Connect with us

Sport

Serie A2 femminile, F&D Waterpolis che riparte. Il presidente Perillo: “Possiamo dire la nostra ”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Serie A2 femminile, F&D Waterpolis che riparte. Il presidente Perillo: “Possiamo dire la nostra”

Domenica 26 gennaio alle ore 15.00 all’Evolution Fit Village di Lariano comincia il campionato di Serie A2 femminile. La compagine veliterna e larianese dell’F&D Waterpolis affronterà i Castelli Romani, matricola in questo girone, dopo la cocente delusione della retrocessione dalla A1 lo scorso anno. Molte cose sono cambiate, sia a livello tecnico-tattico che societario, e il presidente Francesco Perillo ripercorre la strada fatta in vista dell’inizio del torneo che vede la squadra di mister Di Zazzo tra le favorite per il ritorno in massima serie.

Presidente Perillo, dopo i duri allenamenti e la conferenza stampa, adesso la parola passa al campionato. Come vedi la tua squadra ai nastri di partenza di questa stagione? Che clima senti intorno al gruppo?

Il clima è buono, tranquillo, vedo la squadra che si impegna e lavora duramente per raggiungere un buono stato di forma. Sicuramente potremo dire la nostra, poi vedremo dove arriveremo.

Anche in conferenza l’F&D Waterpolis non si è nascosta e l’obiettivo sarà quello di ritrovare subito la massima serie perduta lo scorso anno per una serie di circostanze sportive e non che non hanno aiutato il cammino del team nonostante le buone prestazione. A tal proposito, ti sei fatto un’idea del girone e delle avversarie? Con chi sarà la corsa alla promozione, considerando sempre le incognite del caso?

Sinceramente non conosco bene le altre squadre del girone visto che lo scorso anno eravamo in A1 e abbiamo perso un po’ di confidenza con la Serie A2. Sulla carta sembrerebbe che nel nostro raggruppamento le squadre che potranno dire la loro siano Torre del Grifo Catania, con un viaggio molto duro per andare in trasferta da loro, Acquachiara, Tolentino e Flegreo, di cui si parla bene e che pare abbiano velleità di promozione. Lasciamo aperta la porta alla sorpresa che potrebbe sempre esserci, come ad esempio il Cosenza. Noi puntiamo al podio e i play off saranno un’incognita perché conosciamo ancor meno il livello del girone Nord. Ad oggi è impossibile ogni tipo di pronostico.

Alla guida della prima squadra quest’anno c’è mister Daniele Di Zazzo, una scelta tecnica importante per dare continuità al lavoro che svolgerà in collaborazione con mister Danilo Di Zazzo?

Senza dubbio la scelta di Daniele Di Zazzo è stata voluta e naturale, vista anche la salute di Danilo Di Zazzo, che fortunatamente sta collaborando in pianta stabile tornando operativo e collaborando in maniera seria e assidua. Per Daniele è la prima chance con una squadra così importante e mi auguro possa far bene da subito.

C’è anche un nuovo acquisto che avete avuto modo di vedere all’opera in queste settimane, Carrasco. Come si è integrata la classe ’97 nel gruppo e quali aspettative riponete, come società, su di lei?

La ragazza straniera è un’incognita, l’abbiamo presa studiando diversi video dei recenti mondiali e sapevamo fosse la migliore nel roster cubano, pur non essendo Cuba una nazionale di prima fascia nella pallanuoto femminile. La ragazza è dotata e fisicamente pronta, la abbiamo vista giocare in questi giorni e ci potrà dare un apporto maggiore in termini di realizzazioni visto che è un’attaccante. Ci auguriamo che possa crescere insieme a noi durante questa stagione rivelandosi una pedina vincente. Abbiamo preferito puntare su un nome non di grido ma su una giovane che potesse inserirsi con umiltà e mettersi a disposizione nostra, come noi possiamo metterci a sua disposizione. Il campo ci dirà se abbiamo avuto ragione.

Esordio con un derby con i Castelli Romani nella piscina di casa dell’Evolution Fit Village: stimolo in più o insidia maggiore?

