Connect with us

Calcio

Virtus Divino Amore (calcio, I cat.), Fagiolo: “Questa società è ambiziosa, proveremo a salire”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – Rappresenta il “tratto comune” tra la vecchia e la nuova stagione. Andrea Fagiolo ha deciso di rimanere nello staff tecnico della Virtus Divino Amore in cui era approdato l’anno scorso (a campionato in svolgimento) da primo allenatore: nella stagione 2019-20 affiancherà il neo tecnico Fabio Petruzzi e lo farà con il massimo entusiasmo. “Sarà sicuramente un’esperienza utile e formativa per il sottoscritto – dice Fagiolo – Petruzzi ha un’ampia esperienza nel professionismo e si è da subito dimostrato una persona molto umile e collaborativa. Abbiamo parlato un po’, anche in occasione della presentazione della nuova Virtus Divino Amore e le sensazioni sono state positive. Prenderemo le decisioni in staff, anche se ovviamente l’ultima parola spetterà a lui”. C’è decisamente un’aria diversa nel club capitolino, rispetto a quanto vissuto da mister Fagiolo nella seconda parte della scorsa (sofferta) annata. “Sono cambiate tante cose: la società ha dimostrato di voler pensare in grande e cercherà di fare tesoro degli errori commessi nella vecchia stagione. Sarà allestita una squadra molto competitiva e non è un segreto che la Virtus Divino Amore proverà a fare un campionato di vertice. L’approdo in Promozione servirà in futuro al club per tornare ad allestire un settore giovanile di buon livello come c’era fino a qualche anno fa. In tal senso sarà fondamentale definire anche il discorso sul centro sportivo che per la prossima annata sarà ancora il “Millevoi”. Ma ora è presto per parlare di queste cose”. In attesa di ricostruire i gruppi giovanili, la Virtus Divino Amore ha stretto un accordo di collaborazione con l’Asd To Work Sport, compagine di calcio a 8 che disputerà il campionato di serie A e a settembre anche il campionato del mondo per club. “Non avendo attualmente una Under 19, la società dovrà necessariamente costruire un organico più ampio. Per garantire ai ragazzi un certo spazio, quelli meno impiegati nel campionato di Prima categoria potrebbero essere utilizzati in quello di calcio a 8” conclude Fagiolo.

Commenti

Calcio

Ssd Roma VIII, la Scuola calcio è d’Elite e poi c’è la convenzione con l’università di Tor Vergata

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – La Scuola calcio della Roma VIII continua a crescere. A pochi mesi di vita dalla “rivoluzione” estiva voluta fortemente dal patron Valerio Virzi, la società capitolina ha compiuto passi in avanti notevoli. Grazie al lavoro del responsabile Fabio Bartoli, del direttore tecnico Luigi Di Bartolomeo e dell’intero staff di istruttori, la Roma VIII ha già conseguito la qualifica di “Scuola calcio Elite”: “Un riconoscimento che premia i nostri sforzi, sia per la metodologia di lavoro che per la scelta di istruttori qualificati e la presenza nello staff della figura dello psicologo. Nei prossimi mesi gli organismi competenti faranno ulteriori verifiche sui requisiti che il nostro club ha maturato nel corso della stagione e che sono necessari per mantenere il titolo di “Scuola calcio d’Elite”. Per noi è motivo di orgoglio e uno sprone ad andare avanti su questa strada”. Un percorso che ha già portato la società di via di Torbellamonaca ad avere un gruppo Esordienti, due di Pulcini, due di Primi calci e infine anche un gruppetto di Piccoli Amici 2013-14: “Siamo contenti dell’interesse crescente che c’è attorno al nostro club e anche dei primi riscontri forniti a livello tecnico dalle varie selezioni della nostra Scuola calcio sia nelle attività federali che nei tornei o nelle gare amichevoli”.
Ma l’attività della Roma VIII spazia davvero a 360 gradi, basti pensare che nelle scorse ore il club ha comunicato di essere stato scelto come struttura convenzionata per i tirocinanti della facoltà di Scienze motorie dell’università di Tor Vergata: “Invitiamo tutti gli studenti a visitare il nostro centro sportivo e venirci a trovare per intraprendere un percorso di formazione molto utile” rimarca Bartoli che poi mette sul tavolo altre idee studiate dal club capitolino. “Siamo attivi anche sotto il punto di vista della cultura avendo stretto un rapporto di collaborazione con il teatro di Tor Bella Monaca e siamo impegnati anche nell’ambito dell’educazione civica visto che tra le idee c’è quella di rilanciare l’iniziativa “No mozziconi a terra” anche presso il nostro centro sportivo”.

