1

ROCCA PRIORA CALCIO, GIOVANISSIMI B A UN PASSO DALLA SEMIFINALE: DOMANI IL RITORNO A MONTEROTONDO

Redazione

Rocca Priora (Rm) – E’ l’ultima selezione del Rocca Priora a giocare gare ufficiali. I Giovanissimi provinciali B di mister Alessandro Moglioni, dopo aver vinto nettamente il proprio girone con un cammino sontuoso, stanno provando a dare l’assalto al titolo di categoria. Sabato scorso si è giocata la gara d’andata dei quarti di finale che ha visto i giovani roccaprioresi ospitare il Monterotondo calcio. «Abbiamo vinto 2-0, ma il risultato ci va stretto per quello che si è visto – sottolinea mister Moglioni – Già nel primo tempo abbiamo realizzato due reti con Bacchiocchi, poi con lo stesso attaccante abbiamo colpito due traverse. Inoltre abbiamo costruito e sciupato alcune altre occasioni da rete e solo nel finale gli ospiti hanno provato a crearci qualche grattacapo. Comunque avevo chiesto ai ragazzi di non subire gol in questa partita d’andata e ci siamo riusciti: il 2-0 è certamente un risultato che ci favorisce in vista della sfida di ritorno». Che si giocherà domani alle ore 17 sul campo degli eretini. «Ce la andiamo a giocare convinti delle nostre possibilità – sottolinea Moglioni -, se dovessimo segnare un gol per il Monterotondo diventerebbe quasi impossibile eliminarci. Tra le due squadre, nella gara d’andata, si è vista una bella differenza non solo dal punto di vista tecnico, ma anche fisico nel senso che strutturalmente gli avversari mi sono sembrati più piccoli dei nostri ragazzi. Dovremo comunque giocare con la massima concentrazione perché a queste finali ci teniamo tanto». Se il Rocca Priora dovesse passare il turno tornerebbe subito in campo nel week-end per disputare la semifinale in gara unica contro la vincente dell’abbinamento tra Città di Cerveteri e Academy Qualcio, mentre la finale per il titolo dovrebbe giocarci il 3 o 4 giugno. «Dai risultati degli altri gironi – dice Moglioni – lo “spauracchio” maggiore è rappresentato dallo Sporting Fiumicino, comunque vogliamo cercare di arrivare fino in fondo al di là degli avversari. Nell’ultima gara di campionato, a Pomezia, abbiamo perso la nostra imbattibilità, ma quel k.o. ci è servito molto perché lo abbiamo rimediato in un momento di stagione “ininfluente” e ci ha dato una maggior carica per evitare di ripetere quegli errori».
 