La prima partita è sempre la prima partita e nasconde per forza insidie. I Castelli sono una squadra giovane appena promossa dalla B, ma non significa che verranno da noi per fare la vittima. È un derby e ce ne saranno altri, forse questo è il meno sentito vista la loro assenza dal palcoscenico da qualche anno. Hanno ripreso da poco le attività e questa fame di derby potrebbe essere favorevole per loro. Per noi sarà il battesimo e ci auguriamo che si possa vincere come da pronostico.

Che messaggio vuoi mandare alla squadra, quest’anno composta anche da molte giovani oltre che da più esperte giocatrici di livello, in vista della gara di domenica?

Voglio fare un grandissimo in bocca al lupo a tutte le nostre ragazze, dire loro di crederci sempre come siamo noi a credere al progetto che vede in acqua tante giovani. Mentre lo scorso anno le nostre giovani, molto valide, hanno trovato meno spazio per via di tante motivazioni dovute alla A1 quest’anno avendo ripreso una categoria inferiore abbiamo scelto di dare loro spazio. Se lo meritano e potranno riportarci nella massima serie perché le loro doti sono indiscusse e di conseguenza siamo convinti che la scelta possa essere vincente anche per il futuro.

Commenti

Calcio

Bellegra (calcio, I cat.), Quaresima va oltre la sconfitta: “Ce la giochiamo fino alla fine”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Bellegra (Rm) – Dopo un’impressionante striscia di undici vittorie consecutive, il Bellegra si arrende in casa alla Magnitudo. La squadra romana vince per 2-0 e “consegna” il primato del girone F di Prima categoria al Villa Adriana. “E’ stata una partita un po’ particolare – spiega il tecnico bellegrano Vinicio Quaresima – Nel primo tempo abbiamo creato diverse occasioni da gol, ma non siamo riusciti a sbloccare il risultato. Nella ripresa abbiamo provato ancora, ma un’ingenuità difensiva ha causato il vantaggio ospite. Gli avversari hanno fatto una partita molto accorta dal punto di vista difensivo e hanno accentuato giustamente questo atteggiamento dopo la rete del vantaggio. In pieno recupero, poi, è arrivata la rete del raddoppio”. L’allenatore del Bellegra parla della reazione della squadra: “In settimana ho visto i ragazzi tranquilli e vogliosi di rialzarsi immediatamente, cercheremo di ripartire dal match di Valmontone”. Una gara insidiosa quella sul campo dei lepini: “Sono una buona squadra e all’andata ci misero in difficoltà, ma proveremo a tornare alla vittoria per ripartire”. C’è da dire che il Bellegra non era certamente partito per fare una stagione di questo tipo: “Ma ora siamo in ballo e vogliamo ballare – dice Quaresima – Il girone è aperto ad ogni soluzione e dalla lotta non escluderei nemmeno la Semprevisa che è quarta in classifica, oltre all’Atletico Colleferro terzo. Sono certo che ci giocheremo le nostre carte fino alla fine e che questa situazione di incertezza durerà fino in fondo”. Una sconfitta, d’altronde, non può certo cancellare il cammino straordinario del gruppo di Quaresima: l’allenatore, tra l’altro, sta vivendo la sua prima esperienza da tecnico “puro” di prima squadra dopo aver allenato la Juniores regionale a Paliano nella passata stagione e aver guidato la Sanvitese da “player manager” in precedenza. “Siamo tutti soddisfatti del lavoro fatto dai nostri ragazzi. Ora il campionato entra nella fase decisiva e noi vogliamo continuare ad essere protagonisti”.

