1

Genzano, lavoratori domiciliari senza stipendi: i sindacati si mobilitano e minacciano azioni legali

GENZANO (RM) – Mobilitazioni e ricorso alle vie legali contro l’amministrazione comunale di Genzano è quanto minacciano le sigle sindacali Cgil, Cisl e UilFpl dopo che nella giornata di ieri la Cooperativa Progetto Colonna ha comunicato che non potrà pagare i lavoratori domiciliari a causa del mancato rispetto dell’accordo da parte del Comune.

“Il Comune di Genzano – si legge in una nota congiunta delle tre sigle sindacali – non si è degnato di dare alcuna comunicazione alle organizzazioni sindacali e alla cittadinanza in merito”

Una questione, quella dei lavoratori impiegati nell’assistenza scolastica e domiciliare del Comune di Genzano, che a fine febbraio sembrava risolta dopo che l’Ente pubblico aveva sottoscritto un accordo con le Organizzazioni Sindacali e la Cooperativa Progetto Colonna per fare fronte al problema dei pagamenti del personale impiegato.




Genzano: gli studenti di Landi a scuola in piazza Frasconi

 

di I.G. 


GENZANO (RM) – Gli studenti della scuola Landi a lezione nell’edificio comunale di piazza Frasconi almeno fino al 20 novembre. Questa mattina la campanella è suonata in pieno centro storico per i ragazzi della scuola della frazione genzanese interessata da lavori di messa in sicurezza. Il sindaco Daniele Lorenzon ha infatti emesso una ordinanza di sospensione dell’attività didattica. Nell’atto di legge che nel corso dell’ultimo sopralluogo dell’amministrazione insieme ad esperti sono state rilevate delle “problematiche rilevanti di natura edilizia” già preesistenti alla scossa sismica. L’intervento rientra nella più generale programmazione di miglioramento della sicurezza degli edifici pubblici e delle scuole, promossa dal Comune. In particolare, le verifiche vanno ad integrarsi a quelle di agibilità già effettuate in occasione dei terremoti del 26 e del 30 ottobre e l’edificio sarà interessato dal completamento delle operazioni necessarie al rilascio del Certificato prevenzione incendi.

Lorenzon ha garantito un servizio di trasporto gratuito dalla zona Landi alla sede temporanea di piazza Frasconi: gli alunni che abitano fuori quartiere possono presentare domanda per usufruire del servizio.




GENZANO ELEZIONI: FLAVIO GABBARINI SNOCCIOLA I NUMERI SULLA SCUOLA

Red. Politica
Genzano (RM)
– “Per l’istruzione e formazione l’amministrazione di Genzano guidata da Flavio Gabbarini ha investito molto. Con le scuole di Genzano è stato instaurata una collaborazione proficua e l’amministrazione, grazie ai fondi stanziati in bilancio in questi cinque anni  e ai bandi ai quali ha partecipato, ha potuto investire sulla manutenzione dei plessi e sui progetti formativi in orario scolastico ed extra scolastico”, Così in una nota il sindaco uscente di Genzano Flavio Gabbarini, che si candida per il secondo mandato alle imminenti amministrative sostenuto da un’ampia coalizione di centrosinistra e di sinistra, che evidenzia il fatto di come in questa prima legislatura si sia puntato molto sull’istruzione.

Flavio Gabbarini specifica il fatto che la Regione Lazio ha stanziato quasi 400 mila euro per la ristrutturazione della scuola elementare e materna De Amicis per la quale sono stati messi in cantiere interventi sui servizi igienici, impianti elettrici e termici, gli infissi, i solai, i cordoli e le facciate esterne e che per la scuola Landi, il Comune di Genzano ha partecipato all’avviso della Regione per la costruzione di scuole innovative, classificandosi tra i comuni che potranno accedere ai fondi con un progetto di  3.720.000,00 euro che prevede il completo rifacimento dell’edificio.

“Seppur in una situazione di ristrettezza economica che accomuna gli oltre ottomila Comuni d’Italia – spiega Gabbarini  – dunque, l’Amministrazione comunale di Genzano ha investito sulle scuole, Oltre 1 milione di euro per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Per la scuola media Garibaldi, ad esempio, sono stati spesi 413.890 euro, per l’asilo nido di via Tevere 183.000 euro, 83.347 euro sono stati invece investiti per la scuola elementare Pascoli e 25.540 euro per la scuola Truzzi. Questi – ha proseguito il primo cittadino – sono solo degli esempi ai quali vanno poi sommati tutti gli interventi di verifica e manutenzione che vengono eseguiti ogni anno con regolarità in tutti i plessi scolastici sugli impianti elettrici, idraulici e termici, sugli impianti antincendio e sugli elevatori, oltre alle ordinarie disinfestazioni e derattizzazioni, interventi che nel solo 2014 hanno inciso ad esempio per 95.551 euro”. Inoltre, presso i locali della scuola “Giovanni Pascoli” di Genzano è stata installata una postazione salvavita, donata all’istituto dall’Associazione Trenta Ore per la Vita – Onlus grazie alla campagna di raccolta fondi promossa dalla stessa associazione in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Ma ci sono stati anche molti piccoli interventi volti all’attenzione ludica dei piccoli, ad esempio nella scuola dell’infanzia “Gianni Rodari” tre nuovi giochi per i bambini: una villa, una gallina e un pony a molla donati al Comune di Genzano dall’Aurora Music Rock, grazie ad una parte del ricavato della manifestazione Rock per un bambino 6. E’ stato inoltre avviato dall’Amministrazione in collaborazione con Energia Plus Roma e Bcc “G. Toniolo”, un progetto che mira a razionalizzare l’utilizzo dell’energia negli edifici pubblici al fine di ridurre i consumi in bolletta. L’Amministrazione comunale di Genzano si è infatti impegnata ad intraprendere una serie di iniziative virtuose in ambito ambientale, iniziative che si inseriscono pienamente all’interno delle recenti evoluzioni legislative in materia di “Semplificazioni” e “Spending Review”.