ROCCA PRIORA, AMARA RETROCESSIONE – IL DS LULLI: «UN PECCATO AVER PERSO LA PROMOZIONE»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Il Rocca Priora ha vissuto un week-end, quello appena trascorso, decisamente poco fortunato. Prima gli Allievi provinciali B di mister Adriano Mari che, pur avendo guadagnato virtualmente la categoria regionale per la prossima stagione, hanno perso ai rigori lo spareggio per il primo posto contro il Cassino giocato sul neutro di Lariano. Poi la Promozione che ha ceduto per 3-0 nel play out sul campo della Pescatori Ostia. «Un primo tempo equilibrato – ha commentato il direttore sportivo Mauro Lulli -, poi un episodio in cui i padroni di casa hanno guadagnato un rigore e la superiorità numerica (espulsione di Alessio Vinci per doppio giallo, ndr) ha cambiato la partita. Successivamente abbiamo fallito un paio d’opportunità e nel finale altre due disattenzioni hanno determinato il 3-0 finale». La società aveva tentato davvero il tutto per tutto. «Marco (Amelia, ndr) aveva deciso di portare i ragazzi in ritiro la sera prima della gara in un prestigioso hotel di Fiumicino a testimonianza della fiducia che aveva in questo gruppo. Purtroppo le cose non sono andate bene, ricominciare senza la Promozione cambia tanto perché perdi una vetrina importante nell’anno in cui hai tre categorie regionali nelle giovanili. Dispiace per i ragazzi che hanno sempre mostrato grande costanza negli allenamenti, in special modo mi ha fatto male vedere alcuni ragazzi di Rocca Priora piangere e in particolare il nostro portiere classe 1998 Maltempi che ha tutto il mio sostegno perché comunque ha fatto un’esperienza importante in questa stagione». Dalla Juniores regionale, un gruppo che a Lulli sta particolarmente a cuore, sono arrivate note ben più liete. «I ragazzi, al primo anno di categoria, hanno ottenuto un bel quinto posto regalandomi un’altra soddisfazione dopo quelle degli anni scorsi. Ora questo gruppo giocherà il torneo di Grottaferrata. A tal proposito un grazie, oltre che a mister Marcello Belli, va ai sempre presenti dirigenti Eugenio Gavini e Vincenzo Pilone». A proposito di settore giovanile, Lulli elogia i due gruppi vincenti di questa stagione. «Mister Adriano Mari con i suoi Allievi B ha fatto un grandissimo lavoro, mentre c’è da togliersi il cappello per i 2001 di Moglioni che da sabato giocheranno le finali per il titolo di categoria». Sul suo futuro è ancora presto per sbilanciarsi. «Io sono legato in tutto e per tutto a Marco Amelia: bisognerà valutare le sue scelte professionali, il destino del Rocca Priora e gli intrecci possibili con la Lupa Castelli, poi decideremo cosa fare» conclude Lulli.
 




ROCCA PRIORA, ECCO UN ALTRO TITOLO REGIONALE DAGLI ALLIEVI – MISTER MARI: «GRANDE EMOZIONE»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Il Rocca Priora vive giorni di fuoco. Dopo la vittoria dei record nel campionato Giovanissimi provinciali B in cui la squadra di mister Moglioni ha ottenuto solo vittorie, è arrivata la conquista di un altro titolo regionale dopo quello splendidamente difeso dalla Juniores di mister Belli. Gli Allievi provinciali B di mister Adriano Mari, infatti, hanno chiuso la stagione al primo posto assieme al Cassino e domenica giocheranno una gara di spareggio che conterà solo per la partecipazione ai play off: l’ottenimento del titolo regionale, infatti, dovrebbe essere davvero una formalità. In attesa di completare l’opera, il Rocca Priora ha fatto il suo dovere nell’ultimo turno della stagione regolare che l’ha opposto all’Arcefo. L’8-2 finale è abbastanza esaustivo sulla differenza che si è vista tra le due squadre. «Al di là del netto divario tecnico, in campo c’è stata grande diversità di motivazioni. I miei ragazzi – spiega Mari – erano carichi a mille e non hanno sbagliato l’approccio alla partita. Sono andati a bersaglio due volte con Di Fausto e Tauro e una volta a testa con Ivaldi, Pompili, Lattanzi e Lolli». Quello degli Allievi provinciali B è stato davvero un mezzo miracolo. «Questa squadra ha perso due partite nelle prime tre stagionali – ricorda Mari -, poi ne ha persa un’altra prima della fine del 2014 e ha concluso il campionato con una striscia di 14 successi consecutivi. Cosa è cambiato? Dopo la sconfitta interna con lo Zagarolo è come scoccata una scintilla e non ci siamo più fermati, i ragazzi si sono letteralmente sbloccati dal punto di vista mentale». Sullo spareggio col Cassino preferisce non sbilanciarsi, ma Mari (che compirà 26 anni il prossimo mese di settembre e che allena da tre anni appena) crede nei suoi ragazzi. «L’accesso ai play off sarebbe un premio e un’ulteriore vetrina per tutti noi. Bisognerà fare attenzione al Cassino che, pur avendo una rosa un po’ corta numericamente, ha disputato una stagione strepitosa come la nostra. E’ una squadra molto fisica, noi dovremo far pesare la nostra maggiore qualità tecnica».
La prossima domenica del Rocca Priora sarà davvero per cuori forti: oltre allo spareggio degli Allievi di Mari ci sarà quello delicatissimo della Promozione che si giocherà la permanenza in categoria in una gara unica sul campo della Pescatori Ostia.




