1

Pomezia, accoltella il padre perché gli nega i soldi

POMEZIA – Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un 20enne di origini straniere gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Secondo le testimonianze raccolte dai Carabinieri, il giovane, dinanzi ad un rifiuto ottenuto dal padre alla sua richiesta di una somma di denaro, avrebbe dato in escandescenze, dando vita ad una furibonda lite nel corso della quale, avrebbe afferrato un coltello da cucina con cui si sarebbe scagliato contro il genitore, che ha riportato delle lievi ferite da taglio ad un braccio e all’addome.La compagna del padre, anche lei bersagliata dalle minacce del giovane, è riuscita a contattare i Carabinieri tramite il numero di emergenza “112” ed il tempestivo intervento dei militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pomezia ha consentito di scongiurare più gravi conseguenze. Il 20enne è stato immediatamente disarmato e, su disposizione della Procura della Repubblica, è stato arrestato e portato nel carcere di Velletri in attesa dell’udienza di convalida.Si precisa che l’indagato è da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.




Cade l’ultima roccaforte M5s in provincia di Roma: sfiduciato il sindaco di Pomezia

POMEZIA (RM) – Caduta l’ultima roccaforte del M5s in provincia di Roma. Questa mattina le dimissioni di 4 Consiglieri di maggioranza insieme a quelli dell’opposizione hanno fatto cadere il governo di Pomezia guidato dal Sindaco Adriano Zuccalà. Finisce in questo modo, dopo 9 anni, l’esperienza di governo pentastellata.

Lega: “Finalmente e’ finita la farsa dell’amministrazione Zuccalà”

“E’ stato uno stillicidio ma finalmente possiamo dichiarare conclusa l’amministrazione farsa guidata da Zuccalà. Oggi è arrivata la sfiducia definitiva dopo che in quattro anni diversi consiglieri avevano abbandonato la maggioranza. L’esperienza di Pomezia è l’ennesima prova dell’incapacità di Governo del Movimento Cinque Stelle che litiga su tutto e non si interessa minimamente del benessere comune. La giunta cinque stelle è andata a casa perché si è dimostrata totalmente inadeguata non ha raggiunto nessun risultato degno di nota ed è stata distante dai cittadini e concentrata solo a mantenere al poltrona per qualche mese in più. Ora dobbiamo metterci subito a lavoro per ridare a Pomezia governo capace e coeso in grado di saperla amministrare al meglio e di rispondere alle esigenze dei cittadini”. Così in una nota Fabio Fucci Capogruppo della Lega al consiglio comunale di Pomezia e Tony Bruognolo Segretario Politico della Lega Provincia di Roma Sud.

La rabbia del primo cittadino in un comunicato pubblicato sul social Facebook:

“Chi è che deve chiedere scusa ai cittadini? È bastato un gesto vigliacco, nelle segrete stanze di un notaio, da parte di persone che non sanno nemmeno cosa voglia dire rappresentare una città. Ectoplasmi della politica, hanno professato per settimane la trasparenza e poi evitato l’unico confronto democratico possibile, il Consiglio Comunale. I 4 “consiglieri” eletti con i voti del Movimento 5 Stelle si lasciano colpevolmente strumentalizzare da un’opposizione che fino a ieri attaccavano a testa bassa e preparano con loro le liste per le prossime elezioni. Senza una propria personalità politica, sono incapaci di comprendere le reali conseguenze delle loro azioni, accecati da egocentrismo e brama di apparire in vista delle prossime elezioni amministrative che li riporranno senza dubbio nel nulla politico dal quale provengono.
Silvio Piumarta, Marco De Zanni, Iolanda Mercuri e Zaira Conficconi chinano il capo e si mettono al servizio del centro destra e del Partito Democratico. Servi dell’ambizione di chi vorrebbe riprendersi una città che il MoVimento 5 Stelle ha salvato dall’orlo del baratro scongiurandone il dissesto finanziario e portandola a essere un modello virtuoso. Raccolta differenziata porta a porta e corretta gestione del ciclo dei rifiuti, reperimento di fondi regionali, nazionali ed europei, amministrazione oculata delle risorse e una nuova visione di città sostenibile e a misura di cittadino sono risultati sotto gli occhi di tutti e che tutti riconoscono come pilastri della nostra azione di governo. 9 anni di lavoro nell’esclusivo interesse della città messi a repentaglio da 4 ex consiglieri del Movimento 5 Stelle che attraverso un comunicato zeppo di falsità decretano la fine di una Amministrazione che con onestà, trasparenza e credibilità istituzionale ha ottenuto oltre 100 milioni di euro di finanziamenti che stavano cambiando il volto di Pomezia e Torvajanica.Queste persone, dopo aver avvelenato per anni il Movimento 5 Stelle, ne rimarranno fuori per sempre e mentre noi saremo più forti che mai, loro torneranno invisibili, com’erano prima di questi 15 minuti di notorietà, con la macchia indelebile di aver danneggiato la città. Ringrazio quanti coloro mi stanno scrivendo per esprimere solidarietà e spronarmi ad andare avanti, noi ci saremo sempre, ma gran parte dei lavori che sarebbero dovuti partire in questo ultimo anno non saranno realizzati per colpa loro, come non saranno ottenuti nuovi fondi dal PNRR.”




