Connect with us

Redazione Lazio

Terremoto: ecco la situazione nel Lazio

Clicca e condividi l'articolo

100 volontari al lavoro: offerti mille pasti. a Leonessa 200 persone ospitate nel palazzetto dello sport

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

 

Red. Cronaca

Circa 100 volontari di Protezione civile regionale stanno operando sin dalla mattina di domenica 30 ottobre tra Amatrice, Accumoli e negli altri Comuni colpiti dalla nuova scossa. Sono stati offerti circa 1000 pasti nelle 3 cucine dei punti di assistenza di Torrita, Amatrice e Sommati alla popolazione e ai soccorritori. 52 persone saranno assistite già da stanotte nei tendoni mensa ancora allestiti ad Amatrice, 45 cittadini di Amatrice sono già partiti e hanno deciso di trasferirsi nelle strutture ricettive sulla costa, mentre 40 persone saranno ospitate da domani mattina nei Map (Moduli Abitatiti Provvisori) de L’Aquila disponibili. Da domani mattina, con una apposita task force, ricominceranno tutte le verifiche tecniche per accertare l’agibilità degli edifici.


Sul fronte della viabilità da lunedì mattina, insieme ai Vigili del Fuoco e ai tecnici, la Protezione civile regionale lavorerà per rendere di nuovo agibili le strade di percorrenza. Le tendopoli non verranno riposizionate. A Leonessa saranno ospitate oltre 200 persone nel Palazzetto dello Sport con coperte e brandine fornite dalla Protezione civile della Regione Lazio e analoghe iniziative saranno adottate in tutti i Comuni colpiti dal terremoto di questa mattina che ne hanno fatto richiesta.
Sono stati inviati inoltre due generatori da 50 chilowatt più 6 generatori tra i 20 e i 10 chilowatt, una tensostruttura ad Antrodoco come riferimento per la Protezione civile e una tenda a Castel Sant’Angelo per fornire assistenza alla popolazione del posto”.

 

La situazione nella provincia di Rieti – A seguito degli ulteriori fenomeni sismici che hanno interessato il territorio della provincia di Rieti, dopo il vertice che si è svolto nel pomeriggio di domenica presso la Prefettura di Rieti, è stato deciso di proseguire come già programmato nei giorni scorsi con le azioni di monitoraggio degli edifici delle scuole secondarie. Tutte le scuole superiori della provincia reatina, come deciso in precedenza di concerto con i dirigenti scolastici, resteranno chiuse anche domani, l'unica scuola che era stato deciso sarebbe rimasta aperta era il liceo Classico "Rocci" di Passo Corese a Fara in Sabina dove perciò nel pomeriggio i tecnici della Provincia insieme al sindaco Davide Basilicata hanno effettuato un sopralluogo per verificare lo stato dell'edificio e dove domani quindi le lezioni si svolgeranno regolarmente.Una riunione per decidere altre eventuali azioni da mettere in campo è stata programmata per la tarda mattinata di domani. Per quanto riguarda la viabilità sono state riscontrate difficoltà e disagi nei tratti viari nei Comuni di Amatrice e Accumoli soprattutto a causa di eventi franosi e caduta massi: di concerto con tutte le autorità preposte si sta predisponendo un piano di intervento per risolvere le criticità nel più breve tempo possibile.

 

La situazione a Roma –  A seguito della forte scossa di terremoto di domenica delle 7.41, il Comando Generale della Polizia di Roma Capitale ha, sin dai primi minuti, disposto i necessari controlli e coordinato le attività di tutto il personale a seguito delle numerosissime chiamate giunte ai centralini e al portale "Io Segnalo". L'attività si è svolta in interazione costante con tutti gli altri enti preposti al soccorso in città, Vigili del Fuoco e le altre Forze dell'ordine. Lo stesso Comandante Generale Diego Porta ha costantemente tenuto informata la Sig.ra Sindaca Virginia Raggi delle situazioni critiche e la loro evoluzione.

La temporanea chiusura delle linee metropolitane ha reso necessario agli agenti un continuo monitoraggio della situazione traffico, assistendo la circolazione dei bus sostitutivi.

Si elencano gli eventi di rilievo a seguito dei quali sono scaturiti interventi del personale:

Alle 8,40 circa il personale del 10 Mare ha chiuso la circolazione viaria sul cavalcavia in Via Chierchia, a causa di una perdita idrica: successivamente riaperta, è stata poi richiusa a seguito di lavori.

Poco dopo è stato effettuato un intervento in Via Cristofori 51, zona Marconi per un ascensore danneggiato.

Numerose le richieste di verifica stabili: alle 9:30 in P.le della Radio 7, in Via Flaminia per caduta corncioni; In Circ.ne Ostiense 191 per crepe all'interno di alcune stanze in edificio pubblico; In Circ.ne Clodia 88, dove veniva a formarsi una evidente crepa tra due palazzine, poi risultata non pericolosa; intervento in Via del Vignola per danni ad un edificio privato; Al Prenestino le pattuglie hanno assistito il traffico durante un pronto intervento dell'ACEA per una tubatura idrica esplosa.

Nella Galleria Giovanni XXIII, in direzione Salaria, altro intervento per mettere in sicurezza l'ultimo tratto che a seguito di mancanza di corrente elettrica risultava pericolosamente al buio.

Alle 10,15 è stata disposta la chiusura veicolare in Circ.ne Clodia, da V. Durazzo a Maresciallo Giardino a seguito dei controlli sulla lesione tra i due edifici.

