1

Rio 2016, pallanuoto femminile: il Setterosa prepara la finale contro gli Stati Uniti


di Paolino Canzoneri


RIO – Le Olimpiadi di Rio 2016 continuano a regalarci gioia e orgoglio. Il Setterosa nel torneo femminile di pallanuoto ha vinto la medaglia numero 25 del medagliere tricolore battendo la Russia con il punteggio 12-9 in una partita avvincente mozzafiato. Ultimo ostacolo per il raggiungimento dell'oro saranno gli Stati Uniti che a loro volta hanno battuto l'Ungheria.

 

Tutti pronti a tifare il Setterosa per la finale del 19 Agosto previsto per le 15:30 ora locale mentre per noi, almeno questa volta, l'orario previsto, decisamente più clemente, sarà per le 20:30. Ripetere l'impresa di vittoria nei mondiali del 1998, 2001 e l'oro ai giochi di Atene del 2004 è "cosa buona e giusta" perchè la preparazione c'è e il carico motivazionale è alle stelle.  L'allenatore delle atlete Fabio Conti che ha festeggiato pure la sua 200esima partita parla di "giocare un torneo perfetto" e dopo l'emozione della vittoria appena ottenuta ha aggiunto: " Da quando siamo sbarcati in Brasile questo ritornello mi ronza per la testa. E' da un po' che siamo alla ricerca del torneo perfetto. Comincio a pensare che possa essere questo". Intanto la finale è raggiunta, ora manca da scalare l'ultimo gradino: Perché raggiungiamo un sogno, la finale olimpica. Le ragazze se lo sono strameritato con un percorso fantastico di crescita negli ultimi quattro anni, sempre il giusto approccio, ora non smettiamo di sognare, con mentalità senza pensare a medaglia vinta ma a finale raggiunta da giocare. Raggiungiamo il nostro sogno, la finale olimpica. Le ragazze se lo sono strameritato con un percorso di crescita costante negli ultimi 4 anni. Ora non smettiamo di sognare, giocheremo con mentalità senza pensare alla medaglia vinta, ma solo alla finale raggiunta da giocare. Hanno pianto tutte di felicità, ma ora sono sicuro sapranno ricaricarsi in tempo. Sono convinto che potrebbero giocare un altro torneo da capo. Ai mondiali dello scorso anno dopo aver perso la semifinale ai rigori, si sono rialzate in ventiquattro ore, riuscendo a battere l'Australia sempre ai rigori. Queste sono ragazze toste, temprate, pronte a tutto". Tania di Mario, leader della squadra e reduce delle ultime importanti vittorie assolute nel palmares del Setterosa ha affermato con determinazione: "Ho un'età ormai e mI commuovo facilmente, ci meritiamo questo risultato, ma ancora non abbiamo fatto niente. Voglio ringraziare le mie compagne, sono fiere di essere il loro capitano, mi hanno regalato la possibilità di vivere un'altra volta un sogno". Sperando che abbia lo stesso esito di dodici anni fa".