Connect with us

Frosinone

Volla di Piedimonte, omicidio Gabriel Antonio: entrano in scena i criminologi Roberta Bruzzone e Carmelo Lavorino

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

VOLLA DI PIEDIMONTE (FR) – 17 aprile 2019. Volla di Piedimonte, vicino a Cassino, nel Frusinate. Per la strada una mamma cerca aiuto, tenendo in braccio il cadavere del figlio di due anni e mezzo, il piccolo Gabriel Antonio, denunciando un inesistente investimento da parte di una fantomatica auto pirata.

Donatella Di Bona, questo il nome della mamma del piccolo Gabriel, aveva denunciato di essere stata lei stessa urtata da un’auto che aveva travolto e ucciso suo figlio, e che aveva proseguito la corsa. I sanitari dell’elisoccorso, intervenuti rapidamente, non avevano potuto altro che constatare il decesso del bimbo, ma non per un investimento. Da subito ci si era accorti che il piccolo era stato strangolato.

La madre cerca fino all’ultimo di difendere la sua menzogna

ma poi nel pomeriggio del 18 aprile, incalzata dalle domande degli investigatori, deve cedere. Una successiva intercettazione tira in ballo anche il padre, Nicola Feroleto. Pare che il piccolo sia stato ucciso durante un rapporto fra i genitori, in auto, perché piangeva. Quindi non per un capriccio motivato dal fatto che voleva tornare dalla nonna. Tutto ora è in mano agli inquirenti.

Nella vicenda, ingaggiati dalle rispettive difese, scendono in campo due famosi criminologi, il professor Carmelo Lavorino e la dottoressa Roberta Bruzzone

La dottoressa Bruzzone, personaggio noto non solo agli addetti ai lavori, ma anche al grande pubblico del piccolo schermo, sarà al fianco della difesa di Nicola Feroleto, mentre il professor Lavorino affiancherà il collegio di difesa di Donatella Di Bona. Sarà un bell’incontro-scontro, sempre nell’interesse della verità non solo processuale.

Fra i casi più noti di cui si è occupata Roberta Bruzzone, titolare della CSI Academy SRL, che organizza corsi di alta formazione in Scienze Forensi, figurano il delitto di Avetrana e la strage di Erba, i cui condannati, Rosa e Olindo, la Bruzzone ha sempre sostenuto che fossero innocenti. Suo è il libro del 2013 “State of Florida vs. Enrico Forti”, la storia di un nostro connazionale condannato all’ergastolo per un omicidio mai commesso, e ancora in carcere, nonostante l’interessamento di molti.

Carmelo Lavorino, titolare del CESCRIN, Centro Studi di Investigazione Criminale, nonchè della pubblicazione on line del periodico “Detective & Crime”, ha nel suo palmarès il caso del mostro di Firenze, il delitto di Arce – nel quale, dopo aver fatto assolvere il carrozziere Carmine Belli, è stato chiamato per la seconda volta quale consulente della difesa della famiglia Mottola, il maresciallo comandante la caserma dei carabinieri ai tempi della morte di Serena Mollicone – il delitto di Cogne, l’omicidio di Simonetta Cesaroni in via Poma, a Roma, nonché l’omicidio di Marta Russo. In questi giorni, dopo il successo del libro dedicato al serial killer Donato Bilancia, è uscito, per i tipi della casa editoriale ‘Ponte Sisto’ di Roma, l’ultimo libro di Carmelo Lavorino, dal titolo “FIVE”, cinque casi nei quali ha svolto le sue indagini criminologiche/criminalistiche; cinque casi di finto suicidio, che si sono poi rivelati altrettanti casi di omicidio. Un libro che inizia una collana di sette pubblicazioni, sempre a firma di Carmelo Lavorino, sempre pubblicata da Ponte Sisto.

Frosinone

Paliano, Natale 2019, cala il sipario sui festeggiamenti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PALIANO (FR) – Con la “Tombolissima della Befana” dedicata ai bambini, si sono chiusi ieri, 6 gennaio, i festeggiamenti delle festività natalizie della città di Paliano. Un lungo mese di eventi che, a partire dal giorno dell’Immacolata, si sono susseguiti fino al nuovo anno con l’obiettivo di garantire alla cittadinanza delle occasioni di svago e intrattenimento in grado di soddisfare tutte le fasce d’età.

Eventi realizzati dall’amministrazione comunale e dall’impegno di numerosi altri soggetti e realtà associative presenti sul territorio: la Pro Loco cittadina, l’associazione culturale Palio dell’Assunta & Corteo Storico “Città di Paliano”, i comitati dei Rioni e delle Contrade, i commercianti, la Banda Musicale “Città di Paliano”, gli “Amici Bike”, l’Istituto Comprensivo, la Casa di Reclusione, il consorzio “I Castelli della Sapienza”, la Provincia di Frosinone. Un calendario che è risultato essere quindi il frutto di un lavoro corale, ideato e portato a termine insieme per impreziosire uno dei momenti di festa più sentiti da tutta la comunità palianese.

«I festeggiamenti di questo Natale 2019 – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – hanno rappresentato l’ennesimo banco di prova delle nostre capacità organizzative e di dimostrato quanto sia fondamentale, nelle attività orientate al miglioramento della vita cittadina, il contributo delle istituzioni sovracomunali e delle associazioni. Dietro ogni singolo evento si cela lavoro, dedizione, passione e si rinsaldano quei legami profondi che ci rendono orgogliosi di far parte di questa grande famiglia che è la nostra città».

