1

Anguillara Sabazia: la diretta streaming inizia alle 17 su questo canale. Ecco gli ospiti

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – “Anguillara Sabazia – Politica a confronto. Proposte e idee per il rilancio della città sul lago”. Questo il titolo dell’incontro dibattito organizzato da L’Osservatore d’Italia che sarà fruibile in diretta streaming a partire dalle ore 17 di lunedì 30 luglio 2018.

All’evento sono stati invitati: Sabrina Anselmo (Sindaco), Silvia Silvestri (Presidente Consiglio comunale), Andrea Piccioni (già assessore all’Urbanistica), Sergio Manciuria (Presidente AnguillaraSvolta), Alessandro Battilocchio (deputato Forza Italia), Matteo Flenghi (Consigliere comunale Partito Democratico), Emiliano Minnucci (Consigliere Regionale Partito Democratico)
Carlo Franco (Presidente associazione Spiagge Vigna di Valle) e Carmine Capozucco (Presidente associazione Commercianti Anguillara Sabazia). A condurre il dibattito Chiara Rai (Giornalista e direttore de L’Osservatore d’Italia).




Ristorante Sabatino: un’oasi di gusto e bellezza nel cuore di Vigna di Valle

Redazionale

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Accogliente, fresco e giovane ma dai sapori antichi e tradizionali. Ottimo cibo. Buonissime le pizze con accostamenti originali.

Le pizze tradizionali sono fantastiche. Carne, pesce e primi piatti sono tutti di ottima qualità. Le grigliate sono ottime. I dolci fatti in casa squisiti.

Il ristorante Sabatino si trova immerso nel verde ad Anguillara Sabazia in via Provinciale Vigna Di Valle

Ottimo il rapporto qualità prezzo. Staff cordiale e professionale. Attenti ai dettagli. Quando si cena al ristorante Sabatino ci s’immerge in un’atmosfera magica, specialmente se di sera.

Per prenotazioni contattare il 3397700365 oppure 069960 7055        




Anguillara Sabazia, Lega: “Adesso basta. I cittadini di Ponton dell’Elce meritano rispetto”

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Riceviamo e pubblichiamo la nota della Lega Anguillara Sabazia:

“Adesso Basta! Quanto ancora i residenti di Ponton dell’Elce dovranno subire da questa amministrazione! Non vogliamo fare i populisti del caso ribadendo l’ incuria e il degrado in cui versa il quartiere di Ponton dell’Elce, visto che di strade dissestate, di manutenzione del verde assente, di perdite d’acqua, di continue ordinanze di non potabilità, di un impianto fognario non funzionante, di una illuminazione assente, di contatori di energia elettrica scoperti, di un serbatoio dell’acqua potabile danneggiato, di impianti sportivi abbandonati, ne sono al corrente anche i cittadini di Anguillara che non ci vivono. Ma quanto ancora devono soffrire questi abitanti, abbandonati a loro stessi senza che uno straccio di amministratore da ormai sei mesi si faccia vedere nel quartiere, quantomeno a dare sostegno e risposte? Ma gli amministratori pseudo 5 Stelle si rendono conto che gli abitanti rimangono senza acqua nelle giornate dei festivi, quando la famiglia si riunisce dopo una settimana di lavoro, o la mattina presto quanto una miriade di pendolari devono recarsi sul posto di lavoro senza riuscirsi non solo a farsi la doccia, ma a lavarsi i denti con le bottiglie dell’acqua acquistata in supermercato. A tutto questo si aggiunga che l’unico strumento per informare i cittadini, vista l’assenza totale di comunicazioni da parte dell’ente, era il Comitato di quartiere che arbitrariamente, per le superficiali scelte di questa amministrazione, è stato sciolto, senza indire nuove elezioni! Adesso basta! E’ giunto il momento di intervenire in maniera determinata e definitiva, perché di Anguillara Sabazia, sono anche i cittadini di Ponton dell’Elce, Colle Sabazio, La Riccia, Albucceto che sono esausti dalle false promesse e da questa staticità in cui versa il Comune, abbiamo bisogno di fatti che di chiacchiere ne abbiamo sentite abbastanza negli ultimi anni. Sarebbe opportuno che capiste la vostra scarsa preparazione a governare una cittadina di 20.000 abitanti dimettendovi e lasciando alla cittadinanza la capacità di scegliersi le figure più idonee a far uscire Anguillara Sabazia dalla melma in cui si trova”.




