Connect with us

Sport

Todis Lido di Ostia Futsal (A2), Cutrupi assicura: «Non molliamo, ce la giochiamo pure in Sicilia»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – Il primo round della finale play off di serie A2 va al Meta. La squadra siciliana si è imposta per 3-1 al PalaDiFiore nel match d’andata contro il Todis Lido di Ostia Futsal. Una gara che si è “spaccata” nel finale dopo lungo equilibrio. «Abbiamo fatto una grossa prestazione, peccato sia finita in questa maniera – si rammarica Christopher Cutrupi, laterale offensivo classe 1993 – Abbiamo subito i tre gol sugli sviluppi di palle inattive anche se il Meta ha confermato di essere una squadra molto forte». Dopo un primo tempo finito senza reti, era stato proprio Cutrupi a pareggiare l’iniziale vantaggio siciliano arrivato su un calcio di punizione. Poi a 3’50’’ dal termine il Meta è tornato in vantaggio su un’azione d’angolo e poco dopo ha trovato anche il gol del 3-1 su calcio di rigore. «Dopo la seconda rete ospite, abbiamo provato a buttarci in avanti alla ricerca del pareggio e abbiamo subito una ripartenza fatale da cui è nato il penalty del definitivo 3-1. Un risultato non positivo e che ci lascia sicuramente del rammarico, ma sicuramente non molliamo» dice Cutrupi. Sabato prossimo, a San Giovanni La Punta, l’atto finale di una stagione che per il Todis Lido di Ostia Futsal è stata già fantastica e che potrebbe diventare storica in caso di clamoroso ribaltamento della situazione. «Il Meta ha dimostrato durante la stagione regolare di essere una squadra di grande livello – prosegue Cutrupi – Ma le partite dei play off sono molto particolari e nei prossimi 40’ può accadere di tutto. D’altronde anche contro l’Odissea ci siamo andati a prendere la qualificazione in campo esterno, ci proveremo anche in Sicilia. Sono convinto che il gruppo lavorerà forte anche in quest’ultima settimana della stagione e non lascerà nulla di intentato». I ragazzi di mister Roberto Matranga dovrebbero essere al completo: l’impresa è difficile, ma non impossibile e il Todis Lido di Ostia Futsal vuole continuare a credere nel suo sogno.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sport

Automobilismo: risultati eccellenti per la RO racing alla Scarperia-Giogo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print
Colpaccio della scuderia RO racing alla quattordicesima Scarperia Giogo, gara di apertura del Campionato Italiano Velocità in Salita Autostoriche (CIVSA). Natale Mannino si è imposto nel secondo raggruppamento ed è giunto al secondo posto della classifica generale. Buoni piazzamenti anche per Matteo Adragna e Vincenzo Serse

E’ iniziato nel migliore dei modi il Campionato Italiano Velocità in Salita Autostoriche per la scuderia RO racing. Alla 14ª SCARPERIA GIOGO, disputatasi in Toscana il fine settimana appena trascorso, in condizioni meteo davvero proibitive, Natale Mannino ha sfoderato una prestazione da incorniciare. Il pilota palermitano, a bordo di una Porsche 911 seguita dal preparatore Guagliardo, grazie ad una guida molto attenta e precisa, è riuscito mettersi dietro vetture blasonate e potenti. Il portacolori del sodalizio di Cianciana si è permesso il lusso di giungere a un passo dalla vittoria, ha, infatti, concluso la gara al secondo posto della classifica generale e si è imposto a mani basse nel Secondo Raggruppamento. Sempre nello stesso raggruppamento piazza d’onore per Matteo Adragna, al via con la fida ed inseparabile Porsche 911 seguita dai Fratelli Balletti.

Nella classe 1150 TC del Terzo Raggruppamento, a farla da padrone, come ormai di consueto, è stato il campione italiano in carica Vincenzo Serse che, a bordo della sua consueta Fiat 127, ha messo in scena una nuova gara capolavoro.

In pista, in Umbria a Magione, non è andata a buon fine la partecipazione di Rosario Montalbano al Challenge Ford. Il direttore sportivo della scuderia siciliana ha infatti abbandonato in seguito ad una toccata mentre, con la sua Ford Ka, occupava la terza posizione.