ROCCA PRIORA CALCIO, PROMOZIONE – LA SPINTA DI MARCO AMELIA: «UNIPOMEZIA? GARA FONDAMENTALE»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Un finale da brivido. La Promozione del Rocca Priora vivrà gli ultimi novanta minuti di stagione regolare sul filo del rasoio. La squadra dei tecnici Simone Forlani e Mauro Catarinelli ospiterà l’Unipomezia settima della classe e ha bisogno di una vittoria a tutti i costi perché ogni altro risultato vorrebbe dire quasi certamente retrocessione diretta. Alla prima squadra del club castellano arriva, anche pubblicamente, l’incitamento più importante, quello più speciale. «Dopo il pareggio di domenica scorsa sul campo del Casalotti – dice il presidente onorario Marco Amelia, attuale portiere del Perugia -, il prossimo match diventa fondamentale per giocarci la salvezza al play-out: avremo dalla nostra il pubblico del Montefiore che ci darà la spinta per ottenere il massimo risultato». Un incoraggiamento che darà ai ragazzi del Rocca Priora una carica forte per cercare di centrare, intanto, il primo obiettivo: l’allungamento della stagione regolare per poi giocarsi tutto nello spareggio salvezza, sperando che abbia un esito diverso da quello con la Lepanto della scorsa annata. Il messaggio di Marco Amelia, comunque, non riguarda solo ed esclusivamente la prima squadra, ma tocca quello che è il cuore pulsante di un club a cui lui, la sua famiglia e tutti i componenti della società hanno dato spessore. «Voglio approfittare per complimentarmi con tutta la società per il percorso fatto sul settore giovanile: abbiamo una scuola calcio che si contraddistingue per l'attività didattica e che sta facendo crescere al meglio i nostri ragazzi. Un settore agonistico che ha ottenuto ottimi risultati in ogni categoria con le soddisfazioni scaturite dal buon campionato della Juniores che ha comodamente mantenuto la categoria regionale, o dai Giovanissimi 2001 di mister Moglioni che hanno stravinto il campionato o ancora dagli Allievi ’99 di mister Mari i quali domenica si giocheranno gli ultimi novanta minuti che potranno darci il titolo regionale di categoria. Sono cinque anni che seguo questa società – conclude Amelia – e devo dire che di anno in anno è migliorata e ora sta raccogliendo i risultati di una filosofia di calcio idonea ai valori dello sport».
 




ROCCA PRIORA CALCIO – GIOVANISSIMI B DA RECORD, MOGLIONI: «STAGIONE MEMORABILE»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Il Rocca Priora festeggia i suoi invincibili. I Giovanissimi provinciali B di mister Alessandro Moglioni hanno conquistato, con due turni d’anticipo, la matematica certezza del primo posto e dunque la categoria regionale per la prossima stagione. Un’annata fantastica che ha avuto il suo culmine sabato scorso, sul campo del Selva dei Pini secondo della classe. «Abbiamo vinto 5-2 e onestamente c’è stata poca partita – dice Moglioni -, dopo un minuto e mezzo eravamo in vantaggio con Gatta, poi loro sono rimasti in dieci per un’espulsione dovuta a una presunta bestemmia di un giocatore locale che non credo ci sia stata. A quel punto abbiamo allungato con Vitaletti e Bacchiocchi, poi nella ripresa Cusimano ha siglato la quarta rete e Paoloni su rigore l’ultima». I Giovanissimi hanno numeri incredibili: 24 vittorie in altrettante gare di campionato, 168 gol fatti e soli 18 subiti. «Avevo già vinto un altro campionato in questa categoria – rimarca Moglioni – con il gruppo dei 98, ma questo ha un sapore particolare proprio per i numeri. E la stagione non è ancora finita…». Il riferimento, chiaro, è alle ultime due partite di campionato per fare un en plein non proprio da tutti. «Non solo, da fine maggio saremo impegnati nelle finali di categoria: vogliamo provare a conquistare il titolo provinciale» rimarca Moglioni il quale poi ricorda che questo gruppo, per metà, potrebbe ancora fare la categoria regionale nella prossima stagione. «Ma per ogni considerazione su queste cose, aspettiamo la fine della stagione» conclude l’allenatore.
La Promozione, intanto, ha centrato un successo pesantissimo battendo in casa i Vigili Urbani per 1-0 e lasciando loro il penultimo posto in classifica: decisivo un guizzo in pieno recupero di Cuscunà, ora per i ragazzi di Forlani e Catarinelli c’è un’altra “finale” sul campo del Casalotti.




