Connect with us

Roma

VELLETRI, CONSIGLIERI ELETTI: IL CONSIGLIO HA TRE FORZE POLITICHE

Clicca e condividi l'articolo

Sono 15 i consiglieri di maggioranza, otto per il centrodestra e uno al Movimento di Grillo

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Angelo Parca

Velletri (RM) – Ancora mancavano due sezioni e lo spumante era già pronto nelle mani dei sostenitori del sindaco Fausto Servadio per essere stappato. Il paese in festa per la vittoria al primo turno col 51,44 per cento per il ricandidato sindaco Servadio sostenuto dalla coalizione di centrosinistra (Pd, Sinistra per Velletri e tre liste civiche “Movimento Popolare”,  “Velletri Progresso” e “Gente Nuova”). Un fiume di gente fuori dal comitato elettorale del centrosinistra di Velletri in via Menotti Garibaldi. Servadio si è aggiudicato al primo colpo questa tornata senza passare per il ballottaggio come invece successe nel 2008 quando vinse col 53 per cento di voti, portando il centrosinistra al governo della città. Su 41.557 elettori, ha votato il 68,05 per cento degli aventi diritto rispetto all’84,44 per cento del turno precedente. Una buona forchetta di astensionismo che di fatto ha favorito il centrosinistra. Il neo riconfermato sindaco ha presentato un programma frutto di un quinquennio di amministrazione, di confronto con le associazioni, le forze sociali, i cittadini. “Sono onorato – ha detto il primo cittadino – che i cittadini abbiano voluto riconfermarmi. Non ho mai smesso di lavorare, tanto che pochi giorni fa, ho presentato il bando Plus per il sostegno alle piccole medie imprese di Velletri. Si tratta di un fondo di 800 mila euro che aiuterà le attività commerciali e le imprese ubicate nel centro urbano con un finanziamento a fondo perduto fino a 20 mila euro è in più la garanzia prestata dalla Regione Lazio pari all’80 per cento dell’investimento”. Il primo cittadino che ha fatto il brindisi anche col presidente della Regione Zingaretti è certo che la sinergia con la giunta regionale di centrosinistra porterà i frutti sperati. Come ad esempio la nuova viabilità, il “salotto in centro”, una città più verde, la rete dei musei e la valorizzazione del teatro. E intanto il consiglio veliterno avrà tre colori differenti: Centrosinistra, centrodestra e un consigliere a Cinque Stelle. Sono 15 i consiglieri di maggioranza, otto per il centrodestra e uno al Movimento di Grillo. Nella coalizione di centrosinistra guidata dal riconfermato Servadio ben undici seggi sono andati al Pd con Daniele Ognibene con 1032 voti, Orlando Pocci 886, Giulia Ciafrei 649, Roberto Leoni 609 voti, Alessandra Modio 566, Romina Trenta 488, Emanuela Treggiari 484 voti, Massimo Ciarla 430, Marcello Pontecorvi 430, Sabrina Ponzo 418, Valter Bagaglini 402 voti. Un seggio per la lista “Gente Nuova” attribuito a Sergio Andreozzi che ha preso 232 voti, Favetta Romano è stata eletta con il “Movimento popolare per Velletri” con 557 voti, Carla Caprio è consigliere della lista “Velletri progresso” con 191 voti e infine Sinistra per Velletri è rappresentata in consiglio da Stefano Pennacchi con 187 voti. Otto in totale i consiglieri con la coalizione di centrodestra di Salvatore Ladaga eletto all’opposizione. Al Pdl: Andrea D’Agapiti 928, Antonietta Dal Borgo 745, Alessandro Priori 674, Gianni Cerini 390. Per Fratelli d’Italia ci sono Carlo Quaglia  con 385 voti, Di Luzio Dario con 334 voti. Per “Live Ladaga” Greci Giorgio con 165 voti. Paolo Trenta è stato eletto col Movimento Cinque Stelle.  

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Litorale

Torvaianica, area pubblica a rischio cadute: Assoconfam diffida il Comune

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

TORVAIANICA (RM) – Area pubblica riservata ai cani piena di buche in via Gran Bretagna a Torvaianica.

Una situazione di degrado che ha portato tanti cittadini a rivolgersi all’associazione Assoconfam per segnalare quella che è di fatto la situazione di pericolo per gli utilizzatori del campo, come l’incidente ad un associato Assoconfam, che a causa di una grossa buca ha riportato seri danni subendo un ricovero ospedaliero per la gravità delle lesioni riportate.

Dall’associazione è partita una lettera indirizzata al sindaco di Pomezia e al Comandante della Polizia locale in cui viene sollecitato un intervento riqualificativo dell’area per garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, diffamazione a 5 stelle: l’ex consigliere Massimo Pierdomenico dal GIP

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ANGUILLARA SABAZIA (RM)Massimo Pierdomenico, l’ex consigliere comunale M5s di Anguillara (Giunta Anselmo) è stato convocato a giudizio di fronte al GIP del Tribunale Penale di Civitavecchia per rispondere del reato di diffamazione aggravata nei confronti di questo quotidiano L’Osservatore d’Italia e del suo direttore Responsabile.

L’ex consigliere pentastellato, dopo la pubblicazione del 16 novembre 2018 della notizia relativa delle indagini in corso per alcuni abusi edilizi nella sua proprietà, appellava pubblicamente L’Osservatore d’Italia sul social Fb come “giornale di merda” oltre a scrivere testualmente “pubblica cose false senza sapere la verità” e ancora “Mi godo la palma alla faccia di quei dementi che inviano falsità ad un giornale di merda schierato politicamente”.

L’ex consigliere è stato querelato da questo giornale per diffamazione e il magistrato titolare delle indagini, ritenendo che le frasi fossero di “lieve tenuità” ha chiesto l’archiviazione del procedimento. Il giornale ha poi presentato opposizione all’archiviazione.

Oggi è arrivata la notifica al direttore Responsabile e all’editore del giornale che l’opposizione è stata accolta dal Giudice per le Indagini Preliminari, il quale ha fissato l’udienza in Camera di Consiglio per il prossimo 9 dicembre 2020 dove deciderà se rinviare o meno a giudizio Pierdomenico.

Continua a leggere

Castelli Romani

Albano Laziale, Borelli-Orciuoli: è confronto… a distanza [VIDEO]

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ALBANO LAZIALE (RM) – Confronto a distanza tra Massimiliano Borelli candidato sindaco di centrosinistra e Matteo Mauro Orciuoli candidato sindaco di centrodestra.

L’intervista di Massimiliano Borelli a Officina Stampa del 17/09/2020
Matteo Mauro Orciuoli commenta le dichiarazioni di Massimilano Borelli

Continua a leggere

I più letti