Connect with us

Calcio

Sporting Ariccia (Eccellenza, calcio), Trinca: “Vediamo i lati positivi della seconda fase”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Ariccia (Rm) – Si è conclusa la martoriata stagione dell’Eccellenza dello Sporting Ariccia. La squadra castellana ha perso 3-2 nell’ultimo match interno contro il Lavinio Campoverde e mister Eliano Trinca analizza la sfida: “Il primo tempo è stato piuttosto equilibrato, anche se gli ospiti hanno trovato il gol del vantaggio praticamente alla prima occasione. I ragazzi, comunque, hanno reagito bene e Vartolo ha siglato la rete dell’1-1 poco oltre la mezzora. Nel secondo tempo abbiamo avuto un calo di rendimento piuttosto evidente, dovuto un po’ a qualche assenza e un po’ al gran caldo. Il Lavinio Campoverde è scappato sul 3-1, poi Fabiani ha accorciato le distanze e alla fine abbiamo anche creato qualche opportunità per pareggiare senza riuscirci”. Lo Sporting Ariccia ha concluso il “gironcino” di seconda fase all’ultimo posto: “Sicuramente dispiace, ma abbiamo avuto anche qualche problema nel corso di queste nove partite”. Se il risultato sportivo non è stato all’altezza delle aspettative, ci sono stati anche aspetti positivi: “Innanzitutto il grande impegno dei ragazzi e anche l’atteggiamento di molti elementi che si sono messi in discussione come ha fatto Vartolo che ha dimostrato di poter ancora essere un giocatore importante in questa categoria. Ma questo gruppo ha anche messo in luce diversi ragazzi che possono stare in Eccellenza e poi ce la siamo giocata sempre con tutti, senza mai “sbragare” o mollare. Il bilancio finale della stagione, quindi, deve considerare tutti questi aspetti: non è stata un’annata buttata, ma abbiamo comunque costruire qualcosa, anche se sappiamo che c’è tanto da lavorare”. Un discorso che può essere tranquillamente “copiato e incollato” nel tracciare le somme della sua prima stagione da allenatore di Eccellenza: “Un’annata tormentata dalle vicende del Covid, praticamente ne ho fatte dieci insieme – sorride l’allenatore – Scherzi a parte, è stato un campionato particolare che ha aggiunto esperienza al mio bagaglio personale e tecnico”. La chiusura è sul suo futuro: “Innanzitutto ringrazio la società che mi ha sempre dimostrato tutta la sua stima e la sua fiducia, in ogni occasione. Nei prossimi giorni parleremo e prenderemo una decisione”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

La Rustica RRdP (calcio, Eccellenza), Ippoliti: “Il campionato ci chiede di soffrire, siamo pronti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – Il La Rustica RRdP è pronto al debutto nel campionato d’Eccellenza. La squadra del presidente Tonino D’Auria giocherà domenica tra le mura amiche contro il temibile Casal Barriera e il gruppo capitolino vuole subito muovere la classifica. “Affronteremo un avversario valido che nelle ultime stagioni ha fatto molto bene – dice il centrocampista centrale classe 1997 Francesco Ippoliti – Personalmente non l’ho mai affrontato, ma so che è una squadra tosta e allestita per stare nelle posizioni medio-alte della classifica. Probabilmente avrà anche dei tifosi al seguito, ma spero che ci siano anche i nostri sostenitori: nelle prime partite ufficiali di Coppa è venuta tanta gente e sinceramente non mi aspettavo tutto questo interesse attorno a noi. Tra l’altro avremo diverse sfide con squadre limitrofe e quindi ci saranno partite molto sentite: ci servirà il sostegno della gente del quartiere e noi dovremo saperlo alimentare”. Intanto è terminata al secondo turno l’avventura di Coppa Italia dei ragazzi di mister Nunzio Iardino che hanno ceduto di misura (0-1) contro l’Atletico Lodigiani domenica scorsa: “Forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto per quello che si è visto in campo. Loro sono passati in vantaggio con un rigore molto dubbio alla mezzora, successivamente ho sbagliato una ghiotta opportunità per pareggiare i conti e poi nella ripresa abbiamo prodotto qualche altro tentativo per pareggiare, ma non ce l’abbiamo fatta. E’ vero che nessuno ci aveva chiesto di vincere la Coppa, ma ci tenevamo a fare bene e dispiace essere stati eliminati”. L’ex Boreale fa un passo indietro per spiegare i motivi che l’hanno portato al La Rustica RRdP: “Mi ha cercato il presidente D’Auria e ho avuto subito una buona impressione di questa società. Inoltre abito proprio vicino al campo e così ho accettato, conoscendo un tecnico molto preparato come Iardino e un gruppo sicuramente giovane, ma con delle qualità. La formula del campionato ci chiede di soffrire e noi dobbiamo farci trovare pronti: so che dovrò essere un esempio per i ragazzi che sono al primo anno di questa categoria, ma proverò a trasmettere loro ciò che ho imparato nei miei cinque anni di Eccellenza dai compagni più grandi con cui ho giocato”.

