1

ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, IL BILANCIO DEL DT SPEZIALE: «SONO ESTREMAMENTE SODDISFATTO»

Redazione

Monteporzio (Rm) – Il primo anno da direttore tecnico dell’Atletico Monteporzio gli ha regalato grandi soddisfazioni. Stefano Speziale, che ha vestito la maglia del Monteporzio per tanti anni da giocare, è tornato all’inizio di questa stagione nel club a lui molto caro, anche se in vesti totalmente differenti. Il giovane dt ha imposto delle linee guida chiare per far crescere il settore giovanile del club castellano e in nemmeno dodici mesi di lavoro i progressi sono sotto gli occhi di tutti. «Ora che sono terminati tutti i campionati – dice Speziale -, si può tracciare un bilancio di questa stagione e devo dire che sono estremamente soddisfatto per come sono andate le nostre squadre dell’agonistica, anche se si può sempre fare di più e si deve lavorare con questo obiettivo. La punta di diamante di un movimento che è cresciuto in maniera evidente è rappresentata dai nostri Giovanissimi (allenati proprio dallo stesso Speziale, ndr) che hanno raggiunto il secondo posto del loro girone: in virtù di questo ottimo piazzamento faremo la domanda di ammissione al campionato regionale con buone speranze di vederla accettata. La stagione, comunque, non è ancora finita: saremo impegnati con tutta la Scuola calcio e gli stessi Giovanissimi in alcuni tornei che termineranno il 15 giugno, giorno nel quale è prevista la chiusura delle attività del nostro settore di base e il relativo “rompete le righe”». Come d’obbligo alla fine di ogni stagione, Speziale desidera fare dei ringraziamenti. «A tutto il direttivo, lo staff tecnico, il segretario Carlo Verdone, la dottoressa Teresa Golia (la psicologa che è entrata a far parte in maniera stabile dello staff dell’Atletico Monteporzio, ndr), i dirigenti ed i genitori, oltre ovviamente a tutti i nostri atleti per l’impegno e la professionalità dimostrata». Chiusura con uno sguardo al futuro. «Nella prossima stagione continueremo a lavorare sulla stessa linea di quella che sta per terminare – dice Speziale – Nell’agonistica allestiremo gruppi di qualità con l’obiettivo di formare ragazzi pronti per la prima squadra (che con ogni probabilità verrà ripescata in Prima categoria, ndr), mentre la Scuola calcio continuerà all’insegna dei valori e dei principi fino ad ora adottati: il nostro progetto “Crescere con lo sport” ci sta dando tante soddisfazioni, siamo certi di poter aumentare ancora i numeri allestendo un gruppo per ogni fascia di età. Infine – conclude Speziale – non mancheranno altre iniziative, ad esempio ripeteremo il fortunato “Arsenal Day” e proporremo nuovi eventi di spessore».
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, CECCARELLI: «I PICCOLI AMICI SONO IL NOSTRO FUTURO»