Continua a leggere

Calcio

Atletico Lodigiani (calcio, Under 14 reg.), Mastropietro: “Allenare questi ragazzi è soddisfacente”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Roma – L’Under 14 regionale dell’Atletico Lodigiani sogna. I ragazzi di mister Fernando Mastropietro (che tra l’altro è pure direttore tecnico dell’intero settore giovanile del club capitolino) hanno travolto con un rotondo 10-0 l’Accademia Real Tuscolano fanalino di coda nell’ultimo turno di campionato che ha segnato l’avvio del girone di ritorno. Un successo che ha permesso ai ragazzi romani di rimane in scia alle due capolista del girone, vale a dire l’Atletico 2000 e la Lupa Frascati che in questo momento hanno tre punti in più in classifica. Un “argomento” a cui mister Mastropietro ha sempre dato un’importanza relativa: “La posizione di classifica non è la cosa fondamentale, ciò che conta di più è vedere migliorare i nostri ragazzi”. E anche in un match che ha avuto poca storia dal punto di vista tecnico come quello di sabato scorso, il tecnico dell’Under 14 regionale dell’Atletico Lodigiani ha trovato spunti positivi: “Mi è piaciuto molto l’atteggiamento con cui sono scesi in campo i ragazzi che deve prescindere dall’avversario di turno. Avevo chiesto loro di fare qualcosa in più rispetto alla partita precedente come faccio per ogni gara e la risposta è stata decisamente buona. Inoltre abbiamo schierato ben sei ragazzi del 2007 nel corso della sfida e si sono comportati benissimo: colgo l’occasione per fare i complimenti al mister Mauro Sgambellone che sta facendo un lavoro eccellente con quel gruppo”. Nel prossimo turno l’Atletico Lodigiani avrà una delicata sfida esterna contro l’Audace che al momento è in una tranquilla zona di classifica, ma è chiaro che ai capitolini servirà fare bottino pieno per continuare a “mettere pressione” alle due davanti. Intanto è sempre più forte l’intesa con mister Mastropietro, tecnico che rappresenta tantissimo nella storia della vecchia Lodigiani: “Avevo lasciato la panchina da tre anni: l’ultima esperienza fu con i 2003 della Tor Tre Teste nel 2016, stagione chiusa con una bellissima partecipazione al memorial internazionale “Giuseppe Augello” (tuttora organizzato proprio dall’Atletico Lodigiani, ndr) in cui riuscimmo a impensierire anche formazioni professionistiche come Inter, Stella Rossa e Verona. Devo dire che questo gruppo mi sta dando belle soddisfazioni, sono ragazzi vogliosi di crescere e di ascoltare i consigli dello staff. Devono crescere soprattutto dal punto di vista tecnico, ma tutti noi dobbiamo avere la pazienza di aspettarli”.

Continua a leggere

Calcio

Palestrina (calcio, Eccellenza), Pistolesi: “La partita col Pontinia non doveva iniziare, ci giochiamo punti p esanti”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Palestrina (Rm) – Il Palestrina dovrà recuperare un’altra partita. Dopo quella pre-natalizia col Gaeta, rigiocata a inizio gennaio, la formazione di mister Stefano Scaricamazza dovrà tornare a far visita al Pontinia ultimo della classe. Ma, stavolta, il match ricomincerà dal primo minuto del secondo tempo visto che la prima parte di gara si è giocata (si fa per dire) ed è terminata sullo 0-0. Poi l’arbitro, stante le pessime condizioni del terreno di gioco (ridotto ad un acquitrino dopo le piogge del sabato e delle prime ore della domenica), ha deciso per l’interruzione della sfida. “Il regolamento dei campionati dilettanti quest’anno si è adeguato a quello dei professionisti – sottolinea il direttore sportivo Francesco Pistolesi, piuttosto contrariato – Bisognerebbe stare più attenti a queste cose perché ci stiamo giocando il campionato insieme ad altre squadre forti e determinate sfumature possono fare la differenza. Ieri il campo era impraticabile sin dal primo minuto e non è stato corretto iniziare la partita. Tra l’altro l’arbitro ha anche interrotto il match a metà della frazione perché continuava a piovere e le condizioni del campo peggioravano, ma poi ha scelto incredibilmente di far proseguire la sfida fino all’intervallo. In questo modo, tra l’altro, si è messa a rischio anche l’incolumità dei giocatori. Ora avremo solo 45 minuti a disposizione per vincere una partita fondamentale per il nostro cammino in campionato: non vogliamo nessun favore, ma pretendiamo un po’ di rispetto perché i sacrifici che sta facendo la società e questo gruppo di ragazzi sono notevolissimi e vorremmo giocarci le nostre carte senza essere penalizzati da decisioni abbastanza cervellotiche”. La classifica del Palestrina è dunque caratterizzata da un nuovo “asterisco” e nei prossimi giorni verrà comunicata la data del recupero della sfida col Pontinia. “Speriamo di non subire il danno oltre la beffa. Ci auguriamo di poter disputare la partita in un momento migliore dal punto di vista meteorologico: se si fissasse il recupero nel mese di febbraio credo che ci sia il forte rischio di ritrovare il campo nelle medesime condizioni, quindi spero ci possa essere buonsenso anche da questo punto di vista”.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it