La Finlandia reintroduce restrizioni ai visitatori dall’Italia

Alla luce del nuovo aggiornamento della lista di Paesi in base al tasso nazionale di incidenza del virus, dal 19 settembre 2020 la Finlandia reintrodurrà misure restrittive anche nei confronti dell’Italia.

In pratica, dall’Italia saranno consentiti solo ingressi per lavoro, per “motivi essenziali” e il ritorno dei residenti in Finlandia, con raccomandazione di autoisolamento fiduciario di 14 giorni, mentre non saranno consentiti ingressi per turismo.

Maria Ohisalo, ministra dell’Interno

Nel sistema a semaforo, praticamente l’Italia passa dalla lista dei paesi a luce verde a quella a luce arancione. Il Governo finlandese ha infatti stabilito che dal 19 settembre, ogni Paese che abbia registrato negli ultimi 14 giorni una quota superiore a 25 contagi su 100mila abitanti verrà considerato “a rischio” e, pertanto, per coloro che provengano dallo stesso, verranno introdotte restrizioni al libero ingresso in Finlandia; inoltre, le Autorità finlandesi considerano viaggiatori provenienti dai Paesi “a rischio” anche coloro che vi transitano per mero scalo aeroportuale, oltre che sulla base di nazionalità e luogo di residenza del passeggero. In base a tale decisione, dal 19 settembre la Finlandia garantirà libertà di circolazione unicamente da Germania, Svezia, Polonia, Bulgaria, Norvegia, Slovacchia, Lituania, Estonia, Islanda, Cipro, Lettonia e Liechtenstein. Al di fuori dello spazio UE/Schengen, libertà di circolazione sarà garantita ai cittadini di Australia, Canada, Giappone, Georgia, Nuova Zelanda, Ruanda, Corea del Sud, Tailandia, Tunisia e Uruguay, qualora provenienti da quei Paesi. Tale decisione dovrebbe restare in vigore fino al 18 ottobre, con aggiornamenti della lista dei Paesi “a rischio” a cadenza settimanale.

Il consentire l’accesso a visitatori da Germania, Norvegia e Svezia, viene in qualche modo incontro alle lamentele degli operatori turistici della Lapponia, che sono tra quelli che più stanno soffrendo danni economici per la drastica riduzione da bacini esteri tradizionalmente fornitori di turismo.

Intanto, il Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni ha inviato per commenti una proposta di emendamento alla Legge sui Servizi di Trasporto che si propone di aggiungere nuove disposizioni alla legge in caso di esiti negativi dei test di malattia infettiva e sulla presentazione di un certificato, se la situazione della malattia infettiva lo richiedesse. L’obbligo si applicherebbe ad una situazione in cui l’Istituto finlandese per la salute e il benessere (THL) ha proposto che sono necessarie misure per limitare la diffusione di una malattia trasmissibile generalmente pericolosa in Finlandia.

L’Agenzia Finlandese per i Trasporti e le Comunicazioni (Traficom) deciderà, sulla base di una proposta del THL, a quali regioni, da cui partono o transitano i servizi di trasporto, si applicherebbe l’obbligo. Secondo la proposta, il fornitore di servizi di trasporto sarebbe tenuto a verificare che un passeggero nel traffico transfrontaliero possa presentare un esito negativo del test del coronavirus. Il passeggero sarebbe tenuto a ottenere un certificato di risultato negativo del test per una malattia infettiva prima del viaggio ed a presentarlo al fornitore di servizi di trasporto prima di entrare nel mezzo di trasporto.

Timo Harakka, ministro dei trasporti

Il Ministro Timo Harakka ha dichiarato che il governo si sta preparando per una nuova ondata di pandemia con una serie di misure e le modifiche legislative sono uno dei mezzi a disposizione. Ritiene che la proposta di richiedere i test nel paese di partenza sia una delle questioni più urgenti poiché si vuole prevenire la diffusione di una malattia infettiva, ma anche aumentare la fiducia dei passeggeri nella sicurezza del viaggio. Il suo dicastero sta inoltre preparando altri emendamenti legislativi per aumentare i poteri delle autorità dei trasporti per garantire la sicurezza sanitaria. Secondo la bozza di proposta, l’obbligo di presentare un certificato dipenderà dalla situazione della malattia in ciascuna regione. La valutazione dei bisogni sarebbe sempre effettuata dall’autorità sanitaria sulla base delle informazioni disponibili sull’incidenza della malattia. L’obiettivo è che la legge entri in vigore nel corso dell’autunno 2020 per rimanere in vigore fino al 31 dicembre 2021.