Redazione

Monteporzio (Rm) – Un allenatore d’eccezione nello staff dell’Atletico Monteporzio che non a caso gli ha affidato la sua “base” per costruire sicure fondamenta. Giancarlo Ceccarelli, ex giocatore professionista negli anni 70 e 80 (cresciuto nel vivaio della Lazio, fu campione d’Italia con la Primavera e fece una presenza in una  partita di Coppa Italia prima di vincere un campionato di B  ad Avellino e giocare anche nella Sambenedettese e  nell’Olbia, tra le altre), guida il gruppo dei Piccoli Amici 2008-09, quasi interamente formatosi quest’anno. «Rispetto ai primi passi, questi bambini hanno fatto grossi passi in avanti. All’inizio c’erano problemi per l’inserimento e l’integrazione, i nostri piccoli atleti facevano fatica a staccarsi dai genitori per tutta la durata dell’allenamento, mentre ora hanno formato un vero e proprio gruppo e sono molto partecipativi. Noi facciamo soprattutto un lavoro di tipo tecnico, curando anche la parte motoria e sicuramente ci sono stati dei progressi. Il problema generale che riguarda i bambini di oggi è che fanno poco movimento, mentre dovrebbero stare quasi tutti i giorni all’oratorio per giocare, divertirsi, relazionarsi con gli altri». La settimana dei Piccoli Amici di Ceccarelli è programmata così: «Facciamo due allenamenti – spiega l’allenatore – e poi una volta ogni due settimane provo a farli confrontare con altre società della zona in mini triangolari o quadrangolari. In questo modo si abituano a stare in campo anche se, ovviamente, per questa categoria si gioca su degli spazi da calcio a 5. Questo è un gruppo che deve rappresentare il futuro della società».
Intanto per l’agonistica, a tre giornate dalla fine, arriva la prima sconfitta per i Giovanissimi di Speziale: «Faccio comunque i complimenti ai miei ragazzi – dice l’allenatore nonché direttore tecnico della società – perché perdere una gara dopo ben 18 risultati positivi da inizio stagione ci può stare. Siamo a -4 dalla prima con lo scontro diretto da disputare e questo non può che darci il giusto entusiasmo per provarci fino alla fine: noi ci crediamo». Domenica per loro trasferta a Morena, mentre gli allievi di mister Ilari se la vedranno contro la Tevere Roma e la Juniores di mister Masci in casa contro il Semprevisa. «Fare più punti possibili fino alla fine, poi tiriamo le fila» commenta Speziale. Intanto continua il progetto “Crescere con lo  sport”, attivo da settembre 2014, di cui è  responsabile la dottoressa Golia Teresa, psicologa  psicoterapeuta. La fase conclusiva prevede degli incontri di  restituzione e feedback agli allenatori ed alle famiglie  della Scuola Calcio,  coinvolti durante l’anno in attività per promuovere  una cultura sportiva a misura di bambino e buone pratiche  educative in tutti i loro ambienti di vita. Infine sono state chiuse le iscrizioni per l'Arsenal Day del primo maggio: una giornata di festa, calcio e divertimento.
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, DUE SQUADRE FINALISTE ALLA VICTORY CUP DI SAN BENEDETTO

Redazione

Monteporzio (Rm) – L’Atletico Monteporzio aggiunge un’altra soddisfazione. Doppia, per la precisione. Le squadre Esordienti 2002 di mister Daniele Naclerio e Giovanissimi 2000 di mister Stefano Speziale (che è anche direttore tecnico dell’intero settore giovanile monteporziano) hanno raggiunto l’ultimo atto dell’importante “Victory Cup”, torneo organizzato dalla Team Italia e disputato a San Benedetto del Tronto. La rassegna, che è andata in scena dal 3 al 6 aprile, è dedicata a tutte le categorie dai Giovanissimi in giù e le due squadre monteporziane hanno fatto un figurone al cospetto di due squadre locali come Mariner e Porto d’Ascoli, ma anche tre compagini capitoline come Vigor Perconti, Totti Soccer School e Polisportiva De Rossi. Sia i ragazzi di Naclerio che quelli di Speziale, infatti, hanno raggiunto l’ultimo atto della competizione vincendo il proprio girone a tre. Destino simile per le due formazioni anche nella finalissima della “Victory Cup”, in entrambi i casi giocata al cospetto del De Rossi: gli Esordienti hanno battagliato bene nel primo tempo, colpendo due legni e poi cedendo alla distanza per 4-1. Ancor più sfortunati i Giovanissimi che avevano già battuto due volte il De Rossi nel corso del campionato distanziandolo di nove punti in classifica. La finale di San Benedetto si è conclusa a reti bianche e poi ai rigori il De Rossi ha avuto la meglio, nonostante l’ottima prestazione di tutto il gruppo monteporziano e in particolare del portiere Rodolfo Martini. «E’ stata una Pasqua molto particolare per questi due gruppi – dice il dt Speziale – anche perché abbiamo formato una comitiva di ben 70 persone tra tecnici, giovani atleti e loro genitori. Tra l’altro le finali sono state giocate nello stadio “Riviera delle Palme”, quello dove da sempre gioca la Sambenedettese (che attualmente milita nel campionato di serie D, ndr) e per i ragazzi è stata una bella emozione. In quello stadio, inoltre, ha giocato da professionista il nostro allenatore Giancarlo Ceccarelli, tecnico dei Piccoli Amici e punto di riferimento tra i mister dell’Atletico Monteporzio. Siamo felici di come sono andate le cose anche dal punto di vista tecnico e sportivo anche se il motto che ripeto sempre ai ragazzi è questo: “chi gioca a calcio per divertirsi, vince sempre”. E loro lo hanno fatto» conclude Speziale.
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, COME CRESCONO I PULCINI DI RENDINI: «IL GRUPPO È MIGLIORATO TANTO»

