Connect with us

Calcio

Virtus Divino Amore (calcio, I cat.), D’Amanzo: “Non vediamo l’ora di tornare in campo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Roma – Prima di campionato sfortunata per la Prima categoria della Virtus Divino Amore, sconfitta in casa per 3-1 dal Real Velletri. Ma la prestazione dei ragazzi allenati da Fabio Petruzzi e Andrea Fagiolo non è stata affatto negativa, come conferma anche il centrocampista classe 1991 Omar D’Amanzo. “Siamo stati penalizzati da alcuni episodi, ma abbiamo giocato una buona gara provando sempre a fare la partita. Siamo andati subito in svantaggio, ma la squadra non si è disunita e ha provato a cercare il pareggio. Nel finale di primo tempo è arrivato il raddoppio sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma dopo l’intervallo ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo ripreso ad attaccare. Il gol di Cameo in avvio di ripresa ha acceso le nostre speranze, ma poco dopo è arrivato il rigore con cui il Real Velletri si è portato sul 3-1. Nell’ultima parte di gara abbiamo sbagliato un rigore con Bayslach, segno che la giornata era di quelle stregate, ma non sono preoccupato”. L’ex giocatore dell’Indomita Pomezia guarda già oltre, vale a dire al match di domenica sul campo del Real Rocca di Papa. “Non li conosco bene, ma immagino si tratti di una squadra ostica che sarà difficile da affrontare in special modo sul suo campo. Noi, però, siamo animati da una gran voglia di riscatto e non vediamo l’ora di tornare in campo per provare a dimenticare subito la sconfitta di domenica”. Il centrocampista parla del suo approdo alla Virtus Divino Amore. “Conosco Tovalieri che aveva trovato un accordo poco prima di me: da lì è nata una chiacchierata e in breve tempo abbiamo siglato l’intesa. Mi è piaciuto il progetto ambizioso proposto dalla società e la voglia di recitare un ruolo da protagonisti. Il club ha fatto seguire i fatti alle parole, allestendo un organico di ottimo livello guidato da due tecnici di esperienza e spessore. Ci sono tutte le condizioni per fare bene” conclude D’Amanzo.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Calcio

Vicovaro (calcio, Prom.), Ianzi: “Il pareggio col Sant’Angelo Romano è comunque positivo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Vicovaro (Rm) – Prima partita senza vittoria per il Vicovaro di mister Luciano Orati. La squadra arancioverde è stata inchiodata sull’1-1 domenica scorsa al “Tancredi Berenghi” nel big match contro il Sant’Angelo Romano. Ad analizzare la sfida è il difensore centrale classe 1988 Alessandro Ianzi, tra l’altro andato due volte in rete nel roboante 7-2 di mercoledì scorso in Coppa Italia contro il Certosa. “Probabilmente ai punti avremmo meritato qualcosa in più, ma alla fine l’1-1 è un risultato giusto. Siamo andati in vantaggio a metà della prima frazione con la solita punizione di Cecchini che ormai ha preso una continuità incredibile sui calci da fermo. Poi abbiamo avuto un paio di opportunità per raddoppiare, ma nulla di clamoroso. Nella ripresa probabilmente abbiamo un po’ pagato le fatiche di Coppa: gli ospiti hanno pareggiato i conti e forse un po’ di rammarico può rimanere per i venti minuti finali in cui abbiamo giocato in superiorità numerica, ma alla fine ci prendiamo questo punto che è comunque positivo”. Il Vicovaro è costretto ancora a rincorrere in classifica e questo, magari, può far spendere energie mentali eccessive al gruppo di Orati: “Ma spesso il dover rincorrere si trasforma in un forte stimolo – replica Ianzi – All’inizio del campionato ci è mancato qualche punto per via di episodi poco fortunati, poi con l’arrivo di mister Orati la squadra ha trovato una continuità di risultati importante. Inoltre abbiamo avuto un calendario molto tosto che ci ha messo già di fronte, ad esempio, alle due battistrada. Proprio l’incrocio con le prime ci ha dato ulteriore convinzione nei nostri mezzi: si tratta di squadre forti con cui, però, possiamo assolutamente giocarcela”. Nel prossimo turno il Vicovaro è atteso da un’altra trasferta delicata: Ianzi e compagni, infatti, dovranno far visita allo Zena Montecelio. “E’ una squadra neopromossa che ha iniziato bene in questa categoria e infatti hanno un solo punto meno. Noi sappiamo che dobbiamo cercare di vincere spesso visto che dobbiamo rimontare in classifica e con questo spirito entreremo in campo. Tra gli avversari c’è l’ex Grassi a cui voglio molto bene e a cui auguro di segnare tanto, ma a partire da lunedì prossimo: domenica deve fare il bravo…”.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Calcio

