Connect with us

Redazione Lazio

Terremoto Italia centrale, nuove scosse e crolli ad Amatrice: il bilancio è di 250 morti

Clicca e condividi l'articolo

Dall'inizio dello sciame e fino alle 7 di stamane, ne sono state registrate circa 470

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Redazione

AMATRICE – La tragedia è grande e gli sfollati passeranno una seconda notte fuori dalle loro case, chi in macchina e chi nelle tende. Sono 204 i morti finora estratti dalle macerie del comune di Amatrice. Lo ha detto il sindaco Sergio Pirozzi il quale ha poi ribadito come secondo i calcoli manchino all'appello almeno altre 15 persone tra le quali due bambini nel centro storico, a Via Cola. L'ultimo aggiornamento ufficiale del Dipartimento della Protezione Civile parla di 250 morti. Il numero dei feriti ospedalizzati è salito a 365. Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento della Protezione Civile, teme però che il bilancio in termini di vittime, possa essere di dimensioni peggiori di quello dell'Aquila dove i morti furono 309".

Sono in particolare le vittime ad Amatrice che nelle ultime ore fanno crescere il triste bilancio dei morti. Sempre ad Amatrice c'è stato il primo arresto per sciacallaggio. I carabinieri hanno arrestato un 45enne originario di Napoli, pluripregiudicato, che tentava di introdursi in un'abitazione forzandone la porta con un cacciavite. Visti i militari, l'uomo si è dato alla fuga. Bloccato, ha ingaggiato una colluttazione con i carabinieri, che lo hanno arrestato. I militari hanno riportato lievi lesioni, guaribili in 6 giorni.

Continuano le scosse: l'ultima in serata di magnitudo 4,3. è stata avvertita nell'area del cratere ed ha provocato adAmatrice alcuni crolli in edifici già danneggiati. Avvertite anche nelle Marche, nel Lazio e in Abruzzo. Dall'inizio dello sciame e fino alle 7 di stamane, ne sono state registrate circa 470. Prosegue senza sosta il lavoro dei vigili del fuoco e di tutti i soccorritori.

L'inchiesta aperta dalla procura di Rieti, con l'ipotesi di reato di disastro colposo, dovrà fare luce anche sui crolli che hanno interessato edifici ristrutturati recentemente, come la scuola di Amatrice e il campanile crollato ad Accumoli. Mentre non si placano le polemiche, si invoca da più parti un cambio di rotta sulla prevenzione antisismica.

"Duecenovantatré beni culturali colpiti solo nella zona più ristretta, di cui 50 gravemente danneggiati o crollati". Il ministro della cultura Dario Franceschini annuncia i primissimi dati sui danni inferti dal terremoto al patrimonio dell'arte. E sottolinea: "E' certamente un numero destinato a salire vista la vastità della zona colpita dal sisma". I dati, spiega in una conferenza stampa, arrivano dalle prime ricognizioni dei carabinieri del Comando per la tutela dei beni culturali che da ieri mattina sono operativi sui luoghi del disastro.

Giorgia operata nella notte, sta bene – E' stata operata nella notte nell'ospedale di Ascoli Piceno, e sta bene, Giorgia, la bimba di 8 anni rimasta per 16 ore sotto le macerie della sua casa a Pescara del Tronto e salvata ieri sera. I vigili del fuoco sono riusciti ad arrivare alla piccola intorno alle 20, dopo aver individuato la zona della sua cameretta. La sorella della bambina, però, che era stesa accanto a lei, non ce l' ha fatta.

Print Friendly, PDF & Email

Roma

Roma, laghetto dell’Eur: carabinieri arrestano pusher di cocaina

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

In casa nascondeva altre dosi di “polvere bianca” e 21.500 euro in contanti

ROMA – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma E.U.R. hanno arrestato un romano di 28 anni, pregiudicato, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo è stato notato dai militari in viale America, dal lato del laghetto, mentre stava contrattando con un suo “cliente” – un romano di 49 anni – il prezzo per la cessione di una dose di cocaina.

Interrotta la trattativa, i Carabinieri hanno fatto scattare la perquisizione nell’abitazione dello spacciatore, dove sono stati rinvenuti e sequestrati altri 20 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e la somma in contanti di oltre 24.500 euro, ritenuti provento della sua attività illecita.

Per il 28enne sono scattate le manette ai polsi e il trasferimento agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, mentre l’acquirente è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di droghe.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Roma

Roma, Tor Bella Monaca: 4 arresti e una denuncia in poche ore

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – Nel corso di mirati servizi finalizzati alla repressione dei reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti nella nota “piazza” di spaccio di Via dell’Archeologia, nel quartiere Tor Bella Monaca, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato quattro persone e denunciata in stato di libertà una quinta all’Autorità Giudiziaria, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati, durante un servizio di osservazione, hanno individuato una donna che, supportata da due complici, un uomo e una donna, con il compito di “palo”, cedeva cocaina.

I tre, una volta bloccati dai Carabinieri sono stati perquisiti e trovati in possesso di 11 involucri contenenti cocaina, pronti per essere venduti e della somma di 150 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Sempre in via dell’Archeologia, una pattuglia della Stazione di Roma Tor Bella Monaca ha intercettato un altro “scambio”, tra un altro pusher di nazionalità algerina ed un acquirente. Anche in questa occasione, i Carabinieri hanno rinvenuto 16 dosi di cocaina e la somma contante di 110 euro in contanti.

Infine, nel corso della nottata, un equipaggio dei Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Frascati, in transito nella stessa zona, insospettito dall’atteggiamento di una donna che, alla vista dei militari ha cercato di nascondersi, è stata raggiunta e fermata. La donna, durante le operazioni di identificazione, ha consegnato spontaneamente 4 involucri contenenti cocaina, per un peso complessivo di 2 grammi.

I Carabinieri hanno sequestrato lo stupefacente ed hanno denunciato in stato di libertà la donna, per il reato di detenzione ai fini di spaccio. 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Università, Lazio. Mattia (Pd): “Impegno massimo per garantire diritto allo studio”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

“Continua l’impegno della Regione Lazio per garantire il massimo supporto possibile agli studenti in questa fase estramemente complicata dal punto di vista logistico ed economico. – dichiara Eleonora Mattia, Presidente commissione scuola, diritto allo studio, politiche giovanile in Consiglio Regionale del Lazio – “Con la pubblicazione delle graduatorie per le Borse di studio straordinaria 2020-2021, saranno circa mille i nuovi beneficiari del contributo straordinario.”

Il bando è stato pensato, in collaborazione con l’Ente regionale per il diritto allo studio, Disco, appositamente per rispondere alle esigenze specifiche sorte con la pandemia e arriva dopo la copertura integrale di tutti gli studenti idonei al Bando ordinario per il medesimo anno accademico. 

“Il nostro obiettivo è fare in modo che tutte e tutti godano pienamente del diritto allo studio – continua Mattia – anche a condizioni mutate a causa della situazione straordinaria che ci troviamo a vivere. Non possiamo permettere che i giovani rinuncino ai progetti di vita e di studio e l’impegno è massimo per garantire connettività, dispositivi tecnologici, accesso sicuro agli spazi di ricerca, ma anche il mantenimento della residenza nelle città dove i giovani si sono stabiliti per frequentare l’università. Siamo al fianco di tutto il corpo studentesco perché mai come ora è necessario investire sul futuro dei nostri ragazzi e ragazze che non devono essere lasciati soli”

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

I più letti