Come di consuetudine, essendo il Natale la festa per antonomasia dei bambini, numerosi sono stati i momenti indirizzati ai più “piccoli”, coinvolti nella consegna delle proprie “letterine” a Babbo Natale, rappresentazioni teatrali, giochi, spettacoli di magia e illusionismo; tanti appuntamenti, intervallati da eventi pensati anche per le esigenze dei più “grandi” che hanno potuto apprezzare intense serate all’insegna dell’intrattenimento musicale, grazie ai concerti dell’orchestra da camera della Provincia di Frosinone, della Jumpin’ Jive Orchestra, dell’ensemble di clarinetti del conservatorio “Licinio Refice” e dei Cori di Mole, Cappuccini, Sant’Andrea e Sant’Anna, Piccolo Coro Sant’Andrea, Angeli in Coro e Serrone. Spazio anche per lo sport, con la sesta edizione della “Partita del Cuore” in favore della Caritas locale, e alla tradizione dell’arte sacra e profana, con l’allestimento del percorso dei Presepi nel centro storico, la rappresentazione del Presepe Vivente a Santa Maria di Pugliano e le installazioni delle luminarie in Piazza Marcantonio Colonna e nel borgo. In più, mercatini e degustazioni all’aperto dei prodotti tipici del territorio.



Continua a leggere

Frosinone

Frosinone, lite tra due pregiudicati: 37enne spara un colpo alla testa del rivale

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

FROSINONE – Nella tarda serata di ieri a Frosinone, presso l’area di sosta del bar “Caterina”, in via Tommaso Albinoni, due pregiudicati hanno avuto un violento litigio a seguito del quale uno dei due, un albanese di 37 anni, si allontanava per poi fare immediatamente  ritorno ed attendere che il rivale entrasse nella sua auto, per sorprenderlo e sparargli un colpo di pistola alla testa, riducendolo in gravissime condizioni.

I due stranieri sono entrambi residenti a Frosinone e tutti e due risultano in possesso del permesso di soggiorno.

Il ferito, dopo le prime cure prestate sul posto, è stato trasferito al Policlinico “Umberto I” di Roma, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, che ha permesso l’estrazione del proiettile dal cranio. Attualmente la sua prognosi è riservata.

Subito sono state attivate le ricerche dell’autore del tentato omicidio che, sentendosi braccato, si è presentato spontaneamente presso la sede di questa Questura, confessando la commissione del reato e consentendo il ritrovamento dell’arma utilizzata e poi nascosta. La pistola, da un successivo accertamento, è risultata provento di furto avvenuto a Ceccano lo scorso 8 dicembre. 

Ascoltato nel corso della notte dal P.M. di turno, il Sostituto Procuratore dr. Samuel Amari, in presenza dei difensori di fiducia, ha confermato di essere l’autore del reato attribuendone le motivazioni a contrasti sorti nell’ambito dello sfruttamento della prostituzione nell’area industriale di questo capoluogo.

Il feritore è stato arrestato e condotto presso il carcere di Frosinone. Sono in corso le indagini da parte della Squadra Mobile di Frosinone.

Continua a leggere

Frosinone

Paliano, Natale 2019: un mese di eventi per tutti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

PALIANO (FR) – Countdown iniziato per il Natale nella città di Paliano. Domenica 8 dicembre si darà ufficialmente inizio alle feste con l’incontro con Babbo Natale nel teatro Esperia e “l’invio” in aria con i palloncini delle letterine dei bambini. Il tutto con il sottofondo musicale della banda “Città di Paliano”. Inoltre l’associazione Palio dell’Assunta & Corteo Storico ha allestito un suggestivo percorso dei Presepi con degustazione e assaggi con i prodotti delle terre di Paliano. E da qui un susseguirsi di eventi che occuperanno tutti i week end fino al giorno dell’Epifania: concerti di musica classica ma anche swing, le esibizioni dei cori parrocchiali e della Banda musicale, spettacoli di magia e di teatro per bambini, l’immancabile presepe vivente di S.Maria Pugliano fino ad arrivare alla tombolata di chiusura con la Befana. Spazio anche alla beneficenza con la quinta edizione della Partita del Cuore in cui l’Amministrazione Comunale affronterà le vecchie glorie del calcio palianese.

Il Sindaco Domenico Alfieri: «Anche quest’anno la magia del Natale animerà per un mese intero le strade della città. Inizierà nel giorno dell’Immacolata il ricco programma di eventi organizzati per le festività natalizie dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Proloco e l’Associazione Palio, per consentire alle persone di ogni età di vivere l’atmosfera della festa più amata. Una serie di eventi pensati per riunire la comunità e non solo attraverso momenti di svago, divertimento, riflessione e cultura».

«Il cartellone presentato – sottolinea il Vicesindaco e Assessore alla Cultura Valentina Adiutori – è pieno di appuntamenti artistici, culturali e legati alla solidarietà. Spettacoli musicali e teatrali per grandi e bambini, un percorso nelle vie del centro storico alla scoperta dei presepi allestiti dai rioni che aiuteranno a riscoprire il territorio, a vivere la città, a passeggiare nelle strade in una città illuminata e vestita a festa. Insomma tanti eventi da non perdere».



Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it