ROCCA PRIORA CALCIO, PROMOZIONE – VINCI: «CI ASPETTANO TRE FINALI, ANZI QUATTRO…»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – La Promozione del Rocca Priora è tornata finalmente alla vittoria. Col Tormarancio ultimissimo della classe con 27 sconfitte e 150 gol passivo (prima della gara di domenica scorsa, ndr) non poteva e non doveva andare diversamente. I ragazzi dei mister Forlani e Catarinelli hanno fatto il loro dovere e hanno vinto 3-1 riconquistando un successo che mancava da sette partite, ovvero dal 15 febbraio scorso quando i castellani espugnarono Torrenova. «Nel primo tempo abbiamo faticato anche a causa di un po’ di tensione che avevamo addosso – dice il centrocampista Cristian Vinci, 25 anni nel prossimo mese di ottobre -, ma comunque avevamo costruito tre chiare occasioni da rete per sbloccare il risultato e far cambiare da subito la gara a nostro favore. Abbiamo dovuto aspettare il secondo tempo per segnare l’1-0: decisivo è stato l’ingresso di Sgarra che ha conquistato il calcio di rigore trasformato da Federici. Poi una rete di Alessio Vinci (nessun grado di parentela tra i due, ndr) ci ha portato sul 2-0 e successivamente, sul 2-1, sono stato espulso (doppio giallo, ndr) per una ingenuità di cui mi scuso coi compagni e con i mister. Ma una rete di Magretti ci ha permesso di chiudere comunque la partita a nostro favore». Il centrocampista, che ha fatto tutta la trafila del settore giovanile con il Rocca Priora, presenta i prossimi decisivi impegni della sua squadra. «Giocheremo prima coi Vigili Urbani (terzultimi con due punti di vantaggio sui castellani, ndr) e poi sul campo del Casalotti (quart’ultimo con tre lunghezze in più, ndr). Saranno le prime di tre finali che mancano alla fine della stagione, anzi di quattro calcolando pure che giocheremo i play out…». La frase di Vinci la dice lunga sulla sua fiducia nelle possibilità della squadra. «Crediamo fortemente di poter raggiungere i play out. Domenica cercheremo di far valere finalmente il fattore campo, i Vigili Urbani meritano rispetto, ma sono una squadra sicuramente alla nostra portata. Dobbiamo tirare fuori tutto quello che abbiamo».
 




