Connect with us

Viterbo

VITERBO: 13 BANDI ANCORA APERTI DESTINATI A CITTADINI E IMPRESE PER UN INVESTIMENTO DI OLTRE 80 MILIONI DI EURO

Clicca e condividi l'articolo

A dichiararlo è Riccardo Valentini, capogruppo di Per il Lazio al Consiglio regionale.

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

di Gennaro Giardino

Viterbo – “Agevolazioni e sostegno alle imprese, sociale, attività culturali e creative, prestiti partecipativi. Sono 13 i bandi ancora aperti cui poter partecipare per un investimento complessivo di oltre 80 milioni di euro”. A dichiararlo è Riccardo Valentini, capogruppo di Per il Lazio al Consiglio regionale.

“Si tratta di bandi per finanziamenti destinati a imprese o a cittadini. Bandi – prosegue Valentini – che andranno ad incidere sullo sviluppo economico e la crescita del territorio regionale”.

Si tratta di bandi gestiti da Sviluppo Lazio, dalle altre società del Gruppo e da altre istituzioni nazionali e locali.

Di seguito i bandi e le indicazioni per potervi accedere e partecipare.

·         POR FESR Lazio 2007-2013: Agevolazioni alle imprese che svolgono attività di gestione dei teatri di proprietà pubblica o privata situati nel territorio regionale per favorire investimenti innovativi. Un milione di euro per investimenti su impianti tecnologici, sistemi e apparecchiature digitali, elettroniche innovative e di rete per la gestione degli spettacoli dal vivo. Per saperne di più: http://lazioeuropa.it/bandi/

·         Tre bandi per il sociale: "Bene in comune", "Innova tu", "Bando della fraternità". 7 milioni di euro per associazioni, mense, strutture di accoglienza, attività per anziani e mamme sole, sostegno a chi è in difficoltà. Per saperne di più: http://lazioeuropa.it/bandi/

·         Sostegno e sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative: 1,5 milioni di euro per sostenere la nascita e/o lo sviluppo di start up innovative, operanti nei settori dell’audiovisivo, delle tecnologie applicate ai beni culturali, dell’artigianato artistico, del design, dell’architettura e della musica, cofinanziandone i costi di avvio e di primo investimento. Domande dal 14 luglio. Per saperne di più: http://bit.ly/1ocbH0S

·         POR FESR Lazio 2007-2013, "Horizon 2020 – Misure per favorire l'accesso ai Programmi dell'Unione europea per il finanziamento della ricerca, dell'innovazione e della competitività": 10 milioni per finanziare le attività necessarie alla predisposizione delle proposte progettuali da presentare alla Commissione Europea. Per saperne di più: bit.ly/1ioyWBK

·         POR FESR Lazio 2007-2013, "Fondo per prestiti partecipativi alle start up": 10 milioni di euro per stimolare la crescita dell’economia regionale attraverso il sostegno alle imprese di nuova costituzione. ATTENZIONE: è stata superata la quota di “riserva” (art. 7 c. 1 dell’Avviso pubblico). Pertanto, le domande ancora non inviate saranno registrate dal sistema, con attribuzione di numero cronologico di protocollo, ma potranno essere accolte esclusivamente in caso di economie eccedenti la “riserva”. Per saperne di più: http://bit.ly/1fVVmKV

·         POR FESR Lazio 2007-2013: “Fondo di promozione dell'efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile”, 50 milioni di euro a disposizione delle Pmi, in forma singola o aggregata. ATTENZIONE: è stata superata anche la quota di “riserva” di cui all’art. 9 comma 1 bis dell’Avviso Pubblico. Pertanto le domande ancora non inviate saranno registrate dal sistema, con attribuzione di numero cronologico di protocollo, ma potranno essere accolte esclusivamente in caso di economie eccedenti la “riserva”. Per saperne di più: http://www.sviluppo.lazio.it/leggi.asp?lcat=71

·         Sostegno all’avvio di imprese che intendono applicare conoscenze e tecnologie di derivazione spaziale in altri settori di attività. Bando ESA – BIC Lazio. Per saperne di più: www.biclazio.it

·         POR FESR Lazio 2007-2013 – Fondo Capitale di rischio: investimenti preferenziali a favore delle start up e delle imprese innovative. Per saperne di più: www.filas.it, www.porfesr.lazio.it.

·         L.R. 10/06 – Fondo per il microcredito: sostegno a microimprese, crediti di emergenza a persone fisiche e sostegno a persone sottoposte a esecuzione penale. Per saperne di più: http://www.microcredito.lazio.it/.

·         Incentivi a favore degli Enti locali e degli altri datori di lavoro pubblici per l’assunzione a tempo indeterminato di Lavoratori Socialmente Utili (LSU). Prenotazione on line sul sito www.incentivi.lazio.it (le domande sono accettate con riserva).