Redazione

Monteporzio (Rm) – L’Atletico Monteporzio sta provando a costruire dalla base il proprio futuro. Uno dei gruppi della pre-agonistica che ha “catturato” le attenzioni di diversi addetti ai lavori è quello dei Pulcini 2005-06 affidati a mister Matteo Rendini, uno dei volti nuovi dello staff dell’Atletico Monteporzio fortemente voluto dal direttore tecnico Stefano Speziale. I Pulcini ieri si sono esibiti a Frascati pareggiando 2-2 secondo i criteri di risultato imposti dalla Federazione. «Al di là del punteggio finale che ovviamente ha un valore effimero – dice Rendini -, i miei ragazzini hanno mostrato di voler mettere in pratica le cose su cui avevamo lavorato principalmente in settimana e cioè le triangolazioni e i passaggi, insomma un gioco più corale e meno individuale. Sono soddisfatto delle risposte che sono arrivate». I miglioramenti dei Pulcini sono evidenti. «Rispetto a inizio stagione – dice l’allenatore -, i nostri piccoli atleti hanno fatto notevoli passi in avanti, per esempio dal punto di vista coordinativo. Gli stessi genitori hanno potuto toccare con mano la crescita atletica e tecnica dei loro figli. Va ricordato, inoltre, che spesso incontriamo squadre con diversi 2004 nelle loro fila e questo comporta alcune “sofferenze” durante le partite perché un anno, a questi livelli, fa spesso la differenza. Nonostante questo le cose stanno andando bene e mi auguro che il gruppo possa proseguire su questa strada da qui alla fine della stagione». In chiusura, Rendini si sofferma su altri aspetti valutativi. «Dal punto di vista comportamentale, questi ragazzini sono esemplari. Non hanno mai creato problemi e sanno rapportarsi con gli avversari, con i compagni e con il loro allenatore. Ultimamente, purtroppo, il maltempo unito a qualche “malanno di stagione” tipo qualche stato febbrile, non ha permesso una presenza costante durante gli allenamenti, ma questo è sicuramente un problema che si risolverà nei prossimi giorni».
Infine un flash sull’agonistica, ferma nelle ultime due settimane: la Juniores di Masci sarà impegnata sabato in casa contro l’Atletico Zagarolo, gli Allievi di Ilari domenica se la vedranno contro il Racing e per terminare i Giovanissimi di Speziale ospiteranno la Polisportiva De Rossi. Un week-end importante dove sarebbe fondamentale fare bottino pieno.
 




Atletico Monteporzio calcio, Giovanissimi secondi – Speziale: «Ci avrei messo la firma»

Redazione

Monteporzio (Rm) – I Giovanissimi provinciali dell’Atletico Monteporzio pensano in grande. La squadra allenata da Stefano Speziale, che è anche direttore tecnico del club del presidente Claudio D’Ulisse, sta facendo un grande campionato. «Se mi avessero detto che saremmo stati in questa posizione e da imbattuti ad inizio stagione ci avrei messo la firma – scherza Speziale -, sono soddisfatto di quello che hanno fatto i ragazzi stanti le difficoltà di questo girone e sono consapevole che fino all'ultimo dovremo lottare con Polisportiva De Rossi, Canarini Rocca di Papa ed Atletico Morena, squadre ben organizzate e strutturate». Dopo il pari interno con il Centocelle, è arrivato il netto successo sull’Alessandrino: un 7-0 senza discussioni. «Sapevamo che, seppur contro l’ultima in classifica, era importante per noi fare risultato facendo una buona prestazione. Ci tengo a sottolineare l’esordio di Buglia e Lolli (categoria 2002, ndr): ciò conferma che lavorando bene con le categorie della Scuola calcio si formano ragazzi pronti per l’agonisitca»
Speziale non può che essere soddisfatto del rendimento del suo gruppo che in 13 gare ha ottenuto 8 vittorie e 5 pareggi. «A prescindere dai risultati è il concetto di squadra che mi sta sempre più soddisfacendo, lavoro con ragazzi seri che hanno voglia di allenarsi e fare bene. Loro sono consapevoli che i risultati si ottengono solo impegnandosi e lavorando con umiltà e lo stanno facendo». Sulle prospettive dell’intero settore giovanile dell’Atletico Monteporzio da qui alla fine della stagione, Speziale è molto chiaro. «Con i Giovanissimi puntiamo a prendere la categoria regionale (utile per i 2001 del prossimo anno agonistico, ndr), la Juniores è sempre in gioco per ottenere qualcosa di importante, con gli Allievi cerchiamo di recuperare qualche punto perso sfortunatamente nel girone di andata».
Chiusura sulla Scuola calcio: i Piccoli Amici sabato scorso sono stati impegnati in un quadrangolare sul campo amico del “Giolitti-Natangeli”, mentre gli Esordienti 2002 e 2003 hanno giocato delle amichevoli. Continuano le iscrizioni all'Arsenal Day che faremo il primo maggio e già si lavora per partecipare ad altri tornei, come per esempio il “Victory Cup” che vedrà l’Atletico Monteporzio protagonista a San Benedetto del Tronto nel periodo pasquale.
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, PRALINI: «I MIEI 2003 SONO GIÀ CRESCIUTI TANTISSIMO»

