1

VALLE MARTELLA: IL CARNEVALE NON SI TOCCA

Il 17 febbraio 2015 a Valle Martella, grazie all’intervento della scuola promotrice della parata di tante maschere, i bambini hanno vissuto un carnevale autentico, all’insegna del divertimento. Un modo semplice ma essenziale affinché tutti gli alunni possano custodire ricordi di un’infanzia spensierata

di Cinzia Marchegiani

Valle Martella/Zagarolo (RM) – Un carnevale brioso e allegro anche quest’anno i bambini di Valle Martella sono riusciti a viverlo grazie all’impegno della scuola, che diventa un riferimento importante per la stessa comunità. Se il Comune di Zagarolo sembra messo da parte questa festività nelle vie del centro, Valle Martella invece si riconferma in pole position anche quest’anno, sempre attenta alle esigenze dei bambini e soprattutto in un momento storico particolare dove la crisi economica per giocoforza, sembra aver eroso l’allegria e la spensieratezza. Ma i bambini sono sacri e la loro gioia ha un valore immenso, per questo con determinazione il Dirigente Scolastico Prof. Carlo Zichella ha autorizzato la sfilata di carnevale lo scorso 17 febbraio c.a. grazie all’organizzazione della Vice Preside, Mariangela Di Gneo e la collaborazione di tutti i docenti, personale Ata e Consiglio di Istituto. L’evento è riuscito a centrare l’obiettivo, cui hanno partecipato tutte le classi di infanzia, primaria e secondaria. Ai ragazzi della secondaria, al fine di responsabilizzarli sono stati affidati dei bambini della scuola dell'infanzia.
La festa di carnevale si riconferma a Valle Martella un momento importante di condivisione di quei progetti di crescita anche del territorio, all'insegna del divertimento, giubilo e spensieratezza. Alla sfilata, che si è tenuta lungo tutta la via Alfieri chiusa ovviamente al traffico, sono seguiti i balli di gruppo e danze. Non potevano mancare i membri genitori del Consiglio d’Istituto che hanno allietato questa giornata con leccornie deliziose e acqua, e ovviamente i genitori, che hanno assistito alla parata di tutti i bambini in maschera.
Infine ci sono loro, il “gruppo nella scuola” grazie al quale quest’articolo potrà essere un ricordo per tutti i partecipanti di una giornata vissuta con felicità assieme ai propri compagni di classe e perché no…ammirati dai propri genitori e parenti (il sito è www.genitorinellascuola.it)

A Valle Martella il Carnevale c’è! E non è solo una semplice maschera da indossare, è gioia di poter tramandare usanze, di condividere un momento leggero a ricordo di un’infanzia senza pensieri. I volti felici dei figli sono sempre la migliore ricompensa per un giorno regalato all’insegna del buonumore.