Anguillara Sabazia: riapre lo sportello di orientamento al lavoro

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Il giorno 10.04.2018 alle ore 11.00 presso l’aula consiliare del Comune di Anguillara Sabazia si è tenuto l’incontro informativo sull’attività svolte dallo Sportello avviato nel mese di giugno 2017 in collaborazione con l’Agenzia per il Lavoro Umana con l’obiettivo comune di creare sinergie di sviluppo all’ occupazione, aumentare le competenze professionali, raccogliere le esigenze di cittadini ed imprenditori. All’incontro sono intervenuti il presidente dell’ASCOM, il Responsabile della Caritas Inter parrocchiale di Anguillara ed il Parroco Don Paolo Quatrini, con l’intenzione di creare una rete attiva sul territorio.
Nell’occasione il vicesindaco Sara Galea, Assessore alle politiche sociali, ha tenuto a sottolineare che grande è l’importanza dell’attivazione di una rete in sinergia tra il pubblico ed il privato, per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e contestualmente la crescita del territorio, e che la centralità della persona in un’ottica di empowerment sarà oggetto di una stretta collaborazione tra diversi assessorati.

Lo Sportello di orientamento al lavoro di Anguillara Sabazia ha riaperto il 10.04.2018, in Via Rossini 1 (presso sede AVIS) ed è gestito da una consulente di Umana che ha lavorato in sinergia con il Comune e nello specifico con i Servizi Sociali. Lo sportello è aperto tutti i martedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00 previo appuntamento tramite il seguente indirizzo email rita.norcia@umana.it oppure telefonando al numero 0699600047.

Continua ad essere un servizio innovativo e cucito sulle esigenze del territorio, che contribuisce a dare una risposta concreta e gratuita ai giovani che cercano il primo impiego, ai disoccupati e inoccupati, alle imprese e alle famiglie che chiedono un aiuto per l’assistenza ai loro cari. Nell’ottica di empowerment superando cosi la logica del mero assistenzialismo ma promuovendo l’autodeterminazione.

Lo Sportello si pone come punto di riferimento territoriale per supportare le persone nell’individuazione e nella realizzazione del proprio progetto formativo e professionale, favorendo incontro fra domanda e offerta di lavoro. E per tale motivo è in previsione un incontro con l’ASCOM e con la rete imprenditoriale del territorio ed un incontro informativo presso la Biblioteca Comunale con i giovani, perché i giovani sono e devono essere seguiti ed instradati in un processo di valorizzazione dei propri talenti e delle proprie capacità con delle vere competenze e qualifiche.




Anguillara Sabazia, lotta al bullismo: E’ ancora panchina gialla per dire un fermo no

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Dopo l’appuntamento di lunedì scorso con gli studenti dei licei Vian e Paciolo questa volta è toccato agli alunni della scuola media, insieme alla promotrice del progetto, partito lo scorso 7 febbraio, Sara Galea ViceSindaco e assessore alle politiche sociali del comune di Anguillara, all’assessore alla Cultura Viviana Normando, alla capoarea ai servizi sociali Simonetta Princigalli, alla preside Paola Di Muro, alla vicepreside Mara Scaperrotta, delegata al bullismo, a una classe di quinta elementare insieme alle insegnanti e ad una delegazione di ragazzi di Blanca a inaugurare l’importante simbolo per dire no al bullismo.

La partecipazione attiva degli studenti al progetto

“Qui alle scuole medie – ha detto a margine dell’evento la vice Sindaco Sara Galea – il progetto si è articolato non soltanto con il lavoro sulla panchina, ma attraverso la realizzazione di letture, poesie, riflessioni, disegni e manifesti elaborati dai ragazzi con il sostegno dei docenti. Attimi – ha proseguito Galea – di grande soddisfazione, unione, compartecipazione e, soprattutto, di realizzazione di un diverso stato di coscienza, più consapevole, partecipe, di reale presenza e collaborazione tra i vari partecipanti”.