Redazione

Monteporzio (Rm) – E’ uno dei gruppi della “base” dell’Atletico Monteporzio, quella su cui il direttore tecnico Stefano Speziale e la società stanno lavorando tantissimo. Gli Esordienti 2003 di mister Massimo Pralini hanno ripreso l’attività federale domenica scorsa, giocando a Grottaferrata. «Abbiamo perso 1-0, ma i ragazzi hanno fatto davvero una bella partita – dice il tecnico – e sono stati sfortunati in più occasioni: non meritavano di perdere. Dispiace perché anche a questa età un risultato negativo pesa sul morale, ma al gruppo ho già detto di non pensarci e di guardare al prossimo impegno». D’altronde l’obiettivo fondamentale è un altro. «Crescere il più possibile, migliorare da ogni punto di vista e magari cercare di essere più presenti durante le partite – dice Pralini -. In mezzo alla settimana i ragazzi si allenano con costanza, grande impegno e abnegazione, ma è importante pure vedere in partita ciò su cui si lavora nei giorni precedenti». Intanto i miglioramenti sono già tangibili. «Abbiamo dovuto praticamente ricominciare dalle basi, ma nel giro di metà stagione i progressi sono evidentissimi – sottolinea Pralini -. Manca ancora un po’ di qualità tecnica, ma non posso rimproverare loro nulla dal punto di vista dell’impegno e della coesione del gruppo. Sono convinto che presto questi ragazzi mi faranno togliere molte soddisfazioni, anzi stanno già cominciando a regalarmene».
Intanto per quanto concerne l’agonistica nell’ultimo fine settimana la Juniores di mister Masci ha lasciato i tre punti al Pibe de Oro: la classifica è corta e tutto può accadere da qui alla fine della stagione. Gli Allievi di mister Evangelisti hanno riposato, i Giovanissimi di mister Speziale, invece, hanno vinto il recupero a Rocca Priora con un netto 5-0 e sono primi in classifica ed imbattuti dopo 10 gare (sette vittorie e tre pareggi). Intanto nel quartiere generale dell’Atletico Monteporzio si lavora alla programmazione di eventi ed iniziative, una su tutte:  «Il primo maggio – rimarca il direttore tecnico Speziale – faremo l’Arsenal Day, tre ore di calcio con tecnici inglesi in cui si terrà una seduta di allenamento con la loro metodologia “Play the Arsenal Way”».
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, NACLERIO: «IL PROCESSO DI CRESCITA DEI MIEI 2002 È A BUON PUNTO»

