1

Vetralla, spacciatore in manette

I carabinieri della stazione di Vetralla, durante un apposito servizio di osservazione hanno sorpreso una macchina ferma ad un incrocio, che con fare evidente era in attesa di qualcuno, ed allora hanno deciso di controllare il guidatore e perquisire l’ autovettura; effettivamente dalla perquisizione effettuata dai carabinieri è risultata la droga nascosta nell’ auto per 15 grammi di marijuana oltre al materiale per dividere e vendere la droga trovato a seguito della successiva perquisizione effettuata a casa. Al termine delle perquisizioni i carabinieri hanno dichiarato il soggetto in arresto per spaccio e lo hanno messo a disposizione della Procura di Viterbo




Vetralla, sequestro di hashish e cocaina: in manette due spacciatori

VITERBO – I carabinieri della stazione di Vetralla, al termine di un mirato servizio di osservazione e pedinamento, hanno deciso di intervenire nei confronti di una coppia di conviventi, italiani di 40 e di 36 anni, ritenendo dai movimenti osservati fuori dall’ abitazione che fosse il caso di fare irruzione e attuare una perquisizione; effettivamente durante l’ azione dio polizia giudiziaria veniva trovata occultata nell’ abitazione cocaina per 7 grammi e hashish per quasi 20 grammi. immediatamente la coppia veniva dichiarata in arresto e sottoposta in regime di detenzione domiciliare e la droga sottoposta a sequestro.




Vetralla e il marchese del Grillo: tutto pronto per la ricostruzione storica

VETRALLA (VT) – Vetralla, il 22-23 settembre 2018, si sveglierà ai tempi del marchese del Grillo. Il celebre grido: “S’è svegliato” darà vita ad una ricostruzione storica della vita quotidiana nei primi anni dell’Ottocento, quando Vetralla era stata annessa all’Impero francese. È anche il periodo di ambientazione del celebre film, del 1981, “Il marchese del Grillo”, con Alberto Sordi e Paolo Stoppa, uno dei film più amati della storia del cinema italiano. Il film fornisce lo spunto per alcune scene teatralizzate, recitate dai celebri personaggi del capolavoro di Mario Monicelli.

La colonna sonora del film eseguita magistralmente dal Complesso Bandistico “Ottavio Pistella” – Città di Vetralla, diretto dal maestro Augusto Mentuccia (che ha suonato nella colonna sonora originale del film), accompagnerà lo spettatore per le scene ambientate nella splendida cornice del centro storico di Vetralla.

L’evento è organizzato dalla Pro Loco di Vetralla con il patrocinio del Comune di Vetralla, coinvolgendo le realtà locali. In particolare le Compagnie teatrali amatoriali “I Casaioli” e “I Dialettanti”; il Complesso Bandistico “Ottavio Pistella” – Città di Vetralla; Opera Extravaganza, Associazione culturale per l’opera lirica – Viterbo; Francis & Friends – Presepe Vivente di Vetralla; ApriBottega! Lo spazio degli artigiani di Vetralla e dintorni; AVIS Vetralla; A.S.D. 1928 Vetralla; l’Associazione Centro Soc. Pol. Diurno PIETRO CANONICA; l’Associazione Vetralla Centro Storico – Daniela Marconi e i Cittadini del Comune di Vetralla e, non solo, che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.

Il coordinamento e la regia dell’evento sono a cura di Francesca Spurio e di Andrea Natali.

Particolare attenzione sarà rivolta ai costumi, prendendo spunto, oltre che dalla tradizione del Presepe Vivente di Vetralla, da una ricerca storica sulla produzione dei pittori dell’epoca che ritraggono situazioni e persone (fra i quali il pittore e incisore Bartolomeo Pinelli, che produce un ampio repertorio di immagini dedicate ai costumi romani e laziali, e le pubblicazioni di Renato Mammucari “Viaggio a Roma e nella sua campagna” e “Ottocento Romano” editi da Newton Compton). Per quanto riguarda la veridicità storica, ci si baserà sulla bibliografia locale e, in particolare, sulla specifica pubblicazione “La vita quotidiana a Vetralla nei primi dell’Ottocento”, autore Andrea Natali, 2007, Davide Ghaleb Editore.