Dopo le 10:30 altro interventi per evacuare la Basilica di San Paolo a seguito di fratture sul porticato esterno e piccoli crolli di calcinacci all'interno.

A seguito della necessità di controlli di stabilità, agenti hanno chiuso la Tangenziale Est per permettere la verifica del giunti stradali, nel tratto da viale Castrense a Via dello Scalo San Lorenzo.

Altro personale ha fornito assistenza ad una manifestazione in costume, prevista durante la mattinata in via Della Conciliazione, organizzata in occasione della benedizione del S. Padre di mezzogiorno: il traffico è stato su lung.re in Sassia.

Alle ore 11:00 è stata chiusa Via Flaminia da V. Fracassini a Via Canina, per assistenza a intervento Vigili del Fuoco per una caduta di un cornicione. Altri interventi in Viale del Caravaggio / Via Mantegna, per un edificio con lesioni.

Alle 11.27 è stata chiusa la Tangenziale est dallo Scalo di San Lorenzo a Viale Castrense in ambedue le direzioni: attivati i pannelli a messaggio variabile sulla Tangenziale est e sulla A24.

Alle 13:00 circa gli agenti hanno dato assistenza per uno sgombero di un edificio in P.zza Caraffa 13, dichiarato inagibile dai VV.F. e abitato da due persone anziane.

Alle 15.14, il gruppo Parioli ha effettuato verifiche sul palazzo già oggetto di crolli in P.zza Gentile da Fabriano: nessun danno ulteriore accertato, mentre da uno stabile adiacente sono caduti parti di cornicioni.

Successivamente un altro intervento all'interno della Galleria di via Porta Cavalleggeri, dove due pannelli stradali sono stati parzialmente divelti.

Alle 16:00 controlli sul piano stradale della rampa di accesso dalla Prenestina alla Tangenziale Est, con evidenti aperture. I Vigili del Fuoco stanno effettuando i controlli: al momento non hanno ravvisato pericoli di crolli. Chiusa momentaneamente la linea tranviaria sottostante.

 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Castelli Romani

Albano Laziale, al via il rifacimento manto stradale su via della Selvotta e su via Miralago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Si avvicina la chiusura al traffico del Ponte monumentale di Ariccia. I necessari lavori di consolidamento della struttura non sono più rinviabili e va tracciata una viabilità alternativa che non crei disagi ai cittadini. Per questo il confronto costruttivo con Anas e Astral ha portato a individuare le strade sulle quali intervenire. Questa mattina si è svolto un sopralluogo tecnico tra Astral e gli uffici comunali per la programmazione dei lavori di rifacimento del manto stradale su via della Selvotta e via Miralago. A seguire Anas interverrà su via Risorgimento e via Massimo D’Azeglio.
“La chiusura del ponte di Ariccia – dichiara il Sindaco di Albano Laziale Massimiliano Borelli
creerà difficoltà alla vita quotidiana di tanti cittadini, che siano pendolari o residenti. Ci siamo
attivati come Amministrazione per non farci trovare impreparati, anticipando i problemi e le
possibili soluzioni. Ringrazio l’Assessore regionale Mauro Alessandri che si è prodigato per
costruire un tavolo di confronto con le aziende che hanno la gestione dei lavori. Attraverso il lavoro
di squadra tra gli Assessori Andreassi, Sementilli e Cammarano, e grazie ai suggerimenti del
comitato di quartiere di Villa Ferrajoli- Roccolo, abbiamo ottenuto l’impegno da parte delle aziende
di farsi carico della sistemazione del manto stradale prima della chiusura del ponte. Vedremo poi in
corso d’opera – conclude Borelli – se occorreranno altri interventi per limitare i disagi”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Roma

Roma, in manette la primula rossa: il re delle false identità

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Da circa un anno imperversava nella zona di via Fosso dell’Orsa, con una serie di razzie che non avevano risparmiato i magazzini della Protezione Civile e la Comunitá religiosa di Sant’ Eligio, riuscendo sempre a farla franca sebbene più volte immortalato dalle telecamere di sorveglianza nel corso delle numerose razzie.

A Rendere più difficoltose le indagini, condotte dai caschi bianchi del gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale, la consolidata abitudine, da parte dell’ uomo di presentarsi, anche ai suoi complici occasionali, con una falsa identità, sostituendosi ormai da anni, ad un altra persona completamente ignara di cui aveva carpito e contraffatto il documento.

Questa mattina però gli uomini del gruppo SPE del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale, da tempo sulle sue tracce lo hanno arrestato in flagranza di reato ed a nulla é valso il tentativo di spacciarsi per un altra persona. Per l’uomo F.A. quarantenne italiano di origini napoletane e con un lungo curriculum di precedenti specifici, si sono spalancate le porte del carcere.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Nepi, arrestato pregiudicato ricercato in Germania per rapina

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

NEPI (VT) – I Carabinieri della Stazione di Nepi hanno arrestato un pregiudicato di origini sarde, ma da tempo residente a Nepi, che era ricercato poiché colpito da mandato di arresto europeo.

L’ uomo che era ricercato in Germania per rapina, è stato localizzato a Nepi dai Carabinieri della Stazione in collaborazione con l’ ufficio SIRENE, ed immediatamente dichiarato in arresto. Dopo essere stato prima condotto in caserma per le formalità previste è stato successivamente condotto nel carcere di Frosinone

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti