nella prima mezzora quando abbiamo fatto la partita e costretto l’avversario nella sua metà campo – commenta il match winner – Poi, come spesso ci è capitato anche in precedenza, ci siamo un po’ abbassati e gli ospiti hanno preso campo. Siamo andati in vantaggio su rigore, poi anche loro ne hanno fallito uno prima di trovare il pareggio nel secondo tempo ancora su un tiro dal dischetto, in questo caso più dubbio. Ma a quel punto non abbiamo mollato e sono riuscito a segnare il gol della vittoria sfruttando un assist di Nardella. Una vittoria che ci voleva proprio”. Arrivata, tra l’altro, col suo primo gol stagionale e da giocatore dell’Atletico Montecompatri, visto che Iacchetti stava al Colonna ed è uno dei pochi “volti nuovi” del gruppo di Nardi. “La dedica del gol è per la mia ragazza Greta, per la mia famiglia e per tutta la squadra che mi ha accolto molto bene. Sono venuto qui su suggerimento di Bordi con cui ho giocato per tanto tempo assieme”. Il centrocampista offensivo classe 1994 parla degli obiettivi stagionali dell’Atletico Montecompatri: “Essendo una neopromossa, dobbiamo pensare ad una tranquilla salvezza. Ma ragioniamo partita dopo partita senza fare programmi a lungo termine”. Nel prossimo turno la squadra castellana sarà impegnata sul campo del Gallicano: “Trasferta ostica contro una formazione spigolosa dove gioca Cacciapuoti, un attaccante che conosco bene. Faremo la nostra partita provando a dare continuità al successo di domenica scorsa che spero ci dia entusiasmo e serenità” conclude Iacchetti.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it