Un brano dei Pink Floyd per dire no al bullismo

Grande magia, partecipazione, entusiasmo ed emozione da parte di tutti, soprattutto degli ospiti con un momento di grande attenzione: la messa in opera di un brano musicale dei Pink Floyd di alcuni ragazzi della sezione musicale, rivisto e corretto insieme alla docente con un testo sul tema del bullismo. La collaborazione tra le istituzioni dunque, ancora una volta, ha centrato l’obiettivo di sensibilizzare i ragazzi riguardo quella che è la piaga sociale rappresentata dal bullismo. E la vice sindaco promette di proseguire il cammino iniziato insieme all’istituzione scolastica per mettere al centro i giovani di Anguillara, giorno dopo giorno, anno dopo anno.

La delegazione di Blanca (Spagna)

“Grande euforia anche nella delegazione dei ragazzi di Blanca, – ha detto ancora la vice sindaco – che abbiamo voluto salutare all’interno di questo evento con grande affetto e sentiti ringraziamenti per la loro presenza che ogni anno si rinnova grazie allo scambio didattico tra le scuole medie, una cosa rara che in genere avviene per i licei e che è diventata una caratteristica ed unicità di Anguillara da tantissimi anni”.

Una giornata indimenticabile

Che si è poi conclusa nella sala consiliare dove la vice Sindaco e l’assessore Viviana Normando hanno accolto la delegazione di Blanca, una classe delle medie, le dirigenti della scuola, le istituzioni di Blanca e nello spirito di grande amicizia delle due cittadine hanno realizzato quel meraviglioso momento in cui i due comuni si scambiano dei doni. “Questi attimi – ha detto in conclusione Sara Galea – sono quelli che creano il mondo migliore per i nostri figli e per questo ringrazio tutti coloro che oggi hanno permesso a tutto questo di essere”.




Anguillara, studenti e professori con gli amministratori comunali dicono no al bullismo: inaugurata una panchina gialla

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Ad Anguillara inaugurata una panchina gialla a simboleggiare la lotta contro il bullismo. Un’iniziativa a proseguimento del progetto iniziato dall’amministrazione comunale lo scorso 7 febbraio che ha visto la partecipazione della scuola di ballo Angel’s dance di Stefania Sacco con un balletto dedicato alla particolare tematica e molto apprezzato dai ragazzi dei licei Ignazio Vian e Paciolo.

La partecipazione dei professori dei licei di Anguillara all’evento

“Meravigliosa la partecipazione dei professori, – dice Sara Galea assessore alle politiche Sociali e vice sindaco della città di Anguillara Sabazia – grazie ai quali si é potuto realizzare questo progetto e, profonde e sentite le loro parole di soddisfazione per questo solido rapporto che si sta creando con il Comune per favorire sostegno e garanzia per i giovani di Anguillara”.

L’intervento dello psicologo Massimo Impicciatore

Particolarmente interessante l’analisi dello psicologo Massimo Impicciatore che, con parole semplici, ha spiegato ai ragazzi le varie dinamiche che caratterizzano questo fenomeno così delicato e grave. Una tematica, quella della lotta al bullismo sulla quale la vice sindaco promette di ritornare per sensibilizzare, in maniera sempre più efficace i giovani.

Galea: “Un vero lavoro da svolgere tutti insieme”

Presenti anche le assistenti sociali del comune sabatino e la capoarea dei servizi Sociali. “E’ stato molto toccante parlare ai ragazzi in maniera informale, – ha dichiarato ancora Sara Galea – sentendosi profondamente parte di loro, del loro mondo, punto di vista, e facendo ammissione di responsabilità per aver dato loro un mondo corrotto e svilito, opera di adulti insensati che per brama di potere hanno realizzato un sistema che ha reso le famiglie prigioniere di problemi grandi, gravi, estenuanti tanto da togliere le forze che dovrebbero servire per fare fronte all’ esuberanza ed ai malesseri di crescita dei propri figli. Sono troppi i problemi che sottopongono le famiglie ad un continuo dispendio di energie – prosegue Galea – per poter sopravvivere: disoccupazione, mancanza di stabilità, certezze. e quindi forza e coraggio per vivere la normalità di una vita quotidiana imperiosa, allo sbando, caotica, subissata da problemi sociali ed economici. É stata rafforzata più volte l’idea che le famiglie, appesantite dai propri problemi, spesso non riescono a gestire le crisi di crescita dei propri figli che hanno quindi la responsabilità di essere un supporto per i propri genitori e non un ulteriore aggravio. Si é voluto sottolineare poi ai ragazzi – ha detto ancora la vice sindaco – che la paura, la preoccupazione, la rabbia e la violenza che nascono dentro di loro ha radici profonde, talmente tanto profonde che possono essere destrutturate soltanto con un vero lavoro da svolgere tutti insieme, tra loro giovani, che si devono sostenere ed aiutare a vicenda anziché farsi la guerra o massacrarsi, con le famiglie, la scuola, le istituzioni”.