Appuntamento quindi al 22 e al 23 Settembre 2018 alle ore 18 in Piazza Umberto I a Vetralla (VT).

Ingresso 5 € (bambini gratis). Nel corso dell’evento sarà inoltre offerto agli spettatori un “aperitivo teatralizzato”, con prodotti tipici locali, ambientato nell’Osteria del marchese del Grillo




Vetralla, la proloco lancia #VetrallaInFiore: al via la “caccia” agli angoli più belli della città

VETRALLA (VT) – A Vetralla in occasione dell’evento Fiori alle Finestre e Cene in Cantina in programma dall’8 al 17 Giugno la Pro Loco invita fotografi amatori e professionisti a scovare gli angoli più belli e caratteristici della città. Le foto verranno pubblicate sulla pagina Facebook e le 3 più votate verranno stampate su un forex di grande dimensione ed esposte presso l’ufficio turistico.

Il regolamento:

Le foto scattate dovranno essere pubblicate sui propri canali social usando l’hashtag #VetrallaInFiore e inviate, entro il 10 Giugno, a bassa risoluzione (con un peso non superiore ai 300 KB) inserendo nell’oggetto del messaggio “Foto per contest Vetralla in fiore”, all’indirizzo email: prolocovetralla@libero.it

All’interno del messaggio va specificato nome, cognome, numero di telefono e il consenso alla pubblicazione.
In caso di vincita il fotografo dovrà essere in grado di fornire la foto ad alta risoluzione adatta per la stampa, pena l’esclusione.
Potrà essere fotografato qualsiasi luogo della città di Vetralla, anche durante il primo weekend di manifestazione. Eventuali autorizzazioni o gestione della privacy, in caso nella foto dovessero comparire dei volti, sono a carico del fotografo.
La Proloco di Vetralla si riserva la facoltà di non pubblicare eventuali foto che non ritenesse idonee a proprio insindacabile giudizio.
Le foto verranno pubblicate contemporaneamente su un unico album all’interno della fanpage della proloco su Facebook: http://fb.me/prolocovetralla
Le votazioni inizieranno l’11 Giugno. Per votare gli utenti dovranno diventare fan della pagina e successivamente votare le foto preferite cliccando su “Mi piace” sulla singola foto.
Le votazioni termineranno il 16 Giugno e il vincitore verrà comunicato Domenica 17, ultimo giorno della festa




Vetralla, MoVimento Cinque Stelle: “Tutto tace in tema di utilizzo del glifosato”

VETRALLA (VT) – Il MoVimento Cinque Stelle di Vetralla in prima linea contro l’utilizzo del glifosato. In una nota i pentastellati fanno il quadro della situazione a Veltralla: “La primavera è arrivata, l’erba cresce e come ogni anno puntualmente torna il problema della gestione degli erbicidi.

Poche settimane fa nel nostro Comune sono tornate le famigerate strisce giallo/arancio ai bordi delle strade, in prossimità di campi coltivati e corsi d’acqua, causato dall’uso del glifosato.

Era l’Aprile dello scorso anno – ricordano dal MoVimento Cinque Stelle di Vetralla –  quando la maggioranza bocciò la nostra richiesta di istituire un’ordinanza contro l’uso del glifosato, ritenuto dannoso da numerosi studi scientifici. In compenso la Giunta Coppari si era impegnata a organizzare dei tavoli per aiutare gli agricoltori locali ad utilizzare meno “chimica”. Da allora è stato organizzato un solo incontro, molto superficiale, a cui non è stato dato nessun seguito. L’Ass. Pasquinelli invece ci aveva fatto intendere di essere in contatto con l’Anas per trovare una soluzione alternativa, ma basta farsi un giro sull’Aurelia per rendersi conto del contrario.