Continua a leggere

Calcio

Ssd Roma VIII (calcio, Under 19 prov.), Mancuso: “A Montesacro non sarà una gara facile”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – L’Under 19 provinciale della Roma VIII è pronta per il primo degli esami “importanti” che la attendono da qui alla fine della stagione. La squadra di mister Massimiliano Mancuso sarà ospite del Futbol Montesacro quarto della classe e l’allenatore capitolino avvisa i suoi ragazzi: “Sarà una gara complicata. E’ vero che all’andata vincemmo per 6-2 e che da allora i nostri prossimi avversari hanno “accusato il colpo” perdendo qualche punto in classifica, ma ci attende una partita difficile su un campo piccolo. Ci sarà da battagliare e dobbiamo farci trovare pronti, anche perché dovremo verificare le condizioni di alcuni ragazzi mentre qualcun altro è già sicuramente fuori causa. Giocare per il pareggio? Non dipende dall’avversario, è proprio un tipo di mentalità che non mi appartiene: le mie squadre devono scendere in campo sempre per vincere, poi ovviamente bisogna vedere come si sviluppano le partite”. Nell’ultimo turno la squadra di Mancuso ha inflitto un pesante 5-0 interno al Villa Adriana: “Nella prima frazione siamo andati presto sul doppio vantaggio con le reti di Spissu e Villa e a quel punto la squadra ha un po’ calato la concentrazione, come le accade quando c’è di fronte un avversario di caratura inferiore. All’intervallo ho chiesto ai ragazzi di tornare a spingere e nella ripresa sono arrivate tre reti di Zampilloni per il rotondo 5-0 finale”. Proprio quest’ultimo è uno dei ragazzi nel giro della Prima categoria: “E’ sicuramente una soddisfazione per il sottoscritto e per il dirigente Gabriele Gramiccia che è fondamentale per il nostro gruppo. I ragazzi devono credere ancor di più nelle loro possibilità, sono convinto che più di qualcuno di loro possa essere giocatore da Prima categoria e Promozione”. Intanto l’Under 19 provinciale della Roma VIII ha cinque punti di vantaggio sull’Atletico Zagarolo, unica squadra che “tiene botta” visto che il distacco sul Castelverde terzo è salito a dieci punti: “Vorremmo arrivare allo scontro diretto con i secondi mantenendo quantomeno l’attuale margine. Bisognerà mantenere alta la concentrazione nelle prossime partite e continuare a impegnarsi durante gli allenamenti” conclude Mancuso.

Continua a leggere

Sport

Atletico Lodigiani (calcio, Under 14 reg.) in vetta, Mastropietro: “Girone incerto fino all’ultimo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – L’Under 14 regionale dell’Atletico Lodigiani ha completato la sua rimonta. I ragazzi di mister Fernando Mastropietro hanno battuto 4-1 il Colleferro in campo esterno e, stante la caduta della Lupa Frascati in casa del Ponte di Nona e il pareggio esterno dell’Atletico 2000 con il Certosa, sono balzati in vetta alla classifica. Dopo una lunga striscia di risultati utili, dunque, l’Atletico Lodigiani è al comando quando mancano da giocare dieci turni di campionato: “Questo girone presenta squadre di qualità molto alta – sottolinea Mastropietro – Al di là delle primissime, ci sono diverse compagini che possono contare su allenatori validi e su alcuni elementi di alto spessore tecnico, quindi ogni partita presenta delle insidie come dimostrato nell’ultimo turno”. La formazione capitolina ha superato “indenne” l’esame di Colleferro grazie ad una tripletta di Sow nel primo tempo e al gol di Condello nella ripresa. “I ragazzi sono stati molto bravi a cominciare la gara con il giusto atteggiamento. Venivano dalla pesante vittoria nello scontro diretto contro l’Atletico 2000, ma in realtà non c’è stato bisogno che io facessi il “pompiere”: hanno dimostrato grande maturità e si sono allenati con la stessa serenità di sempre. A Colleferro hanno messo in pratica delle cose su cui avevamo lavorato in allenamento: mi è rimasto nella testa, ad esempio, un movimento di Alesi a entrare dentro al campo, esattamente come gli avevo chiesto di fare in settimana. La cosa più bella per un allenatore è lasciare qualcosa ai propri ragazzi dal punto di vista dell’educazione e dell’eredità sportiva”. Questa settimana il gruppo dovrà superare un nuovo esame: quello di allenarsi come neo capolista del girone: “Sono abbastanza tranquillo perché, come detto, i ragazzi hanno dimostrato di essere molto lucidi a livello mentale. Sono concentrato sul lavorare sugli errori commessi e sul rimarcare le cose positive viste nell’ultima partita”. Nel prossimo turno l’Atletico Lodigiani ospiterà il Città di Anagni, ottavo della classe e in questo momento in una tranquilla posizione di classifica: la voglia di allungare la striscia positiva e tenersi stretta la vetta è forte.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Febbraio: 2020
L M M G V S D
« Gen    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it