1

Velletri, Zicchieri su aggressione a Greci: “Atto vile, il prossimo 17 dicembresarà la Magistratura ad occuparsi della presunta incompatibilità del sindaco”

VELLETRI (RM) – “Quanto accaduto oggi a Velletricon l’aggressione nei confronti del capogruppo di “Con voi per Velletri”, Giorgio Greci, è vile, sconcertante e volgare”. A dichiararlo in una nota è il deputato della Lega Francesco Zicchieri 

“Il fatto che il fratello del sindaco aggredisca un consigliere comunale stimato, già candidato sindaco per il centrodestra, al solo scopo di impedire la discussione sulla presunta incompatibilità del Primo cittadino, la dice lunga sul concetto di democrazia che alberga nella maggioranza di Velletri. Va ricordato che il prossimo 17 dicembre – ha aggiunto Zicchieri – sarà la Magistratura ad occuparsi della presunta incompatibilità, dunque il dibattito in seno al Coniglio non solo è legittimo, ma doveroso.

La famiglia Pocci sta mettendo in atto una vera e propria strategia della tensione, che condanniamo. Chiediamo che il sindaco prenda ufficialmente le distanze da questo episodio, e che lui e la sua famiglia chiedano scusa alla città. Come Lega faremo tutti i passi necessari per informare il ministro dell’Interno dell’impossibilità di condurre in seno al Consiglio comunale di Velletri un dibattito democratico. Abbiamo già visto in altre situazioni atteggiamenti di minacce e aggressioni, tipici purtroppo di mondi che non sono quelli della legalità. Per questo è ancora più sconcertante vederli da chi rappresenta le istituzioni”.




Noi Con Salvini, tensioni con Zicchieri: Carabella si dimette

ROMA – Simone Carabella responsabile regionale affari sociali Noi con Salvini Lazio rassegna le proprie dimissioni e lascia il movimento. Insieme a lui tutto il gruppo tecnico e legislativo che lo segue. Numerose ed importanti sono state nel corso del suo mandato le iniziative di successo che Carabella ha portato avanti, largamente raccontate sui social e dalle sue dirette che contano centinaia di migliaia di visualizzazioni. Dai lavoratori del San Camillo alle maestre di Fiumicino passando per i tanti ragazzi con disabilità ad arrivare alle tante associazioni di categoria che all’operato di carabella riconoscono il risolversi di diverse e gravi problematiche.

Simone Carabella scende dal parterre salviniano non senza polemiche: “E’ un peccato non trovare spazio e tranquillità per una egemonica conduzione del movimento a livello regionale, un movimento che dovrebbe essere all’insegna dell’inclusione e della totale collaborazione con le parti sociali. Un movimento che dovrebbe essere gestito con competenza ed affidabilità. Per rendere reale quell’immagine di cambiamento che a livello nazionale rappresenta la figura di Matteo Salvini”. Questo l’esito dopo un burrascoso coordinamento regionale.

Carabella lascia il movimento quindi in totale dissenso con le logiche comportamentali del suo coordinatore regionale Francesco Zicchieri: “Per me contano solo i cittadini. prima penso ai lori bisogni alla casa al lavoro e alle necessità di tutti giorni. Non sono condizionabile da quelle che giudico logiche di partito. interessi Che non comprendo e non ci tengo a farlo! Non sopporto lo stupido protagonismo di qualcuno. La gestione regionale del movimento noi con Salvini è stata lasciata nelle mani di un ragazzino che come esperienza politica annovera il consiglio comunale del Comune di Terracina. ” Polemica dura ma reale Si legge nel documento firmato dal gruppo di lavoro degli affari sociali ormai ex noi con Salvini. (130firme) Gruppo che arriva ad una decisione inattesa ma obbligata. ” oggi ci chiediamo, dopo la fuoriuscita del gruppo romano di Schiuma e di Frosinone di Pitocco, nonché di tutti i gruppi ad essi collegati ; ed ora del comparto sociale di tutta la regione Lazio, Uno sgretolamento capillare quindi. ” Quali logiche mantengono zicchieri Nel suo ruolo!? Il connubio tra Zicchieri e Garibaldi, zicchieri e Saltamartini ormai chiaramente è deleterio per il movimento di Matteo Salvini . Quanto ancora rimarrà al comando nella regione Lazio? Quali sono le attese nei risultati elettorali di Ostia? ” questi tra i tanti interrogativi del documento. Si dice che Salvini attenda proprio il banco di prova Ostiense per confermare la leadership regionale. Altre voci invece danno per certo il dissolvimento del movimento per dare vita ad un nuovo gruppo nazionale . Ciò che appare certo è che il movimento di Matteo Salvini nel Lazio ha dato vita ad una stagione di veleni che compete con le vecchie logiche della prima Repubblica.




Frosinone, Zicchieri rafforza Noi Con Salvini in Ciociaria: Enrico Cavallaro prende la reggenza della provincia

Visto le numerose richieste di ingresso a noi con Salvini dai tanti comuni della Ciociaria ivi compreso la città capoluogo, la Direzione Regionale di NCS ha ritenuto opportuno rafforzare la dirigenza provinciale con la presenza  di una figura di spicco politico in ambito Regionale nella persona di Enrico Cavallari consigliere e capogruppo NCS in un municipio romano.

Enrico Cavallari vice coordinatore regionale di noi con Salvini prende la reggenza della provincia di Frosinone e’ sarà coadiuvato nel lavoro già svolto dalla uscente coordinatrice Kristalia Rachele Papaevangeliu  il delegato politico Fabio Forte e tutti i militanti che sino ad oggi tanto hanno dato alla Provincia Ciociara.

 

In occasione della conferenza stampa tenutasi venerdi’ 8 settembre il coordinatore regionale Francesco Zicchieri dopo aver dato mandato a Cavallari, ha presentato alla stampa  Gianfranco Rufa  consigliere comunale di Veroli che aderisce al progetto di noi con Salvini e dara’ sicuramente al fianco della dirigenza ciociara un grande contributo..

Zicchieri dichiara che:  “la provincia di Frosinone e’ importante per noi con Salvini  visto le tante richieste di adesione da parte di consiglieri comunali nella  gran parte dei 91 comuni della provincia e dei tanti cittadini che vogliono aderire al progetto di Matteo Salvini che ci contattano tutti i giorni; ho ritenuto opportuno con una decisione collegiale insieme alla dirigenza Ciociara Iniziare un nuovo percorso volto alla crescita del movimento creando un asse diretto con Roma auguro un in bocca al lupo e buon lavoro a Enrico Cavallari, ringrazio Kristalia Rachele Papaevangeliu per il lavoro svolto  fino ad oggi insieme ai tanti militanti e dirigenti, ringrazio Fabio Forte per la sua costante e incisiva presenza sul territorio e sono sicuro che in questa fase tutti insieme insieme faremo diventare la Provincia di Frosinone protagonista della Politica Laziale e non solo…..  elemento Gianfranco rufa consigliere comunale di Veroli a quale auguro buon lavoro e che sicuramente al fianco della dirigenza ciociara darà un grande contributo.”