L’aeroporto di Helsinki diventa il primo al mondo a rete 5G

HELSINKI – L’aeroporto di Helsinki diventa il primo aeroporto a rete 5G al mondo mentre Finavia, il gestore degli aeroporti finlandesi, e Telia, la società finlandese di telecomunicazioni, introducono un robot per utilizzare la rete 5G lanciata all’aeroporto appena inaugurata da Telia,.
Finavia e Telia hanno avviato un progetto che esplora le possibilità di utilizzare il 5G nelle operazioni aeroportuali e di offrire nuovi tipi di esperienze ai passeggeri. Il progetto significa che Finavia sarà il primo cliente di Telia ad utilizzare la rete pre-commerciale5G in Finlandia.
Il robot 5G opera dal 3 dicembre scorso nell’area non Schengen del terminal T2. Telia e Finavia studieranno come i passeggeri e il personale dell’aeroporto reagiscono e interagiscono con un robot autonomo che svolge compiti di servizio.

“Il robot è in grado di fornire flussi video in tempo reale dal terminale e consente ad esempio di monitorare l’area del terminale tramite controllo remoto o autonomo e verificare che tutto funzioni come dovrebbe.

Il robot può anche guidare i passeggeri nel terminal e miriamo a provare diversi casi d’uso durante il progetto “, afferma Heikki Koski, Chief Digital Officer di Finavia.

La trasmissione e il controllo dei dati del robot sono effettuati su una stazione base 5G in aeroporto. La rete, basata sulla tecnologia di Nokia, utilizza la banda di frequenza a 28 GHz, banda di frequenza più elevata riservata per il5G. Questa è la prima volta in Finlandia che le cosiddette onde millimetriche vengono utilizzate per il 5G in un caso di uso pubblico.
“Il 5G inizierà con i clienti aziendali, in particolare per l’automazione industriale e il controllo remoto. La connessione a bassa latenza e la massiccia capacità del 5G serviranno l’aeroporto con le masse di passeggeri e dati e con l’attenzione per la sicurezza e la fluidità dei servizi “, afferma il direttore del programma 5G Janne Koistinen, diTelia Finland.

Gianfranco Nitti




Souvenir dall’Italia ad Helsinki: influenze mediterranee nell’edificio Rautatalo di Alvar Aalto

HELSINKI – Questa piccola mostra prodotta dalla Fondazione Alvar Aalto presenta l’architettura dell’edificio per uffici Rautatalo completato sulla via Keskuskatu di Helsinki nel 1955. Illumina anche la parte più privata di Alvar Aalto, come la sua vita familiare e numerosi viaggi nel Mediterraneo. Aalto ha viaggiato molte volte in Italia, e vi si recò anche per la sua luna di miele nel 1924.

Dai suoi viaggi Aalto ha riportato influenze sulla sua architettura, che sono evidenti nel cortile all’aperto, in stile piazza, Marmoripiha, incorniciato dagli spazi degli uffici di Rautatalo e dalle pareti interne rivestite in marmo di Carrara e travertino.

Nei progetti di Aalto questa piazza in stile italiano doveva essere aperta agli abitanti delle città, uno spazio animato dal brusio delle conversazioni e delle persone che si incontravano, illuminata dalla luce naturale dai lucernari.
La mostra nel cortile di Marmoripiha è costituita da materiale pittorico dei viaggi di Aalto, con informazioni stampate in finlandese, svedese e inglese.

Informazioni sull’evento:

31 dicembre 2018
presso
Edificio per uffici Rautatalo, Helsinki, Finlandia
Biglietti: Ingresso libero
Maggiori informazioni: https://www.rautatalo.fi/en/
La mostra è aperta nei giorni feriali 9-16, e nei fine settimana per abbinare gli orari di apertura del ristorante Dylan Marmoripiha sul sito

Gianfranco Nitti




Finlandia, da oltre 70 anni pasto gratuito per tutti gli alunni delle scuole: ogni giorno vengono serviti circa 900.000 pranzi scolastici

HELSINKI – Il sistema scolastico finlandese è noto in tutto il mondo per essere considerato il migliore. Un momento importante della giornata scolastica degli alunni finlandesi è rappresentato dall’ora del pranzo: ogni giorno viene offerto loro un pasto gratuito ed equilibrato a scuola. E questa disposizione è in vigore da almeno 70 anni poiché la Finlandia è stato il primo paese al mondo nel 1948 a stabilire per legge che ogni alunno dovesse ricevere a un pasto gratuito a scuola. Il pranzo scolastico gratuito offerto a tutti è una delle caratteristiche della società e dello sviluppo scolastico finlandese.




Helsinki, Scandic Hotels Group “atterra” nell’aeroporto della capitale finlandese

HELSINKI – Scandic Hotels, la più grande compagnia alberghiera della regione nordica, ha firmato un accordo di locazione a lungo termine con LAK Real Estate Oyj, una filiale di Finavia, la società di gestione degli aeroporti finlandesi, per la gestione di un nuovo hotel presso l’aeroporto di Helsinki. I lavori per il nuovo hotel Scandic Helsinki Airport sono stati avviati nel gennaio 2017, e l’apertura è avvenuta a marzo scorso, ne è direttrice Meri Palletvuori. Scandic gestisce già 9 alberghi nella regione di Helsinki e con il nuovo Scandic Helsinki Airport la posizione di mercato viene ulteriormente rafforzata.

Questo incremento delle strutture ricettive nella capitale finlandese ed intorno all’aeroporto si affianca alla crescita costante dei servizi aeroportuali

Infatti, negli ultimi anni l’aeroporto è diventato un importante hub per i voli verso l’Asia operati da Finnair e la richiesta di alloggi vicino all’aeroporto è aumentata. Il nuovo Scandic Helsinki Airport fronteggia il Terminal 2, a ca. 100 metri. L’edificio, che era adibito ad uffici, è stato trasformato in un hotel moderno e confortevole che comprende cinque sale conferenze, un bar e un ristorante, una palestra con sauna e 148 camere.

Fiskers: “L’aeroporto Scandic Helsinki è il nostro ottavo hotel aeroportuale nei Paesi nordici”

“Attraverso questo accordo, stiamo aumentando la nostra posizione come la più grande compagnia alberghiera della regione nordica e allo stesso tempo rafforziamo la nostra presenza in una delle nostre regioni più strategiche e importanti, Helsinki”, dichiara Frank Fiskers, Presidente e CEO di Scandic Hotels Group. “Con la sua posizione unica a pochi passi dall’edificio del terminal, è la struttura alberghiera più vicina per i viaggiatori aerei che arrivano all’aeroporto di Helsinki. Costituisce un valore ulteriore per il nostro portafoglio alberghiero, aggiunge Aki Käyhkö, responsabile degli hotel Scandic in Finlandia. Scandic ha lavorato a stretto contatto con la proprietà, LAK, per diversi anni. Entrambe le società hanno finanziato la ristrutturazione, della durata di poco più di un anno.

Gianfranco Nitti




Il fascino dell’Italia e dell’Oriente in mostra ad Helsinki

HELSINKI – Ippolito Caffi (Belluno 1809-1866 Lissa) fu un rappresentante ed innovatore della tradizione pittorica vedutista. La sua ammirazione per Canaletto è evidente nella qualità luminosa e traslucida delle sue prime marine e dei soggetti architettonici. Caffi avrebbe continuato a mietere consensi per i suoi paesaggi avvolti dalla nebbia, eseguiti in uno stile intenso e romantico; nelle sue mani, un paesaggio urbano notturno poteva essere trasformato in un palcoscenico teatrale in cui il ruolo principale era giocato non dagli edifici ma da un bagliore di luce misterioso e onirico.

