1

Sicurezza stradale, Fabio Bergamo lancia “Safety for Bikers”

Fabio Bergamo – scrittore impegnato da molti anni sul fronte della sicurezza stradale, con una serie di utili proposte giunte a settembre di quest’anno in Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati – lancia un nuovo ed interessante progetto dedicato alla sicurezza degli utenti a due ruote, dal nome “Safety for Bikers”.

La piattaforma da cui prende vita l’iniziativa è il nuovo sito internet da Lui creato dal titolo “Iosonobellezza”: un viaggio alla scoperta della Bellezza (del perché della sua esistenza) il cui senso giunge all’osservatore attraverso il variegato mondo della natura e le multiformi opere creative dell’uomo.

Citiamo qui, inoltre, alcune delle sue proposte ai fini della sicurezza stradale – utili a tutti gli utenti della strada, ma in particolare a quelli più vulnerabili come motociclisti, ciclisti e pedoni: la guida in massima prudenza col pannello integrativo “Rischio Elevato”; il segnale orizzontale “Indicatore di Tenuta del Margine Destro” che ricorda ai conducenti di mantenere la destra; la Revisione della Carrozzeria delle auto col bonus riparativo per i conducenti virtuosi; la precedenza ai pedoni anche fuori le strisce pedonali all’interno dei centri abitati ed ancora l’obbligo, in tutti i casi, per il conducente di attivare le quattro frecce, lasciando altresì una distanza minima tra il suo veicolo ed il pedone/ciclista che attraversa la strada; il “veicolo guardiano” per la sicurezza dei ciclisti in gruppo; alcune nuove definizioni oggi mancanti all’art. 3 del CdS; il libretto dedicato agli utenti deboli dal titolo “Fenomenologia del pedone” destinato alle autoscuole ed ai semplici lettori; ha realizzato un video sulla sicurezza stradale dei bikers, disponibile liberamente su Youtube dal titolo “La Consapevolezza del pericolo stradale”, ed ancora vari scritti e articoli per la educazione stradale, pubblicati su riviste specializzate, numerosi giornali cartacei ed oltre 430 giornali online.

È autore anche di una poesia dedicata alla legge dal titolo “L’Abbraccio Materno della Legge”, conservata nel Duomo di Ravello, in Costiera Amalfitana, che tradotta in francese è giunta in Africa, ai bambini del Benin e del Mali, e presto sarà tradotta in altre lingue per altre destinazioni del Mondo. Sua è anche l’esatta definizione del Diritto, costruita in un solo periodo grammaticale, che troverete insieme a tante altre nella pagina di presentazione del sito (in essa è chiaramente spiegato il profondo ed ineludibile legame che sussiste tra l’Essere Umano e la Bellezza) e che lasciamo qui in anteprima ai nostri lettori:

Cos’è il Diritto

Con il termine Diritto si intende l’insieme delle conoscenze teoriche (acquisizione delle discipline da esso regolate e comprensione di esso da un punto di vista storico, filosofico, comparativo, ecc..) e degli strumenti di attuazione (fonti di cognizione e fonti di produzione), definibili appunto giuridici, atti alla costituzione di un impianto di regole (ordinamento giuridico) aventi la funzione di rendere stabile, nel tempo, l’ordine sociale, instaurando, allo scopo, un corretto equilibrio tra interesse pubblico (di cui è titolare la collettività), e interesse privato (di cui è detentore il singolo individuo), all’interno di un gruppo di consociati costituitosi al fine a cui esso, ossia il Diritto, è destinato, che è la Giustizia in quanto concreta e definitiva espressione della Legalità mediante la Legge.

Fabio Bergamo