Connect with us

Viterbo

TUSCIA: AGRICOLTURA, AMBIENTE E TURISMO SOTTO LENTE

Clicca e condividi l'articolo

Il futuro economico del territorio passa attraverso queste tre grandi risorse territoriali che interagendo fra loro ed integrandosi danno vita ad un unico modello e sistema di sviluppo.

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Redazione

Viterbo– Agricoltura, ambiente e turismo sono i principali beni della Tuscia. Il futuro economico del territorio passa attraverso queste tre grandi risorse territoriali che interagendo fra loro ed integrandosi danno vita ad un unico modello e sistema di sviluppo.

Gli assessorati Agricoltura, Ambiente e Turismo della Provincia di Viterbo hanno organizzato venerdì 24 maggio presso l’Ora Domus La Quercia, a Viterbo in Viale Fiume 112, un convegno con inizio alle ore 9,30 che vedrà la presenza di illustri relatori per discutere su come valorizzare e rilanciare i settori trainanti dell’economia locale.

I lavori saranno aperti dai saluti istituzionali del presidente della Provincia Marcello Meroi, del sindaco di Viterbo Giulio Marini e del presidente della Camera di Commercio Ferindo Palombella. Seguiranno le relazioni degli assessori provinciali Luigi Ambrosini (Agricoltura), Paolo Equitani (Ambiente) e Andrea Danti (Turismo).

Interverranno subito dopo nelle vesti di relatori:

Nicola Caracciolo, storico e giornalista, presidente onorario dell’Associazione “Italia Nostra Toscana” sul tema: “Rispettiamo il territorio per la tutela dell’ambiente”;

Sergio Rizzo, editorialista del Corriere della Sera: “Come Cambia l’Agricoltura”;

Giuseppe Nascetti ordinario di Ecologia dell’Università degli Studi della Tuscia: “Le ricerche in ecologia come strumento per la prevenzione dei danni ambientali per uno sviluppo sostenibile, il caso del Lago di Vico”.

 

Dopo la pausa pranzo i lavori riprenderanno alle ore 14,30 con gli interventi di:

Sergio Caci sindaco di Montalto di Castro che illustrerà il progetto  “Terre della Maremma”;

Marzia Marzoli imprenditrice turistica di Tarquinia che parlerà di “Turismo culturale e balneare”;

Laura Belli imprenditrice  agrituristica che interverrà su “Agrodidattica e turismo”.

Seguirà poi il dibattito moderato dal dirigente del Settore Agricoltura della Provincia di Viterbo Mara Ciambella.

 

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Viterbo

Tarquinia Lido, si chiude una settimana ad alta intensità: ecco gli appuntamenti con Sport’n’Roll feat Fermento

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Una settimana vissuta ad alta intensità: sport, giochi, musica, birra, divertimento, cibo e tanta animazione sul lungomare di Tarquinia Lido. Sport’n’Roll feat Fermento vive domenica 18 agosto il suo ultimo atto, confermando il menu ricchissimo che tanta gente ha portato in strada e nelle piazze nelle sette serate della sua durata.
Ospite di prestigio della serata, l’arciera Anastasia Anastasio, campionessa tarquiniese di livello internazionale che dalle 21 e 30 sarà protagonista, assieme ad alcuni suoi allievi, di una dimostrazione di tiro con l’arco nel campo da pallavolo dello stabilimento balneare La Pineta.
Ma nel frattempo lo sport vivrà momenti di grande spettacolo sul campo da beach volley, dove per tutta la serata impazzeranno i finalisti del torneo organizzato con la collaborazione di TVB Tarkna Volley Beach: solo la finalissima decreterà la coppia vincitrice dopo tre giorni di sfide.
In tema musicale, l’ultimo appuntamento sul palco di piazza delle Naiadi vede l’esibizione della Maurizio Martinelli Band, pronta a suonare live dalle 22.
Sin dalla tarda serata, saranno aperti per l’ultimo appuntamento del 2019 i venti birrifici artigianali di Fermento, la festa della birra, per permettere agli appassionati ed ai curiosi di degustare gli aromi particolari delle bevande protagoniste della festa; ad accompagnare le bevute, il cibo dello street food, e sarà possibile anche passeggiare tra i mercatini artigianali diffusi in varie zone del Lido.
Sport’n’Roll feat. Fermento è, come detto, organizzata dalla Pro Loco Tarquinia ed Evensound, con il contributo del Comune di Tarquinia e la collaborazione di Assotur, Sib, Federbalneari, Confocommercio Lazio Nord, Sottosuono, Superabile, Tarkna Volley Beach, Parco Avventura Riva dei Tarquini e Arco Club Tarkna, con la media partnership di Radio Italia Anni ‘60.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Cronaca

