1

Regione, Cangemi (Lega): “Barillari minaccia roulette russa, ma sbaglia pistola…”

“E’ da condannare il gesto di Davide Barillari che estrae una pistola, che voglio sperare essere giocattolo, all’interno di una sede istituzionale. Tra l’altro, Barillari non ha nemmeno la più pallida idea di come si faccia la roulette russa di cui parla: serve una pistola a tamburo. Non una semiautomatica”.

E’ quanto dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega Giuseppe Emanuele Cangemi




Referendum, Cangemi (Lega): “Fregene accoglie Salvini, ulteriore spinta a battaglia libertà”

FREGENE (RM) – “Anche oggi, a Fregene, altre firme sono andate ad aggiungersi a quelle già raccolte fino ad ora dalla Lega per una giustizia nuova, più equa. La presenza di Matteo Salvini, ha rappresentato una spinta ulteriore a una battaglia di libertà, che non si ferma nemmeno davanti alla stagione estiva e alla voglia di mare e di relax di tante persone. Insieme al coordinatore regionale della Lega e sottosegretario al Mef, Claudio Durigon, e al candidato a sindaco di Roma per il centrodestra, Enrico Michetti, abbiamo riaffermato il nostro impegno con convinzione. Andiamo avanti così.” Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi




Rifiuti, Cangemi (Lega): “Raggi – Zingaretti responsabili problemi dei romani”

“La Raggi e Zingaretti sono consapevoli del fatto che il loro rimpallo di responsabilità quotidiano sui rifiuti concretizzerà il rischio di una procedura di infrazione Europea? L’incapacità amministrativa della prima sta facendo piombare Roma nell’emergenza sanitaria, tra rifiuti e topi; il secondo ha chiuso Malagrotta ma non ha fatto nulla, dall’applicazione dei poteri sostitutivi in poi, per trovare una soluzione per la chiusura del ciclo dei rifiuti. Entrambi sono responsabili di quanto sta avvenendo e dei problemi che vivono i romani ogni giorno. Problemi che, tra l’altro, pagano anche a carissimo prezzo”
lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi




2 Giugno, Cangemi (Lega) “Festeggiamo Italia, con i valori di sempre e a testa alta”

“2 Giugno a Formello. Oggi festeggiamo questa ricorrenza consapevoli del fatto che, dopo un momento difficile e delicato, siamo pronti a ripartire. Con gli stessi valori di sempre, a testa alta. Buona festa della Repubblica, Italia”

Lo scrive su Facebook il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi, che ha partecipato alla cerimonia ufficiale per la Festa della Repubblica organizzata dal Comune di Formello




Sanità, Cangemi (Lega): “Stabilizzare operatori servizi amministrativi sanità, tutelare livelli occupazionali”

“Ho partecipato al presidio degli addetti ai servizi amministrativi, CUP, ReCUP, e degli operatori di centralino delle strutture sanitarie della Regione Lazio. Oggi questi operatori hanno chiesto l’internalizzazione delle attività che sono attualmente gestite con appalti. Si tratta di operatori che garantiscono la continuità di servizi assistenziali da decenni e che non vedono il loro lavoro inquadrato all’interno della pubblica amministrazione.
Questo sistema, tra l’altro, che riguarda anche altre figure professionali – addetti alle pulizie, ausiliari, infermieri – che sono relegate allo stesso inquadramento ‘precario’.
Zingaretti, soprattutto dopo oltre un anno di pandemia che ha messo il sistema sanitario pesantemente sotto stress, dovrebbe restituire dignità ai professionisti e intervenire sull’organico delle strutture. Il Covid ci ha insegnato a dover essere pronti prima di una crisi. Si inizi dalla tutela dei livelli occupazionali”

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi




Bus, Cangemi (Lega): “Raggi dice metano, in delibera si legge diesel”

“Nelle altre città d’Italia, si punta a una mobilità sostenibile e a trasporti pubblici con ridotto impatto ambientale. A Roma, invece, ci si ferma agli annunci. E così mentre la Raggi dice che arriveranno in città 62 mezzi “a metano”, la sua amministrazione delibera l’acquisto di 62 mezzi con motorizzazione diesel. Al costo di 27milioni e 700mila euro. Questa amministrazione ha fatto perdere alla città ogni occasione di sviluppo. E con questa scelta anche la possibilità di andare verso la riduzione delle emissioni”.