Redazione

Monteporzio (Rm) – Gruppi come questo rappresentano una base solida per il futuro della società. Gli Esordienti 2002 dell’Atletico Monteporzio, assieme a tutti quelli della Scuola calcio del club del direttore tecnico Stefano Speziale, continuano a migliorare a vista d’occhio come conferma il tecnico Daniele Naclerio che gestisce questi giovanissimi calciatori da settembre. «All’inizio qualche difficoltà c’è stata ed era inevitabile visto che c’era bisogno di fare una conoscenza reciproca: i ragazzi dei miei metodi e io dell’ambiente dell’Atletico Monteporzio, nel quale sono approdato in questa stagione. Ma con il passare delle settimane le cose stanno migliorando in maniera evidente sotto tutti i punti di vista: tecnicamente questo è un gruppo molto valido, ma c’era da lavorare sul concetto di squadra. Dopo tre mesi abbondanti di lavoro assieme – dice Naclerio -, noto con piacere che si è formato un certo spirito di gruppo e su quella base si può certamente crescere ancora». Il gruppo 2002 è ai “limiti” dell’agonistica, pur non giocando partite sotto la pressione del risultato. «Pensare ai tre punti a questi livelli – sottolinea Naclerio – è potenzialmente dannoso per la crescita dei ragazzi. I miei piccoli atleti devono solo pensare ad allenarsi bene e cercare di mettere in pratica durante le partite quello su cui si è lavorato. Nella prossima stagione si troveranno a fare gare di campionato “vere” e a relazionarsi con un arbitro federale, cercheremo di farci trovare pronti per questa situazione tra dieci mesi». Secondo Naclerio il difetto maggiore degli Esordienti 2002 non riguarda un aspetto tecnico. «Questo è un gruppo che ha un carattere forte: ciò può essere sicuramente un bene in occasione di partite importanti in cui serve personalità, ma ogni tanto può essere un limite perché fa venire fuori un certo individualismo che non fa bene a quello spirito di gruppo di cui parlavo in precedenza». L’allenatore, comunque, è contento dei suoi primi mesi all’Atletico Monteporzio. «Il mio obiettivo è arrivare sempre ad un livello più alto, ma allenare i bambini è un sogno perché ti regalano tante soddisfazioni e quindi ringrazio fortemente la società e in particolare il dt Speziale per avermi dato questa opportunità».
Infine, ottimi i risultati ottenuti dall’agonistica nello scorso week-end: successi per Giovanissimi (3-1 contro l'Atletico Morena) e Juniores (vittoriosa a Segni per 3-0), gli Allievi perdono in casa con la prima della classe Tevere Roma (1-2), ma sono state positive sia la prova in campo dei ragazzi che la voglia di fare risultato. «Approfitto per fare gli auguri di un sereno Natale a tutti gli addetti ai lavori ed alle loro famiglie – conclude il dt Speziale – e ricordo le cene natalizie di domani per la scuola calcio e di giovedi per l’agonisitca».
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, EVANGELISTI: «I MIEI ALLIEVI POSSONO FARE UNA BUONA STAGIONE»

Redazione

Monteporzio (Rm) – Gli Allievi provinciali dell’Atletico Monteporzio hanno ottenuto la loro seconda vittoria in campionato piegando al “Giolitti-Natangeli” il Rocca Priora per 2-1. A decidere l’incontro giocato ieri sono stati i gol di Pelucchini e Cherubini, realizzati nel corso della prima frazione. «Abbiamo giocato un ottimo inizio di gara – spiega mister Giacomo Evangelisti -, poi purtroppo abbiamo perso per infortunio proprio l’autore del primo gol Pelucchini e il difensore Caropreso e quindi abbiamo dovuto rivoluzionare la squadra a livello tattico, considerando che mancava già Tallini. Nel secondo tempo, pur continuando a giocare una buona gara, il Rocca Priora è riuscito ad accorciare le distanze e nel finale il nostro portiere Sevi ha parato il calcio di rigore del possibile 2-2. Nel complesso, comunque, sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi, la vittoria è stata meritata». Il problema principale per mister Evangelisti sono le poche alternative. «Abbiamo una rosa un po’ corta e dobbiamo spesso fare di necessità virtù. In ogni caso i ragazzi mi seguono, si impegnano e sono sicuramente felice di come si stanno comportando in questo avvio di stagione. Un difetto? Credo che il gruppo debba imparare ad evitare dei cali di concentrazione che spesso e volentieri ci costano cari». Nel prossimo turno l’Atletico Monteporzio sarà impegnato sul campo del Lariano che, come il Rocca Priora, ha zero punti in classifica. «Sono le sfide più complicate perché guardare la classifica in questi casi può essere dannoso – spiega Evangelisti -, inoltre si gioca in trasferta e a Lariano non è mai semplice. Ma cercheremo di trarre il massimo anche da questa partita». Per le altre squadre dell’agonistica dell’Atletico Monteporzio, infine, va segnalato il 2-2 interno della Juniores contro l’Atletico Morena (in gol Schina e De Cintio) al termine di una partita spigolosa, ma alla fine il pareggio è giusto anche se rimane qualche rammarico per le occasioni avute nel primo tempo. Discorso simile per i Giovanissimi che non sono andati oltre l’1-1 interno col Lariano (gol di Fileri) in una partita caratterizzata da diverse occasioni create e non finalizzate, specialmente nella prima frazione.
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, PRIMO URRÀ PER LA JUNIORES – MASCI: «POSSIAMO FARE BENE»

