Connect with us

Sport

Tc New Country Frascati (tennis), una prima squadra fatta in casa: «Obiettivo serie B in due anni»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – I primi passi li hanno mossi tutti al Tc New Country Frascati, tra i 4 e i 6 anni. E poi hanno fatto tutto il percorso di formazione e crescita tennistica, arrivando tutti a classificarsi in seconda categoria (per ora…) e soprattutto a rappresentare il circolo frascatano nella prima squadra. Un vero e proprio “unicum” nel Lazio (e non solo), un vero e proprio vanto per il Tc New Country Frascati e il suo storico settore agonistico del tennis. Federico Bellifemine (classe 1999) è il più “grande” e con lui c’è anche il fratello Alessandro (2001), poi un altro ragazzo classe 1999 come Niccolò Petrangeli e il più piccolo della comitiva, il classe 2002 Lorenzo Gessani: una squadra talentuosa e molto competitiva che rappresenta benissimo il duro lavoro quotidiano che si porta avanti da anni nel circolo frascatano di via dell’Acquacetosa. «E’ sicuramente una soddisfazione per noi avere una prima squadra composta da ragazzi nati e cresciuti sportivamente qui – sottolinea il maestro Marcello Molinari – Non so quanti altri circoli possano contare su un team completamente “fatto in casa” e anche a noi, che abbiamo visto la crescita di Federico, Niccolò, Alessandro e Lorenzo, questa cosa fa un effetto particolare». Lo stesso Molinari, assieme agli altri due maestri Marco Marte e Matteo Giudizi, faranno parte del gruppo della prima squadra e sosterranno l’attività dei ragazzi che, comunque, avranno sulle spalle la responsabilità di tenere in alto i colori del Tc New Country Frascati. «L’obiettivo è ambizioso: penso che questi ragazzi possano farci arrivare in serie B nel giro di due anni» sottolinea Molinari. L’impegno sarà ancor più “gravoso” per i più giovani Alessandro Bellifemine e Lorenzo Gessani che da soli porteranno avanti il campionato a squadre nella categoria Under 18. «In quel caso abbiamo fondate speranze di poter conquistare il titolo regionale» aggiunge Molinari. Le attività ufficiali inizieranno tra la metà e la fine di marzo: c’è tanta curiosità per capire quali saranno i responsi per la “linea verde” del Tc New Country Frascati.

Commenti

Sport

Frascati Scherma, Gregorio: “Olimpiadi? Aspettare un anno non sarà facile, ma la decisione è giusta”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Da qualche giorno il Cio ha ufficializzato il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo 2020 all’anno prossimo: una decisione quasi inevitabile vista la pandemia mondiale legata al Coronavirus. La sciabolatrice Rossella Gregorio, uno dei campioni del Frascati Scherma in “odore” di convocazione, aveva virtualmente in tasca un biglietto per il Giappone e il rinvio non può certo farle piacere: “Spostare di un anno la preparazione di questo avvenimento ci crea qualche difficoltà e personalmente avrei preferito disputarlo comunque entro la fine del 2020, ma la decisione è assolutamente giusta: bisogna dare la possibilità agli atleti di preparare una Olimpiade nel migliore dei modi, ma al tempo stesso tutelare a livello sanitario l’enorme flusso di persone che sono coinvolte in un avvenimento del genere. Siamo in un momento di emergenza mondiale, ma voglio essere fiduciosa e penso che questa possa rappresentare una preziosa esperienza di vita per tutti”. L’esperta atleta campana, che ha già vissuto la magica atmosfera di un’Olimpiade a Rio nel 2016, sottolinea quale sarà l’aspetto decisivo in vista dell’appuntamento a Cinque cerchi: “Sarà fondamentale la preparazione all’evento, sia a livello individuale che di squadra. A tal proposito con le mie compagne avevamo ottenuto il “pass” proprio nell’ultimo appuntamento di Coppa del Mondo che si è disputato a inizio marzo ad Atene e questo tempo in più ci permetterà di aumentare la consapevolezza nei nostri mezzi”. Proprio nella capitale greca l’atleta allenata da Lucio Landi era tornata tra le prime otto piazzate in una gara individuale di Coppa del Mondo a distanza di quasi due stagioni: “Ho vissuto un calo di stimoli ed emotivo e al tempo stesso avevo alzato troppo le pretese nei confronti di me stessa. Sono convinta che il buon risultato di Atene sia stato figlio dell’accettazione di determinate situazioni e che nel prossimo futuro potrò ritornare ad avere continuità di prestazioni”.