Pomezia, scoperta la lady delle “bionde”

POMEZIA – I Carabinieri della Compagnia di Pomezia nella serata di ieri hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio nell’ambito del Comune di Pomezia e di alcune zone del IX Municipio di Roma, finalizzato, in particolare, al contrasto dei reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.Nel corso dell’attività svolta a Pomezia, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero una donna romana di 51 anni, accusata di contrabbando di tabacchi lavorati esteri.La 51enne è stata individuata a seguito di un controllo scattato nella zona industriale di Pomezia da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile che, all’interno di un capannone di cui era locataria, hanno rinvenuto 6.000 pacchetti di sigarette sprovvisti del marchio del Monopolio di Stato. Durante il servizio di controllo, i militari hanno controllato, complessivamente, 162 persone e 90 veicoli in transito sul territorio di competenza.




Ardea e Pomezia, i servizi sanitari si fondono

Stipulata ufficialmente questa mattina la convenzione per la costituzione del Consorzio per la gestione degli interventi e dei servizi sociali del Distretto socio-sanitario RM 6.4 tra i Comuni di Pomezia e Ardea. A firmare il documento i Sindaci Adriano Zuccalà e Mario Savarese.
Il Consorzio rappresenta uno strumento innovativo, che consentirà di realizzare un modello di welfare complessivo e integrato di servizi alla persona garantendo una risposta concreta ai bisogni delle comunità locali.
“Con la stipula notarile di questa mattina – spiega il Sindaco Adriano Zuccalà – parte ufficialmente un nuovo modello di welfare che ci consentirà di gestire in maniera omogenea i servizi socio-assistenziali di cui i cittadini dei nostri due Comuni hanno più bisogno. Qualità e stabilità saranno le linee guida del neo-Consorzio, garantendo livelli occupazionali e continuità lavorativa per gli operatori e stabilità nei rapporti per gli utenti stessi: una vera rivoluzione nella gestione di quelli che sono i servizi essenziali per i cittadini più fragili”.
“Un risultato importante – aggiunge il Sindaco Mario Savarese – frutto di un attento e condiviso lavoro che abbiamo portato avanti con il Comune di Pomezia. Ora finalmente potremo rispondere in maniera puntuale ai bisogni dei nostri cittadini più fragili, realizzando strategie e azioni sinergiche per le nostre due comunità”.




Pomezia, preso spacciatore con la droga sotto felpa

POMEZIA – Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un uomo di 49 anni originario di Roma in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari dell’Aliquota Radiomobile, nel corso di uno dei quotidiani servizi di pattuglia finalizzati alla prevenzione dei reati nel centro abitato di Pomezia, hanno notato il 49enne mentre si aggirava nervosamente in una nota “piazza di spaccio” ubicata nei pressi di via Catullo.

Alla vista dei Carabinieri, l’uomo ha manifestato un eccessivo nervosismo, tale da indurli ad effettuare accertamenti più approfonditi: sottoposto alla perquisizione personale, nascosto sotto la felpa che stava indossando, i Carabinieri hanno recuperato un pacchetto contenente 108 grammi di marjiuana.

Il pusher è stato ammanettato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, posto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.