Ogni giorno il numero di Sindaci che vietano l’uso di tali sostanze è in costante aumento, e sempre più Comuni provano a valorizzare i prodotti e i produttori locali che usano metodologie alternative e sostenibili. Un esempio che conosciamo nella nostra provincia è quella di Corchiano che ha istituito il riconoscimento “Agricoltura Consapevole” dedicato a chi decide di seguire un protocollo di coltivazione sperimentale per un’agricoltura di qualità, i cui principali obiettivi sono la razionalizzazione dei trattamenti chimici (in particolare per il nocciolo) al fine di ridurre l’uso e avere un prodotto caratterizzato da una maggiore salubrità e da una migliore qualità. Stessa strada la sta seguendo il Comune di Castel Sant’Elia.
Ronciglione ha emesso in questi giorni un’ordinanza sugli erbicidi e sta lavorando per una sui fitosanitari.
È sufficiente fare una semplice ricerca su Google per trovare numerosi Sindaci, preoccupati per la salute dei propri cittadini, seguire la stessa strada. A Vetralla invece tutto tace.

L’agricoltura è una delle nostre fonti di ricchezza. È necessario diffondere una cultura basata sulla sostenibilità ambientale e sulla qualità – concludono –  i due pilastri principali dove poggiare il nostro futuro. Il Consigliere Grego, durante l’ultimo consiglio, ci ha assicurato di riprendere a breve gli incontri con gli agricoltori. Noi ci impegneremo affinché mantenga la promessa”.




Vetralla, “Si ….V’Olio”: oltre ogni più lusinghiera aspettativa

VETRALLA (VT) – “Una manifestazione andata oltre ogni più lusinghiera aspettativa”. E’ stato questo il commento del Sindaco di Vetralla, Francesco Coppari, in chiusura di “Si ….V’Olio”, dopo tre giorni di degustazioni, dimostrazioni, incontri e dibattiti sull’Olio Extravergine di Oliva DOP della Tuscia, il prodotto di eccellenza dell’economia vetrallese. “Quest’anno tra l’altro, ha continuato il primo cittadino, abbiamo voluto per la prima volta dar vita ad una iniziativa promo commerciale (Visituscia-Si…V’Olio), affidandoci all’esperienza del CAT, Centro Assistenza Tecnica Sviluppo Imprese di Viterbo, che ha rappresentato un valore aggiunto agli sforzi dell’Amministrazione Comunale che ha organizzato l’evento in collaborazione con la Camera di Commercio di Viterbo, il Consiglio Regionale del Lazio e alla fattiva collaborazione della Pro Loco. Una esperienza che sicuramente ripeteremo per affrontare e cercare di risolvere le problematiche connesse alla coltivazione dell’ulivo sul nostro territorio e alla produzione e vendita del suo prodotto sui mercati nazionali ed esteri.

 

Alla cerimonia d’inaugurazione, nella Sala Consiliare del Comune, oltre al Presidente della Provincia di Viterbo, Pietro Nocchi, era presente anche il Consigliere Regionale Enrico Panunzi, Presidente della Sesta Commissione (Ambiente, Lavori Pubblici, Mobilità, Politiche della Casa e Urbanistica) il quale non ha mancato di ricordare, anche in veste di Vice Presidente della Commissione Agricoltura, l’importanza della coltivazione dell’Ulivo nel territorio della Tuscia.

 

“Con questa edizione, ha detto Carlo Postiglioni, Assessore all’Agricoltura del Comune, l’Amministrazione e la cittadinanza hanno preso coscienza del valore dell’Olio Extravergine di Oliva nella cultura di Vetralla.  L’economia locale non può prescindere da questo prodotto che deve essere presente in ogni nostro agire. La presenza dei coltivatori ospitati negli stand appositamente allestiti e delle Cooperative, i banchi di assaggio, le dimostrazioni di potatura in piazza, i dibattiti incentrati sulla coltivazione e sulla salvaguardia del prodotto e, soprattutto, il workshop, al quale hanno partecipato numerosi rappresentanti della domanda e dell’offerta provenienti anche dall’estero, hanno dimostrato quanto sia importante la coltura dell’ulivo nel nostro territorio”. All’incontro era infatti presente, tra gli altri, anche il Segretario dell’Ufficio di promozione economica e commerciale dell’Ambasciata di Romania in Italia, dott.ssa Norina Boru.

