Connect with us

Frosinone

SORA: TUTTI PAZZI PER LA MOSTRA DI MICHELE ROSA

Clicca e condividi l'articolo

Visitabile fino al 30 settembre è stata allestita con cura e stile, presso il Museo Civico della Media Valle del Liri, in Piazza Mayer Ross

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Sora (FR) – È stata inaugurata, e sarà possibile visitarla fino al 30 settembre, la mostra del pittore sorano Michele Rosa, allestita con cura e stile, presso il Museo Civico della Media Valle del Liri, in Piazza Mayer Ross a sora in provincia di Frosinone. L’iniziativa rientra nel ricco programma stilato dall’Assessore alle Politiche Culturali Andrea Petricca e dalla Direttrice del Museo Civico Dott.ssa Manuela Cerqua che hanno ideato una serie di mostre d’arti visive contemporanee: scultura, pittura, istallazioni, fotografia, video- arte e tantissimo altro.

La mostra di Michele Rosa è incentrata sulle contraddizioni della nostra società, orientata alla produzione ed al consumo selvaggio. Pittura enigmatica di non facile comprensione sul valore di ciò che è problematico e misterioso nel dramma esistenziale attuale. Il vivo interesse per gli assetti sociali e psicologici della condizione umana è espresso mediante la manipolazione delle caratteristiche singolari del monotipo. Utilizzo del colore come agente creativo, valendosi soprattutto del potere trasformativo del gestuale per rispecchiare lo stato emozionale dei soggetti. Le composizioni sono piene di colori da richiedere un aggiustamento mentale ed oculare. In ogni caso la loro complessità allettante emerge soltanto dopo attente osservazioni. Questa luminescenza non rivela subito i dettagli ma seduce l’osservatore mediante la creazione di una scena in cui forma e significato oscillano. Attraverso astrazioni coloristiche, il figurato non ha più senso di essere, prevalgono sensazioni del pensiero che si lascia afferrare sul divenire delle cose. Un’astrazione che non corrisponde al significato radicale del termine poiché conserva riferimenti formali anche di penetrante suggestione emotiva per esaltarne possibilità plastiche, materiche, gestuali, signiche e dinamiche.

“Cerco di suggerire entro l’astrazione del piano uno spettacolo che sia per via illusoria il più vicino al mio pensiero ed alle mie considerazioni– dichiara Michele Rosa – Affronto sulle superfici pittoriche la fatica di essere uomo, uso l’esperienza come criterio per chiedermi dei molti problemi: quale significato ha il sacrificio di tante vite negli scenari di guerra del mondo? Nei miei lavori metto al centro l’uomo per far rivivere l’amore e la speranza. Dipingo l’uomo non come individuo isolato ma come essere razionale che ama la diversità e la convivenza pacifica, la ricerca faticosa della verità, l’accettazione del proprio limite. La mia pittura si presenta come arte diversa, insofferente di ogni schema prestabilito o ereditato dal passato, ma esperienza in atto: espressività del mio modo di comunicare”.

Frosinone

Paliano, una giornata ecologica di pulizia dei boschi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PALIANO (FR) – I cittadini palianesi questa mattina sono tornati in campo per un’altra giornata ecologica che ha visto interessate le zone di Bosco Castello l’area fluviale Mola dei Piscoli.

L’iniziativa, promossa dall’Assessorato al Servizio Rifiuti Solidi Urbani, è ormai un appuntamento costante per la città di Paliano, un momento fondamentale per ritrovarsi, condividere un gesto di grande civiltà e diffondere una cultura ecosostenibile, attraverso il rispetto e la cura per l’ambiente.

Il Sindaco Domenico Alfieri: «Grande soddisfazione per la riuscita di questa giornata ecologica, il cui risultato dà il senso della partecipazione dei cittadini e delle associazioni al progresso civile del Comune. In un momento in cui l’attenzione dei cittadini verso la sostenibilità è alta, ritengo fondamentale un’iniziativa come questa, che dimostra il grande ruolo che può avere il singolo nella tutela del bene pubblico e la forza che può avere una comunità nel presidiare il suo territorio».

«Una giornata ecologica all’insegna del recupero della materia. Un ringraziamento sentito all’associazione cacciatori “I Briganti” e ai pescatori dell’ASDP S.Andrea e ai privati cittadini che hanno preso parte alla giornata. Un lavoro volto alla separazione di plastica, vetro e ingombranti cha ha permesso di recuperare 35 sacchi di plastica, 8 di vetro e una tonnellata di rifiuti ingombranti. Un ringraziamento anche a un gruppo di cittadini che ha provveduto a bonificare l’area di Mola dei Piscoli e naturalmente all’azienda GEA». Questo il commento dell’Assessore Simone Marucci.

