Connect with us

Roma

VIVACE GROTTAFERRATA, PRIMA CATEGORIA – ISONI: «LA CAPOLISTA CORI? FIRMEREI PER IL PARI»

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Grottaferrata (Rm) – La Prima categoria della Vivace Grottaferrata è in un buon momento. La squadra di mister Mario Isoni sembra aver messo alle spalle il peggior periodo della sua stagione e ora sta cercando di uscire dalle sabbie mobili della zona calda di classifica. Nel primo turno del 2014 i biancorossi hanno ottenuto un ottimo punto sul campo della Virtus Nettuno (0-0). «Un buon pareggio contro una squadra di qualità – dice Isoni – e soprattutto è il terzo risultato utile consecutivo che otteniamo a cavallo della sosta natalizia. In precedenza avevamo colto una vittoria interna e un altro pari esterno, segno che il gruppo sta trovando una sua quadratura e compattezza. C’è stato un periodo negativo dovuto all’assenza per infortunio o per altri problemi burocratici di alcuni giocatori come Testa e Schiavi, poi ora è arrivato anche un attaccante importante come Daniele Barraco e la squadra è completa e competitiva». Insomma il tecnico della Vivace Grottaferrata è fiducioso per la corsa alla salvezza. «La squadra ha dei valori e contiamo di allontanarci al più presto dalle zone pericolose della classifica» conferma Isoni. Il calendario non aiuta molto il gruppo biancorosso visto che il prossimo turno, il primo casalingo nel nuovo anno, prevede la sfida alla capolista Cori. «E’ una squadra con numeri impressionanti – dice Isoni – visto che sono imbattuti nelle 14 gare fin qui disputate e che hanno il miglior attacco e la miglior difesa del girone. Ma noi contro le squadre di alta classifica facciamo sempre gare importanti come già accaduto col Frascati, costretto al pareggio sul nostro campo. Speriamo di poterci ripetere». Quando si chiede ai tecnici, prima della partita, circa l’eventualità di una firma per un pareggio la maggior parte risponde con frasi di circostanza. Mister Isoni, invece, è decisamente più schietto: «Una firma sola? Ne metterei quattro o cinque – sorride -. D’altronde avremo di fronte un avversario fortissimo, ma la mia squadra è in un buon momento e può dare filo da torcere al Cori».

Gallery

Roma, Villa Massimo: abbandono e degrado per l’ex casina dei Pini. Nel 2019 l’inaugurazione del parco in pompa magna della sindaca Raggi

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – In completo stato di abbandono e degrado l’immobile della ex Casina dei Pini, all’interno del giardino pubblico di viale di Villa Massimo, a poca distanza da Piazza Bologna.

Un parco inaugurato a maggio del 2019 dalla sindaca Raggi in persona, accompagnata dalla presidente del secondo municipio, dopo oltre sei anni di chiusura.

“L’immobile, che per anni aveva ospitato il punto ristoro a servizio della villa, – dichiara Emanuele Iannuzzi fondatore e portavoce del Comitato Viva Villa Massimo – ancora dopo oltre un anno è rimasto in rovina e preda di vandali e sbandati. Per decenni – prosegue Iannuzzi – questo spazio aveva rappresentato un fiore all’occhiello per il quartiere Nomentano-Italia, ed un importante punto di socialità ed aggregazione e socialità per i suoi cittadini. Oggi invece è stato condannato ad ospitare solo degrado e rifiuti. Inoltre, rappresenta ormai anche una grave fonte di insicurezza e pericolo, perché la recinzione perimetrale è pericolante e la struttura interna è diroccata, il tutto a pochi metri da una area giochi pubblica destinata alla prima infanzia. Cosa aspettano Comune e Municipio ad intervenire, che accada qualche disgrazia?”

Continua a leggere

In evidenza

Roma, l’indifferenza totale delle persone di fronte a un cadavere in strada a Trastevere

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Si sente male e muore ma nessuno si sorprende di vedere il suo corpo in terra. Il corpo del 74enne a terra, coperto da un telo davanti alla trattoria al civico 49 di via delle fratte di Trastevere. A pochi metri, solo due civici più avanti, la lunga fila di persone davanti all’ambulatorio Inmp San Gallicano aspetta impassibile con le ricette in mano il proprio turno. Succede a Trastevere, a pochi passi dal lungotevere e da piazza Mastai: alle 12,40 l’anziano si sente male mentre si trova con la compagna, in passato ha già avuto un infarto e i sanitari del 118 provano a rianimarlo con il defibrillatore, inutilmente.

Il corpo della vittima viene coperto con un telo giallo, in attesa della mortuaria, e mentre i poliziotti ascoltano il proprietario del locale davanti al quale si è accasciato il 74enne, la gente continua a mettersi in coda davanti all’ambulatorio, passando accanto all’anziano come nulla fosse. “Non mi fa impressione – dice all’Adnkronos una donna a metà fila – Ho la visita prenotata da tempo, mica la posso saltare”.

Continua a leggere

Cultura e Spettacoli

Roma, un fine settimana di concerti per pianoforte al Bioparco

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

ROMA – Sabato 3 e domenica 4 ottobre il Bioparco di Roma ospita la manifestazione ‘Villa Borghese piano days’, maratona di concerti per pianoforte gratuiti presso la Sala dei Lecci (ingresso dedicato da Viale Aldrovandi incrocio con Viale Rossini) dalle ore 11.00 alle 21.00. Per l’intera giornata si alterneranno performance dalla classica al jazz alla musica da camera, insieme a momenti dedicati a bambini e famiglie.

L’alto livello artistico delle esibizioni è curato dalla Direzione Artistica di Gaia Vazzoler e Massimo Spada, con giovani talenti del pianismo italiano, ma anche grandi pianisti affermati nel panorama internazionale. In omaggio al 250° anniversario dalla nascita di Beethoven, i programmi dei concerti delle due giornate prevedranno almeno un brano del genio di Bonn, mentre sabato sera Gaia Vazzoler condurrà il pubblico in un affascinante “salotto musicale” raccontando la musica di Beethoven con le esecuzioni al pianoforte di Massimo Spada.

A chiudere il weekend di musica e natura, “Il carnevale degli animali” che introdurrà il premio “PIANO LIFE”, destinato a chi ha dedicato la propria vita al pianoforte. Sarà l’ing. Paolo Fazioli, che ai pianoforti dona proprio la vita, a riceverlo domenica sera. 

All’ingresso monumentale del Bioparco sarà inoltre presente lo spazio ‘play me’ con un pianoforte (dalle 11.00 alle 14.00) dove si esibiranno alcuni ‘pianisti in erba’. Per l’occasione i bambini dedicheranno le musiche all’iniziativa di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici  ‘Plant for the planet’ che consiste nel piantare alberi per bilanciare gli effetti dannosi dell’anidride carbonica, esaltando così lo spirito green dell’evento. Al termine delle brevi esibizioni, tutti i bambini  presenti avranno la possibilità di suonare il pianoforte.

La manifestazione, giunta alla quarta edizione e sostenuta da Coop e Ciampi Pianoforti, sarà aperta sabato 3 ottobre alle 9.45 da un momento straordinario che si potrà seguire online sui canali social dell’evento: il “concerto per Sofia”. L’elefantessa del Bioparco sarà infatti spettatrice di un omaggio musicale dedicato a lei, con un pianoforte a coda posizionato sulla terrazza che affaccia proprio sul suo exhibit.

Continua a leggere

I più letti