Connect with us

Esteri

SHOCK: L'ISIS PRONTA A UCCIDERE LA REGINA ELISABETTA SABATO 15 AGOSTO

Clicca e condividi l'articolo

Gli estremisti volevano far esplodere una micidiale bomba durante un evento pubblico

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Redazione

Londra – Una notizia che ha lasciato tutti con una reale consapevolezza di quanto siano vicini i terroristi dell'Isis. Addirittura jihadisti britannici progettavano un attentato a Londra per uccidere la regina Elisabetta sabato 15 agosto alle celebrazioni per l'anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale. Lo rivela il Daily Mail che parla di una corsa contro il tempo della polizia e dell'MI5, l'ente per la sicurezza e il controspionaggio del Regno Unito, per sventare il piano orchestrato dai vertici Is in Siria.

Gli estremisti volevano far esplodere una micidiale bomba fatta con una pentola a pressione. Il piano prevedeva infatti l'uso di un dispositivo simile a quello utilizzato per l'attentato alla maratona di Boston del 2013 che provocò tre morti e oltre 260 feriti.

Fonti hanno riferito al quotidiano che la minaccia specifica nei confronti della Regina ha portato a una revisione d'emergenza dei dispositivi di sicurezza per gli eventi del prossimo fine settimana. Anche altri membri della famiglia reale, tra cui il principe Carlo, sono ritenuti, secondo i rapporti di intelligence, obiettivi possibili.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Esteri

Trump vuole comprarsi la Groenlandia ma il Governo Danese frena: “Non è in vendita!”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

“La Groenlandia non è in vendita”: così con una dichiarazione ufficiale riportata dai media americani il governo danese commenta quanto scritto dal Wall Street Journal, secondo cui il presidente americano Donald Trump sarebbe interessato a comprare l’isola.
“Siamo comunque aperti al business”, aggiunge però il governo danese con un tweet del ministero degli esteri di Copenaghen, in quella che alcuni leggono come un’apertura verso eventuali investimenti dagli Stati Uniti in Groenlandia, soprattutto sul fronte del turismo. Sull’isola gli Usa sono stati presenti nel tempo con alcune stazioni meteo ed alcune postazioni militari risalenti alla seconda guerra mondiale. Attualmente c’è una grande base militare, la Thule Air Base, che rappresenta l’installazione militare americana più a nord, non lontano dal Circolo Polare Artico.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Esteri

Vacanza regale: 100 mila euro per soggiornare a Ibiza dal 6 al 12 agosto. Polemiche dei britannici

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Per la loro settimana di vacanza a Ibiza con il piccolo Archie, Meghan Markle e il principe Harry non hanno badato a spese: tra location di lusso, volo privato e security, si calcola una cifra che si aggira intorno ai 100mila euro. Niente di strano per una coppia vip, peccato che nel loro caso si tratti di soldi pubblici. La cosa non è piaciuta per niente ai contribuenti britannici, e i duchi di Sussex sono stati travolti dalle critiche.

La cifra esatta per il soggiorno dal 6 al 12 agosto alle Baleari è top secret, ma i media del Regno Unito hanno fatto i conti in tasca alla coppia reale. Il costo della villa lontana da occhi indiscreti sarebbe da valutare sui 50mila euro, a cui vanno aggiunti i 21mila per il jet privato (come riporta il “Daily Mail”) e le spese per le numerose guardie del corpo, sia britanniche che spagnole. I sudditi di Sua Maestà sono andati su tutte le furie, stanchi ormai dei capricci dell’ex attrice.

Ma non sono gli unici a non aver apprezzato l’iniziativa della coppia: anche dal fronte ambientalista sono arrivati giudizi aspri su Harry e consorte. La loro colpa sarebbe, in questo caso, quella di non aver pensato all’inquinamento che avrebbe prodotto l’aero privato per portarli a destinazione: un vero scivolone, per loro che si sono sempre professati così sensibili al problema dei cambiamenti climatici.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Esteri

Kashmir, allarme terrorismo: evacuati 20 mila turisti per paura attentati

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Circa 20mila persone, tra turisti e pellegrini, sono stati evacuati dalla zona sacra del monte Amarnath, in Kashmir, per via di un’allerta sicurezza.
La decisione senza precedenti è stata presa dal governo locale sulla base di informazioni di intelligence a proposito di minacce terroristiche che avrebbero come bersaglio proprio i pellegrini.

Le persone evacuate sono state fatte confluire nella capitale Srinagar grazie a decine di autobus speciali. Da lì poi ripartiranno verso destinazioni più sicure.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it