1

Valmontone 1921 (Promozione), Bellotti: “Abbiamo capito gli errori fatti, ambizioni restano alte”

Valmontone (Rm) – Sono finiti il campionato di Promozione e la quasi totalità di quelli giovanili (manca una partita all’Under 21), ma intanto in casa Valmontone 1921 è tempo di bilanci. Il presidente Massimiliano Bellotti tira le somme: “Le aspettative per la Promozione erano più alte, d’altronde non ci siamo mai nascosti, ma il calcio sa essere imprevedibile. Mai come quest’anno mi viene in mente il detto “meglio nascere fortunati che ricchi” perché in tanti casi la dea bendata non ci ha aiutato. Comunque questo progetto è nato, in modo così corposo, con l’avvento del patron Manolo Bucci e in pochissimo tempo è stata alzata l’asticella. Speravamo di ottenere qualcosa in più, ma nella parte del bicchiere mezzo pieno vedo che abbiamo spesso giocato con tanti valmontonesi e che sono stati lanciati diversi giovani. Per il futuro abbiamo le idee chiare: abbiamo capito gli errori che sono stati commessi, le ambizioni di questo club rimarranno alte”. Per chiudere il discorso sulla Promozione, Bellotti fa anche un passaggio su Sarnino: “Siamo felici di aver lanciato questo giovane allenatore nelle massime categorie regionali, nelle prossime ore ci riuniremo e valuteremo cosa fare per il futuro”. Nel bilancio di Bellotti c’è spazio anche per un passaggio sulle altre realtà che hanno composto il club giallorosso in questa stagione: “L’Eccellenza femminile era al primo anno assoluto e ha ottenuto un sesto posto superiore alle aspettative. Nella prossima stagione si alzerà l’asticella anche nel settore “rosa”. Siamo tutto sommato soddisfatti del lavoro fatto nel settore giovanile agonistico e molto contenti della nostra Scuola calcio che dal 9 al 17 giugno sarà protagonista in un altro torneo di spessore qui a Valmontone con la presenza di club professionistici, altro aspetto su cui ha inciso tanto la presenza di Manolo Bucci. Fare calcio con numeri importanti in un’unica struttura come quella di via della Pace non è semplice, ma speriamo che nel prossimo futuro ci possano essere novità sul “Gelsi”. Infine ringrazio tutti i tecnici, dirigenti, atleti e famiglie per questa stagione passata insieme”.