Pomezia si trasforma in “Città delle Meraviglie”

Un Carnevale diverso per la Città di Pomezia. Dal 1 al 16 febbraio prossimi piazza Indipendenza e piazza Ungheria diventeranno il palcoscenico dell’intramontabile fiaba di Alice nel Paese delle Meraviglie. I personaggi più amati dai bambini e proiezioni carnevalesche illumineranno le nostre piazze per celebrare la festa più longeva di Pomezia. In programma anche la rassegna teatrale on line “A Carnevale ogni storia vale” a cura dell’associazione Le Mamme di Pomezia e delle compagnie teatrali Il cassetto nel Sogno, Teatr’Azione e Piccolo Palcoscenico.

“Quest’anno non potremo organizzare la tradizionale sfilata con carri e gruppi mascherati – spiega la vice Sindaco Simona Morcellini – Ma così come già fatto per gli eventi estivi e per il Natale di Speranza, vogliamo trasmettere un messaggio di fiducia alla cittadinanza e mantenere viva la Città a beneficio delle tante attività commerciali del territorio. Pomezia e Torvaianica saranno illuminate e popolate dei personaggi di Alice nel Paese delle Meraviglie, per celebrare insieme la 45° edizione del Carnevale pometino. In attesa di poterci ritrovare tutti insieme in piazza il prossimo anno, spalanchiamo occhi e cuore alla meraviglia”.

“Voglio ringraziare la vice Sindaco e gli Uffici comunali – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – che non hanno mai smesso di lavorare mantenendo vivace l’attività culturale nonostante la pandemia e le restrizioni anti-Covid. Ringrazio inoltre le associazioni e le compagnie teatrali del territorio che anche in occasione del Carnevale proporranno un programma on line di spettacoli per grandi e piccini: un grande spirito di comunità che ci rende orgogliosi”.

Grandi e piccoli potranno scattare le loro foto con i personaggi di Alice nel Paese delle Meraviglie e pubblicarle su Instagram scrivendo #carnevalepomezia2021 #pomeziacittadellemeraviglie

Con l’occasione sarà allestito anche uno spazio dedicato agli innamorati per il 14 febbraio, festa di San Valentino.




Pomezia, sbloccate le gare per aprire i cantieri a Santa Palomba e Borgo Santa Rita

Firmata la convenzione di II livello inerente il Bando Periferie tra il Comune di Pomezia e la Città Metropolitana di Roma Capitale. Un passaggio fondamentale che consente di dare il via ai bandi di gara per avviare i cantieri dei progetti di riqualificazione della stazione di Santa Palomba e del Borgo Santa Rita.
“Il progetto – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – prevede la riqualificazione urbana di Santa Palomba, la messa in sicurezza delle strade di collegamento con il centro residenziale, il potenziamento del sistema dei parcheggi a servizio della stazione ferroviaria, la realizzazione di percorsi pedonali e attività di contrasto al fenomeno della prostituzione. In programma la riqualificazione degli immobili confiscati alla criminalità organizzata all’interno del Borgo Santa Rita in via del Mare, ceduti al Comune per l’integrazione e il reinserimento socio-lavorativo di prostitute e soggetti disagiati”.
“Il Bando Periferie – evidenzia il Sindaco Adriano Zuccalà – mette a disposizione del nostro Comune un plafond di risorse di circa 8 milioni di euro, da investire in un programma integrato di interventi destinati alla riqualificazione e alla sicurezza di due aree urbane periferiche, ma estremamente importanti per la nostra comunità: la stazione di Santa Palomba e il Borgo Santa Rita. Ora che abbiamo firmato la convezione di II livello dobbiamo subito procedere con l’avvio dei bandi di gara e successivamente con l’affidamento dei lavori”.




Pomezia, iniziata la distribuzione gratuita di disinfettanti nelle farmacie comunali

Nell’ambito delle iniziative messe in campo dal Comune di Pomezia per la prevenzione del contagio da Covid-19, è iniziata il 2 marzo scorso la distribuzione gratuita da parte delle Farmacie Comunali delle soluzioni idroalcoliche previste dal DPCM del 1/3/2020 agli uffici Comunali aperti al pubblico, alla Polizia municipale, alla Biblioteca comunale e ai Musei cittadini.