 

Alla soddisfazione dell’Assessore Postiglione, si è aggiunta quella dell’Assessore al Turismo, Enrico Pasquinelli, secondo cui la cittadina laziale deve impadronirsi a pieno titolo dell’etichetta di “Città dell’Olio”. “Purtroppo, ha detto, il grande pubblico non ci conosce. Abituati a percorrere la via Cassia, difficilmente gli automobilisti attraversano il nostro bel centro storico. Così come non si soffermano a visitare i nostri frantoi. Anche per questo, quest’anno abbiamo voluto concentrare la manifestazione in 200 metri in modo da realizzare un minipercorso di facile accesso a tutti i turisti e appassionati che sono venuti a trovarci, per far rivivere loro e al nostro centro storico i fasti del passato. Abbiamo riaperto alcune botteghe artigiane e abbiamo allestito alcuni desk per l’assaggio dell’olio extravergine d’oliva e altri prodotti tipici del nostro territorio. Ma occorre fare di più: a breve, in una delle rotonde che recentemente abbiamo realizzato sulla via Cassia, pianteremo un grande ulivo con una scritta che possa comunicare anche agli automobilisti più distratti che Vetralla è davvero la “Città dell’Olio”.

 

Grande successo ha riscosso l’Incontro-Dibattito avente come tema “L’Olio Extravergine d’Oliva: Re del benessere e della Tavola” al quale ha preso parte, tra gli altri, la Prof.ssa Diana De Santis, docente di Industria Agraria e Analisi Sensoriale presso l’Università della Tuscia nonché responsabile del DIBAF (Dipartimento per l’Innovazione nei Sistemi Biologici Agroalimentari e Forestali) secondo cui con l’Olio Extravergine di Oliva, siamo in presenza di un alimento non trattabile e perfezionabile. “Il prodotto, ha detto, è quello che ci viene dalla natura e la sua qualità gioca un ruolo primario nella sua commercializzazione. Per questo non possiamo competere con i mercati emergenti che pongono sul mercato prodotti di scarsa qualità e a basso costo. Se c’è un appunto da fare al settore riguarda la valorizzazione del prodotto e la mancanza di figure altamente professionali. Anche per questo, da qualche anno, abbiamo avviato come Dipartimento Corsi Sensoriali per la formazione di competenze specializzate”. Non meno pregnante l’intervento del Prof. Stefano Grego, dell’Università Agraria della Tuscia che ha incentrato il suo intervento sulle relazioni che intercorrono tra “Ambiente e Territorio”. “L’Olivo, ha detto l’ex Docente, è da sempre la pianta guida della regione mediterranea. Ed è tanto vera questa affermazione che per lungo tempo, per botanici e geografi, quello che oggi chiamiamo “clima mediterraneo” era conosciuto come “clima degli ulivi”. Nel corso del suo interessante intervento il Prof. Grego ha ricordato anche come il paesaggio “rappresenti un elemento chiave del benessere individuale e sociale dell’uomo” e che secondo l’Unesco “difenderlo, insieme all’ambiente, rappresenti un gesto etico di rilevante importanza”.