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi




PTPR, Cangemi (Lega) “Piano confuso che non tutela territori”

“Il PTPR proposto dalla giunta Zingaretti è confuso, incapace di rispondere alle esigenze dei territori, delle amministrazioni, e degli operatori economici.
Stiamo parlando di un provvedimento, arrivato in ritardo dopo la bocciatura del precedente testo proposto sempre dalla sinistra, che rappresenta una fondamentale occasione di sviluppo per la Regione. Già più volte abbiamo sollecitato un cambio di passo e di atteggiamento.
Invece, al posto di confronto e condivisione, registriamo anche la poca disponibilità della maggioranza alla discussione in Aula. Al Lazio serve sviluppo e crescita, non ulteriori prese di posizione confuse che aggiungerebbero criticità alle tante già prodotte grazie alle ‘scelte’ di Zingaretti”

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi




Calcio, Cangemi: “Scarpa d’oro a Ciro Immobile orgoglio per sport italiano”

“Il prestigioso premio consegnato oggi a Ciro Immobile rappresenta un momento di profondo orgoglio per la S.S. Lazio, per la città di Roma e per l’Italia intera. La Scarpa d’Oro rappresenta al meglio le capacità sportive e umane di questo grande campione, che con la sua fantasia e la sua tecnica hanno contribuito a rendere il Calcio uno sport ancor più avvincente e appassionante. Congratulazioni Ciro per questo più che meritato riconoscimento”

E’ quanto dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Emanuele Cangemi




Lazio, PTPR. Cangemi (Lega): “Tema merita ampio confronto, Regione cambi subito approccio”

“Il PTPR è una occasione di sviluppo strutturale per tutta la nostra regione. Già la bocciatura da parte della Corte Costituzionale avrebbe dovuto suonare come chiaro campanello di allarme per l’amministrazione regionale. Vedere la trasmissione in Consiglio di un accordo con il Mibact in cui le competenze lasciate al Consiglio stesso sembrano essere marginali rispetto a quelle del Ministero, non ci sembra essere rispettoso di un tema così importante, dove la concertazione deve essere massima sia da parte delle istituzioni che delle parti sociali. Ci aspettiamo un cambio di passo su questo tema, sicuramente un cambio di approccio: giocare sul PTPR vuol dire incidere ancora, e a più livelli, sul tessuto ambientale ed economico del nostro territorio”

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi




Foibe, Cangemi (Lega) “Pagina buia nostra storia, dimenticata per troppo tempo”

“Per troppo tempo le vittime della brutalità titina sono rimaste dimenticate, come lo sono stati i cittadini giuliano dalmati, costretti ad abbandonare la propria terra. Ricordare coloro che non solo hanno perso la vita in modo orribile, ma la cui memoria ha subito anche l’onta di decenni di negazionismo, è un obbligo cui nessuno deve più sottrarsi. Non esistono distinzioni tra le vittime di simile ferocia: perpetuarne la memoria è l’unica arma che abbiamo per scongiurare che questi atti possano nuovamente verificarsi”

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi




Covid, Cangemi (Lega): “Lazio torni subito zona gialla, situazione insostenibile per bar e ristoranti”

“I dati epidemiologici, con un indice Rt a 0.73 ieri, metterebbero il Lazio in zona gialla, quindi la nostra Regione deve ritornare immediatamente nelle zone a più basso rischio di trasmissione Covid.
Bar, ristoranti, esercenti commerciali sono al collasso, molte serrande non verranno più tirate su, anche perché i ristori governativi non bastano. Non si può aspettare oltre e non si può continuare a condurre una politica intransigente su categorie che, tra l’altro, sono state le prime ad adeguarsi alle misure anti Covid. Tutelare la salute resta la priorità, ma non si può pensare che l’economia, andando avanti così, non ne risenta. La Regione Lazio intervenga immediatamente, si faccia promotrice a tutti i livelli affinché vengano applicate restrizioni minori”

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi