Connect with us

Sport

Volley Estate, un’altra chicca: da sabato si potrà provare la “mitica” sparapalloni dei professionisti

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Redazione

Nettuno (Rm) – Il progetto sportivo Volley Estate ha “partorito” un’altra vera e propria chicca. Da sabato all’ora di pranzo, nella consueta location del Lido Bellavista di Nettuno dove si sono svolti e si svolgeranno tutti gli eventi organizzati dall’associazione dei responsabili Davide Garzi e Riccardo Storti, sbarcherà la “mitica” macchina sparapalloni che è ormai diventata uno strumento di lavoro immancabile tra i club professionistici e che per questo ha aumentato a dismisura la sua “fama” anche tra i dilettanti. Da sabato, tutti gli appassionati di volley di qualsiasi età e sesso potranno cimentarsi in maniera totalmente gratuita e libera con la macchina sparapalloni: un’occasione probabilmente unica per tanti appassionati e atleti della pallavolo dilettante, un piccolo grande sfizio che sarà possibile togliersi grazie all’iniziativa studiata da Volley Estate. La macchina sparapalloni è ormai ritenuto uno strumento tecnico fondamentale nelle sessioni di allenamento dei più importanti club italiani e stranieri: il dispositivo è capace di regolazioni ampie sul piano verticale (elevazione di tiro) e sul piano orizzontale (spostamento laterale di tiro), ma anche di dare al pallone effetti float e spin (rotazione) come nel gioco reale. Inoltre riesce a simulare il palleggio in ogni punto del campo, sia in avanti che all’indietro, con la sola rotazione della testa di tiro, ha una elevata precisione di tiro e riesce a sparare i palloni ad oltre cento chilometri orari. «Invitiamo davvero tutti gli appassionati a contattarci tramite un messaggio whatsapp al numero 3807871799 per chiedere tutte le informazioni del caso e recarsi da sabato al Lido Bellavista di Nettuno per effettuare una prova con questo fantastico strumento che già utilizziamo nelle società sportive dell’Anzio, del Nettuno e dell’Onda volley» rimarcano Garzi e Storti. La macchina sparapalloni è pronta a “fare fuoco”, gli amanti del volley sono invitati a sfidarla.
 

Commenti

Calcio

Vicovaro (calcio, Promozione), Copponi applaude il gruppo: “Tutti insieme per un solo obiettivo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Vicovaro (Rm) – E’ un momento molto positivo per il Vicovaro. La formazione di mister Luciano Orati ha battuto 2-0 il Cantalice nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia, un successo che arriva a tre giorni di distanza dallo squillante 4-1 interno rifilato domenica scorsa in campionato all’Amatrice. “In Coppa abbiamo fatto davvero un’ottima partita – commenta il centrocampista classe 1995 Valerio Copponi, uno dei leader della squadra arancioverde – Il Cantalice aveva eliminato nei turni precedenti squadre come Sant’Angelo Romano e La Rustica, quindi sapevamo di dover giocare contro un avversario forte. Loro hanno fatto un buon possesso, ma noi siamo stati incisivi e attenti per tutta la durata della gara, giocando da squadra e portando a casa un risultato molto prezioso. Nel calcio bisogna sempre tenere alta la concentrazione, ma per la semifinale è quasi fatta”. I gol che hanno deciso il match di Coppa sono stati di Figlioli e Pangallozzi, ma la bella vittoria fa già parte del passato visto che domenica torna il campionato e il Vicovaro è atteso da un’altra durissima sfida: “Giocheremo a Riano, una compagine composta da diversi giocatori di buon livello, in special modo nel reparto offensivo – sottolinea Copponi – Noi, però, sappiamo di non poter commettere ulteriori errori se vogliamo essere protagonisti anche in campionato fino alla fine e quindi scenderemo in campo con l’obiettivo di fare bottino pieno. Tra l’altro a seguire avremo l’altro scontro diretto con il La Rustica quindi sappiamo di essere in un momento molto importante della stagione”. Non sarà semplice riuscire a gestire il doppio impegno campionato-Coppa Italia, ma al Vicovaro hanno tutta l’intenzione di provarci: “La società ha allestito un organico molto importante – rimarca Copponi – Qui c’è un gruppo compatto e tutti, anche i ragazzi che hanno meno spazio, saranno fondamentali per cercare di centrare l’obiettivo finale”.

