Connect with us

Viterbo

VETRALLA: ECCO LE MOZIONI CHE SEL VETRALLA PRESENTERA' AL CONSIGLIO DI OGGI

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 3 minuti Mozione per istituire i parcheggi rosa per le donne incinte e la mozione contro il distacco dei contatori Talete ai cittadini morosi:

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

di Gennaro Giardino

Vetralla (VT) – Le interrogazioni che il SEL Vetralla presenterà al consiglio Comunale che si terrà oggi pomeriggio, una mozione per istituire i parcheggi rosa per le donne incinte e la mozione contro il distacco dei contatori Talete ai cittadini morosi:

Ambiente e patrimonio – Ass. Bacocco

– Parcheggio Area Monte Panese. Come da risposta al consiglio di Giugno scorso, l’area antistante il bosco di monte Panese, pur apparentemente adibita a parcheggio, risulta boscata. Onde evitare ulteriori contravvenzioni elargite dal Corpo Forestale delle Stato ad ignari cittadini convinti di esere nel giusto, l’assessore aveva assicurato che si sarebbe attivato per risolvere la questione. Ad oggi a che punto siamo?

– A che punto siamo con il PGAF e con il bando gara sui rifiuti? Il comune risulta pesantemente indietro e con notevoli problemi sia per la gestione delle aree boschive sia per il servizio di raccolta rifiuti. Quando si conosceranno con certezza i tempi di realizzazione del nuovo servizio di raccolta differenziata e del piano di assestamento forestale?

– Lana al bosco: A maggio diversi cittadini segnalarono che presso la strada di Monte Fogliano era presente una notevole quantità di lana di pecora abbandonata lì insieme ad altre immondizie. A seguito di domande ed interrogazioni, la risposta fu che la lana, essendo rifiuto speciale, aveva un elevato costo di smaltimento cosicchè l'amministrazione stava cercando altre strade per rimuoverla. Fatto sta che a settembre è ancora li. Perchè nel frattempo non è stata portata presso l'Ecocentro in attesa di uno smaltimento definitivo? Come si intende procedere per sanare questa situazione?

Lavori pubblici – Ass. De Rinaldis

– Via del cimitero vecchio: L’assessore aveva dichiarato che si sarebbe attivato presso la Regione per risolvere finalmente la questione. Ci sono novità?

– C’era l’impegno dell’assessore per una apposita ordinanza di taglio per le erbacce dei marciapiedi della Francigena. Evidentemente non è stato fatto visto che nel frattempo la situazione è peggiorata rendendo impraticabili interi tratti sia in zona Giardino che in zona Foro Cassio. A questo si aggiunge anche il disastroso stato dei marciapiedi in via Aldo moro. In generale lo stato dei marciapiedi a Vetralla è desolante. Addirittura alla Selvarella ci sono dei paletti messi abusivamente dagli abitanti di via Lamarmora.

– Sottopassaggio: Durante le copiose piogge del mese di luglio, il sottopassaggio in zona Coop fu pesantemente allagato e, alla fine addirittura di agosto, esso risultava ancora ai limiti dell'agibilità, essendo le canaline di drenaggio ancora piene ed evidentemente otturate. Perchè nonostante segnalazioni e lamentele ancora non si è intervenuto?

– Villa comunale: L'area meno visibile della Villa comunale, quella conosciuta come "le vallettte" è da tempo immemore tempestata di rifiuti d'ogni tipo. Tale situazione, in un contesto dove l'intera Villa comunale ha subito un notevole miglioramento, è veramente inaccettabile. Abbiamo più volte segnalato questo problema e, visto che a quanto pare presso la Villa lavorano stabilmente almeno due operai della Vetralla Servizi, sarebbe opportuno che le attività di manutenzione, rimozione rifiuti e migliorie varie si estendessero a tutto il parco e non solo alle aree più in vista. Come mai, essendo la situazione chiaramente visibile, non si è mai intervenuti a riguardo? La stessa situazione di degrado è chiaramente visibile anche all’interno delle gradinate del campo sportivo, con erbacce altissime a pochi giorni dall’inizio dei vari campionati. Perché non si chiede al suddetto personale di intervenire anche li?