 




VETRALLA: ARRESTATO 41ENNE, CON NUMEROSI PRECEDENTI, PER SPACCIO DI COCAINA

Red. Cronaca
Vetralla (VT)
– I carabinieri della Stazione di Vetralla, in provincia di Viterbo, hanno arresto un uomo 41enne residente nella cittadina della Tuscia e già gravato da numerosi precedenti penali per detenzione al fine di spaccio di cocaina. Durante un controllo, i militari hanno fermato l'uomo a bordo della sua all'interno della quale sono stati trovati 50 gr di cocaina. L'uomo è stato dichiarato in stato di arresto e dopo le formalità di rito lo hanno trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito per direttissima che sarà celebrato nella mattinata odierna. Sono in atto ora ulteriori indagini di Polizia Giudiziaria per verificare dove è stato acquistata una così importante quantità di droga e per verificarne il principio attivo




VETRALLA: I PENTASTELLATI ENTRANO NEL CONSIGLIO COMUNALE

di Ninco Nanco

Vetralla (VT) – Anche a Vetralla, il M5S entra nel Consiglio Comunale, con i suoi 1309 voti è la terza forza politica della cittadina del Viterbese. Il risultato assume notevole rilievo e probabilmente era inaspettato. I grillini di Vetralla hanno condotto una campagna elettorale discreta e politicamente corretta, presentando ai cittadini un programma concreto e credibile. Questo risultato elettorale dimostra che, anche a Vetralla, un consistente numero di persone chiede di essere rappresentata da chi ha idee propositive, per contribuire al miglioramento della cittadina che negli ultimi anni ha subito qualche decadimento nei servizi dei quali hanno diritto i cittadini. Le rigide modalità di selezione dei candidati garantisce ai cittadini di essere rappresentati da persone competenti e moralmente corrette, per quanto discutibile il sistema di approvazione dei rappresentanti politici, bisogna ammettere che è uno dei tanti motivi per cui molti elettori concedono la fiducia con il voto.
Nessuna altra forza politica ha avuto fino ad ora il coraggio di emulare il M5S, è più comodo definire populiste le loro scelte piuttosto che ammettere che ormai il numero di italiani che vogliono un cambiamento radicale della politica sta crescendo sempre di più.

Vedere dei giovani parlamentari, sindaci, assessori e consiglieri, il cui unico interesse è di rispettare gli impegni dei mandati conferiti dai cittadini è un’anomalia del sistema nella politica italiana. Politici che in massa rifiutano privilegi, che si accontentano di uno stipendio per destinare le cifre restanti al sostegno del microcredito d’impresa, è una rivoluzione inaccettabile per chi nella politica vede solo le posizioni di potere. Il vecchiume della politica continua a perdere consensi, ma continua imperterrito ad adottare le stesse modalità per ottenere consensi, arrivando a fondersi con forze anche contrapposte, pur di raggiungere le ambite poltrone. Tutto questo è stato recepito anche a Vetralla e la rappresentanza nel Consiglio Comunale del M5S sarà sicuramente una presenza di spessore, attenta alle proposte  e alle decisioni nell’interesse di tutti i cittadini.

 




VETRALLA: FRANCESCO COPPARI È IL NUOVO SINDACO

Red. Politica

Vetralla (VT) – A Vetralla Francesco Coppari è il nuovo primo cittadino. Il candidato della lista Vetralla Progetto Comune ha battuto quindi con un grande distacco di quasi mille voti il sindaco uscente di Vetralla Sandrino Aquilani.

I voti nel dettaglio:

Francesco Coppari (Vetralla Passione Comune) 2.684 voti (33,25%)

Sandrino Aquilani (Per Vetralla) 1.756 voti (21,75%)

Lorena Ciucci (Movimento 5 stelle.it) 1.309 voti (16,21%)

 Giulio Zelli Menergali Iacobucci (Noi per Vetralla) 1.201 voti (14,88%)

Giovanni Gidari (Progetto Vetralla) 1.123 voti (13,91%)
 




VETRALLA: TRA FALLOGRAFFITI, BUCHE E DENUNCE SI ATTENDONO LE ELEZIONI

di Ninco Nanco
Vetralla (VT) – Qualche giorno fa sulla via Cassia, tratto Roma Viterbo, è comparsa una segnaletica inedita: dei falli giganteschi disegnati sul manto stradale per indicare la presenza delle buche. Il primo cittadino di Vetralla, Sandrino Aquilani, ha denunciato ignoti per “oscenità in luogo pubblico a scopo intimidatorio” per i falli disegnati in prossimità delle buche sul tratto della Cassia che attraversa il comune del viterbese.

