Connect with us

Calcio

Vicovaro (calcio, Prom.) e Petrangeli da tris: “A Settebagni vittoria importante per la continuità”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Vicovaro (Rm) – Il Vicovaro cala il tris. E con la squadra arancioverde anche il bomber Pietro Petrangeli. L’attaccante classe 1987 è andato a bersaglio per la terza volta in stagione domenica scorsa, nel 2-0 sul campo del Settebagni in cui ha segnato (nuovamente) in coppia con il collega d’attacco Cecchini: “Stiamo dimostrando di poter giocare bene assieme, ma noi non avevamo avuto mai dubbi in tal senso – dice Petrangeli – Comunque siamo a disposizione del mister e della squadra: speriamo di continuare così”. La vittoria di Settebagni ha confermato l’ottimo momento di forma dei ragazzi di mister Luciano Orati che, da quando è arrivato sulla panchina del Vicovaro, non ha sbagliato un colpo: “Era importante dare continuità alle due precedenti vittorie – prosegue Petrangeli – Lo abbiamo fatto con una partita determinata e concentrata. Quella di Settebagni era la classica sfida insidiosa se non fossimo riusciti a sbloccarla in fretta. Per fortuna a metà primo tempo abbiamo sbloccato il risultato (col gol dello stesso Petrangeli, ndr) e la strada si è messa in discesa, poi abbiamo gestito senza troppi rischi fino al gol del raddoppio arrivato a un quarto d’ora dalla fine”. Non c’è tempo per cullarsi su questi nove punti in tre partite: domani il Vicovaro affronterà la gara d’andata dei trentaduesimi di finale. L’ospite di turno al “Tancredi Berenghi” è il Certosa, formazione che fa parte del girone del Vicovaro e non ha iniziato benissimo la stagione: “La Coppa è una competizione che merita la stessa attenzione del campionato perché dà diritto al salto di categoria, qualora si riesca ad arrivare fino in fondo. Il nostro organico è composto da tanti bravi giocatori e quindi c’è la possibilità di “reggere” le due competizioni e al tempo stesso dare più spazio a ragazzi che ne hanno avuto meno finora”. Poi domenica arriverà un altro match casalingo, stavolta in campionato, e l’ospite sarà di lusso: “Affronteremo il Sant’Angelo Romano secondo e sarà indubbiamente un altro incontro importante. Bisognerà gestire tre partite in una settimana, ma cercheremo di confermare il nostro buon momento. La classifica? Siamo un po’ in ritardo per colpa di qualche episodio sfortunato che ci ha penalizzato nelle prime partite, ma il campionato è lungo e c’è tutto il tempo per essere protagonisti come vogliamo” conclude Petrangeli.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Calcio

Città di Valmontone, il neo responsabile della Scuola calcio Luciano: “Non potevo dire di no”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Valmontone (Rm) – Continuano a fioccare novità nell’organigramma del Città di Valmontone. La società del presidente Massimiliano Bellotti, dopo aver annunciato il neo tecnico della Prima categoria che sarà Aurelio Sarnino, ha reso noto di aver affidato a Raffaele Luciano l’incarico di responsabile della Scuola calcio. “Dopo la separazione da Claudio Colonna (a cui la società ha rivolto anche pubblicamente sentiti ringraziamenti, ndr), il presidente mi ha chiesto la disponibilità per ricoprire questo ruolo e io non potevo dire di no – racconta Luciano – Collaboro col Città di Valmontone da ormai cinque anni e si è creato un rapporto di profonda fiducia, in particolare con Bellotti. Già l’anno scorso mi occupavo dell’organizzazione di alcuni eventi oltre ad allenare l’Under 15 provinciale (che si è piazzata al primo posto come l’Under 17 di mister Sarnino conquistando il titolo regionale per la prossima stagione, ndr) e ho iniziato a capire come comportarmi in quel tipo di incarico, anche perché non mi piace fare “salti nel buio”. Spero di essere all’altezza della situazione, ma di sicuro ci metterò grande impegno: le mie idee di calcio coincidono con quelle del presidente Bellotti. Nel settore di base è fondamentale educare i bambini allo sport e al rispetto delle regole, curando l’aspetto cognitivo e quello motorio”. Il lavoro di Luciano si è sviluppato in maniera molto rapida: “Abbiamo praticamente definito lo staff degli allenatori del settore di base e saranno tutti tecnici qualificati. Non ci saranno primi o secondi gruppi perché non è un tipo di suddivisione che ci piace: cercheremo di far crescere tutti i nostri piccoli calciatori”. Anche nella prossima stagione, in ogni caso, Luciano sarà in campo alla guida di un gruppo agonistico: “Guiderò la nuova Under 17 regionale, d’altronde mi sento assolutamente ancora allenatore”.
La chiusura è affidata al presidente Bellotti: “Dopo Sarnino neo coach della Prima categoria, con la scelta di Luciano come responsabile della Scuola calcio abbiamo premiato un altro tecnico cresciuto all’interno del nostro club perché quella è la strada che vogliamo percorrere sia con gli allenatori che con i ragazzi da portare a giocare in agonistica e nella prima squadra. Il Città di Valmontone è cresciuto in maniera graduale e costante nel corso di questi anni e vuole continuare a farlo in maniera sempre più importante anche nelle prossime stagioni”.

