Connect with us

Costume e Società

Venafro, a “Venolea 2018” un concorso di pittura e fotografia dedicato ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado del Molise

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

VENAFRO (IS) – Due giorni dedicati alla valorizzazione dell’olio extra vergine di oliva, il 29 e il 30 dicembre, a Venafro, nella “Palazzina Liberty”, con degustazioni e momenti di approfondimento, insieme alle eccellenze enogastronomiche della regione Molise. È in sintesi “Venolea 2018”, un evento organizzato dal “Parco Regionale Storico Agricolo dell’olivo di Venafro.”

“Il settore olivicolo è strategico per la nostra Terra – commenta il Presidente dell’Ente Parco di Venafro, Emilio Pesino – e il territorio di Venafro è uno dei luoghi più importanti dell’olivicoltura storica mediterranea, che ha il pregio di essere “Città dell’Olio”. Le finalità della manifestazione sono incentrate sull’elemento principe della dieta Mediterranea, citato dal mondo classico romano che ne decantava l’olio di Venafro, quale migliore dell’antichità”

La manifestazione cardine nella regione, legata anche all’oleoturismo

Il presidente dell’Ente Pesino sottolinea come “Venolea” in questi anni sia diventata la manifestazione cardine nella regione, legata anche all’oleoturismo. “Un’occasione unica per conoscere e degustare l’olio extra vergine di oliva, l’oro verde «made in Italy» , visitare Venafro, una città ricca dal punto di vista architettonico e artistico, con perle come il Castello di Pandone e il Museo archeologico, ospitato all’interno del monastero seicentesco di S. Chiara, e ammirare oltre 170 olivi patriarchi di grandi dimensioni”.

All’interno della manifestazione, prevista nell’ambito del Progetto Interregionale Cross Border Olive e patrocinata dall’Associazione nazionale Città dell’Olio e dalla Regione Molise, è programmato anche il convegno dal titolo “Paesaggi rurali storici d’Italia – Tutela ed opportunità”. Tema principale è il recente inserimento del Paesaggio del Parco Regionale nel Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo. Un prestigioso elenco che al momento annovera una decina di siti in Italia – ricorda il Presidente Pesino – ed è finalizzato, tra l’altro, a sperimentare politiche di tutela dei paesaggi rurali storicizzati.

Il concorso di pittura e fotografia “Bello e buono come l’olio”

“Abbiamo pensato di coinvolgere i ragazzi delle scuole secondarie di I grado presenti nella regione Molise, perché proprio in quella età maturano le lor scelte autonome, anche sotto l’aspetto alimentare – ci spiega Silvio Rossi, presidente dell’associazione “Terra Tricolore”, che organizza per conto del Parco e promosso dall’Assessorato al Turismo e al Marketing Territoriale, il concorso di pittura e fotografia “Bello e buono come l’olio” – e la conoscenza dei prodotti alla base della dieta mediterranea è il metodo migliore per formare un domani degli adulti con uno stile alimentare più sano”.

Simonetta D’Onofrio

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Ambiente

“La casa delle farfalle”, l’appuntamento da non perdere con la foresta tropicale: dal 23 marzo a Roma

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – La leggenda narra che se una farfalla ci si poggia addosso e si esprime un desiderio, quel desiderio si avvererà.

Centinaia di farfalle, di tantissime e variegate specie, volano liberamente in una riproduzione di foresta tropicale creata per darvi la possibilità di vederle da vicino.

Il video servizio trasmesso a Officina Stampa del 21/3/2019

Dopo il successo delle precedenti due edizioni, dal 23 marzo torna a Roma “La Casa delle Farfalle”: un giardino magico e incantato all’interno del quale ammirare centinaia di farfalle tropicali variopinte e di raro pregio, libere di sprigionare tutta la loro bellezza e vivacità.

Allestita in via Appia Pignatelli 450 fino al 9 giugno, “La Casa delle Farfalle” è una serra tropicale, un vero e proprio angolo di paradiso nel cuore della città in cui passeggiare osservando da vicino alcune delle farfalle più spettacolari del mondo, seguendone il ciclo vitale in un ambiente che riproduce il loro habitat naturale.

In occasione della sua terza edizione primaverile, inoltre, “La Casa delle Farfalle” ha allestito il primo “Orto delle Farfalle”, un bellissimo giardino ricco delle piante più gradite alle farfalle autoctone, ma ricco anche di piante indispensabili alla nostra alimentazione.