Continua a leggere

Sport

Volley Club Frascati (Under 16/f), Federici: “Mi manca la mia seconda famiglia, triste non giocare”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Continua la pausa forzata del mondo dello sport e nello specifico della pallavolo. Nell’attesa (e nella speranza) che si riprendano le attività, le squadre del Volley Club Frascati continuano la loro preparazione “fatta in casa”. Così sta facendo anche l’Under 16 femminile Eccellenza del club tuscolano: le ragazze dei coach Flavia Mola e Andrea Chessa stanno seguendo un programma fisico di “mantenimento” con alcune schede da seguire a casa, nel rispetto delle disposizioni governative riguardanti l’emergenza Coronavirus. “Proviamo a tenerci in forma così, ma è chiaro che non è la stessa cosa – conferma l’opposto classe 2004 Clarissa Federici – Ci manca l’allenamento in gruppo e il contatto col pallone e ci manca la pallavolo: questa situazione è un colpo al cuore, anche perché personalmente ritengo il Volley Club Frascati una seconda famiglia”. La Federici ne approfitta per tracciare un bilancio della prima parte di stagione dell’Under 16 femminile Eccellenza: “Abbiamo ottenuto un buon terzo posto al termine della prima fase. Il mio giudizio è sicuramente positivo, anche se c’è stato qualche alto e basso di rendimento dovuto pure ad alcuni infortuni. Davanti a noi si sono classificate il Volleyro’ e il Volley Friends, ma negli scontri diretti abbiamo dimostrato di poter dire la nostra”. Una considerazione che la Federici “proietta” in una (eventuale) ottica di tabellone conclusivo: “Siamo in attesa di poter giocare le partite ad eliminazione diretta. La Federazione ha annunciato la cancellazione delle finali giovanili nazionali e dunque quel possibile obiettivo è sfumato, ma vogliamo comunque cercare di arrivare il più lontano possibile nel tabellone regionale”. Il giovane opposto, arrivata due stagioni fa dal Volleyro’ nell’ambito della proficua collaborazione che c’è tra i due club, parla della sua esperienza frascatana: “Sono stata subito accolta benissimo e la società e lo staff tecnico ha sempre dimostrato grande stima nei miei confronti. Con la Mola e con Chessa c’è un ottimo rapporto: sono due tecnici preparati e “severi”, ma al tempo stesso due persone con cui ci si può confrontare su diversi argomenti”.



Continua a leggere

Calcio

Football Club Frascati, Ettore La Rosa: “Società nuova e con idee chiare, è in evidente crescita”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Ha “sposato” il progetto del Football Club Frascati con la sua attività commerciale, vale a dire il punto vendita di Alice Pizza a Frascati. Ettore La Rosa ha deciso di sostenere il club dei presidenti Claudio Laureti e Stefano Lopapa attraverso un rapporto di sponsorizzazione: “Conoscevo Laureti per motivi di lavoro da diverso tempo, ma l’idea di collaborare è nata per via del grande rapporto di amicizia che ho con mister Alessandro Rodo (tecnico del club tuscolano, ndr). D’altronde ho spesso fatto da sponsor ad associazioni sportive frascatane come ad esempio la pallavolo (La Rosa ha una figlia che gioca con il Volley Club Frascati, ndr) o anche il biathlon: credo che, nei limiti del possibile, sia molto importante sostenere i club dilettantistici perché hanno una funzione sociale di grande spessore per i nostri ragazzi”. Tra l’altro La Rosa è stato uno sportivo: “Ho giocato a calcio per tanti anni, anche se quella col Football Club Frascati è la prima sponsorizzazione in questa disciplina”. Vista la sua esperienza “sul campo”, La Rosa può parlare con competenza della crescita del club tuscolano: “E’ una società nuova, ma con le idee chiare. Purtroppo per motivi di lavoro non sono riuscito a recarmi spesso al campo, ma mister Rodo mi relaziona su tutto: hanno fatto un’ottima stagione con la “nuova” prima squadra e anche nel settore giovanile e nella Scuola calcio le cose vanno bene. Una società in evidente espansione”. Intanto con la sua attività La Rosa svolge un altro servizio molto importante in questo periodo caratterizzato dall’emergenza Coronavirus. “Il punto vendita è ovviamente chiuso al pubblico, ma stiamo portando avanti il servizio di consegna a domicilio sul territorio di Frascati, Grottaferrata e Monte Porzio nella fascia oraria dalle 18,30 alle 22. In quel campo abbiamo un’esperienza importante ormai da tempo e ci siamo fatti trovare pronti”. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere al numero di telefono 06-9417579.



Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it