La mostra trasporta i visitatori in un viaggio attraverso Venezia, Roma, Napoli, Atene, Costantinopoli e altre città d’Oriente

Sempre determinato a non percorrere un sentiero già battuto, Ippolito Caffi era un avventuroso che preferiva destinazioni lontane, anche quando significava correre rischi. I suoi dipinti, acquerelli e disegni di Egitto, Siria e Gerusalemme ci portano in luoghi che non facevano parte del classico Grand Tour.Caffi era anche un fervente patriota italiano: partecipò ai moti del 1848-1849 e alla terza guerra d’indipendenza contro l’Austria, perdendo la vita nel 1866 durante la battaglia di Lissa quando la nave Re d’Italia affondò nel mare Adriatico.

Questa mostra ad Helsinki comprende 73 dipinti ed una selezione di 15 acquerelli e disegni della collezione della Fondazione Musei Civici di Venezia, dal primo febbraio al 27 maggio 2018 è aperta al pubblico al Sinebrychoff Art Museum di Helsinki (Finlandia) e porta per la prima volta in un museo scandinavo l’arte dell’Ottocento italiano, che viene così celebrata nella sua riscoperta e nel rinnovato successo che sta riscuotendo in Europa.

Gianfranco Nitti

Info:
IPPOLITO CAFFI.The Lure of Italy and the Orient
Sinebrychoff Art Museum, Helsinki, Finlandia
1 febbraio – 27 maggio 2018

https://sinebrychoffintaidemuseo.fi/en/exhibitions-now/

 




A Natale Helsinki si veste delle luci del nord

HELSINKI – In questo dicembre Helsinki, la capitale finlandese, è avvolta nella fredda notte artica e tuttavia si trasforma in una città tra le più calde e luminose d’Europa. E la trasformazione è dovuta al periodo natalizio che in questo Paese nordico non è solo periodo di festa e regali ma le dona un’atmosfera che fa parte integrante della cultura finlandese, considerando che in Finlandia è anche possibile incontrare il vero Babbo Natale, ‘Joulupukki’. Già a partire da fine novembre, le vie più famose della città, quali Aleksanterinkatu, detta Aleksi, così denominata in onore dello zar Alessandro I di Russia o l’Esplanade, il corso ricco di negozi, risplendono di tutte le luminarie e gli addobbi natalizi, mentre tutti i negozi o i centri commerciali offrono gratis la deliziosa bevanda natalizia chiamata glögi.

All’estremità di Aleksi, è in corso il più importante mercatino natalizio di Helsinki. Le piccole casette di legno sono state dipinte con dei simpatici colori pastello, e una bellissima, antica giostra olandese conquista il pubblico grande e piccolo. La cultura finlandese è valorizzata, con un ingegnoso “giardino gastronomico” (un’area dedicata agli stand dei ristoranti), con prodotti di design e di artigianato finlandese tipico, ed é cosi possibile trovare delle idee regalo uniche e personalizzate. Gli orari di apertura sono stati prolungati, sopratutto durante i weekend, affinché il pubblico possa godere degli eventi in tutta tranquillità, sorseggiando una bevanda calda o degustando qualche specialità finlandese sedendo sulla scalinata della grande cattedrale bianca. Quest’anno è poi particolarmente importante poiché contrassegna il centenario dell’indipendenza della Finlandia dalla dominazione russa.
Ora, più che mai, avanza la cultura dello street food, il cibo su strada, ed é per questo che la gastronomia svolge un ruolo importante in questo periodo natalizio. Il pubblico può godere delle prelibatezze dei ristoranti Kolmonen e Soil Wine Room, provenienti dai quartieri bohemien di Kallio e Punavuori, insieme a tanti altri stand gastronomici. Dopo una purificante sauna, situata nel cortile interno del palazzo Bockin, é d’obbligo degustare un buon glögi sulla terrazza invernale. E il saluto più diffuso è per noi il difficile ‘hyvää Joulua’, ‘buon Natale’!.

Gianfranco Nitti




Finlandia, Costa Crociere: partiti i lavori per la prima nave alimentata a gas naturale liquefatto

HELSINKI – Nel cantiere navale Meyer a Turku, Finlandia, si è svolto il 13 settembre scorso il taglio della lamiera della prima delle due navi di Costa Crociere alimentate con gas naturale liquefatto (LNG). Annunciato anche il nome della nuova nave, che si chiamerà Costa Smeralda, in omaggio al meglio dell’Italia e a uno dei luoghi più belli del Mediterraneo.