I corsi gratuiti per i giovani

L’incontro con i ragazzi è poi terminato con l’auspicio che nuovamente si possa collaborare per creare un rinnovato senso civico e di collaborazione, e ricordando che l’amministrazione comunale ha organizzato dei corsi gratuiti di musica elettronica, dj e painting con professionisti del settore, che partiranno nel mese di settembre e di cui sono ancora aperte le iscrizioni. Ad Anguillara il progetto contro il bullismo continua, con nuovi strumenti affinché i giovani possano ritrovare fiducia ed entusiasmo nella vita. Nuovamente con le scuole ma, soprattutto, con i veri protagonisti della vita: i giovani.

Anguillara Sabazia: il vice sindaco con gli studenti per dire no al bullismo




Anguillara Sabazia: il vice sindaco con gli studenti per dire no al bullismo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Nuovi appuntamenti con le panchine gialle, simbolo della lotta contro la violenza, ad Anguillara Sabazia, dove prosegue il progetto portato avanti dall’assessore alle Politiche Sociali Sara Galea.

Due gli appuntamenti per ribadire il no al bullismo:

Lunedì prossimo alle 11 presso i licei Vian e Paciolo, e giovedì alla scuola media di Anguillara Sabazia. La realizzazione, in questa seconda fase del progetto è stata curata dagli studenti che hanno interpretato il loro messaggio contro il bullismo a sostegno della lotta contro una realtà drammatica sempre più dilagante.

Sara Galea: “Affidare ai giovani nuovi strumenti idee, consapevolezze per poter attraversare e superare la crisi sociale”

“I giovani – ha detto l’assessore alle Politiche Sociali e vice sindaco Sara Galea – hanno bisogno di essere seguiti e presi per mano, aiutati a superare anche i problemi socio economici che investono le proprie famiglie, affidando loro nuovi strumenti, idee, consapevolezze per poter attraversare e superare la crisi sociale che in questo periodo storico sta mostrando segni di degrado e amoralità pubblica. I giovani – ha proseguito la vice sindaco – devono essere sostenuti nel recupero della loro vera identità troppo spesso mortificata e svenduta da una società corrotta e malata. Istituzioni, famiglie ed i giovani stessi si devono unire per trovare una nuova dimensione di vita che si fondi sui valori”.

Partecipano a sostegno dell’evento la Asd Angel’s Dance di Stefania Sacco, con un balletto tematico, e lo psicologo Massimo Impicciatore con un intervento sul tema.

 

 




Anguillara a 5 stelle, parcheggi a pagamento: il servizio non torna al Comune. Rinnovata stessa società di tre anni fa

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Nessuna nuova gara per la gestione dei parcheggi a pagamento ad Anguillara Sabazia che non torna nelle mani del Comune ma rimane un servizio esternalizzato.

Nessuna rottura rispetto al passato, sotto questo aspetto almeno, da parte dell’amministrazione Comunale a guida Cinque Stelle ad Anguillara Sabazia che ha appena rinnovato per 24 mesi il contratto di gestione dei parcheggi pubblici a pagamento alla ditta Etruria Parking s.r.l. (deliberazione di Giunta comunale n. 146 del 13.10.2017) mantenendo ferme le condizioni economiche e normative contenute nel capitolato speciale d’appalto già in essere al prezzo pattuito in sede di aggiudicazione per un importo di 180 mila euro. Un sintomo che la gestione dei parcheggi a pagamento è stata finora virtuosa e conveniente per le casse comunali.