Inoltre tutte le sei farmacie comunali del territorio distribuiscono gratuitamente la soluzione idroalcolica per il lavaggio delle mani ai cittadini che si recano presso le farmacie con un contenitore in plastica (massimo 60 ml a persona).

“Ringrazio la società Servizi in Comune per il supporto che sta dando al Comune in questi giorni – dichiara il Sindaco Zuccalà – e per aver dimostrato ancora una volta l’importanza dei presidi farmaceutici nei quartieri”.




Pomezia, altri due casi di coronavirus: il sindaco chiude due istituti scolastici

POMEZIA (RM) – Due nuovi casi di coronavirus all’interno del nucleo familiare di Pomezia già contagiato. Si tratta di due studenti, uno del liceo Pascal e uno della scuola media Pestalozzi.

In accordo con la Asl Roma 6, il Sindaco sta predisponendo l’ordinanza di chiusura, in via precauzionale e fino a nuova comunicazione, dell’Istituto comprensivo “E. Pestalozzi” di Torvaianica.




Pomezia, Coronavirus: confermata positività ai test per la moglie, i figli e la cognata del cittadino pometino

Il Bollettino medico diramato dall’ospedale Spallanzani di Roma, conferma la positività al test del Coronavirus per la moglie, i due figli e la cognata del cittadino di Pomezia. Il nucleo familiare è sottoposto a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte della Asl competente. A seguito di ciò, in via precauzionale e in attesa del completamento dell’indagine epidemiologica, sono state sospese le attività didattiche del liceo Pascal di Pomezia, frequentato da uno dei figli, e le lezioni del Corso di Laurea in Informatica della Università Sapienza di Roma, canale AL, frequentato dall’altro figlio.

Il Sindaco ha appena incontrato i dirigenti scolastici degli istituti di Pomezia per un confronto sulla situazione, ribadendo le indicazioni del Ministero e della Regione Lazio sulla prevenzione e sulla sanificazione delle aree. Il liceo Pascal rimane chiuso fino a nuova comunicazione.

La Asl sta ricostruendo tutti i contatti con il nucleo familiare interessato per eseguire il protocollo sanitario.

Si raccomanda di non creare allarmismo e di seguire le indicazioni fornite dalle autorità.
Chiunque abbia fatto ingresso in Italia negli ultimi quattordici giorni dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero nei Comuni italiani ove è stata dimostrata la trasmissione locale del virus (vedi elenco sotto), deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria territorialmente competente (vedi ordinanza Regione allegata).

Nella Regione Lombardia:
a) Bertonico;
b) Casalpusterlengo;
c) Castelgerundo;
d) Castiglione D’Adda;
e) Codogno;
f) Fombio;
g) Maleo;
h) San Fiorano;
i) Somaglia;
j) Terranova dei Passerini.

Nella Regione Veneto:
a) Vo’




Pomezia, spaccio di droga: arresti e controlli a tappeto

POMEZIA (RM) – Nell’ambito di un controllo straordinario svoltosi nel fine settimana nei territori di Pomezia e Torvaianica, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato due persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, altre due per il reato di riciclaggio di automezzi, e denunciato, per lo stesso reato, altre tre.

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Torvaianica hanno notato due giovani aggirarsi con fare sospetto sul lungomare e hanno deciso di fermarli per un controllo. In loro possesso sono state trovate alcune dosi di cocaina. Le successive perquisizioni, svolte presso le abitazioni dei fermati, hanno permesso di rinvenire ulteriore sostanza stupefacente: 110 g di marijuana, oltre 1 kg di hashish e 240 g di cocaina. Sequestrati anche 400 euro, ritenuti provento dell’attività illecita, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento in dosi.

Gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale della Procura della Repubblica di Velletri.

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Pomezia, invece, hanno eseguito un controllo di un capannone, sede di una ditta di autotrasporti, all’interno del quale due operai dipendenti sono stati sopresi a smontare e tagliare parti di due automezzi che, dai controlli effettuati, sono risultati denunciati rubati qualche giorno prima in provincia di Lucca.

I due sono stati arrestati per il reato di riciclaggio e condotti presso la Casa Circondariale di Velletri. Con la stessa accusa, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà altre tre persone appartenenti alla stessa ditta.