Ssd Colonna (calcio, I cat.), prima gioia. Tiberi: “Ora a Colleferro: non hanno ancora subito gol…”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Colonna (Rm) – La Prima categoria del Colonna ha rotto il ghiaccio. La squadra di mister Luca Esuperanzi ha vinto con un pirotecnico 5-4 il match casalingo contro il Vittoria Roma e si è finalmente sbloccata: “Non c’era tensione per la mancata vittoria, ma anzi siamo entrati in campo con grande determinazione e voglia di vincere – dice l’attaccante classe 1994 Mattia Tiberi – Già alla fine del primo tempo eravamo in vantaggio di tre reti grazie alle marcature di Manè, del sottoscritto su calcio di rigore e di Porfirio. Nel secondo tempo abbiamo continuato a proporre il nostro gioco e siamo andati prima sul 4-0 (con un’autorete, ndr) e poi sul 5-1 (con la seconda segnatura personale dello stesso Tiberi, ndr), ma negli ultimi minuti stavamo rischiando di complicarci la vita: abbiamo subito tre reti nel giro di pochissimo tempo anche se per fortuna ormai mancava un soffio al fischio finale. In ogni caso dobbiamo capire che in questa categoria non si può mai abbassare la guardia perché la differenza con la Seconda è evidente”. L’ex Santa Maria delle Mole, che si è sbloccato domenica scorsa, è tornato in Prima a distanza di due stagioni dopo aver segnato 21 gol con la maglia del Colonna in Seconda categoria: “Rispetto a qualche anno fa, probabilmente, il livello è sceso. Ma questo rimane comunque un campionato complicato anche se noi abbiamo un gruppo che ha tutte le carte in regola per salvarsi tranquillamente”. La coppia con Manè sembra fare scintille: “Ci integriamo bene dal punto di vista tecnico: lui più mobile e veloce, io più prima punta”. Domenica prossima il Colonna è atteso dalla visita all’Atletico Colleferro che arrivò davanti ai castellani nel campionato di Seconda dello scorso anno: “Vinsero entrambi gli scontri diretti e tra l’altro quest’anno hanno cominciato con tre vittorie su tre partite. Inoltre non hanno ancora subito gol e quindi cercheremo di infrangere questo tabù, anche se sappiamo che ci aspetta una partita tosta” conclude Tiberi.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Calcio

Albalonga (calcio, serie D) in vetta, Louzada: “Continuiamo a lavorare, occhio al Tuttocuoio”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

Albano Laziale (Rm) – L’Albalonga è vetta alla classifica del girone E di serie D. La formazione cara al presidente Bruno Camerini ha sbancato il campo del Foligno, inviolato da ben 33 partite tra Promozione, Eccellenza e quarta serie. Ad aprire le marcature nel 3-1 conquistato in terra umbra è stato l’esterno offensivo brasiliano classe 1994 Adriano Louzada, autore del secondo gol personale in questo campionato: “E’ stata una partita complicata contro un avversario sicuramente valido. Siamo partiti molto forte, ma poi gli umbri hanno reagito e hanno pareggiato i conti, sfiorando anche il sorpasso con un tiro salvato sulla linea da Santoni. Nella ripresa abbiamo ripreso a giocare e Casimirri ci ha portato di nuovo in vantaggio prima del gol decisivo di Magliocchetti che ha fiaccato le speranze dei nostri avversari”. L’Albalonga continua ad essere l’unica squadra laziale imbattuta dell’intera serie D: “E’ un dato che fa indubbiamente piacere come anche il primato in classifica, ma noi continuiamo a lavorare a testa bassa e a pensare semplicemente alla prossima partita”. Che metterà di fronte la testa e la coda del girone: al “Pio XII”, infatti, arriverà un Tuttocuio che sembra in piena crisi con appena due punti conquistati in otto incontri: “Non ci fidiamo assolutamente perché queste sono le partite più pericolose – avverte Louzada che ormai da oltre dieci anni è in Italia – In queste categorie nulla è facile e noi dovremo entrare in campo con la massima concentrazione. Già dal rientro di Foligno stiamo pensando a questa sfida”. L’inserimento di Louzada nel gruppo azzurro sembra procedere a gonfie vele: “Devo ringraziare la società che mi ha fatto sentire importante sin dal primo momento in cui sono arrivato qui. Il gruppo è giovane e mi ha accolto molto bene. Il reparto d’attacco? Ci sono tanti giocatori importanti, ma tra noi non c’è invidia: ci vogliamo bene e c’è sana concorrenza, questo è uno dei segreti dell’Albalonga”.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it