Concretamente,  le somme effettivamente spettanti al concessionario saranno impegnate di volta in volta solo a seguito della verifica degli effettivi incassi . Degli incassi effettivi però, non c’è traccia sull’albo pretorio. Si tratta di un rinnovo perché di fatto la gara è stata indetta  circa tre anni fa con determinazione dirigenziale n. 822 del 11/8/2014, quando si è provveduto ad aggiudicare  alla ditta Etruria Servizi s.r.l. di Grosseto mandataria dell’ ATI tra la stessa e la Società Abaco S.p.a. il servizio di gestione dei parcheggi pubblici a pagamento senza obbligo di custodia nel territorio del Comune di Anguillara Sabazia per il periodo da ottobre 2014 a ottobre 2017, per un valore della concessione per 36 mesi di Euro 270.000,00. Parcheggi blu dunque ancora gestiti all’esterno.




Anguillara, allarme criminalità: il Comune corre ai ripari

ANGUILLARA (RM) – 353 furti, 126 danneggiamenti, 2 rapine, 66 borseggi, 133 truffe e 3 violenze sessuali: questo il dato relativo ai reati accertati sul territorio comunale di Anguillara Sabazia nel periodo dal 1 gennaio 2016 al 31 luglio 2017 rilevato dalle banche dati delle locali Forze di Polizia. Sul territorio comunale, inoltre, sono in continua crescita i sinistri stradali con decessi e prognosi riservate che hanno visto coinvolti i diversi utenti della strada anche con modalità di fuga ed omissione di soccorso.

La spiegazione, per questa crescita dei fenomeni criminali, va ricercata, secondo gli amministratori locali, sul vasto territorio di competenza comunale, di cui una parte rilevante è inclusa nel Parco Regionale Lago di Bracciano- Lago di Martignano, dove alcuni anni fa si sono sviluppati insediamenti abitativi distanti dal cuore della cittadina 15.00 Km. Circa nonché su aree rurali in prossimità di altri centri abitati di Roma, Bracciano, Cerveteri e Fiumicino. Uno sviluppo edilizio spontaneo e disorganico, quindi, che ha reso più difficile l’attuazione di un controllo
capillare da parte delle Forze dell’Ordine.

A pesare sul trend negativo, sempre secondo gli amministratori di Anguillara, la presenza di scuole di vario ordine e grado, asili privati e comunali, di numerose comunità alloggio per anziani e parchi pubblici ubicati su tutto il territorio comunale, sia in aree urbane sia in contesti periferici, che rendono più complicato l’intervento delle Forze di Polizia, costrette a spostarsi sul vasto territorio di Anguillara per controllare più siti o per intervenire in caso di criticità sopravvenute. Nondimeno l’attrattiva dei laghi, ha nel tempo fatto proliferare numerose attività commerciali, di intrattenimento e di pubblico spettacolo che hanno reso il contesto cittadino più caotico anche nelle ore delle tarde serate e soprattutto nel periodo estivo. Di conseguenza sono aumentati gli interventi notturni delle Forze di Polizia per dirimere schiamazzi, risse, oltre i controlli degli stabilimenti lacustri e degli arenili affollati nei periodi estivi.

 

Gli amministratori hanno quindi approvato il progetto relativo alla richiesta di finanziamento regionale, che sarà presentato all’Ente sovracomunale entro il prossimo 15 settembre al fine di cercare di ottenere la concessione di un finanziamento per la realizzazione dei sistemi di videosorveglianza. Da anni, ad Anguillara, è stato avviato un progetto di videosorveglianza sul territorio cittadino dove sono state collocate telecamere sui principali plessi scolastici, al centro storico e presso un centro polivalente che comprende una “stazione” del cinema e il museo della “Piroga”, con collocazione della centrale di controllo del sistema presso il Comando di Polizia Locale. Le immagini sono state spesso utilizzate per controllare eventi particolari e per ricercare autori di fatti criminosi. Una implementazione, quindi, del numero dei siti controllati ad integrazione del sistema di controllo del territorio già installato: telecamere a lettura targhe,
predisposto con l’interfacciamento al sistema SCNTT – Servizio Centralizzato Nazionale Targhe e
Transiti e collegato con i principali data base istituzionali. Apparati mobili di videosorveglianza per monitorare ad hoc situazioni di particolare criticità riconducibile soprattutto a contesti di degrado urbano. L’intenzione è quella di condividere tutte le informazioni derivanti dal sistema realizzato con le locali Forze di Polizia, in un’ottica di promozione di un sistema integrato e di controllo capillare del territorio.