– Zona Coop: Alcuni cittadini ci segnalano che nell'area del supermercato Coop e delle abitazioni circostanti, vige ancora un notevole caos per quanto riguarda viabilità, numerazione civica e gestione del piazzale e delle aree ad esso correlate, arrecando notevoli problemi a chi ci vive o ci lavora ed a chi, ad esempio, deve consegnare merci o posta. Tempo fa l'amministrazione assicurò che avrebbe risolto il problema in tempi brevi completando l'annunciata presa in carico dell'intera area. Ad oggi tutto ciò non è avvenuto ed i problemi restano. Si pensa di intervenire in tempi brevi o l'amministrazione ha cambiato idea rispetto alla gestione di quella parte di territorio?

Urbanistica – Ass. Sensi

– Giardino d'inverno. L'area sottostante l'asilo di Piazza della Rocca, nota ai tempi di un ipotetico progetto come "Giardino d'inverno", è stata poco tempo fa ripulita dalle erbacce e dai rovi che l'avevano ormai trasformata in una selva. Tralasciando il fatto che si è lavorato con mezzi pesanti in un area che è appena sopra le mura del cimitero vecchio, chiuso appunto per la presunta instabilità delle suddette mura, come s'intende procedere per mantenere l'area in una situazione quantomeno di decoro e magari renderla fruibile ai cittadini?


Cronaca

Viterbo, rave party abusivo e affollatissimo: festa interrotta

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Nell’ambito del costante monitoraggio, nella nostra provincia, dell’organizzazione di “Rave Party” o eventi che richiamano numerosi giovani e che sono svolti senza le prescritte autorizzazioni, nella tarda serata di sabato 30 luglio, è stato rilevato che circa 200 giovani, soliti a partecipare a questo tipo di eventi, si erano radunati su un terreno privato, sito nel comune di Blera (VT). Questi avevano dato corso ad un evento, aperto al pubblico, nel quale era previsto il ristoro, la consumazione di alimenti e bevande, l’intrattenimento danzante e musicale. Poiché tale manifestazione non era stata annunciata nei termini di legge e non risultava che fossero state richieste le previste autorizzazioni, sono stati attivati fin da subito da parte delle Forze dell’Ordine specifici servizi di ordine e sicurezza pubblica al fine di evitare innanzitutto che altrettanti giovani potessero riversarsi nel luogo interessato dall’evento e che gli organizzatori dapprima provvedessero allo spegnimento della musica e successivamente che tutti partecipanti lasciassero in sicurezza il luogo dell’evento, cosa che avveniva nella tarda mattinata.Essendo state riscontrate violazioni sia di carattere penale che amministrativo, sono in corso ulteriori accertamenti per meglio definire le specifiche responsabilità sia da parte degli organizzatori che dei partecipanti. Per eventuali, ulteriori dettagli si prega di contattare il dott. Romano Lucarelli Vice Dirigente della DIGOS

Continua a leggere

Cronaca

Viterbo, uomo nudo urla, lancia oggetti dalla finestra e minaccia la polizia con un coltello: fermato grazie alla pistola elettrica (taser)

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

VITERBO – Urla e getta oggetti dalla finestra della propria abitazione. E’ successo in una strada del centro storico di Viterbo dove sono intervenuti gli uomini dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura del capoluogo.

I poliziotti, arrivati sul posto, hanno trovato l’uomo, un 42enne italiano, completamente nudo che alla vista degli agenti ha iniziato a minacciarli brandendo un coltello da cucina gridandogli di andarsene.

Nonostante le ripetute richieste di lasciar cadere l’arma da taglio, il 42enne perseverava nel suo comportamento: gli agenti di polizia hanno quindi usato la pistola ad impulso elettrico “taser” nel rispetto della procedura che prevede una prima fase di avvertimento ed estrazione dell’arma, poi l’azionamento della scarica elettrica ed infine l’esplosione dei dardi.