Non ultima l’adesione, con altre 3mila città europee, al Patto dei Sindaci, un’iniziativa intrapresa per promuovere la sostenibilità ambientale che si pone l’obiettivo, tra gli altri, di ridurre del 20% entro il 2020 le emissioni di CO2, il gas che contribuisce ad aumentare l’effetto serra e il riscaldamento terrestre. E così, su questa strada, il Comune di Genzano ha avviato il progetto di cooperazione con EsCo Energia Plus Roma che si è occupata di determinare le prestazioni energetiche del sistema edificio-impianti individuando i relativi interventi di miglioramento, il tutto pesato in base ad un valido intervento costi-benefici.

Gabbarini ha inteso snocciolare anche tutti gli interventi che hanno riguardato la formazione, l’istruzione e la cultura dei ragazzi: “Lo scrittore inglese Lubbock  ha scritto: ‘La cosa importante non è tanto che ad ogni bambino debba essere insegnato, quanto che ad ogni bambino debba essere dato il desiderio di imparare’ – conclude Gabbarini – ecco, io penso che il desiderio di imparare vada stimolato e che il Comune ha il dovere di essere presente affinché questa condizione si realizzi pienamente”

 




GENZANO: LA SCUOLA TRA LE PRIORITA' DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Redazione
Genzano (RM)
– Continua l’impegno dell’Amministrazione comunale di Genzano sulle scuole. Durante la mattinata di martedì 3 febbraio 2014, sono infatti state consegnati presso gli istituti scolastici 10 banchi, 150 sedie, 3 armadi e 2 poltroncine per gli insegnanti, il tutto suddiviso secondo il fabbisogno di ciascun plesso, concordato con i rispettivi dirigenti scolastici: 25 sedie sono state consegnate alla scuola media De Sanctis, 50 alla scuola elementare Pascoli, 20 sedie e un armadio a due ante alla scuola media Garibaldi, 35 sedie e due poltroncine alla scuola De Amicis, 20 sedie, 10 banchi biposto e due armadi sono stati invece consegnati al plesso Landi. “Dall’inizio dell’anno scolastico – ha detto il Sindaco Flavio Gabbarini – sono stati consegnati nei vari plessi di Genzano arredi per circa 10.600 euro: 5.800 euro spesi nella prima tranche, nel mese di ottobre, e 4.758 in questa seconda tornata di acquisti”.
 




GENZANO DI ROMA: SANITA', ACQUA, STRADE, CULTURA, SPAZI VERDI, SCUOLA AL CENTRO DI PIAZZA FRASCONI

Redazione

Genzano Roma (RM) – Una piazza affollata sintomo di una esigenza di partecipazione dei cittadini al mondo dell'amministrazione. Vicini alla giunta per condividere e domandare. Si sono affrontate, infatti, problematiche e proposto idee, un confronto molto costruttivo durante il quale i cittadini di Genzano hanno voluto far sentire le proprie voci rivolgendo domande al Sindaco e all'intera Giunta Gabbarini. Questa la sintesi dell'incontro di sabato 29 giugno, con una piazza Frasconi gremita di uomini e donne di tutte le età, pronti a fare domande e proposte, a partecipare alla vita pubblica, a confrontarsi con l'Amministrazione cittadina su tante tematiche diverse: sanità, acqua, strade, cultura, spazi verdi, scuola, servizi sociali, tributi e raccolta differenziata. Tante domande, durante oltre un'ora e mezza, rivolte agli amministratori locali dai cittadini intervenuti; domande che hanno trovato risposte franche e puntuali da parte del Sindaco e degli Assessori di volta in volta chiamati in causa.

"Siamo felici – ha commentato il Sindaco di Genzano di Roma Flavio Gabbarini –  di come si sia svolto quest'incontro. Siamo felici per la grande partecipazione dei cittadini, per la franchezza, l'onestà e la civiltà con cui il confronto è andato avanti per quasi due ore, per i quesiti che sono stati posti e per come la piazza abbia ascoltato le nostre risposte. A Genzano c'è tanta voglia di partecipare e proprio per questo – ha concluso il Sindaco –  per avere un confronto continuo con i cittadini, per ascoltare le loro proposte, per rispondere ai loro quesiti e per far sì che insieme si possa migliorare sempre di più la nostra città, l'impegno per i prossimi mesi e per tutta la legislatura è quello di organizzare incontri periodici con la cittadinanza".