 

In particolare, il progetto prevede:
1. Un centro di controllo presso la sede Comunale per la visualizzazione delle immagini restituite dal
sistema, la loro registrazione e la gestione del sistema stesso nel suo complesso.
2. Realizzazione di una sede “secondaria” di controllo per la sola visualizzazione delle immagini a
disposizione delle altre Forze di Polizia.
3. Postazioni di controllo mobili condivise con le altre forze di Polizia.

 




Anguillara Sabazia, Roberto Tranquillo: il brutto anatroccolo diventa campione

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Oggi parleremo della storia di ROBERTO TRANQUILLO, Atleta di punta della FIKBMS, la Federazione Italiana di KickBoxing e del Team Catarci di Anguillara Sabazia nel Lazio.
TRANQUILLO ROBERTO, si e laureato CAMPIONE ITALIANO PRO di KICKBOXING specialità Full Contact il 12 febbraio a Roma, ma torniamo indietro e vediamo questo grande successo da dove parte e come è stato perseguito.
Roberto si avvicina alla KickBoxing circa 11 anni fa, iscrivendosi nella palestra del Team Catarci, diretta dal Maestro Andrea KTC, presso la Struttura della Gymnasium Sabatia. Roberto proveniva da un'altra arte marziale il Karate, impostazione diversa, concetti del combattimento diversi, allenamenti diversi. Infatti nel Karate il combattimento, denominato Kumitè,i colpi sono controllati e non è previsto il K.O. Quindi per Roberto il passaggio alla Kickboxing poteva risultare difficoltoso sia nella assimilazione degli allenamenti che nei successivi combattimenti, dove chiaramente è previsto il K.O.
Roberto agli inizi di questo percorso ha reso la vita molto difficile al suo Maestro, in quanto non credeva assolutamente nei suo i mezzi fisici e tecnici, chiudendosi in questa sua convinzione in un angolo dove il suo carattere introverso e cocciuto alimentavano la sua sfiducia totale, più volte ha paventato la possibilità di abbandonare la Kickboxing. Se vinceva un competizione era una cosa normale, al contrario se perdeva, Roberto iniziava una girandola di insulti nei propri confronti senza fine, arrivando alla solita conclusione che lui era una vera “schiappa” e che non avrebbe mai e poi mai raggiunto nessun obiettivo importante.
Chi non la pensava cosi era il Maestro Andrea KTC, il quale ha sempre creduto nelle grandi capacita fisiche e tecniche del suo ragazzo. Come dicevamo ogni sconfitta era una vera “tragedia”, un stillicidio negativo di auto convincimento di non essere assolutamente adatto a questo sport. Il Maestro ha dedicato molto tempo a far capire a Roberto che attraverso le sconfitte, anche tante sconfitte, si costruivano le future vittorie, trascorreva molto tempo a parlare con Roberto per convincerlo a seguirlo fino in fondo nei suoi insegnamenti, nei suoi allenamenti, e soprattutto di credere in se stesso nei suoi mezzi e di iniziare ad avere la mente libera dai risultati, che prima o poi i risultati sarebbero arrivati, doveva solo fidarsi di cio che gli veniva fatto fare e di se stesso.
Liberata la mente, Roberto Tranquillo, dal 2012 ha iniziato a vincere senza più fermarsi, infilando uno dietro l’altro una seri di successi strepitosi
Campione Italiano III° S – Campione Italiano II° Serie – Campione Italiano I Serie – Campione Elite Pro – Campione Super Elite Pro- Coppa Italia – Coppa del Presidente – Medaglia di Argento alla Coppa del Mondo- Oltre a diversi Titoli Regionali ed Interregionali-
Titolare della Nazionale di Full Contact della FIKBMS, la Federazione Italiana di Kick Boxing diretta dal Presidente DONATO Milano, con la Nazionale Roberto ha gia partecipato ai Campionati Europei in Grecia, alla Coppa del Mondo in Ungheria, in Austria, in Irlanda.
Sino a questo ultimo e prestigioso successo ottenuto la scorsa settimana il titolo di CAMPIONE ITALIANO PROFESSIONISTA. Un match duro e spettacolare disputato al limite delle 7 riprese contro un avversario, NANI Mario, un altro atleta di punta della FIKBMS, avversario fortissimo, duro e leale. Un match vinto da Roberto bisogna dire con merito, ma un verdetto incerto sino alla fine visto lo spessore del suo competitor. Un match vinto sulla scia di una preparazione atletica azzeccata in pieno e con una tattica perfetta che ha permesso al nuovo Campione di arrivare sino alla settima ripresa con ancora molta forza a disposizione per spingere ancora i colpi con forza ed esplosivita.
Questa è la piccola storia di ROBERTO TRANQUILLO, che credeva di essere un “Brutto Anatraccolo”.
Invece ha voluto credere in chi credeva fortemente in lui, ha creduto nel lavoro, ha creduto nei sacrifici enormi a cui è stato sottoposto, con grande umiltà e costanza ed ha raggiunto nel suo paese il massimo titolo possibile da vincere. Convinto ora nelle sue capacità Roberto è diventato un atleta di eccellenza della FIKBMS e punta verso traguardi più prestigiosi, le vittorie in campo internazionale e la conferma del posto in Nazionale.
Questa è la storia di un ragazzo che si credeva un perdente, ma qualcuno gli ha fatto capire che bisogna lottare per emergere senza mai arrendersi, ed una storia a cui ogni giovane atleta dovrebbe ispirarsi.
 