L’Orto delle Farfalle ha lo scopo di diventare un punto di ristoro per le nostre farfalle, ma allo stesso tempo un giardino piacevolmente fruibile per coltivare ortaggi e piante aromatiche.

Il percorso de “La Casa delle Farfalle”, immerso tra le meraviglie della natura, permetterà ai visitatori di guardare, e in alcuni casi anche toccare dal vivo, non solo i bruchi e le crisalidi delle farfalle o i vari tipi di bozzoli delle falene, ma anche altri insetti noti per le loro caratteristiche uniche, come gli insetti stecco, gli insetti foglia e le blatte fischianti del Madagascar e ormai divenuto nostra mascotte, il simpatico millepiedi gigante.

L’esplorazione de “La casa delle Farfalle” è un’imperdibile esperienza rivolta anche alle scuole, essa ha infatti l’obiettivo non solo di emozionare i suoi visitatori ma anche quello di catturare l’attenzione, far nascere passioni e rafforzare la nostra convivenza con la natura.

Per rendere l’esplorazione della casa delle farfalle più accattivante e costruttiva, biologi ed entomologi guideranno i visitatori a immergersi nell’affascinante mondo delle farfalle, svelando loro tecniche adattative e curiosità.

La Casa delle Farfalle vi aspetta dal 23 Marzo al 9 Giugno 2019 dal Lunedì al Venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 Sabato, Domenica e Festivi dalle 9.00 alle 19.00 con ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura. lsdpr

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Costume e Società

“Made in Grottaferrata”, torna l’appuntamento con la moda: partito il count down per il Fashion Day

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GROTTAFERRATA (RM) – Tutto pronto per il Fashion Day a Grottaferrata. L’evento, che si terrà il prossimo 24 marzo all’interno del padiglione degli eventi della storica Fiera, arrivata quest’anno alla 419ima edizione, .

A Officina Stampa puntata del 14/3/2019 si è parlato del Fashion Day
Torna quindi l’appuntamento con la moda che vedrà sfilare tante modelle e modelli con gli abiti “Made in Grottaferrata”

A selezionare indossatori e indossatrici Martina Gianetti titolare di un negozio di abbigliamento a Grottaferrata, che lo scorso anno ha vestito anche i panni di manquet.

Martina Gianetti commerciante abbigliamento di Grottaferrata

E non solo, la passerella del Fashion Day vedrà anche quest’anno i baby indossatori che indosseranno le linee dedicate ai più piccoli.

“Lo scorso anno hanno sfilato 30 ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni – ha detto Rina Simonelli vice Presidente dell’associazione Commercianti di Grottaferrata e titolare da oltre 25 anni di un negozio di abbigliamento dedicato alla fascia di età compresa tra 3 e 16 anni. “La scorsa edizione ha visto dunque sfilare circa 30 tra bambini e ragazzi che hanno riscosso un notevole gradimento da parte del numeroso pubblico presente”. Una formula che verrà ripetuta anche nell’edizione di quest’anno fa sapere la vice Presidente dell’associazione Commercianti.

Rina Simonelli Vice Presidente Associazione Commercianti di Grottaferrata

Un grande evento che lo scorso anno è stato presentato da Pamela Prati e che per l’edizione del prossimo 24 marzo vedrà la conduzione della ballerina, insegnante e personaggio televisivo italiano Samanta Togni.

“Il Fashion Day è stato proposto a tutti i commercianti di abbigliamento di Grottaferrata” ha detto Angelo Mecozzi Presidente dell’associazione Commercianti di Grottaferrata che ha voluto puntualizzare questo ultimo punto auspicando per il futuro di poter arrivare ad un coinvolgimento totale da parte di tutti i commercianti del settore.


Angelo Mecozzi Presidente Associazione Commercianti di Grottaferrata

“Abbiamo visto – spiega Mecozzi – che la passata edizione ha portato un incremento nelle vendite del settore. Riteniamo quindi che questa possa essere sicuramente una chiave importante per cercare di risollevare il settore. Più apriamo le frontiere per il Fashion Day – ha proseguito il Presidente – e più alto sarà il ritorno per l’intera città e per il commercio”.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Costume e Società

Unità Nazionale, l’ANCRI torna a celebrare la “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo


L’evento in programma, per le ore 10.00 di domenica 17 marzo, alla Gipsoteca di Arte Antica dell’Università di Pisa in piazza San Paolo all’Orto 20, farà da apripista

In vista della “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera” l’Associazione Nazionale degli Insigniti al merito della Repubblica Italiana (l’ANCRI) sta organizzando una serie di manifestazioni celebrative in Italia e all’estero.