Costa Smeralda fa parte di un piano strategico di crescita di Carnival Corporation & plc – il più grande gruppo crocieristico al mondo con 10 diversi marchi, tra cui anche Costa Crociere – che prevede la costruzione di 7 nuove navi alimentate a LNG. A partire dall’autunno 2018, con la consegna di AIDAnova del marchio AIDA Cruises, che opera solo nei paesi di lingua tedesca, queste 7 navi andranno ad arricchire la flotta del gruppo Carnival, composta attualmente da 103 navi in servizio.

Costa Smeralda, che avrà una stazza lorda di oltre 180.000 tonnellate e offrirà più di 2.600 cabine per un totale di circa 6.600 passeggeri, entrerà in servizio nell’ottobre 2019. Nel 2021 è prevista la consegna di una seconda nave, gemella di Costa Smeralda, sempre costruita da Meyer-Turku.

Entrambe le navi Costa saranno alimentate sia in porto che in mare aperto con LNG, il combustibile fossile più “pulito” al mondo. Il gas sarà immagazzinato in appositi serbatoi a bordo delle navi e utilizzato per produrre il 100% dell’energia necessaria alla navigazione e ai servizi di bordo, grazie a motori ibridi a doppia alimentazione. L’utilizzo di LNG sarà una grande innovazione in termini di impatto ambientale, perché consentirà di ridurre in maniera molto significativa le emissioni di gas di scarico, in particolare quelle di zolfo (SO2), di azoto (NO2), di CO2 e particolato.

“Queste navi consolideranno la leadership del Gruppo Costa, già numero uno in tutti i principali mercati dell’Europa continentale,” ha affermato Michael Thamm, CEO del Gruppo Costa e di Carnival Asia. “Il contratto plurimiliardario con Meyer, che prevede la costruzione di due navi alimentate a LNG anche per il nostro marchio tedesco AIDA Cruises, rispecchia la nostra strategia di innovare costantemente le nostre offerte di vacanza e di proporre ai nostri ospiti un’esperienza di crociera insuperabile”.

Le due navi Costa rappresentano una vera innovazione a livello globale e fisseranno nuovi standard per l’intero settore” – ha aggiunto Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere – “Saranno infatti tra le prime navi da crociera in assoluto alimentate a LNG, e le prime a essere commercializzate in diversi mercati mondiali, in particolare quelli europei: daranno quindi un impulso allo sviluppo di questa tecnologia green, soprattutto nell’area del Mediterraneo. Inoltre saranno navi uniche dal punto di vista dei servizi offerti a bordo e del design: la migliore espressione del concetto di Italy’s finest che caratterizza il marchio Costa a livello internazionale.”

Negli ultimi due anni abbiamo collaborato molto intensamente con i nostri committenti sul progetto di queste nuove navi, ed il risultato è un design davvero nuovo ed originale, che si combina con una tecnologia all’avanguardia. Siamo lieti di aver portato in questo progetto tutta l’esperienza che abbiamo maturato nella costruzione di navi passeggeri a LNG. Oggi è un giorno davvero speciale, in cui le idee, la creatività, la tecnologia e il design delle nuove navi Costa iniziano a diventare realtà.” – ha dichiarato Jan Meyer, CEO di Meyer Turku.

Le nuove navi Costa a LNG saranno un’opportunità per l’Italia anche in termini di occupazione. Secondo le previsioni di Costa Crociere, circa 750 italiani saranno assunti per prendere servizio su Costa Smeralda e la sua gemella. Faranno parte di un piano di crescita del personale recentemente annunciato, che prevede 4.500 nuove assunzioni di personale di bordo italiano entro il 2022 da parte del Gruppo Costa e della sua società madre Carnival Corporation & plc.

Costa Smeralda offrirà crociere nel Mediterraneo occidentale, che saranno disponibili per la prenotazione nei primi mesi del prossimo anno. Come già annunciato, l’approvvigionamento di LNG verrà effettuato da Shell Western LNG B.V. (Shell).