ANGUILLARA SABAZIA: UN'ISOLA ECOLOGICA IN MEZZO ALLE CASE. MONTA LA PROTESTA

di Simonetta D'Onofrio

Il niet dei cittadini di Ponton dell’Elce per il progetto che dovrebbe portare l’installazione di un’isola ecologica in via delle Palme, all’interno del comprensorio, proprio a fianco delle case, dovrebbe far riflettere l’assessore all’ambiente del comune di Anguillara Sabazia, Enrico Stronati. Uno stop arrivato dalla Rete, su Facebook, dove l’assessore ha comunicato l’eventualità che nel lotto suddetto venga realizzata la mini isola ecologica, destinata secondo le sue parole solo a materiali “inerti” (che ha poi specificato trattasi di plastica, vetro e metalli, mentre per “inerte” normalmente si intende un materiale derivato da rocce che viene usato in edilizia).

Nessuno però si fida di questa eventualità, ben sapendo che un punto id raccolta del genere, specie se non presidiato, diventerebbe in poco tempo il ricettacolo di tutti quei rifiuti organici e non, ingombranti e pericolosi, che non dovrebbero far parte della lista dei materiali conferibili, ma che qualche incivile potrebbe pensare di lasciare davanti al cancello dell’isola ecologica, come in fondo è già avvenuto molte volte nella vecchia isola ecologica di Anguillara.


“Una lesione irreversibile per tutto il territorio – ci dice un cittadino che abita vicino al posto individuato dall’amministrazione comunale, e che non vuole si conosca il suo nome, per cui lo chiameremo con un nome di fantasia: Mario – una discarica a dieci metri dalle case. Hanno pensato di fare una schifezza del genere, e non hanno accennato nulla all’assemblea che c’è stata qui a luglio, con sindaco e assessori tutti in bella fila. E non mi dica che una cosa del genere l’hanno decisa in pochi giorni. Quando sono venuti qui già avevano pensato di mettere qui l’isola ecologica, ma se ne sono guardati bene dal dircelo”.
“È l’ennesima farsa. – aggiunge un altro cittadino – Due anni fa parlarono di un carrello che si muoveva da solo dove dovremmo gettare la differenziata. Ogni volta arriva un annuncio che fanno progetti miracolanti per la nostra zona, e alla fine cosa realizzano? Una schifezza in mezzo alle case.”
Il Comitato di Quartiere, per quanto ci ha riferito la Presidente, non è stato informato circa la possibile realizzazione dell’isola ecologica, apprendendo della notizia su Facebook grazie alla risposta data dall’assessore a un cittadino. Sorprende il fatto che proprio l’area indicata dall’assessore fosse stata chiesta dal Comitato per realizzare attività sociali.


Ci si attende a questo punto un intervento deciso da parte del Comitato. La mancata comunicazione da parte del Comune è un fatto grave, considerata l’importanza della questione, ma è solo un aspetto marginale rispetto al danno che potrebbe realizzarsi con la costruzione dell’isola. Il Comitato di Quartiere 9, che sembra molto bravo a fare i compitini, mandando le istanze, le interrogazioni, e attaccando sui pali i manifesti sotto dettatura del Comune, dovrebbe a questo punto far vedere “i denti”, e lottare per difendere la qualità della vita nel quartiere.