Connect with us

Roma

ZAGAROLO: CONTINUA IL SILENZIO DELLE ISTITUZIONI SULLA SCUOLA PER ILARIA RASCHIATORE

Clicca e condividi l'articolo

Tempo di lettura 3 minuti Domenica 23 novembre a Roma al mercatino conca d’oro parte l’evento “Qua la zampa per Ilaria”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 3 minuti
image_pdfimage_print

 

Il finanziamento è stato già stanziato dalla Regione Lazio nel lontano 2007, ma ancora oggi è avvolto in un mistero che nessuno vuole decifrare

di Cinzia Marchegiani

Roma – Un evento pieno di tanta solidarietà. Questa è una bellissima chiave di lettura che sta avvolgendo la famiglia Raschiatore, impegnata nella raccolta delle firme per la petizione popolare “Scuola per Ilaria” dedicata alla loro bambina morta all’età di quattro anni quando era a scuola, sotto il peso di un cancello non in sicurezza. E allora quale evento migliore per amplificare questa battaglia di diritti e di rispetto che i genitori di Ilaria stanno chiedendo da troppo tempo…loro vogliono semplicemente che sia attuato il progetto di costruzione della scuola a Zagarolo con il finanziamento già stanziato dalla Regione Lazio nel lontano 2007, ma che ancora oggi è avvolto in un mistero che nessuno vuole decifrare

Domenica 23 novembre 2014 al Mercatino Conca d’Oro ci sarà possibilità di far conoscere questa petizione, in un’evento che coinvolge i padroni degli amici animali, ma anche chi armato della bellissima solidarietà vuole semplicemente stare al fianco di Liliana e Corrado, i genitori della piccola Ilaria. Così l’idea nasce come un baratto, attività gratuite in cambio di una semplice firma che davvero non costa nulla, dove saranno fornite schede valutative con giudici A.C.S.; consultazioni con educatore cinofilo, veterinario, psicoterapeuta e toelettatore.

L’evento è stato messo in agenda con la collaborazione del Consigliere Dott. Roberto Borgheresi del Centro Iniziative Sociali, ci saranno premiazioni e omaggi per tutti i nostri amici a 4 zampe.

La famiglia Raschiatore, dopo una cerimonia della posa della prima pietra nel lontano 6 ottobre 2012, dopo tante rocambolesche promesse sfumate dalle stesse istituzioni che dovevano conferire gli ultimi aggiornamenti, ancora non ha ricevuto comunicazioni ufficiali attendibili, che potessero chiarire lo stato di avanzamento dei lavori..tra l’altro mai iniziati, nonstante quella “posa della prima pietra” doveva decretare la calendarizzazione di tutti i lavori e quindi la costruzione dell’edificio scolastico. In data 22 ottobre 2014, la famiglia Raschiatore ha protocollato una lettera al comune di Zagarolo con oggetto (richiesta assemblea straordinaria con tutta la cittadinanza) ma sono passati altri giorni e ancora non hanno avuto risposte, nonostante sia stato loro annunciato verbalmente l’esistenza del nuovo progetto al comune che dovrebbe essere presentato in regione Lazio per la definitiva approvazione.

Domenica al mercatino Conca d’Oro ci saranno solo vincitori, poiché la solidarietà ha caratteristiche precise, che si scova negli occhi e nell’abbraccio di perfetti sconosciuti eppure fanno sentire forte la loro presenza.

Per chi non può andare, ricordiamo che la petizione si può firmare anche online cliccando su questo link: CLICCARE QUI PER ADERIRE ALLA PETIZIONE 

Nascono così gemme preziose dalla condivisione di obiettivi e battaglie che diventano prioritarie per tutti e non un enorme muro per chi da solo si è stato travolto da un destino crudele.