L’iniziativa rientra nel progetto pluriennale “Viaggio tra i valori e i simboli della Repubblica” che l’Associazione dei benemeriti della Repubblica sta portando avanti da tempo per divulgare la conoscenza dei valori costituzionali e dei simboli della Repubblica.

Un’articolata serie di eventi che raccontano e spiegano, attraverso diverse forme espressive, i pilastri ideali e simbolici della nostra democrazia.

Il presidente dell’ANCRI Tommaso Bove, il prefetto Francesco Tagliente e il vice presidente Domenico Garofalo, come già fatto per le celebrazioni della Festa della Bandiera del 7 gennaio, hanno impegnato le 92 sezioni locali distribuite in tutte le Regioni e le 15 delegazioni estere a promuovere iniziative tematiche, tenendo come filo conduttore “L’Unità d’Italia nella Costituzione”, col coinvolgimento di Costituzionalisti.

Sono stati già definiti gli eventi tematici che si terranno a Pisa, Napoli, Bologna e Ferrara. Altre manifestazioni sono in corso di definizione in altre province come Firenze e Brindisi e al Parlamento Europeo a Bruxelles.

L’evento in programma, per le ore 10.00 di domenica 17 marzo, alla Gipsoteca di Arte Antica dell’Università di Pisa in piazza San Paolo all’Orto 20, farà da apripista.

Dopo i saluti del delegato ANCRI Toscana Antonio Cerrai, della Sezione di Pisa e del presidente nazionale dell’ANCRI Tommaso Bove, sono previsti quelli del Presidente dell’Ordine degli avvocati Alberto Marchesi, del Rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella, del Sindaco Michele Conti, del Consigliere Regionale Antonio Mazzeo e del Prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo.

Gli interventi, moderati dal giornalista Cristiano Mencacci, saranno aperti da un giovane universitario, Matteo Ghezzi, che in rappresentanza degli studenti del 1 anno di Giurisprudenza, affronterà il tema “L’Unità d’Italia e la Carta Costituzionale: proiezioni e suggestioni nelle prospettive delle giovani generazioni”.

Seguirà la trattazione del tema “L’Unità di Italia nella Costituzione Italiana” da parte del costituzionalista Saulle Panizza, titolare del Corso di “Ordinamento costituzionale e diritti della persona” presso l’Università di Pisa Lo stesso prof. Saulle Panizza, il Sindaco Michele Conti e il Presidente Consiglio Regionale Toscana Eugenio Giani, affronteranno poi insieme il tema “Unità, Autonomie Regionali e Costituzione” nel corso di una tavola rotonda moderata dal giornalista Tommaso Strambi. Le conclusioni sull’incontro dibattito della giornata saranno tratte da Francesco Tagliente ex Prefetto di Pisa.

E’ il secondo anno che l’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana celebra la “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera” a Pisa. Lo scorso anno il prefetto Tagliente, nella veste di delegato ai rapporti istituzionali dell’ANCRI, insieme con Comune, Prefettura e CNR, organizzò un grande evento alla presenza di circa 300 persone tra rappresentanti delle Istituzioni locali e insigniti dell’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana provenienti da tutte le Regioni.

L’evento pisano, condiviso con Prefettura, Regione, Comune, Università, Ordine degli Avvocati, Associazione laureati Ateneo pisano(ALAP) e Rotary Club Pisa, è stato organizzato anche grazie al dinamismo silenzioso di Ottavio Zirilli delegato nazionale ANCRI alla ricerca e alla innovazione, Paolo Ghezzi delegato nazionale alla protezione civile ed ambiente, Mario Cerrai presidente Ancri Pisa, Maria Fantacci vice presidente, Antonio Giampieri segretario, Alessio Giani tesoriere, Sabrina Chiellini delegata alla comunicazione e dei consiglieri Osvaldo Ciaponi, Vincenzo Vito Basile, Giancarlo Binelli.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Marzo: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it