ROCCA PRIORA CALCIO, PROMOZIONE – TORRICE: «A TORMARANCIO CON LA SERENITÀ GIUSTA»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – La Promozione del Rocca Priora è sul filo del rasoio. La squadra dei tecnici Forlani e Catarinelli ha impattato al Montefiore contro la Pescatori Ostia per 1-1. Dopo l’autogol iniziale scaturito da una sfortunata deviazione del difensore Andrea Torrice, la squadra cara alla famiglia Amelia ha saputo reagire pareggiando i conti nella ripresa con Turchetta e sfiorando il successo. «Vista la condizione difficile di classifica che viviamo – dice proprio Torrice -, avremmo potuto buttarci giù dopo l’episodio del mio autogol. Invece la squadra, come anche il sottoscritto, si è rimboccata le maniche e ha iniziato a costruire diverse palle gol, sia prima che dopo il pareggio di Turchetta. Purtroppo è mancato il guizzo vincente che ci avrebbe consegnato una vittoria importante». Il 28enne ex difensore della Lupa Frascati, che quest’anno è stato impiegato sia da difensore centrale che da esterno, analizza la situazione di classifica. «Siamo a due punti dai Vigili Urbani terzultimi e a undici dal Garbatella e dal Torrenova (il vantaggio massimo della ipotetica sfidante non deve superare gli otto punti, ndr). Vogliamo dare il massimo nelle quattro partite che rimangono senza farci sopraffare dal nervosismo come è accaduto, per esempio, nella sfida col Velletri che ha rappesentato il punto di svolta negativo della nostra stagione. Crediamo di poter centrare i play out e le prossime due gare saranno decisive». In rapida sequenza, infatti, il Rocca Priora se la vedrà prima in campo esterno con il Tormarancio ultimo della classe e poi proprio con i Vigili Urbani. «Domenica dovremo giocare con la testa “libera” perché solo così riusciamo ad esprimerci al meglio. E’ stata una stagione con diverse difficoltà – conclude Torrice -, ma ora dobbiamo essere concentrati sull’obiettivo e poi giocarci il tutto per tutto nel match interno coi Vigili Urbani». Il momento della verità per il Rocca Priora è ormai dietro l’angolo.
 




ROCCA PRIORA CALCIO, IL VICE PRESIDENTE ROCCHI: «STAGIONE MOLTO POSITIVA PER I NOSTRI GIOVANI»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Se la Promozione dovrà soffrire fino all’ultimo per evitare la retrocessione diretta e cercare la salvezza tramite i play out, il settore giovanile del Rocca Priora “scoppia di salute”. A confermarlo è il vice presidente Marco Rocchi che analizza l’andamento delle squadre dell’agonistica del sodalizio caro alla famiglia Amelia. «Nello scorso week-end hanno giocato solamente Juniores regionale e Giovanissimi 2001. Il primo gruppo, allenato da mister Marcello Belli, ha vinto con un netto 8-2 col Valmontone centrando la quinta vittoria consecutiva e consolidando il quarto posto in classifica in attesa degli scontri diretti della fase finale di stagione con le prime della classe. Il loro bilancio stagionale è molto positivo anche per il continuo “sostegno” fornito alla prima squadra. I Giovanissimi 2001 di Alessandro Moglioni stanno stracciando ogni record: sono arrivati a 21 vittorie in altrettante gare dopo il successo per 4-0 sul campo dell’Anziolavinio e hanno sei punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Questo gruppo non si fermerà nemmeno sotto Pasqua visto che parteciperà al prestigioso torneo internazionale del “Pisa World” da venerdì e fino a lunedì 6 aprile, una maniera per confrontarsi con realtà importanti e per vedere a che tipo di livello siano arrivati questi ragazzi». Rocca Priora, dunque, potrebbe avere due squadre regionali nella prossima stagione. «In realtà c’è una speranza legata anche agli Allievi B di mister Mari – sottolinea Rocchi – che nello scorso fine settimana non hanno giocato (così come gli Allievi provinciali A e i Giovanissimi provinciali A, ndr) e che stanno facendo una grandissima stagione. Le altre due squadre dell’agonistica hanno avuto qualche problema legato ai numeri, ma hanno cercato comunque di fare il massimo». Un ultimo passaggio per parlare di Promozione. «Le ultime due partite hanno registrato due k.o. pesanti, ma si giocava anche contro Lepanto Marino terza e Sermoneta seconda – ricorda Rocchi – Sapevamo che i ragazzi di Forlani e Catarinelli avrebbero dovuto soffrire fino all’ultimo, ovviamente l’obiettivo è centrare i play out e poi giocarsi tutto nella doppia sfida per la salvezza».
 