·         L.R. 19/99 'Prestito d'onore': obiettivo della legge è favorire la creazione e lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile. Permette di avere supporto e assistenza nella fase di avvio dell'attività, concedendo fino a 30.000 euro di contributo-finanziamento. ATTENZIONE: in considerazione dell'insufficienza di fondi, per le domande presentate a partire dal 06/03/2009 sono sospesi i termini previsti per il completamento dell´iter valutativo, di cui all'art. 8.1 della DGR n. 1082 del 04/04/2000. Per tali progetti, l'istruttoria resterà pertanto sospesa fino ad espressa autorizzazione da parte della Regione Lazio. Vedi anche: www.biclazio.it.

Per il quadro completo delle normative e per avere maggiori informazioni sulle leggi e i bandi aperti chiama i Numeri verdi InformaLazio (800 264 525) e InformaPOR (800 914 625, per i bandi POR FESR)

Cronaca

Viterbo, fine di un incubo per una invalida civile assegnataria di una casa Ater

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

VITERBO – Divieto di Avvicinamento alla Persona Offesa, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Viterbo, nei confronti di una 52enne e di un uomo di 50 anni, indagati per atti persecutori.

La coppia è ritenuta responsabile di avere, con condotte reiterate, minacciato e molestato una donna, assegnataria di una casa dell’edilizia popolare ATER, cagionandole un perdurante e grave stato di paura nonché ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità, al fine di costringerla ad abbandonare l’appartamento.

La persona offesa, che presenta un’invalidità civile al 100% ed è immobilizzata su una sedia a rotelle, è stata costretta a subire le continue angherie degli indagati, consistite in minacce di morte ovvero di violenze di tipo sessuale qualora la stessa non avesse ottemperato alle loro direttive. 

Continua a leggere

Cronaca

Corchiano, storia a lieto fine per il cagnolino di quartiere: salvato da Carabinieri e Vigili del Fuoco dopo essere caduto nelle fogne

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

CORCHIANO (VT) – Il cagnolino di quartiere si infila in un tombino e cade nelle fogne. Questo quanto accaduto nel pomeriggio di ieri a Corchiano dove ad accorgersi dell’accaduto una donna che ha subito chiamato i Carabinieri per chiedere aiuto.

I militari si sono attivati subito insieme ai Vigili del fuoco calandosi nel tombino e percorrendo la fognatura per circa 200 metri fino a quando non hanno intravisto il cagnolino che una volta raggiunto è stato portato in salvo tra l’ emozione della gente del quartiere tutta affacciata ai balconi cha alla fine ha fatto partire un grande applauso, che ha ripagato lo sforzo delle forze di polizia intervenute.

Continua a leggere

Ambiente

Lago di Vico, il ministro Patuanelli pronto a organizzare un tavolo con tutti gli attori per salvare l’area

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Tra i problemi dell’area la mancata bonifica di un ex stabilimento militare che aveva sede sulle sponde del lago

Il Ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli ha dato la sua piena disponibilità ad organizzare un tavolo di lavoro, nel più breve tempo possibile, sull’inquinamento del lago di Vico in provincia di Viterbo. A farlo sapere è la senatrice del M5s Vilma Moronese che lo scorso mese di maggio ha presentato una interrogazione al senato e che ieri ha incontrato Patuanelli al Ministero dell’Agricoltura con il quale ha discusso di tutte le problematiche legate al bacino lacustre prospettando anche possibili soluzioni che necessitano del coinvolgimento di tutte le parti in causa.

L’area è divenuta riserva naturale regionale, SIC (sito di interesse comunitario) e ZPS (zona a protezione speciale) e quindi non sono a rischio solo la tutela ambientale e la salute dei cittadini, ma anche l’attività economica legata al lago di Vico essendo una meta turistica molto apprezzata e dove viene prodotta la Nocciola Romana DOP che rappresenta un’eccellenza agroalimentare della produzione italiana.

Il lago presenta 3 gravi problematiche:

  1. Problema della presenza di Arsenico oltre i limiti consentiti per legge nelle acque dei comuni di Viterbo e pertanto anche i problemi relativi alla gestione del servizio idrico in capo alla Talete s.p.a.;
  2. L’inquinamento del Lago di Vico dovuto soprattutto alla presenza di un batterio che danneggia le acque e di conseguenza tutto l’ecosistema legato al lago;
  3. La mancata bonifica bellica e ambientale della Chemical City, un ex Stabilimento Militare dei Materiali di Difesa N.B.C. (Nucleare, Biologica e Chimica) che aveva sede proprio lì sulle sponde del lago.

Per quanto riguarda la bonifica della Chemical City, la senatrice ha fatto sapere che sta “seguendo un altro percorso in quanto attiene alle autorità Militari” e che a breve potrà dare aggiornamenti in merito.

La riserva naturale del lago di Vico attende dunque il tavolo di confronto che sarà coordinato dal Ministero dove si incontreranno tutti gli attori essenziali, dunque la Regione Lazio, i Comuni, gli enti, le associazioni e i cittadini, gli agricoltori, ed anche l’Università che ha condotto degli studi, per poter iniziare a trovare soluzioni comuni per tutelare la salute, l’economia locale, l’ambiente e tutto l’ecosistema.

Continua a leggere

I più letti