Connect with us

Sport

Under 19 F&D H2O, vittoria a Latina: si chiude una fase a gironi perfetta per il team di Velletri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Finisce con una striscia positiva di sei vittorie in altrettante partite la fase a gironi dell’Under 19 femminile dell’F&D H2O Velletri. La squadra allenata da Di Zazzo supera anche lo Splash Antares, in trasferta a Latina, e conclude al primo posto con un cammino da record fatto di 74 reti realizzate e 23 subite, sei vittorie e tantissime prestazioni di livello. La gara non ha riservato grosse emozioni, con i pontini ormai fuori dai giochi e Velletri sicura del primo posto. L’11-6
finale non è mai stato in discussione, anche grazie alle prove strepitose di Beatrice Clementi (tre reti) e Francesca Colletta (cinque reti), oltre alle marcature di De Marchis e Amedeo (doppietta). Così mister Daniele Di Zazzo nel post-gara: “Era una partita che non doveva dirci nulla, solo una formalità. Abbiamo avuto modo di far giocare tutte. Il fatto che non fosse una partita importante ha contribuito ad un prestazione sotto tono rispetto ai nostri standard, ci sono stati momenti dove abbiamo provato e altri dove sbagliavamo troppo. Adesso lavoriamo per le fasi finali”.

F&D H2O: Meccariello, Antonelli, Magno, De Marchis (1), Cristea, Carosi, Amedeo (2), Bertini, Piscopo, Clementi (3), Colletta (5), Baldo, Ramellini, De Angelis, Ballarotta. Allenatore: Di Zazzo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Calcio

Real Valle Martella (calcio, II cat.), Mattogno: “A Gallicano segnali di ripresa, ora serve vincere”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Zagarolo (Rm) – Il 2020 non sembra portar bene al Real Valle Martella che ha improvvisamente fermato la sua corsa perdendo le tre gare ufficiali del nuovo anno. Ma nell’ultimo turno sul campo del Gallicano la squadra di mister Andrea Abate ha dato segnali di risveglio, pur cedendo di misura (0-1): “Ci siamo presentati a questo appuntamento con diverse assenze – sottolinea il portiere classe 1993 Damiano Mattogno – Purtroppo quando si gioca di sabato abbiamo delle difficoltà per motivi lavorativi e a Gallicano mancavano anche alcuni ragazzi infortunati come Fulghieri e Cenci. Siamo andati sotto dopo un quarto d’ora e successivamente abbiamo provato a reagire, ma siamo stati poco incisivi in fase offensiva: abbiamo segnato un solo gol nelle ultime tre partite e bisogna tornare ai livelli che avevamo prima della sosta”. Nonostante il Real Valle Martella non abbia conquistato punti nel 2020, la posizione di classifica non è peggiorata così tanto: “Siamo a otto punti dalla vetta e a quattro dal secondo posto, dunque con un intero girone di ritorno da giocare tutto è ancora possibile. Noi crediamo ancora di poter essere tra le protagoniste”. Anche perché la società è sempre rimasta vicina ai ragazzi: “Il club è presente, il presidente Daniele Imola ha ambizioni importanti e non ha fatto mai nulla per nasconderlo”. L’estremo difensore (ex Città di Valmontone) è al suo primo anno con la maglia del Real Valle Martella: “Sono arrivato qui perché ci sono due miei grandi amici, vale a dire Cilia e Salvati. Volevamo giocare insieme e così loro mi hanno convinto ad entrare a far parte di questo gruppo in cui mi trovo molto bene”. Nel prossimo turno il Real Valle Martella giocherà sul campo del Città di Monteporzio penultimo che proprio domenica tornerà a giocare tra le mura amiche dopo un periodo di “esilio” a Casilina: “All’andata vincemmo in maniera netta, ma ogni partita è diversa e noi non siamo in un buon momento. Domenica, comunque, scenderemo in campo con un solo risultato in testa” chiosa Mattogno.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Rocca Priora (calcio, Promozione), Halauca e la doppietta al Roccasecca: “Dovevo riscattarmi”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Rocca Priora (Rm) – Un altro pesantissimo successo per la Promozione del Rocca Priora nella corsa verso la permanenza in categoria. La formazione del presidente Marco Rocchi ha violato con un prezioso 2-1 il difficile campo del Roccasecca (già battuto all’andata). Protagonista assoluto del match è stato l’attaccante e capitano classe 1988 Alexandru Gabriel Halauca, autore di una splendida doppietta: “Dovevo riscattarmi dalla brutta domenica precedente vissuta contro il Città di Monte San Giovanni Campano capolista contro cui avevo fallito un rigore sullo 0-0 e poi ero stato sfortunato autore di un rimpallo che aveva propiziato la rete vincente degli avversari nel finale. Per fortuna sono arrivate queste due reti che hanno contributo ad un successo molto importante per il Rocca Priora”. La punta entra più nello specifico della gara di domenica scorsa: “E’ stato un match tosto, loro sono sicuramente una squadra di valore che non ha mai mollato. Poco prima dell’intervallo siamo andati in vantaggio grazie alla mia rete di testa, su assist da calcio di punizione di Trinca. Nella ripresa loro hanno provato a spingere e noi abbiamo ribattuto colpo su colpo: su una ripartenza Cecchetti ha conquistato il calcio di rigore e così mi sono ripresentato dal dischetto per cancellare l’errore della domenica precedente. A pochi minuti dalla fine il Roccasecca ha dimezzato lo svantaggio, ma nel finale abbiamo rischiato pochissimo e portato a casa un successo davvero prezioso visto che loro erano appena a quattro punti di distanza prima del match”. Il Rocca Priora ora ha toccato quota 27 punti e ne ha 7 di vantaggio sulla “zona rossa”: “Ma sappiamo bene che c’è ancora tanto da fare per conquistare la salvezza diretta. Tra l’altro dietro non molla nessuno, basti guardare la risalita del Giardinetti che in molti davano per spacciato fino a poco tempo fa”. Nel prossimo turno la squadra di mister Paolo Lunardini affronterà un altro avversario d’alta classifica, quell’Atletico Cervaro che al momento è quarto: “Una squadra forte con cui all’andata abbiamo perso in extremis. Noi abbiamo rispetto per tutti, ma siamo consci che ce la possiamo giocare contro qualsiasi avversario, soprattutto in casa”. Intanto Halauca ha raggiunto la doppia cifra (10 reti): “E’ una buona quota anche perché quest’anno c’è Bacchi al mio fianco e pure lui è uno che si fa sentire sotto porta, quindi ci “dividiamo” le reti – sorride la punta – Con Daniel l’intesa è ottima e la squadra ci dà un grande supporto”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Calcio