ROCCA PRIORA CALCIO, JUNIORES REGIONALE – BELLI: «PROVIAMO A VINCERE LE ULTIME SEI»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – La Juniores regionale del Rocca Priora ha ripreso a viaggiare con le marce alte. La squadra di mister Marcello Belli è di nuovo al quarto posto in classifica (al momento assieme alla Libertas Centocelle), ma proverà a guadagnare qualche altra posizione nelle sei gare finali di campionato. «Sarà molto difficile, ma dobbiamo tentare di vincerle tutte: in questo modo abbiamo la speranza di riacciuffare il terzo o addirittura il secondo posto considerando che sono ancora molti gli scontri diretti da giocare» rimarca il tecnico della squadra castellana. Al primo anno di regionali, comunque, il percorso della Juniores del Rocca Priora è stato certamente positivo. «Ma vogliamo finire in crescendo» ribadisce Belli. Nell’ultimo turno la sua squadra ha imposto un chiaro 3-0 al Garbatella, in campo esterno. «Non era una gara semplice perché, se è vero che l’avversario occupa una posizione di bassa classifica, è altrettanto vero che si tratta di una squadra scorbutica e non facile da affrontare, non a caso all’andata ci mise in difficoltà. Stavolta, però, i ragazzi hanno fatto un’ottima prestazione e devo dire che da quattro o cinque partiti stanno giocando molto bene al calcio, come sanno fare». Nel primo tempo il Rocca Priora è passato in vantaggio grazie alla rete di Spina, mentre nella ripresa un rigore di Matano conquistato da Barone e un fantastico gol dello stesso Barone hanno permesso ai castellani di arrotondare i conti e portare a casa altri tre punti. Nel prossimo turno, poi, il Rocca Priora potrebbe sfruttare una sfida casalinga sulla carta comoda, quella contro il Valmontone fanalino di coda. «Erano ultimi anche all’andata – ricorda Belli – e allora i ragazzi interpretarono il match in maniera presuntuosa, non riuscendo ad andare oltre al 2-2 finale. Sono sicuro, però, che stavolta il mio gruppo non commetterà lo stesso errore. Vincere sarebbe fondamentale perché a seguire avremo la delicata sfida esterna con la Pro Cisterna terza (che attualmente ha un vantaggio di sei punti sui roccaprioresi, ndr) e quella molto attesa, in casa, contro i Vigili Urbani primi della classe».
 




