Connect with us

Viterbo

VETRALLA: APPROVATA IN CONSIGLIO LA MOZIONE DEI “PARCHEGGI ROSA” PROPOSTA DAL SEL VETRALLA E IL GRUPPO VETRALLA BENE COMUNE

Clicca e condividi l'articolo

La mozione alla fine è stata approvata per un soffio, non all'unanimità come avremmo voluto, ma con il sostegno totale di tutta l'opposizione, con quello del Sig. Ferri e Cancellieri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

di Gennaro Giardino 

Vetralla (VT) – Durante lo scorso Consiglio è stata approvata la mozione proposta dal consigliere di opposizione Giulio Ferrara ed il suo gruppo Vetralla Benecomune, che prevede l'istituzione nel territorio comunale dei cosiddetti 'parcheggi rosa'. Si tratta di posti auto che verranno riservati perlopiù in prossimità di farmacie, scuole ed uffici pubblici, alle donne incinte o con bambini piccoli al seguito.

La mozione nasce dall'interesse che Sinistra ecologia e Libertà e Vbc riservano al tema dei diritti civili, ponendo l'attenzione su un provvedimento che rappresenta più un gesto di civiltà che una imposizione, dato che le eventuali infrazioni non potranno essere sanzionate secondo il codice della Strada dove la categoria delle donne in stato di gravidanza non rientra tra le beneficiarie di zone di parcheggio riservate.

Si tratta in sostanza, come è scritto nel testo della mozione di ' fare leva sul senso civico e sulle responsabilità sociale, oltre che su un più generale ed alto senso di etica del convivere che deve essere proprio di qualsiasi comunità desiderosa di evolversi'. Inoltre 'Il compito di chi amministra è quello di porre in essere interventi volti a migliorare la qualità della vita dei cittadini, e che, per il caso in questione, si esplica in un piccolo gesto in grado di contribuire ad alleviare il difficile compito di conciliare, per le donne che lavorano, la vita familiare e quella professionale. In quest’ottica la maternità va intesa come alto valore sociale e non situazione di svantaggio.' E fin qui tutto bene, il fatto è che in altri Consigli comunali, tale provvedimento sarebbe stato approvato senza difficoltà, ma purtroppo a
Vetralla la disponibilità della Giunta comunale a riconoscere diritti di questo tipo è pressochè nulla, anche quei diritti che di fatto, non implicano oneri o responsabilità particolari. (?)

In Consiglio si è dunque assistito a disastrose peripezie verbali di una parte della maggioranza che non era d'accordo con la mozione: dal Sig. Sindaco che proponeva addirittura un emendamento al Codice della Strada per riconoscere la categoria delle donne incinte ( ben sapendo che si tratta di un procedimento impossibile ed infruttuoso), al delegato alla Cultura Michele Vittori che riteneva discriminante per le gestanti l'attenzione di riservare loro dei posteggi. In alcuni momenti s'è temuto che l'Assessore Sensi, timoroso del fatto che i parcheggi rosa potessero essere sfruttati da malintenzionati, proponesse l'esposizione sul cruscotto non del disco orario ma dell'esame ecografico .

La mozione alla fine è stata approvata per un soffio, non all'unanimità come avremmo voluto, ma con il sostegno totale di tutta l'opposizione, con quello del Sig. Ferri e Cancellieri e in virtù di alcuni astenuti in maggioranza che non volendo contrastare il Sindaco hanno preferito desistire.

Cronaca

Tarquinia, grande attesa per il ritorno della banda Setaccioli e delle baby majorettes

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

L’appuntamento il 4 agosto dalle 21.30 a Marina Velca Mare

TARQUINIA (VT) – La banda musicale G. Setaccioli di Tarquinia torna ad esibirsi in pubblico dopo oltre un anno di fermo dovuto all’emergenza da Covid-19. L’uscita sarà accompagnata dalla caratteristica sfilata delle baby majorettes, esibizione anche questa che mancava sulla scena da molto tempo.

L’appuntamento è previsto per il 4 Agosto, dalle ore 21:30, presso il centro residenziale di Marina Velca Voltunna. Il Presidente Lorenzo Ciorba, nel commentare l’attesissima esibizione, ha espresso grande entusiasmo. Ha dichiarato: “Per noi di Marina Velca ospitare la banda e le majorettes non è soltanto piacere, ma anche onore e soddisfazione. Tengo a ringraziare la Presidente della Banda Elisa Mazzola, il maestro Mauro Senigagliesi, tutti i musicisti, la direttrice del corpo delle majorettes Maria Cappuccini, tutte le bambine e le loro famiglie”.

La banda eseguirà il classico repertorio, di già sicuro successo ed attesissimo dal pubblico di Marina Velca.  Questo spettacolo completa ed arricchisce il calendario estivo del centro residenziale, pensato appositamente per offrire un intrattenimento adatto sia ad adulti che a piccini. Sin dai primi giorni di Luglio, infatti, si susseguono spettacoli per bambini, teatro, cinema all’aperto, concerti, degustazioni, mercatini, spettacoli, sfilate e molto altro; sino a fine Agosto ospiti e consorziati potranno godere di un ricco tabellone, che continuerà via via anche ad ampliarsi con l’aggiunta di eventi ulteriori a seconda del gradimento riscontrato nel pubblico.

Continua a leggere

Cronaca

Viterbo, fine di un incubo per una invalida civile assegnataria di una casa Ater

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

VITERBO – Divieto di Avvicinamento alla Persona Offesa, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Viterbo, nei confronti di una 52enne e di un uomo di 50 anni, indagati per atti persecutori.

La coppia è ritenuta responsabile di avere, con condotte reiterate, minacciato e molestato una donna, assegnataria di una casa dell’edilizia popolare ATER, cagionandole un perdurante e grave stato di paura nonché ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità, al fine di costringerla ad abbandonare l’appartamento.

La persona offesa, che presenta un’invalidità civile al 100% ed è immobilizzata su una sedia a rotelle, è stata costretta a subire le continue angherie degli indagati, consistite in minacce di morte ovvero di violenze di tipo sessuale qualora la stessa non avesse ottemperato alle loro direttive. 

Continua a leggere

Cronaca

Corchiano, storia a lieto fine per il cagnolino di quartiere: salvato da Carabinieri e Vigili del Fuoco dopo essere caduto nelle fogne

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CORCHIANO (VT) – Il cagnolino di quartiere si infila in un tombino e cade nelle fogne. Questo quanto accaduto nel pomeriggio di ieri a Corchiano dove ad accorgersi dell’accaduto una donna che ha subito chiamato i Carabinieri per chiedere aiuto.

I militari si sono attivati subito insieme ai Vigili del fuoco calandosi nel tombino e percorrendo la fognatura per circa 200 metri fino a quando non hanno intravisto il cagnolino che una volta raggiunto è stato portato in salvo tra l’ emozione della gente del quartiere tutta affacciata ai balconi cha alla fine ha fatto partire un grande applauso, che ha ripagato lo sforzo delle forze di polizia intervenute.

Continua a leggere

I più letti