LEGGI ANCHE:

 23/10/2014 ZAGAROLO, SCUOLA ILARIA RASCHIATORE: CONTINUA LO SHOW

 13/10/2014 ZAGAROLO: LA FIACCOLATA DELLE EMOZIONI NEL RICORDO DELLA PICCOLA ILARIA RASCHIATORE

 09/10/2014 ZAGAROLO, ILARIA RASCHIATORE: UNA FIACCOLATA PER IL 10 ANNIVERSARIO DALLA MORTE

 04/10/2014 ZAGAROLO: SAGRA DELL’UVA ALL’OMBRA DI ILARIA RASCHIATORE

 01/10/2014 ZAGAROLO, APPALTO LETALE: PARTE L'INCHIESTA DE L'OSSERVATORE D'ITALIA

 31/07/2014 ZAGAROLO, SCUOLA PER ILARIA: DA 10 ANNI SOLO UNA PIETRA. AL VIA LA PETIZIONE DELLA FAMIGLIA

 07/02/2014 ZAGAROLO: LIEVITA IL COSTO PER LA SCUOLA "FANTASMA" DI COLLE PALAZZOLA AGGIUDICATA AD ANEMONE

Castelli Romani

Marino, nuovo decoro al sito della Memoria a Villa Desideri

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

Si è tenuta in forma essenziale, a causa delle prescrizioni anti Covid, la cerimonia commemorativa in occasione del Giorno della Memoria che ricorre oggi 27 gennaio.La delegazione comunale ha visto presenti il Sindaco Stefano Cecchi e la Giunta comunale quasi al completo insieme ad alcuni Consiglieri Comunali e rappresentanti della politica locale.Accompagnato dal Comandante F.F. della Polizia Locale Monica Palladinelli, il Sindaco ha scoperto la nuova targa installata presso l’Ulivo della Memoria nell’aiuola prospiciente la Biblioteca Civica “V. Colonna”.Successivamente l’omaggio di una corona di margherite gialle a ricordo della stella gialla di David che i nazisti obbligavano agli ebrei a cucirsi sui vestiti.“Sebbene sia stata una cerimonia semplice, scoprire la targa è stato come confermare a tutta la comunità che il ricordo è vivo, lucido, presente e indelebile anche qui sul nostro territorio.”

Continua a leggere

Roma

Roma, Santori (Lega): “Valorizzare sampietrini. Cantieri infiniti!”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

“I sampietrini romani sono un patrimonio unico che la città non riesce a valorizzare e custodire come dovrebbe. I cantieri sono infiniti, le strade restano chiuse per mesi e quando riaprono sono già piene di toppe, il commercio è ridotto al lumicino. Disabili bloccati, passi carrabili ostruiti da ruspe e camion, negozi chiusi”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, a margine della riunione odierna della commissione capitolina Lavori Pubblici di cui è componente. “Vogliamo saperne di più sul destino dei sampietrini rimossi dalle strade romane, faremo un sopralluogo per controllare i depositi nei quali sono custoditi. Chi conta gli storici blocchetti romani, chi li custodisce e chi li cataloga, soprattutto quando restano ammucchiati agli angoli delle strade. Sono una ricchezza”, afferma Santori, che annuncia sull’argomento una mozione in Assemblea capitolina. “Incuria e abbandono la fanno da padroni, basta guardare via Nazionale, dove dopo gli interventi il fondo stradale è di nuovo pieno di rattoppi, e via Baccina, ridotta a una discarica a cielo aperto, mentre degli operai che avrebbero dovuto completare i lavori non c’è più traccia. Via dei Cerchi e viale Aventino sono ormai ostaggio dei cantieri, le ciclabili un miraggio, la viabilità un incubo, e in questa triste danza di incompetenza e faciloneria Roma sprofonda quotidianamente nel caos”, conclude Santori.

Continua a leggere

Metropoli

Colleferro, 18enne sorpreso con 80 dosi di hashish

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuto
image_pdfimage_print

I Carabinieri della Stazione di Colleferro, al termine di un mirato servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un 18enne del luogo, indagato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato dai Carabinieri e sottoposto a perquisizione personale, ad esito della quale è stato trovato in possesso di 65 g di hashish, suddiviso in 80 involucri, già confezionati e pronti per la cessione.Il 18enne, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione in caserma, in attesa del processo.  

Continua a leggere

I più letti