I fallograffiti sono stati realizzati, con tutta probabilità, per evidenziare lo stato di degrado e di incuria della strada, ormai cronico, che rende insicura la viabilità. A Manchester l'analoga forma di protesta, per lo stesso motivo, ha avuto il risultato di far riparare le buche in 48 ore, a Vetralla invece ha innescato ulteriori costi di spesa pubblica per impegnare le forze dell'ordine per un'indagine che probabilmente non troverà mai un colpevole.

Una classica commedia all'italiana che avrà generato l'ilarità di molti che hanno letto la notizia e che non giova di certo all'attuale amministrazione che si avvia alla fine del suo mandato. Il maggior stupore è stato suscitato dalla reazione del sindaco, che invece di affrettarsi a risolvere il problema delle buche (indicate dai fallograffiti), ha pensato bene di darne risalto con una denuncia.

Il disegno di un fallo non può essere definito oscenità ne tantomeno un gesto intimidatorio, in quanto fino ad ora non è dato sapere che un fallo possa trasformarsi in un'arma impropria. Nell'antica Roma il fallo era simbolo di fertilità e di buon auspicio, in ogni ogni casa era presente una statuina del Dio Priapo che metteva in bella mostra la naturale dotazione. Ne esistevano di tutte le dimensioni e molte di queste statuine sono ritornate alla luce da scavi archeologici.

Sembra poi che il culto del fallo, si perpetuò anche in epoca cristiana, al punto che, essendo stata oscenizzata dalla religione, la Chiesa dovette trovare un compromesso, accettando che mantenesse il significato simbolico, a patto di trasformarlo in un oggetto affusolato simile al peperoncino,in pratica, il corno dei giorni nostri,di buon auspicio per tutti i superstiziosi.

L'appello di alcuni residenti al sindaco Aquilani è proprio quello di interpretare i disegni degli anonimi buontemponi, come  simbolo di buon auspicio. Il buon auspicio che l'amministrazione che succederà alla sua risolva finalmente, tra gli altri, il problema delle buche stradali.

 




VETRALLA: LA LISTA CIVICA "PROGETTO VETRALLA" PRESENTA I CANDIDATI

Red. Politica

Vetralla (VT) – A Vetralla, in vista delle consultazioni elettorali del prossimo 5 giugno 2016 che vedranno il rinnovo del governo locale è stata presentata la lista dei candidati della lista Civica “Progetto Vetralla”. 16 candidati consigliere 6 donne e 10 uomini, alcuni sono alla loro prima esperienza politica, qualcuno già con esperienza amministrativa.
 
"Siamo attrezzati per governare e dare ciò che si è perso in tanti anni, – dichiara Salvatore Giardino – I vetrallesi comprendono – prosegue Giardino – che questo paese ha bisogno subito di un'amministrazione competente e capace con voglia di lavorare e essere a disposizione dei cittadini. Noi diamo tutte le garanzie che i vetrallesi possono chiedere. Sono rappresentanti delle professioni, persone che hanno deciso di impegnarsi per il nostro paese affinchè Vetralla dopo anni, finalmente abbia il riscatto che merita".

Ecco tutti i nomi in ordine rigorosamente alfabetico dei candidati alla lista “PROGETTO VETRALLA”  Sindaco Giovanni Gidari:

I CANDIDATI CONSIGLIERE:
1 Baghini Ruggero
2 Cianfana Mauro
3 Crocicchia Maria Cristina
4 Giardino Gennaro
5 Iacobazzi Maria Piera
6 Mariano Giovannini Cristiano
7 Nicolini Anna Maria
8 Palmisano Rosa
9 Pinzari Enrico
10 Pizzale Stefano
11 Raggi Fabio
12 Santini Laura
13 Santoni Roberto
14 Santucci Alessia
15 Ticca Tonino
16 Venanzi Giuseppe