Continua a leggere

Calcio

Ssd Colonna (calcio, I cat.), il neo tecnico è Torricelli: “L’obiettivo? Vogliamo essere protagonisti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Colonna (Rm) – La Prima categoria del Colonna ripartirà da Alberto Torricelli. Nelle scorse ore la società castellana ha ufficializzato il nome dell’erede di mister Luca Esuperanzi sulla panchina della prima squadra e lo ha presentato al gruppo nell’incontro a cui hanno presenziato il presidente Simone Di Girolamo, il direttore generale David Pinci, il dirigente della Prima categoria Marco Tozzi e pure il consigliere delegato allo Sport del Comune di Colonna Giorgio Cascia. “Avevamo intavolato alcune chiacchierate con altri allenatori – ha rivelato Pinci – Ma quando ho parlato per la prima volta con Torricelli, ho capito subito che poteva essere l’uomo giusto per noi e abbiamo chiuso l’accordo in maniera rapida. Ci auguriamo che possa essere un rapporto proficuo e solido nel tempo”. Anche l’allenatore si è mostrato subito molto entusiasta: “Il gruppo verrà completato con alcuni innesti di qualità e sono convinto che riusciremo a competere per le posizioni di vertice – ha detto Torricelli senza remore – La mia ultima esperienza è stata quella di due stagioni fa con l’Atletico Monteporzio, quando abbiamo chiuso il campionato al terzo posto. Il campo mi manca e non vedo l’ora di tuffarmi in questa nuova avventura”. L’impatto con l’ambiente del Colonna è stato più che positivo per il tecnico che ha allenato a lungo anche a Grottaferrata. “Ho trovato una società sana e composta da persone serie. L’intesa è stata molto semplice, cercheremo di essere protagonisti nella prossima stagione: per farlo, ovviamente, si dovranno “incastrare” una serie di componenti, ma siamo fiduciosi”. L’avventura della nuova Prima categoria del Colonna dovrebbe partire già il 31 agosto con l’avvio della preparazione atletica. “Siamo in attesa di capire le disposizioni governative sull’attività sportiva e calcistica in particolare – ha rimarcato l’allenatore – L’intenzione è quella di lavorare sin da subito sull’amalgama del nuovo gruppo che sarà fondamentale per ben figurare in campionato”.

Continua a leggere

Calcio

Football Club Frascati, Ricci è il neo ds del settore giovanile agonistico: “Una bella opportunità”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Il Football Club Frascati ha arricchito il suo organigramma con la figura del direttore sportivo del settore giovanile agonistico. L’incarico è stato affidato a Manuel Ricci, già allenatore del gruppo Under 17 provinciale nella stagione interrotta dall’emergenza Coronavirus. “E’ stato molto difficile decidere di lasciare il campo – ha spiegato Ricci nel consueto appuntamento settimanale in diretta sulla pagina Facebook ufficiale della società tuscolana – Ho iniziato a fare il tecnico a 23 anni (ora ne ha 34, ndr), la voglia non era finita e non è detto che in futuro non torni a farlo. Ma è capitata questa bella opportunità in una società che considero come una famiglia e con cui ci siamo trovati su tanti punti. Quello di direttore sportivo è un ruolo che mi è sempre piaciuto, in passato ho dato una mano anche da quel punto di vista in altre società e quindi ho già un’idea di quello che dovrò fare. Sicuramente cambierà il rapporto che avrò coi ragazzi, ma rimarrò comunque vicino a loro per qualsiasi cosa”. Ricci sembra aver stabilito una bella sintonia con il club dei presidenti Claudio Laureti e Stefano Lopapa. “Il Football Club Frascati ha lavorato anno dopo anno nella maniera giusta, crescendo gradualmente e facendo sempre il passo secondo la propria gamba. Ha una struttura dirigenziale consolidata e questo vuol dire che si sono creati equilibri positivi”. Anche Ricci ha già una sintonia totale coi dirigenti con cui dovrà interfacciarsi: “Il direttore generale Gianfranco Di Carlo mi convinse l’anno scorso a venire a Frascati: è una persona eccezionale con cui ci sono stati anche momenti di confronto molto diretti, ma sempre nel massimo rispetto. Ma ho ottimi rapporti anche con Andrea Mari, Fabio Stella e Mauro Fioranelli che gestiranno anche l’anno prossimo il gruppo della prima squadra”. La chiusura del neo direttore sportivo del settore giovanile è dedicata agli obiettivi delle future squadre agonistiche del Football Club Frascati: “Non ci poniamo limiti. Non c’è bisogno di mettere pressione ai ragazzi e agli allenatori, dobbiamo pensare solo a lavorare bene come fatto in passato da questa società. Tranne il gruppo dei 2006 in cui si deve fare un lavoro più profondo, abbiamo già una buona base in tutte le altre categorie e cercheremo di migliorare ancora, provando a portare qualche titolo regionale nel prossimo futuro”.

Continua a leggere

I più letti