Vivace Furlani Grottaferrata (calcio, I cat.), Tiberi: “Fuga? E’ troppo presto, il campionato è lungo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Grottaferrata (Rm) – Primo successo del 2020 per la Prima categoria della Vivace Furlani Grottaferrata. Dopo due pareggi consecutivi (che si sono aggiunti a quello pre-natalizio contro il Nettuno), la formazione castellana ha vinto domenica scorsa con uno squillante 4-1 contro il Tor de’ Cenci e si è laureata campione d’inverno. Una gara in cui, oltre al “solito” Fanasca (autore di una doppietta con una delle due reti realizzata su calcio di rigore), c’è stato il pesante contributo dell’attaccante classe 1995 Simone Tiberi, anche lui autore di due sigilli personali che gli hanno consentito di raddoppiare in un colpo solo il suo bottino stagionale personale. “Abbiamo iniziato bene il primo tempo andando sul doppio vantaggio, poi ci siamo un po’ rilassati come a volte ci succede contro determinati avversari e gli ospiti hanno accorciato le distanze su una punizione poco prima dell’intervallo. Nella ripresa, però, abbiamo rialzato i ritmi e segnato subito il terzo gol e poco dopo anche il quarto”. Grazie a questi tre punti la Vivace Furlani Grottaferrata mantiene cinque punti di vantaggio sul Città di Pomezia secondo, ma allunga sia sul Nettuno che sulla Virtus Divino Amore che hanno perso contro le due squadre di Velletri: “Se sono tagliate fuori? E’ troppo presto per dirlo, siamo appena alla fine del girone d’andata e ci sono tanti punti a disposizione: questo campionato è lungo e insidioso, noi dobbiamo pensare a noi stessi e provare a tenere i ritmi di questa prima parte di stagione”. Nel prossimo turno la Vivace Furlani Grottaferrata ospiterà proprio la Vjs Velletri: “Hanno appena vinto contro la Virtus Divino Amore e l’hanno agganciata al quarto posto: sono una squadra ben attrezzata – avverte Tiberi – E’ uno scontro al vertice e sappiamo bene che ci sarà da sudare, poi penseremo alla Coppa Lazio”. Mercoledì 29 gennaio, infatti, c’è la sfida di ritorno dei quarti di finale con l’Atletico Pofi: “Abbiamo perso 2-1 all’andata rimediando la prima sconfitta stagionale, ma abbiamo l’opportunità di ribaltare quel risultato sul nostro campo e siamo fiduciosi di poterlo fare”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it