Connect with us

Sport

RUGBY: CERIMONIA A AUCKLAND PER RICORDARE JONAH LOMU

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura < 1 minuto A prendere la parola è stato il governatore neozelandese, Sir Jerry Mateparae, il quale ha lodato «il coraggio, la determinazione e l'umiltà» di Lomu

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Redazione

Centinaia di persone hanno voluto rendere omaggio oggi a Auckland a Jonah Lomu, la leggenda del rugby neozelandese scomparsa 10 giorni fa per una crisi cardiaca all'età di 40 anni. In occasione della Aho Faka Famili, il giorno della famiglia, nel quartiere di Manukau si sono riuniti parenti e amici del campione degli All Blacks, molte le persone vestite col tradizionale abito tongano. A prendere la parola è stato il governatore neozelandese, Sir Jerry Mateparae, il quale ha lodato «il coraggio, la determinazione e l'umiltà» di Lomu di fronte alla moglie Nadene e ai due figli Brayley e Dhyreille vestiti con la maglia numero 11 indossata dal padre in Nazionale.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sport

Frascati Scherma: Alice Volpi bissa in Coppa del Mondo, Palumbo e Garozzo si piazzano quinti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Ha iniziato il suo percorso internazionale stagionale con una grinta incredibile. Alice Volpi, fiorettista senese che ormai da tempo si allena al Frascati Scherma, ha vinto la seconda prova consecutiva di Coppa del Mondo: dopo il successo a Saint Maur (in Francia), la forte azzurra ha bissato anche a Poznan (in Polonia) nello scorso fine settimana. Una prestazione perfetta, culminata con la vittoria in finale sulla canadese Harvey per 15-10. Molto positive anche le prove di Francesca Palumbo (quinta) e Camilla Mancini (decima), più indietro Maria Marino (46esima) e Ana Beatriz Di Rienzo Bulcao (85esima). Nella prova a squadre, solo quinto posto per il Dream Team azzurro con Volpi e Palumbo assieme a Favaretto e Cipressa. Buone notizie anche da Parigi dove si è disputata la prova maschile: Daniele Garozzo ha chiuso al quinto posto con Guilherme Toldo 17esimo, Carlos Llavador 28esimo, Michael Siess 46esimo, Guillaume Bianchi 52esimo, Damiano Rosatelli 57esimo, Nicolas Marino 87esimo, Cedrik Serri 92esimo e Ignacio Breteau 136esimo. Ad impreziosire la prova francese c’è stato il successo della squadra italiana che vedeva la presenza di Garozzo e del debuttante Bianchi oltre che di Foconi e Marini. Tappa di Coppa del Mondo anche per sciabolatori e sciabolatrici a Tiblisi (in Georgia): il miglior piazzamento è stato quello di Michele Gallo (42esimo), tra le donne Chiara Mormile 43esima (e poi anche quinta nella prova a squadre) e Lucia Lucarini 71esima.
Rientrando in Italia, tanti piazzamenti anche nella seconda prova di qualificazione Cadetti che si è tenuta a Terni: nella sciabola vittoria per Edoardo Reale, poi qualificati ai campionati italiani anche Valerio Reale (17esimo), Andrea Roussier Fusco (22) e Tiziano Tomassetti (30). Più indietro Matteo Ottaviani (40), Ludovico Cicconi (54), Matteo Miucci (86), Emilio Dal Bianco (97) e Niko Gatta (100). Tra le ragazze qualificate Valeria Fondi (decima) e Sofia Giammarioli (undicesima), più indietro Sofia Oggiano (53) e Francesca Porzio (71). Quattro qualificate anche nel fioretto vale a dire Mariavittoria Berretta (ottima sesta), Alice De Belardini (nona), Nicole Capodicasa (16) e Beatrice Orabona (30). Al momento fuori Arianna Sola (43), Rebecca D’Angelo (51), Elena Di Stasi (54) e Flavia Landi (62). Tra i ragazzi qualificati Pedro Greco Montagna (20), Carmine Gara (31) e Adriano Genovese (42), mentre al momento sono out Emanuele Berardi (65), Ludovico Genovese (103), Alessandro Casavecchia (108), Alessio Piermattei (110), Giulio Mancini (119), Ruben D’Angelo (119), Giulio Mancini (123), Zefyros Antoniou (125), Roele D’Angelo (128), Tommaso Coni (137), Riccardo Bruschi (139) e Leone Mendizabal (140). Per tutti gli atleti che non si sono qualificarsi ai campionati italiani di categoria dopo queste due prove, ci sarà una ulteriore gara di qualificazione con la Coppa Italia Cadetti.