ROCCA PRIORA CALCIO, ALLIEVI – MOGLIONI: «GRUPPO SICURAMENTE IN RIPRESA»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Qualche raggio di sole in una stagione un po’ nebulosa. Gli Allievi provinciali del Rocca Priora stanno dando dei segnali di cambio di marcia. Da quasi tre mesi sulla panchina del giovane team castellano si è seduta la coppia composta da Alessandro Moglioni (già tecnico dei due gruppi Giovanissimi) e Luca Zarlenga, un tempo utile per poter fare un primo punto della situazione. «I ragazzi stanno recuperando un po’ di morale dopo un inizio di campionato difficile – spiega Moglioni – e grazie a qualche risultato positivo». La striscia di Moglioni e Zarlenga parla di tre vittorie e due pareggi in sette gare: nell’ultima è arrivato un successo “all’inglese” in casa contro l’Infernetto. Sulla panchina c’era il solo Zarlenga, essendo l’altro allenatore impegnato coi Giovanissimi. «Luca mi ha raccontato di una buona prestazione dei ragazzi – spiega Moglioni – che tra l’altro dovevano affrontare questa partita con diverse defezioni e con due ragazzi del 2001, Gatta e Fiordaliso, tra i convocati. Proprio loro hanno fatto l’esordio nel corso del secondo tempo e hanno contribuito al successo finale firmato dalle reti di Peia, su un lancio di Rocchi, e di Rocchi, su una punizione battuta velocemente con astuzia». Il problema maggiore di questo gruppo riguarda proprio qualche infortunio e defezione di troppo, ma a livello tecnico la squadra sta crescendo secondo Moglioni. «Dei miglioramenti ci sono stati e anche la classifica è migliorata – spiega l’allenatore – In questo finale di stagione i ragazzi, che io ho allenato quattro anni fa vincendo con loro un campionato Giovanissimi provinciali B, dovranno continuare a divertirsi ed esprimere tutte le loro potenzialità. Dovremo cercare di ottenere più punti possibili senza pensare a un traguardo specifico, alla fine tireremo le somme e tracceremo un bilancio». Prossimo impegno sul campo del Casal Bernocchi. «Sono quinti in classifica, hanno un difensore molto bravo e sono una squadra che fa dell’agonismo la sua miglior dote: cercheremo di tenere botta anche perché a livello di organico saremo sempre un po’ corti» conclude Moglioni.
Per la Promozione, intanto, il momento è davvero delicato: la squadra di Forlani e Catarinelli è uscita sconfitta (0-2) sul campo del Falasche, rimane penultima assieme ai Vigili Urbani e all’orizzonte ha la delicata sfida interna con la Lepanto Marino scivolata al terzo posto in classifica.




ROCCA PRIORA CALCIO, CLAUDIO AMELIA: «ORGOGLIOSI DEL NOSTRO SETTORE GIOVANILE»

Redazione

Rocca Priora (Rm) – Il Rocca Priora sa che dovrà soffrire fino alla fine per strappare la salvezza nel campionato di Promozione, intanto il presidente Claudio Amelia si gode l’ottima annata del settore giovanile agonistico. «E’ il frutto di un lavoro di anni: i Giovanissimi fascia B di Alessandro Moglioni e gli Allievi provinciali di Adriano Mari, in particolare, stanno facendo una grandissima annata e hanno grandi possibilità di conquistare il titolo regionale che, sommati a quello della Juniores di mister Belli, potrebbero portare il nostro club ad avere tre squadre nelle categorie regionali per la prossima stagione. Inoltre quest’anno abbiamo ottenuto il riconoscimento di Scuola calcio qualificata dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio e questo è un altro fiore all’occhiello per noi. Speriamo, ora, di riuscire a mantenere la categoria con la prima squadra». Nell’ultimo turno, però, i ragazzi dei mister Forlani e Catarinelli hanno subito una battuta d’arresto casalinga nello scontro diretto col Velletri che si è imposto al “Montefiore” per 3-0. «E’ stata una gara un po’ strana – commenta Amelia – perché sullo 0-0 abbiamo avuto una chiarissima occasione con Costanzo che, se concretizzata, avrebbe potuto cambiare la partita. Invece gli ospiti hanno siglato con un tiro dalla lunghissima distanza il gol del vantaggio e poi hanno sfruttato una disattenzione per raddoppiare. Il gol del 3-0, giunto già prima dell’intervallo, ha chiuso i giochi e successivamente abbiamo pensato solo a limitare i danni. Uno degli ultimi ad arrendersi è stato Cristian Vinci che da un po’ di tempo sta dimostrandosi in ottima forma». Nel prossimo turno il Rocca Priora sarà ospite del Falasche, settima forza del girone C. «E’ una trasferta difficile – sottolinea Amelia -, ma forse avere di fronte un avversario forte sarà ancor più stimolante per i ragazzi. Bisogna ritrovare lo spirito e la determinazione delle precedenti gare perché onestamente il Rocca Priora visto domenica scorsa è parso un po’ scarico. Ma la società è convinta che si possa riuscire quantomeno a centrare i play out per poi giocarsi la permanenza in Promozione».