Le due navi Costa a LNG, così come quelle di AIDA Cruises, fanno parte di un contratto del valore di diversi miliardi di dollari siglato con i due cantieri Meyer di Turku (Finlandia) e Papenburg (Germania). Il contratto con Meyer è il risultato di un più ampio documento di intesa, già reso pubblico, tra Carnival Corporation & plc e i costruttori navali Meyer Werft, Meyer Turku e Fincantieri S.p.A. per la costruzione di nove nuove navi tra il 2019 e il 2022.

Gianfranco Nitti




Finlandia: prima visita del neo presidente Ifad

di Gianfranco Nitti

 

HELSINKI – Il presidente del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), Gilbert F. Houngbo, ha compiuto una visita in Finlandia la scorsa settimana per incontrare i rappresentanti dei ministeri degli affari esteri e delle finanze per discutere sull’impegno condiviso finalizzato a sostenere le persone più povere e emarginate nel mondo

Durante la sua prima visita ufficiale dall’assunzione dell’alto icarico ad inizio d’anno, il toghese Houngbo ha incontrato, tra gli altri, Kai Mykkänen, Ministro per il Commercio Estero e lo Sviluppo, Risto Artjoki, Segretario di Stato al Ministero delle Finanze e il Sottosegretario di Stato Elina Kalkku, rappresentante della Finlandia in IFAD. Inoltre, Houngbo ha reso una particolare visita per parlare con i rappresentanti dell’Unione Centrale dei produttori agricoli e dei proprietari forestali.

Dall’inizio delle sue attività, nel 1978, i IFAD ha gestito programmi finanziati per  464 milioni di persone in ambienti rurali in oltre 100 paesi, sostenendole a crescere ed a vendere più cibo, ad adattarsi al cambiamento climatico ed a migliorare le loro risorse di sussistenza. Inoltre, IFAD, agenzia specializzata delle Nazioni Unite, basata a Roma,lavora per sostenere le donne e creare opportunità per i giovani rurali.

La visita di Houngbo in Finlandia è caduta  in un momento in cui più di 30 milioni di bambini, donne e uomini sono a rischio di carestie in Nigeria, Somalia, Sud Sudan e Yemen, vale a dire più delle popolazioni sommate di Finlandia, Svezia e Danimarca. La Finlandia è stata un forte sostenitore per collegare l’assistenza umanitaria immediata in tempi di emergenza con quella di sviluppo a lungo termine.

“La risposta all’urgenza è essenziale, ma l’investimento nello sviluppi rurae a lungo termine è fondamentale se vogliamo sperare di evitare crisi future”, ha detto Houngbo prima della visita. “L’IFAD e la Finlandia condividono un impegno di lunga data per investire in approcci innovativi, in particolare quelli che mirano ad una maggiore parità di genere per garantire alle donne rurali le risorse e le competenze necessarie per aumentare i loro redditi e migliorare le loro comunità”.

Il 50% delle persone che ricevono servizi da progetti finanziati dall’IFAD nel 2016 è costituito da donne .

I finanziamenti finlandesi hanno permesso all’IFAD di collaborare con altre agenzie delle Nazioni Unite per attuare il piano Progresso Accelerato verso il Miglioramento Economico delle Donne Rurali (RWEE) in sette paesi dell’Asia e dell’Africa. Il programma mira a migliorare la sicurezza alimentare e nutrizionale, aumentare i redditi e migliorare la partecipazione al processo decisionale a livello comunitario.

La Finlandia è un importante partner dell’IFAD dal 1978 e ha finora destinato più di 94,5 milioni di dollari alle risorse regolari di IFAD e 7,1 milioni di dollari al Programma di Adattamento per Piccoli Agricoltori (ASAP). La Finlandia ha inoltre contribuito con 12,2 milioni di dollari al Programma Speciale per i Paesi sub-Sahariani Africani colpiti nel 1985 dalla siccità e dalla desertificazione . Inoltre, la Finlandia ha versatoad IFAD altri 6,6 milioni di dollari di fondi supplementari per migliorare l’uguaglianza di genere, l’innovazione tecnica e la sostenibilità ambientale nelle aree più remote del globo e nei contesti fragili.




