Connect with us

Sport

Zagarolo Sports Academy, Runca: “L’Under 14 femminile migliorerà attraverso il confronto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print

Zagarolo (Rm) – E’ stato uno dei “colpi di mercato” dello Zagarolo Sports Academy. Salvatore (per tutti semplicemente “Salvo”) Runca è un tecnico estremamente competente e conosciuto, in special modo per il suo proficuo lavoro nel settore giovanile. Circa venticinque anni di carriera (tra cui nell’ultima parte la pluriennale esperienza al Volley Friends) alla costante ricerca della migliore formazione possibile delle sue atlete e con questo spirito ha sposato anche il progetto dello Zagarolo Sports Academy: “Allenerò l’Under 14 femminile che giocherà anche il campionato di Prima divisione. Siamo partiti a settembre e i campionati cominceranno tra un paio di settimane: siamo pronti a metterci alla prova. L’Under 14 giocherà il campionato d’Elite che “sfocia” nell’Eccellenza a fine stagione: l’obiettivo è quello di provare ad arrivare a quella fase per ampliare le possibilità di confronto con gruppi più strutturati e con lo stesso spirito giocheremo in Prima divisione, consapevoli di affrontare compagini molto più esperte. Il miglioramento delle nostre ragazze, d’altronde, passa necessariamente attraverso il confronto. Avere il senso della misura del reale valore dei vari gruppi è complicato, soprattutto dopo un periodo fortemente condizionato dal Covid. Queste ragazze escono dal campionato Under 13 dove erano abituate a sistemi semplificati e ora iniziano a fare la vera pallavolo: in questa categoria, ad esempio, battuta e ricezione fanno la differenza. Abbiamo un gruppo molto numeroso, voglioso di apprendere e ovviamente disomogeneo come è normale che sia in questa fascia d’età, ma cercheremo di indicare a tutte la strada più corretta”. Runca chiosa parlando dell’accordo con lo Zagarolo Sports Academy: “L’idea della società è di ragionare in prospettiva futura, poi di anno in anno si possono riaggiustare le cose. La nuova proprietà vuole rilanciare quello che è stato anche in passato Zagarolo come realtà pallavolistica. Mi hanno convinto sia il tessuto sportivo di questo ambiente e anche che qui ci sono persone estremamente motivate e qualificate”.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sport

Valmontone 1921 (calcio, Promozione), