Connect with us

Roma

TRAGLIATELLA: SFASCIACARRETTE, UNA STRADA CHE E' UN CANTIERE CONTINUO

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 2 minuti La strada, da sempre disastrata, è ora percorsa da lavori per la costruzione di un acquedotto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

di Simonetta D'Onofrio

Tragliatella (RM) – Non è mai stata una strada “facile”. Negli anni passati i residenti dei quartieri Ponton dell’Elce, I Terzi, e Tragliatella la chiamavano “sfasciacarrette”, col significato del termine che lasciava pochi dubbi relativamente alla condizione dell’asfalto.

Periodicamente interventi di risistemazione dello strato superficiale riescono a non rendere troppo avventurosa la percorrenza dei cinque chilometri tra la via Braccianese e via Casal Sant’Angelo, tratto di strada fino a due anni fa di competenza di un apposito consorzio stradale, poi ceduto al XIV Municipio, ma a causa del fondo non idoneo, dopo pochi mesi si riaprono un numero di buche che costringono gli automobilisti a slalom avventurosi.

Non ultimo, in quest’inverno, la strada è percorsa dai lavori per portare l’acquedotto del Peschiera fino alle condotte collegate ai pozzi Arsial, in località Tragliatella. Questi lavori erano certamente non derogabili, la concentrazione di arsenico nell’acqua prelevata dai pozzi in questione è pari a circa cinque volte il limite massimo superabile per l’alimentazione umana.

Si chiedono però i cittadini: ma si deve attendere il completamento dell’opera per sistemare la strada, oppure si possono asfaltare i tratti già realizzati, prima che la strada stessa diventi del tutto impraticabile?

Ci dice un abitante del consorzio Migliorie Caduta di Tragliata, ultimo avamposto del Comune di Roma Capitale: “Ormai hanno realizzato più di un chilometro di acquedotto, hanno riasfaltato la stretta striscia scavata, ma tutt’intorno neanche una 4×4 può passare indenne. Invece, oltre ai mezzi dei lavori, ci passano gli autobus e i camion pieni di basalto provenienti dalle vicine cave. Ogni volta che viene attappata una buca, alla prima pioggia siamo di nuovo punto a capo”:

Forse si deve cogliere l’occasione di questi lavori, per effettuare un intervento più profondo sul substrato della strada, in modo da risolvere una volta per tutte il problema. Ma non confidiamo che ciò avvenga.

Castelli Romani

Marino, nuovo decoro al sito della Memoria a Villa Desideri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Si è tenuta in forma essenziale, a causa delle prescrizioni anti Covid, la cerimonia commemorativa in occasione del Giorno della Memoria che ricorre oggi 27 gennaio.La delegazione comunale ha visto presenti il Sindaco Stefano Cecchi e la Giunta comunale quasi al completo insieme ad alcuni Consiglieri Comunali e rappresentanti della politica locale.Accompagnato dal Comandante F.F. della Polizia Locale Monica Palladinelli, il Sindaco ha scoperto la nuova targa installata presso l’Ulivo della Memoria nell’aiuola prospiciente la Biblioteca Civica “V. Colonna”.Successivamente l’omaggio di una corona di margherite gialle a ricordo della stella gialla di David che i nazisti obbligavano agli ebrei a cucirsi sui vestiti.“Sebbene sia stata una cerimonia semplice, scoprire la targa è stato come confermare a tutta la comunità che il ricordo è vivo, lucido, presente e indelebile anche qui sul nostro territorio.”

Continua a leggere

Roma

Roma, Santori (Lega): “Valorizzare sampietrini. Cantieri infiniti!”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

“I sampietrini romani sono un patrimonio unico che la città non riesce a valorizzare e custodire come dovrebbe. I cantieri sono infiniti, le strade restano chiuse per mesi e quando riaprono sono già piene di toppe, il commercio è ridotto al lumicino. Disabili bloccati, passi carrabili ostruiti da ruspe e camion, negozi chiusi”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, a margine della riunione odierna della commissione capitolina Lavori Pubblici di cui è componente. “Vogliamo saperne di più sul destino dei sampietrini rimossi dalle strade romane, faremo un sopralluogo per controllare i depositi nei quali sono custoditi. Chi conta gli storici blocchetti romani, chi li custodisce e chi li cataloga, soprattutto quando restano ammucchiati agli angoli delle strade. Sono una ricchezza”, afferma Santori, che annuncia sull’argomento una mozione in Assemblea capitolina. “Incuria e abbandono la fanno da padroni, basta guardare via Nazionale, dove dopo gli interventi il fondo stradale è di nuovo pieno di rattoppi, e via Baccina, ridotta a una discarica a cielo aperto, mentre degli operai che avrebbero dovuto completare i lavori non c’è più traccia. Via dei Cerchi e viale Aventino sono ormai ostaggio dei cantieri, le ciclabili un miraggio, la viabilità un incubo, e in questa triste danza di incompetenza e faciloneria Roma sprofonda quotidianamente nel caos”, conclude Santori.

Continua a leggere

Metropoli

Colleferro, 18enne sorpreso con 80 dosi di hashish

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

I Carabinieri della Stazione di Colleferro, al termine di un mirato servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un 18enne del luogo, indagato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dai Carabinieri e sottoposto a perquisizione personale, ad esito della quale è stato trovato in possesso di 65 g di hashish, suddiviso in 80 involucri, già confezionati e pronti per la cessione.Il 18enne, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma, in attesa del processo.  

Continua a leggere

I più letti