A quel punto l’uomo è stato raggiunto al torace dai due elettrodi che lo hanno reso inoffensivo, quindi fermato in condizioni di sicurezza e visitato subito dopo dai sanitari del 118 che ne hanno constatato le buone condizioni di salute.

Al termine dell’intervento il soggetto è stato denunciato in stato di libertà per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e il coltello sottoposto a sequestro.

“Ancora una volta – hanno dichiarato dalla Questura – l’utilizzo del taser si è dimostrato particolarmente efficace nel risolvere una delicata situazione in tempi brevi e senza che venissero creati pericoli ad alcuno”.

Continua a leggere

Cultura e Spettacoli

Viterbo, al teatro romano di Ferento si celebra il mito di Lucio Battisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Giovedì 28 luglio alle 21.15 due ore di concerto con i Battisti Legend e special guest Nicky Nicolai


VITERBO – Torna la grande musica al teatro romano di Ferento. Giovedì 28 luglio alle 21.15, il concerto “Battisti Legend”, affidato a una straordinaria band composta da Roberto Pambianchi (voce), Andrea Minissale (pianoforte), Davide Papaleo (chitarra), Alberto Biasin (basso), Gabriele Morcavallo (batteria) special guest Nicky Nicolai – canta Mina.

Sarà un concerto di due ore, durante il quale verranno riproposti alcuni dei più grandi successi di una “Leggenda” della storia della musica pop-rock: Lucio Battisti.

Una Leggenda, senza confini. David Bowie, uno che di pop-rock se ne intendeva, espresse più volte la sua stima e la sua ammirazione incondizionata nei confronti di Lucio Battisti: «della musica pop italiana, mi piace tutto quello che ha fatto Lucio Battisti» e ancora: «Lou Reed e Lucio Battisti sono gli interpreti che preferisco». Ancora: nel 1974, Mick Ronson, chitarrista di David Bowie, incise un 45 giri con “Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi”, dal titolo Music is Lethal e firmato Battisti-Bowie: musica di Lucio Battisti e testo di David Bowie. Alla domanda di un giornalista inglese: «Lei pone la coppia Mogol-Battisti sullo stesso piano artistico di Lennon-McCartney?» Bowie rispose: «Sì, Mogol-Battisti sono sullo stesso livello».

Luciano Pavarotti affermò: «Nella sua musica c’è qualcosa che ricorda Puccini». Mogol rivelò: «Forse a qualcuno sfugge il fatto che Sir Paul McCartney abbia quasi tutti i dischi di Lucio Battisti». Lucio Battisti, un mito.

Roberto Pambianchi, Davide Papaleo, Alberto Biasin, Andrea Minissale e Gabriele Morcavallo (batteria), dal lontano 2002 insieme per vivere il vastissimo repertorio del cantautore reatino, con più di 300 concerti, su tutto il territorio nazionale, registrando spesso, il tutto-esaurito. E in effetti, è il gruppo più titolato, fra tutte le cover band, ad affrontare il mondo di Lucio Battisti.

Vanta infatti, partecipazioni a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche dedicate a Battisti, tra le quali ricordiamo “Dossier”, storico settimanale di approfondimento della testata Tg2, RAI International, SAT 2000, e un servizio, con intervista, nel 2006, che il TG2 dedicò proprio a Roberto Pambianchi.

Da non dimenticare, la stima e le parole lusinghiere del giornalista Edmondo Berselli e di Mogol, le collaborazioni con Alberto Radius, e Detto Mariano.
E un premio, il Premio Emozioni (per la voce), ottenuto nel 2013, e consegnato anche a Mogol, Alberto Radius ed Enrico Ruggeri. Una serata straordinaria con un concerto da seguire fino in fondo.

La stagione teatrale di Ferento è organizzata dal Consorzio Teatro Tuscia, con la direzione artistica di Patrizia Natale, con il supporto del Comune di Viterbo, della Fondazione Carivit e dell’ Ance Viterbo

Continua a leggere

I più letti