1

POTENZA, TAGLIO TRIBUNALI: LA CORTE COSTITUZIONALE DECIDERA' SE LASCIARE SCEGLIERE AI CITTADINI

A cura di Giuseppe Giuzio, Consigliere Comunale Potenza Fratelli D'Italia – AN 

Potenza – La Cassazione ha dichiarato ammissibili i tre quesiti per il nuovo referendum nazionale chiesto da cinque Consigli regionali (Abruzzo, Basilicata, Campania, Puglia e Sicilia), contro il taglio dei tribunali.

L'Ufficio Centrale per il Referendum della Corte di Cassazione ha, infatti, dichiarato conformi le richieste presentate ai sensi dell'art.75 della Costituzione.

Si riaccende uno spiraglio per il tribunale di Melfi e la sede distaccata del tribunale di Matera, Pisticci.

La farraginosa riforma della giustizia, introdotta con la spending review così come delineata nei decreti 155 e 156 del 2012, ha prodotto caos tra gli operatori del diritto e disagi per i cittadini che hanno visto, in molti casi, negato il  diritto all'accesso alla giustizia.

Ora la Corte Costituzionale dovrà decidere se i cittadini potranno pronunciarsi a  favore  o contro alla cancellazione delle norme che ne prevedevano la soppressione.

Per la nostra regione, per Potenza e per l'intero sistema giudiziario lucano, il ripristino del Tribunale di Melfi sarebbe elemento fondamentale per un miglior presidio del territorio, nonché una speranza di mantenere in vita la Corte di Appello di Potenza.