Continua a leggere

Frosinone

Paliano, Natale 2019, cala il sipario sui festeggiamenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PALIANO (FR) – Con la “Tombolissima della Befana” dedicata ai bambini, si sono chiusi ieri, 6 gennaio, i festeggiamenti delle festività natalizie della città di Paliano. Un lungo mese di eventi che, a partire dal giorno dell’Immacolata, si sono susseguiti fino al nuovo anno con l’obiettivo di garantire alla cittadinanza delle occasioni di svago e intrattenimento in grado di soddisfare tutte le fasce d’età.

Eventi realizzati dall’amministrazione comunale e dall’impegno di numerosi altri soggetti e realtà associative presenti sul territorio: la Pro Loco cittadina, l’associazione culturale Palio dell’Assunta & Corteo Storico “Città di Paliano”, i comitati dei Rioni e delle Contrade, i commercianti, la Banda Musicale “Città di Paliano”, gli “Amici Bike”, l’Istituto Comprensivo, la Casa di Reclusione, il consorzio “I Castelli della Sapienza”, la Provincia di Frosinone. Un calendario che è risultato essere quindi il frutto di un lavoro corale, ideato e portato a termine insieme per impreziosire uno dei momenti di festa più sentiti da tutta la comunità palianese.

«I festeggiamenti di questo Natale 2019 – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – hanno rappresentato l’ennesimo banco di prova delle nostre capacità organizzative e di dimostrato quanto sia fondamentale, nelle attività orientate al miglioramento della vita cittadina, il contributo delle istituzioni sovracomunali e delle associazioni. Dietro ogni singolo evento si cela lavoro, dedizione, passione e si rinsaldano quei legami profondi che ci rendono orgogliosi di far parte di questa grande famiglia che è la nostra città».

Come di consuetudine, essendo il Natale la festa per antonomasia dei bambini, numerosi sono stati i momenti indirizzati ai più “piccoli”, coinvolti nella consegna delle proprie “letterine” a Babbo Natale, rappresentazioni teatrali, giochi, spettacoli di magia e illusionismo; tanti appuntamenti, intervallati da eventi pensati anche per le esigenze dei più “grandi” che hanno potuto apprezzare intense serate all’insegna dell’intrattenimento musicale, grazie ai concerti dell’orchestra da camera della Provincia di Frosinone, della Jumpin’ Jive Orchestra, dell’ensemble di clarinetti del conservatorio “Licinio Refice” e dei Cori di Mole, Cappuccini, Sant’Andrea e Sant’Anna, Piccolo Coro Sant’Andrea, Angeli in Coro e Serrone. Spazio anche per lo sport, con la sesta edizione della “Partita del Cuore” in favore della Caritas locale, e alla tradizione dell’arte sacra e profana, con l’allestimento del percorso dei Presepi nel centro storico, la rappresentazione del Presepe Vivente a Santa Maria di Pugliano e le installazioni delle luminarie in Piazza Marcantonio Colonna e nel borgo. In più, mercatini e degustazioni all’aperto dei prodotti tipici del territorio.



Continua a leggere

Frosinone

Frosinone, lite tra due pregiudicati: 37enne spara un colpo alla testa del rivale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FROSINONE – Nella tarda serata di ieri a Frosinone, presso l’area di sosta del bar “Caterina”, in via Tommaso Albinoni, due pregiudicati hanno avuto un violento litigio a seguito del quale uno dei due, un albanese di 37 anni, si allontanava per poi fare immediatamente  ritorno ed attendere che il rivale entrasse nella sua auto, per sorprenderlo e sparargli un colpo di pistola alla testa, riducendolo in gravissime condizioni.

I due stranieri sono entrambi residenti a Frosinone e tutti e due risultano in possesso del permesso di soggiorno.

Il ferito, dopo le prime cure prestate sul posto, è stato trasferito al Policlinico “Umberto I” di Roma, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, che ha permesso l’estrazione del proiettile dal cranio. Attualmente la sua prognosi è riservata.

Subito sono state attivate le ricerche dell’autore del tentato omicidio che, sentendosi braccato, si è presentato spontaneamente presso la sede di questa Questura, confessando la commissione del reato e consentendo il ritrovamento dell’arma utilizzata e poi nascosta. La pistola, da un successivo accertamento, è risultata provento di furto avvenuto a Ceccano lo scorso 8 dicembre. 

Ascoltato nel corso della notte dal P.M. di turno, il Sostituto Procuratore dr. Samuel Amari, in presenza dei difensori di fiducia, ha confermato di essere l’autore del reato attribuendone le motivazioni a contrasti sorti nell’ambito dello sfruttamento della prostituzione nell’area industriale di questo capoluogo.

Il feritore è stato arrestato e condotto presso il carcere di Frosinone. Sono in corso le indagini da parte della Squadra Mobile di Frosinone.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Febbraio: 2020
L M M G V S D
« Gen    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it