Continua a leggere

Calcio

Polisportiva Borghesiana, il neo responsabile del settore calcio è Lino Virgili: “Felice di essere qui”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – La Polisportiva Borghesiana ha un nuovo responsabile del settore calcio. In realtà si tratta di un ritorno, visto che Lino Virgili fino a quattro anni fa era il coordinatore del settore di base del club capitolino. A ufficializzare la scelta è stato il neo presidente Stefano Criscuolo: “Nei nostri programmi c’era quello di “ridare” la Polisportiva Borghesiana alle persone del territorio e il ritorno di Lino avviene assolutamente in quest’ottica”. Non nasconde la sua soddisfazione lo stesso Virgili: “Con Criscuolo ci conosciamo da tanto tempo, sono convinto che potrà essere un ottimo presidente per la Polisportiva Borghesiana e la sua gestione del settore volley in questi anni ne conferma le qualità dirigenziali. Quando è nata la possibilità di gestire il settore calcio per un progetto almeno triennale, l’ho colta al volo: questa società può contare su uno degli impianti più belli dell’intero municipio, lo stiamo già ristrutturando, sanificando e pulendo a fondo per iniziare la nuova stagione di slancio”. Virgili entra più nello specifico dei programmi tecnici del settore calcio della Polisportiva Borghesiana: “Iscriveremo regolarmente la nostra squadra maggiore in Prima categoria: il gruppo è praticamente definito e sarà composto quasi totalmente da ragazzi del 2001 che ho allenato qualche anno fa con gli Allievi regionali e che hanno già dato la loro disponibilità. Sarà una squadra composta da giovani perché questa è la filosofia che vogliamo perseguire. Inoltre vogliamo lavorare su un settore giovanile agonistico che conta su tre categorie regionali (Giovanissimi fascia A e Allievi fascia A e B), ma copriremo anche le altre categorie in attesa di capire cosa deciderà di fare il comitato sulla Juniores che probabilmente andrà incontro a una ristrutturazione visti i problemi legati alla stagione persa causa Covid. E poi ci sarà la Scuola calcio che è il settore su cui sono specializzato e che sarà il cuore pulsante della nostra società: già dal primo giugno saremo in grado di dare un quadro chiaro dello staff tecnico e poi grazie ad alcuni amici proveremo a calmierare i costi di iscrizione, visto il periodo. Infine avremo un forte rapporto di collaborazione con la prestigiosa società del Savio il cui presidente Paolo Fiorentini fu mio dirigente quando da ragazzino giocavo alla Roma: i ragazzi più validi del nostro settore giovanile saranno attentamente monitorati dallo staff del Savio, ma ci saranno tante forme di collaborazione tra le due società”.



Continua a leggere

Calcio

Grottaferrata calcio a 5, Moira Masi: “Un plauso a mister e ragazzi per la serietà del loro impegno”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Grottaferrata (Rm) – Secondo successo per il Grottaferrata calcio a 5 nel torneo “Provincia di Roma”. La squadra criptense ha piegato per 3-1 l’Us Cures grazie alle reti di Finiello, Fabi e Cicero e ha confermato di essere tra le formazioni più quotate della competizione, issandosi subito in vetta al suo girone. Al fianco dei ragazzi, come sempre da diversi mesi a questa parte, c’è stato il direttore generale e dirigente di campo Moira Masi, la sorella del presidente Manuel. “Già da qualche mese c’è stato bisogno del mio contributo per questa società e per questo gruppo, ad esempio nella applicazione dei protocolli Covid e nella gestione di alcune pratiche burocratiche, come anche per le questioni logistiche. Anzi approfitto per ringraziare il “Green House” di Santa Maria delle Mole per la squisita ospitalità che ci ha fornito in questa stagione. E’ ovvio che, stante il nome che portiamo, per la prossima stagione auspichiamo che si possa trovare uno spazio di un paio d’ore ogni due settimane presso il palazzetto dello sport di Grottaferrata per poter far giocare questa squadra nella sua città”. Nella sfida di sabato scorso ha messo la maglia da giocatore anche mister Simone Piscedda: “E’ un vero e proprio punto di riferimento per i ragazzi – dice la Masi – Gli dobbiamo molto sia come persona che come allenatore. Se ha giocato qualche scampolo di partita è solo per dare un “esempio pratico” ai ragazzi di come bisogna stare in campo”. Il direttore generale conclude con alcuni ringraziamenti: “A mio fratello Manuel che è davvero il presidente che vorrebbero tutti: con la sua trasparenza e correttezza ha tenuto in piedi questo gruppo e i ragazzi lo hanno apprezzato. E poi a tutto il gruppo che ha saputo creare uno spirito di squadra fortissimo e che si è sempre allenato con costanza, anche nei periodi più complicati delle restrizioni anti-Covid. E’ vero che come club abbiamo investito tantissimo già in quest’annata e purtroppo le problematiche della pandemia ci hanno frenato, ma siamo consci di aver gettato comunque una base importante in vista della prossima stagione”.



Continua a leggere

I più letti