Redazione

Monteporzio (Rm) – La Juniores provinciale dell’Atletico Monteporzio coglie il suo primo successo piegando per 2-0 la Virtus Poli nella gara giocata al “Giolitti-Natangeli”. «Abbiamo iniziato bene la partita – dice mister Paolo Masci – riuscendo a passare in vantaggio grazie al gol di Schina, poi però siamo rimasti in dieci per un’espulsione un po’ frettolosa comminata a De Cintio. La squadra, però, si è risistemata bene dal punto di vista tattico e non ha sfruttato due occasioni per raddoppiare. Il gol del 2-0, comunque, è arrivato nel secondo tempo con Forte, mentre gli ospiti non hanno creato grossi pericoli». Nel prossimo turno la squadra è attesa dal match di Zagarolo. «Non conosco l’avversario – dice Masci -, ma so che la società che sfideremo ha avuto diversi cambiamenti a livello organizzativo. Giocheremo su un campo molto grande e dovremo saper imporre il nostro gioco. Loro hanno perso le prime due partite, ma spero che i miei ragazzi non diano troppo peso a questi risultati perché la partita di Zagarolo sarà sicuramente insidiosa». Mister Masci ha già vinto un campionato Allievi sulla panchina dell’Atletico Monteporzio. «Quest’anno sarà certamente più complicato – ammette l’allenatore – anche perché ci sono squadre blasonate con gruppi maggiori che partecipano ai massimi campionati regionali. L’obiettivo del nostro gruppo, comunque, deve essere quello di scendere in campo in ogni gara cercando di dare il massimo, poi tireremo le somme». Quello passato è stato un week-end vincente anche per gli Allievi provinciali di mister Giacomo Evangelisti (che hanno battuto 3-2 la Gioc Cocciano Frascati) e per i Giovanissimi provinciali di Stefano Speziale (che hanno piegato per 3-1 l’Alessandrino). Intanto la prossima settimana ci sarà grande festa nel quartier generale dell’Atletico Monteporzio per l’apertura ufficiale delle attività della Scuola calcio (il comitato ha ufficializzato i gironi di competenza delle varie squadre), mentre prosegue il progetto con la psicologa Teresa Golia che ha terminato gli incontri settimanali con gli allenatori del club castellano coordinati dal direttore tecnico Stefano Speziale ed è passata al ciclo di incontri con i genitori dopo i quali la specialista inizierà ad “osservare da vicino” gli allenamenti dei vari gruppi.
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, SPEZIALE: «VOGLIAMO ESSERE PROTAGONISTI CON LE NOSTRE GIOVANILI»