Viterbo, albanese recidivo: espulso per la seconda volta

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

I Carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Viterbo,
nell’ambito della capillare attività di controllo del territorio, hanno
rintracciato, nei pressi dell’Ospedale Belcolle, R.D., cittadino
albanese di trent’anni, irregolare sul territorio nazionale.

Si tratta del soggetto, ben conosciuto dai Militari, al quale era stata
recentemente sequestrata, ai fini della confisca, la somma in
contanti di oltre 22.000 euro, fratello di uno degli indagati
dell’operazione antimafia “Erostrato”.

R.D., dopo aver scontato la condanna inflittagli dal Tribunale di
Viterbo perché sorpreso, nel febbraio del 2017, con 38 chilogrammi
di droga, con provvedimento del Prefetto di Viterbo, veniva espulso
dal territorio nazionale per cinque anni, rimpatriandolo nel Paese
d’origine lo scorso mese di maggio.

In Albania, il predetto, subito dopo il rimpatrio, si sposava, potendo
così cambiare nome (prendendo il cognome della moglie) ed
ottenendo dalle autorità albanesi un nuovo passaporto ed una
patente di guida con generalità diverse da quelle con le quali in
Italia era stato arrestato e poi espulso.

R.D., benchè espulso, è rientrato, quindi, in Italia senza la prescritta
autorizzazione del Ministro dell’Interno, ma nella serata di ieri è
stato arrestato.

Il Giudice Monocratico del Tribunale di Viterbo, dinanzi al quale è
stato condotto nella mattinata odierna R.D., dopo aver convalidato
l’arresto, lo ha rimesso in libertà, concedendo il “nulla osta” ad una
seconda espulsione.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Ambiente

Regione Lazio, dopo 20 anni approvato il Piano Territoriale Paesistico Regionale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Approvato da parte del Consiglio regionale del Lazio il Piano Territoriale Paesistico Regionale (PTPR): si chiude un iter iniziato venti anni fa.

Si tratta di uno strumento fondamentale per garantire regole chiare nella gestione del territorio con attraverso cui coniugare paesaggio e patrimonio.

“La nostra è la quinta regione italiana ad approvare in Consiglio il Piano paesaggistico a dimostrazione dell’impegno di tutti quanti per raggiungere gli importanti obiettivi prefissati in questi cinque anni di governo –parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: nel Lazio si volta pagina compiendo un salto di qualità in un settore strategico per lo sviluppo del nostro territorio consentendo di soddisfare le richieste di amministratori locali, operatori economici, associazioni ambientaliste e cittadini. E allo stesso tempo portiamo a compimento uno dei punti programmatici più importanti che avevamo prefissato all’inizio di questa legislatura”.

“Al termine di una lunga seduta, questa mattina abbiamo approvato il Piano paesaggistico del Lazio. Uno strumento atteso da oltre venti anni, che disciplina in modo chiaro e univoco l’uso del territorio regionale. Una grande soddisfazione aver guidato nel corso di questi mesi la redazione e la condivisione di un atto fondamentale voluto dell’Amministrazione Zingaretti per la tutela e lo sviluppo sostenibile del Lazio. Siamo tra le cinque regioni italiane ad aver approvato il Ptpr. Un grande traguardo per tutti i Comuni, gli operatori del settore e i cittadini” – è il commento di Massimiliano Valeriani, assessore all’Urbanistica.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Agosto: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it