Continua a leggere

Sport

Woman Atletico Lodigiani (calcio, Eccellenza), Spadavecchia e la rovesciata da urlo: “Che gioia”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Monte Compatri (Rm) – Il primo gol non si scorda mai. Poi se arriva in una maniera incredibile, rimane nel cuore e nella testa in maniera ancor più indelebile. La storia di Giorgia Spadavecchia, atleta classe 2000 della Woman Atletico Lodigiani, è davvero particolare ed è lei stessa a raccontarla: “Per me questo è il primo anno nel mondo del calcio, uno sport che mi ha sempre appassionato. Avevo giocato in una squadra di calcio a 5 qualche anno fa, ma quando a settembre ho saputo quasi per caso che esisteva la possibilità di far parte di questo gruppo, non ci ho pensato un solo momento. All’inizio, assieme al tecnico Alessandra Cucchi, avevamo deciso di iniziare da portiere. Dopo qualche settimana, però, per una serie di motivazioni c’è stato bisogno di me come calciatrice di movimento e così sono “diventata” attaccante. A distanza di qualche mese, è stata la scelta giusta: mi sono innamorata di questo ruolo”. Domenica scorsa, nel match disputato sul campo della Fortitudo Academy Velitrum e pareggiato 4-4 dalle ragazze della Woman Atletico Lodigiani, la Spadavecchia ha realizzato il suo primo gol stagionale che è anche il suo primo sigillo in assoluto nel mondo del calcio. Ma per farlo ha scelto la maniera più spettacolare: una incredibile rovesciata che è valsa la rete del momentaneo 2-3 per la Woman Atletico Lodigiani: “Quando ho segnato, ci ho capito poco – sorride la Spadavecchia – La dedica è per tutte le mie compagne, per l’allenatore e per il dirigente responsabile Angelo Mandolesi che hanno sempre creduto nella sottoscritta”. La giovane atleta parla più nello specifico della gara di Velletri: “Una partita combattuta e che avremmo meritato di vincere: siamo andate inizialmente in vantaggio con Ulisse, ma all’intervallo siamo arrivate sotto di un gol. Poi la ripresa è stato un continuo ribaltamento del risultato e alla fine siamo state beffate in pieno recupero quando pensavamo di aver ormai portato a casa il risultato sul 4-3 (con reti di Marconi, Spadavecchia e ancora Ulisse su rigore, ndr)”. L’attaccante classe 2000 conclude parlando della prossima durissima sfida: “Giocheremo contro il Real Cassino Colosseo capolista, ma mai dire mai. Il nostro gruppo ha messo in mostra grossi miglioramenti nell’ultimo periodo e comunque non esistono avversari imbattibili in questo campionato”.

Continua a leggere

Sport

Asd Judo Frascati: Di Stefano, Farina e Alivernini trionfano nel trofeo “Città di Massa Martana”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Frascati (Rm) – Un week-end di grandi soddisfazioni quello messo alle spalle dall’Asd Judo Frascati. Ben diciassette atleti tuscolani, seguiti dai maestri Nicola Moraci e Alessio Lepore, sono stati impegnati domenica scorsa a Todi nel trofeo internazionale “Città di Massa Martana” a cui hanno partecipato judoka di ben 77 società provenienti da tutta Italia. Una manifestazione molto importante aperta a tutte le classi: Esordienti A e B, Cadetti e Junior-Senior (che hanno gareggiato insieme). Davvero brillanti le prestazioni dei ragazzi dell’Asd Judo Frascati: Federico Maria Di Stefano (classe Senior, 60 chili) ha aggiunto l’ennesimo successo in un avvio di stagione che è stato eccellente dal punto di vista personale. L’atleta frascatano, infatti, ha vinto per ippon tutti i tre incontri disputati ed ha conquistato il suo terzo successo dall’inizio della sua ripresa agonistica. Non è stata da meno Veronica Farina, tornata a fare gare dopo un breve periodo di stop: anche per lei è arrivato un primo posto tra i Senior nella categoria dei 52 chili. Molto positivo anche il terzo posto di Alfonso Licenziato (primo anno Junior, 73 chili), che ha perso con il finalista del torneo al primo turno, ma che poi nel tabellone di recupero ha vinto quattro incontri per ippon conquistando una meritata medaglia di bronzo. Sul gradino più basso del podio anche Flavio Stoduto (Cadetti, 55 chili) che ha vinto tre incontri, compresa la finale per il bronzo disputata contro il compagno di società Alessio Mariotti (buon quinto). Nella stessa classe dei Cadetti va segnalato pure il discreto settimo posto di Flavio Favorini (66 chili). Ottimi riscontri anche dalle categorie dei più piccoli: negli Esordienti B vanno evidenziati i secondi posti di Simone Antonelli (46 chili) e Niccolò Perotti (40), ma anche il terzo di Matteo Karol Cusano (60), vincitore di tre incontri. Nella medesima classe da ricordare pure i quinti posti di Flavio Gallozzi (40) e Tommaso Fioranelli (55) e il settimo di Jacopo Quartucci (36). Negli Esordienti A, invece, il risultato migliore è stato quello della bravissima Sara Alivernini, oro nei 48 chili. Notevoli anche le prestazioni di Amy Simbi (52 chili) e Rocco Caramoni (36) che si sono piazzati al secondo posto e quella di Andrea Paciotti (60 chili) che ha chiuso terzo. Da segnalare nella stessa classe il quinto posto di Federico Tallini (36). L’Asd Judo Frascati, pur non avendo una rappresentativa numerosa come altri club, si è piazzata ad un ottimo quarto posto nella classifica per società.

Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it