Continua a leggere

Calcio

Cavese Academy 1919 (calcio, Under 19), Pulcini: “Vogliamo giocare bene e dare fastidio a tutti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Cave (Rm) – Avrà la responsabilità di guidare la nuova Under 19 provinciale della Cavese Academy 1919, categoria che manca da qualche tempo al club prenestino. Massimiliano Pulcini è pronto a tuffarsi in questa avventura: “Finora abbiamo fatto un paio di sedute a settimana, considerando che il campionato inizierà solamente il prossimo 31 ottobre – dice l’allenatore – Ma da lunedì inizieremo quattro settimane di lavoro “pieno”: la preparazione è fondamentale per costruire una buona stagione”. Il suo gruppo, comunque, porterà avanti soprattutto un lavoro in prospettiva: “La squadra conta su diversi elementi del 2003 e del 2004: nessuno ci ha chiesto di vincere, ma cercheremo di dare fastidio a tutti e soprattutto di proporre un buon calcio. Dobbiamo creare un’identità di squadra e gettare le basi per la prossima annata, oltre che provare a consegnare in futuro qualche ragazzo alla nostra prima squadra”. Pulcini, che ha già allenato a Cave due anni fa e che ritroverà qualche “allievo” dell’epoca, aveva iniziato la stagione sulla panchina dell’Under 19 provinciale del Bellegra nella passata stagione: “Poi le problematiche legate al Covid non ci hanno consentito di proseguire. Quest’anno speriamo di poter cominciare e portare a termine questo campionato in modo regolare”. Oltre che la passione per il ruolo di allenatore, Pulcini è un apprezzato personaggio politico della città e attualmente è consigliere comunale con delega allo Sport. “Fare attività sportiva è fondamentale per i ragazzi, in particolare dopo un periodo così duro come quello che abbiamo vissuto. La Cavese Academy 1919 ha fatto un grandissimo lavoro portando avanti quando di buono fatto in passato dal presidente Compagnoni: vanno fatti i complimenti al neo massimo dirigente Daniele Flavi e a Daniele Giacchè, ma anche al responsabile del settore agonistico e della Scuola calcio Armando Zammarelli: non avevamo mai lavorato assieme, ma quando ci siamo trovati qui c’è stata subito sintonia e siamo riusciti con grande forza a riproporre la categoria Under 19 qui a Cave”.

Continua a leggere

Calcio

Football Club Frascati (Under 16), Campegiani: “Gruppo da completare, ma c’è qualità”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – E’ uno dei volti nuovi dello staff tecnico del Football Club Frascati per la stagione 2021-22. Marco Campegiani, ex allenatore dell’Under 16 della Vivace Grottaferrata, prenderà la medesima categoria anche nel club tuscolano: “Sono stato contattato dal responsabile del settore agonistico Gianfranco Di Carlo, con cui ci conosciamo da tempo. L’accordo è stato rapido e sono molto contento di essere tornato a Frascati”. Una piazza che l’esperto allenatore conosce molto bene: “Sono stato cinque anni alla Lupa Frascati, sotto la presidenza di Paolo Coppitelli. E’ molto positiva per tutto il movimento calcistico la forte collaborazione che è nata quest’anno tra le due società cittadine”. Anche l’impatto col Football Club Frascati è stato più che buono: “Ho trovato una società già pronta dal punto di vista organizzativo e a inizio stagione non è scontato: non ci hanno fatto mancare nulla sin dal primo giorno”. Campegiani si sofferma su una riflessione tecnica sulla sua Under 16 provinciale: “Ho fatto pochi allenamenti con loro e li conosco ancora poco, magari le prime partite amichevoli potranno dare delle indicazioni in più, ma ho notato che qui c’è una buona qualità tecnica complessiva. Conosco la categoria provinciale e so quali possono essere le difficoltà di questo campionato, bisognerà farsi trovare pronti”. Il gruppo a disposizione di Campegiani è ancora in costruzione: “A livello numerico ci manca qualcosa tra qualche infortunio e alcune assenze, ma assieme alla società ci stiamo muovendo per completare l’organico. D’altronde il campionato inizierà il 31 ottobre e dunque non c’è preoccupazione. Non è un caso che abbia scelto di fare allenare i ragazzi tre volte a settimana per cercare di portarli gradualmente in condizione prima dell’inizio delle gare ufficiali”.

Continua a leggere

I più letti