Redazione

Monteporzio (Rm) – L’Asd Atletico Monteporzio è pronto a partire. Nel week-end inizieranno i campionati dei tre gruppi del settore giovanile agonistico del club affidato al direttore tecnico Stefano Speziale. «Abbiamo iniziato il primo settembre – dice il dt – con la consapevolezza di poter far bene e allestire gruppi pronti a recitare in ogni categoria un ruolo importante. Dopo aver condiviso con il professor Antonacci i contenuti della preparazione, le nostre squadre hanno lavorato praticamente tutti i giorni per tre settimane giocando alcune amichevoli». Speziale presenta più nello specifico i gruppi al via che inizieranno tutti fuori casa. «Partendo dai piu piccoli, i nostri Giovanissimi 2000 allenati dal sottoscritto, mi ritengo molto soddisfatto: ho chiuso la rosa con 25 ragazzi, dovendo a malincuore chiudere la porta anche ad altri ragazzi. Questo è un gruppo di atleti validi, alcuni con esperienze maturate in campionati elite e regionali. Il bilancio delle amichevoli è stato piuttosto positivo, i primi test ci hanno visto impegnati con squadre di categorie regionali, come il Centro Calcio rossonero, e anche con ragazzi più grandi, vedi gli Allievi fascia B regionali della Gioc Cocciano Frascati, che a prescindere dal risultato hanno fornito elementi importanti. Le ultime tre amichevoli ci hanno visto vincere con i parietà di Canadesi Sport Roma e Torbellamonaca e pareggiare con il Cecchina. Insomma, siamo pronti per la prima gara a Centocelle». Altro giro, altro gruppo: gli Allievi 98 di mister Giacomo Evangelisti. «Hanno un’ottima rosa, il terzo posto dello scorso anno ci mette nella condizione di fare bene, ripeterci e migliorarci. Bilancio delle amichevoli positivo, nelle ultime due uscite i ragazzi hanno vinto con Rocca Priora e Cecchina e ora sfideranno il Racing Club per la “prima”. Da parte mia e del direttivo – sottolinea Speziale – c’è la massima attenzione su questo gruppo: ragazzi seri e con la voglia di competere in un campionato da vertice». Chiusura sulla Juniores di mister Paolo Masci che negli ultimi anni ha conquistato un titolo regionale a Monteporzio. «Il gruppo ha subito molti cambiamenti con l’innesto di diversi ragazzi nuovi. Bilancio più che positivo nelle amichevoli, riteniamo questo gruppo il nostro “fiore all’occhiello” perché composto da atleti capaci e con i giusti principi per affrontare un campionato in maniera meticolosa e attenta, poi sarà il campo a confermare tutto questo ad iniziare dal match col Città di Ciampino». Insomma tre gruppi allestiti per fare sicuramente bene. «Sugli obiettivi non mi sbilancio – dice Speziale -, ma sicuramente l’Atletico Monteporzio vorrà avere un ruolo da protagonista in tutte le tre categorie. Sarei soddisfatto se riuscissimo a conquistare almeno una categoria regionale e da qui al prossimo biennio averne per ogni categoria. Un ringraziamento da parte mia e del direttivo va a tutto lo staff tecnico sia dell’agonistica che della Scuola Calcio, personei serie e professionalmente valide. Progetti per il futuro? Sicuramente creare una realtà sportiva serena e al tempo stesso importante, ma i ragazzi dovranno sempre vivere l’impegno sportivo come una crescita socialmente di rilievo a prescindere dai risultati».
 




ATLETICO MONTEPORZIO CALCIO, NELLO STAFF ANCHE UNA PSICOLOGA: «PROMUOVEREMO UNA BUONA CULTURA SPORTIVA»

Redazione

Monteporzio (Rm) – L’Asd Atletico Monteporzio punta forte sulla sua Scuola calcio. E lo fa con segnali concreti e non sbandierando semplicemente buone intenzioni. «Vogliamo cercare di diventare una “Scuola calcio qualificata” – dice il direttore tecnico Stefano Speziale – e per farlo uno dei passaggi fondamentali era quello di dotarsi di una figura professionale come quella della psicologa psicoterapeuta. Per questo motivo abbiamo contattato la dottoressa Teresa Golia che tra l’altro fa parte dell’equipe che gestisce la vicina ludoteca di Monteporzio e quindi conosce molto bene i bambini della fascia d’età della nostra Scuola calcio». «Ci siamo incontrati a fine giugno e poco dopo abbiamo formalizzato l’accordo» gli fa eco la Golia che poi spiega quali saranno i punti salienti del lavoro iniziato ieri con il primo incontro conoscitivo coi tecnici della Scuola calcio monteporziana. «Vogliamo promuovere una buona cultura dello sport che ha un valore fondamentale nella crescita sana dell’individuo – dice la Golia -. Per fare questo servirà promuovere e diffondere delle buone pratiche educative negli ambienti di vita, in questo caso sportiva, dei bambini. Tra gli obiettivi c’è anche quello di facilitare la comunicazione e i rapporti tra scuola calcio e famiglie per costituire una rete in cui tutti collaborano nel rispetto e per il benessere dei minori». Nella pratica, la Golia sarà presso il campo sportivo “Giolitti-Natangeli” una volta a settimana in cui terrà un incontro coi tecnici per «condividere e potenziare risorse individuali e di gruppo relative alle buone pratiche educative e relazionali» spiega la Golia che, inoltre, ha affiancherà anche i tecnici osservando direttamente gli allenamenti con lo scopo di «far emergere le risorse e favorire la risoluzione di eventuali disagi relativi ai rapporti e alle modalità comunicative. Infine – conclude la psicologa – istituiremo durante la stagione uno spazio di ascolto per le famiglie volto ad individuare strategie per favorire il benessere dei bambini e il loro divertimento nella pratica sportiva». L’Atletico Monteporzio sembra proprio non voler lasciare nulla al caso.