Helsinki: Finnair usa il solare per le merci

Salmone e medicinali sempre protetti anche grazie al sole

 

di Gianfranco Nitti

HELSINKI – Il nuovo centro COOL Nordic Cargo Hub della compagnia di bandiera finlandese  Finnair all’aeroporto di Helsinki utilizzerà l’energia solare prodotta da 1200 pannelli installati sul tetto dell’edificio. Ciascuno dei pannelli installati può produrre fino a 260 W di energia per un livello annuale di produzione stimato pari a circa 265 MWh / a. L’energia solare prodotta presso l’impianto di carico rappresenterà oltre il 10% del consumo energetico annuo dell’edificio.

Migliorare l’efficienza energetica delle proprie strutture fa parte della strategia di sostenibilità di Finnair. Lo sviluppo sostenibile è stato un criteriofondamentale per la costruzione del nuovo terminale merci e le caratteristiche di sostenibilità dell’edificio hanno fatto conferire al terminale un rating di”molto buono” nel quadro della certificazione di sostenibilità BREEAM.

“La sostenibilità è importante per i clienti Finnair Cargo e per i clienti di questi“, dichiara Janne Tarvainen, direttore generale di Finnair Cargo. “Il nostro nuovo centro merci dispone di una tecnologia avanzata di automazione e dispone di aree a temperatura controllata per prodotti farmaceutici e altri prodotti deperibili, e l’energia prodotta dai nuovi pannelli solari supporta l’efficienza complessiva dell’intero terminale di carico”.

Finnair inizierà ad operare al suo nuovo terminale di carico in fasi da ottobre in poi mentre i pannelli solari sono stati installati già nel mese di maggio. Il ciclo completo del caricamento mercidi Finnair al nuovo terminale inizieranno nel gennaio 2018.




HELSINKI: APRE I BATTENTI IL NUOVO MUSEO DELLA CITTÀ

di Gianfranco Nitti

Helsinki – In un angolo dell’iconica Piazza del Senato della capitale finlandese, nella sua zona storica, nasce un nuovo punto focale, il Museo di Helsinki, dove le storie della città e della sua gente ritornano a vivere. Il Museo venne creato originariamente nel 1906, ma si riapre dopo 18 mesi di ristrutturazioni e modifiche di grande impegno.

I visitatori saranno in grado di accedere a edifici di grande valore storico e culturale, che fino ad ora erano stati utilizzati come uffici. Il museo comprende la mostra Città dei Bambini presso la Sederholm House e i deliziosi cortili interni del quartiere Tori diventano anche parte dell'esperienza museale. Il Museo della Città di Helsinki è l'unico al mondo che si concentri esclusivamente sulla città. Le esperienze personali e la vita quotidiana degli abitanti sono evidenziate riflettendosi in oggetti del museo e fotografie. Un involucro di caramella,un letto cigolante a molle in acciaio e una foto di una casa con giardino in un sobborgo diventano preziosi reperti nel museo.

Il programma inaugurale del Museo è stato progettato per riportare in vita la storia urbana, dando la sensazione ai visitatori di viaggiare nel tempo, con spazi immersivi e visioni  interattive. L'ingresso è sempre gratuito e tutti hanno ha la possibilità di innamorarsi della capitale baltica.
Quattro altri musei – la Villa Hakasalmi, la Casa della Borghesia, il Museo delle Case dei Lavoratori ed il Museo dei Tram, costituiscono anche parti del Museo comunale di Helsinki, le cui collezioni includono circa un milione di fotografie e 450.000 oggetti. Inoltre, il museo contribuisce alla tutela di edifici ed ambienti di valore storico culturale, e funziona come il museo regionale della zona Uusimaa Centrale.

La nuova struttura si apre il 13 maggio 2016, con una ristrutturazione progettata dagli architetti Davidsson Tarkela; l’interno del museo è stato progettato da Kakadu Oy  mentre la sua nuova identità visiva è stata realizzata dall’agenzia di design Werklig. Orario d'ingresso di apertura dal 13 maggio 2016: lun-ven 11: 00-19: 00, Sab-dom 11: 00-17: 00; gruppi di bambini e studenti anche 9: 00-11: 00 nei giorni feriali; Aleksanterinkatu 16, Helsinki – +358 9 310 36630 www.helsinkicitymuseum.fi