Continua a leggere

Calcio

Cynthialbalonga (calcio, serie D), Tiozzo: “Ho lavorato tanto sulla testa di questi ragazzi”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Genzano (Rm) – Da quando è arrivato lui, la Cynthialbalonga ha cambiato passo. Mister Luca Tiozzo è stato autore di un ottimo bottino nelle dieci gare di campionato della sua gestione in cui i castellani hanno racimolato venti punti, piazzandosi (in questo specifico tratto di stagione) solo alle spalle di Torres e Giugliano (23 punti) e del Team Nuova Florida (22). “Ma pensando alle sconfitte contro la Vis Artena e soprattutto quella rocambolesca contro il Carbonia, le cose potevano andare anche meglio. Va detto che il k.o. contro la formazione sarda, arrivato pure in extremis con un gol chiaramente irregolare, ci ha fatto toccare il fondo e ci ha dato la spinta per reagire immediatamente, tanto che nel turno successivo abbiamo vinto ad Aprilia. Non penso di aver fatto cose eccezionali, ma ho cercato di lavorare sulla testa dei ragazzi con cui ho provato a stabilire un rapporto di forte empatia. L’obiettivo, ora, è di cercare di fare il massimo e magari centrare un posto nei play off”. La Cynthialbalonga è ferma ormai dallo scorso 19 dicembre, visto che la successiva gara pre-natalizia col Real Monterotondo Scalo è saltata così come il “tormentato” sedicesimo di finale di Coppa Italia contro il Castelnuovo Vomano, in programma lo scorso 5 gennaio. “In questo periodo non ci siamo allenati a ranghi completi, ma chi lo ha potuto fare ha lavorato intensamente perché bisogna arrivare preparati alla seconda parte di stagione”. Che il club azzurro affronterà con due rinforzi importanti, ovvero il centrale difensivo albanese Syku e l’esterno offensivo (o trequartista) argentino Bolò: “Due giocatori straordinari dal punto di vista tecnico e umano che potranno darci una grossa mano. Il secondo era reduce da un piccolo problema muscolare che ora ha superato. Sono contento della rosa che ho a disposizione, ma sono certo che la società rimarrà vigile sul mercato qualora capitasse un’opportunità”. La formazione castellana è pronta alla ripresa che, salvo nuovi rinvii, dovrebbe vedere la Cynthialbalonga impegnata domenica sul campo della capolista Giugliano: “La Lnd, al momento, non ci ha dato indicazioni contrarie, quindi ci stiamo preparando per il duro e affascinante match coi campani”.

Continua a leggere

Calcio

Ssd Colonna (calcio, I cat.), il neo tecnico è Di Julio: “Questa società ha ambizioni importanti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Colonna (Rm) – La Prima categoria della Ssd Colonna inizierà la seconda parte di campionato con un nuovo tecnico. Dopo la separazione con Luca Esuperanzi, la panchina è stata affidata a Dino Di Julio che fino all’anno scorso guidava la Roma VIII in Promozione dopo aver vinto con i capitolini proprio un campionato di Prima categoria. “Avevo ricevuto alcune proposte, anche in categorie superiori, ma non erano state convincenti – spiega Di Julio – Quando è arrivata quella del Colonna l’ho subito presa in considerazione: ho parlato con Roberto Muzzi, responsabile dell’area tecnica della New Energy (che da quest’anno ha dato un forte impulso all’attività societaria del Colonna, ndr), e ho capito presto ciò che questo club sta tentando di costruire. Non è stato un passo indietro tornare in Prima perché questa società ha ambizioni importanti, non solo per questa annata”. L’allenatore, che fino a poco tempo fa aveva lavorato soprattutto nel settore giovanile, ora è concentrato sulle prime squadre: “L’esperienza con la Roma VIII è stata importante, purtroppo dopo aver cominciato bene l’anno scorso in Promozione il club capitolino non ha proseguito il suo percorso e quest’anno mi sono trovato senza squadra”. Da qualche giorno Di Julio sta facendo la conoscenza della nuova squadra: “Ne ho parlato col direttore sportivo Gianluca Cippitelli che l’ha costruita ed è fortemente convinto del valore di questa rosa. In allenamento ho visto valori importanti sia dal punto di vista tecnico che caratteriale e sono curioso di vedere il comportamento di questi ragazzi durante le gare ufficiali. L’ultima gara è stata giocata il 19 dicembre e probabilmente ora riprenderemo il 30 gennaio e il 6 febbraio coi recuperi prima di tornare a giocare le gare di campionato programmate dal 13 febbraio. Questa lunga sosta a metà stagione potrebbe essere un problema, ma riguarderà tutti. Cercheremo di fare il massimo per essere protagonisti fino in fondo”.

Continua a leggere

I più letti