Connect with us

Sport

Todis Lido di Ostia Futsal (A2), Jorginho: «Che gioia andare avanti in Coppa della Divisione»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – Il Todis Lido di Ostia Futsal non molla niente. La squadra di mister Roberto Matranga, sabato scorso, ha guadagnato la possibilità di giocare i quarti di finale della Coppa della Divisione. I lidensi hanno battuto per 3-2 la Cioli Ariccia Valmontone nel match giocato al PalaToLive di Roma. «Una partita molto impegnativa – commenta l’ala pivot classe 1989 Jorge Henrique Jorginho, a bersaglio assieme a Schacker e Gattarelli – Nonostante diversi errori, siamo riusciti a giocare meglio e a stare avanti nel corso del primo tempo. Nella ripresa abbiamo abbassato la concentrazione rischiando di compromettere il risultato, ma comunque abbiamo avuto delle azioni per chiudere la partita senza essere lucidi nella conclusione». Alla fine il Todis Lido di Ostia Futsal ha staccato il pass per i quarti di finale che si giocheranno il prossimo primo dicembre. «È una soddisfazione molto grande, però vogliamo ancora andare avanti. Sappiamo il livello degli avversari che ci troveremo di fronte, però le partite finiscono solo quando gli arbitri fischiano. Questa qualificazione ai quarti di finale della Coppa della Divisione aiuta la crescita della squadra: adesso siamo in mezzo a tante big di serie A e alla Sandro Abate, che secondo me è una squadra di serie A che gioca in A2». I plurimi e ripetuti impegni in tutte le competizioni (oltre a Coppa della Divisione e campionato, il Todis Lido di Ostia Futsal è in corsa anche nella Coppa Italia di A2) potrebbero togliere brillantezza al gruppo di Matranga. «Dobbiamo essere intelligenti a gestire le nostre energie soprattutto in questo momento, ma a questo aspetto pensano il nostro preparatore atletico e il nostro allenatore durante gli allenamenti. Noi dobbiamo fare il nostro meglio e triplicare la concentrazione perché contro qualsiasi avversario ci sarà da fare una battaglia». Il prossimo sarà… lo stesso di sabato scorso: dopo aver affrontato la Cioli Ariccia Valmontone in Coppa Italia di A2 e in Coppa della Divisione, ecco la sfida (d’andata) di campionato. «Posso solo dire che sarà un’altra gara molto combattuta, ma noi dobbiamo giocare tranquilli e fare quello che sappiamo. Sarà un’altra partita e noi dobbiamo essere più maturi, cercando di non commettere gli stessi errori di sabato e di chiudere la partita prima possibile».

Commenti

Calcio

Bellegra (calcio, I cat.), undicesima perla consecutiva. Neri: “Ora occhio alla Magnitudo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Bellegra (Rm) – Undicesima vittoria consecutiva per il Bellegra che continua ad essere in vetta al gruppo F di Prima categoria. La squadra di mister Vinicio Quaresima ha violato con un secco 2-0 il campo dell’Oir: “Una partita tenuta sempre sotto controllo – dice l’attaccante classe 1989 Mario Neri che ha sbloccato il risultato attorno alla mezzora del primo tempo siglando il suo sesto sigillo stagionale – Abbiamo creato tante occasioni già prima del mio gol e successivamente a inizio ripresa Vagnoli ha realizzato la rete del raddoppio. L’Oir ci ha creato pochi pericoli, ma al di là di tutto contava vincere e lo abbiamo fatto con personalità”. Il Bellegra rimane davanti al Villa Adriana di un solo punto, ma secondo Neri non è ancora un duello esclusivo coi tiburtini: “L’Atletico Colleferro è a otto punti di distanza, ma ha giocato una partita in meno rispetto alle prime due della classe e poi è sicuramente una squadra importante. Credo che il discorso per la promozione si possa risolvere solamente nelle battute finali e che, di conseguenza, non sarà decisivo nemmeno lo scontro diretto contro il Villa Adriana del prossimo 8 marzo”. L’attaccante non nasconde che in casa Bellegra l’entusiasmo è alle stelle: “Avevo già vestito questa maglia qualche anno fa e sono tornato con piacere in estate. Questa è una piazza molto appassionata e chiaramente mai come adesso è vicina alla squadra. All’inizio della stagione non ci aspettavamo di poter competere per le posizioni di vertice, ma partita dopo partita abbiamo capito di avere un potenziale importante e ora ci vogliamo giocare le nostre carte”. Nel prossimo turno Neri e compagni ospiteranno la Magnitudo, altra squadra in lotta per evitare i play out: “All’andata pareggiammo 2-2 al termine di una gara molto complicata in cui andammo sotto di due reti e poi rimontammo – ricorda l’attaccante – Dobbiamo prendere quest’avversario con le molle, tra l’altro loro sono reduci dal pesante successo contro l’Atletico Monteporzio e quindi sono in un buon momento”.

Continua a leggere

Calcio

Real Valle Martella (calcio, II cat.), mister Abate: “Il Colle di Fuori? E’ come un’ultima spiaggia”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Zagarolo (Rm) – Ha osservato il suo turno di riposo la Seconda categoria del Real Valle Martella. La squadra del presidente Daniele Imola è stata a guardare nello scorso fine settimana e ora è pronta a ripartire per la lunga volata finale del campionato. I ragazzi di mister Andrea Abate ripartono dal settimo posto: “Un piazzamento che non rispecchia assolutamente le qualità di questo gruppo e infatti nel recente passato ho anche rimesso il mio mandato nelle mani della squadra e della società, qualora fosse servita una scossa. I giocatori hanno assicurato di non avere nulla nei miei confronti e in effetti le ultime prestazioni sono state confortanti, anche se nell’ultimo periodo non siamo nemmeno accompagnati dalla buona sorte. Non sono il tipo che si aggrappa a queste cose, ma basti pensare ai sei pali colpiti in due partite e ad altri episodi non favorevoli che magari avrebbero potuto far prendere una piega diversa alle nostre gare”. Comunque ora bisogna solo guardare avanti e provare a rincorrere: domenica, presso il campo sportivo di Monte Compatri (sede scelta dal club del presidente Imola per le sfide casalinghe), arriva il Colle di Fuori secondo della classe che ha dieci punti (e anche un match giocato) in più rispetto al Real Valle Martella. “E’ una sorta di ultima spiaggia per rimetterci in carreggiata, ma da adesso in avanti per noi sono tutte finali – dice senza mezze misure Abate – Che tipo di partita mi aspetto? La solita da parte nostra, cercheremo di fare la gara e di mettere in difficoltà un avversario che ha dei valori individuali importanti come l’attaccante Testa, ma che è alla nostra portata. D’altronde all’andata pareggiammo 0-0 al termine di una sfida quasi sempre all’attacco”. Per Abate il valore fondamentale che deve animare il Real Valle Martella è “l’amor proprio e la voglia di andare oltre le difficoltà. Se riusciamo a mettere in campo le nostre qualità, possiamo giocarcela con ogni avversario”.

Continua a leggere

Calcio

Vivace Furlani Grottaferrata (calcio, I cat.), Coppitelli lo sa: “Ci sarà da sudare fino alla fine”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Grottaferrata (Rm) – Un altro pareggio esterno per la Prima categoria della Vivace Furlani Grottaferrata. I criptensi hanno impattato per 1-1 sul campo dei Canarini Rocca di Papa al termine di una gara tosta, come era nelle previsioni. A parlarne è il centrocampista classe 1990 Francesco Coppitelli, fermo per un brutto infortunio, ma sempre vicino al gruppo avendo indossato anche la fascia di capitano: “Nel primo tempo abbiamo fatto un buon possesso di palla, pur senza creare grandi occasioni da rete. Nella ripresa la gara poteva cambiare con l’episodio del rigore a nostro favore e con la conseguente espulsione di un giocatore avversario, ma purtroppo stavolta Fanasca non è riuscito a segnare dal dischetto e la partita è rimasta sullo 0-0. Quel pericolo scampato ha dato forza ai Canarini Rocca di Papa che si sono addirittura portati in vantaggio, ma in extremis è arrivato il pareggio con Terribili: alla fine si tratta di un punto guadagnato perché è vero che avremmo potuto sfruttare meglio la superiorità numerica, ma è altrettanto vero che per come si era messa la partita uscire con un pareggio da quel campo è stato comunque positivo”. Delle squadre di vertice, ha vinto il solo Nettuno che ora è secondo a quattro punti di distanza: “Sappiamo bene che ci sarà da sudare fino alla fine per spuntarla – osserva Coppitelli – Il Nettuno e il Città di Pomezia hanno le carte per giocarsela fino in fondo e lo stesso vale per la Virtus Divino Amore. Mancano ancora tante partite e molti scontri diretti che probabilmente finiranno per essere decisivi”. Nel prossimo turno la Vivace Furlani Grottaferrata ospiterà l’altra squadra di Rocca di Papa, il Real: “E sarà un’altra battaglia, ma noi vogliamo sfoderare una prestazione importante e tornare alla vittoria. In casa, d’altronde, dobbiamo cercare di fare bottino pieno se vogliamo alimentare le nostre ambizioni di vittoria”. Intanto si avvicina il mese di marzo, quello che rivedrà la Vivace Furlani Grottaferrata impegnata anche sul fronte della Coppa Italia con la doppia semifinale contro il Ginestra: “Lo abbiamo sempre detto, anche quello è un obiettivo di questa stagione anche se ci ha tolto energie preziose nel recente passato. Ora, però, abbiamo l’organico quasi completamente a disposizione e quindi possiamo affrontare il doppio impegno al meglio”.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Febbraio: 2020
L M M G V S D
« Gen    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it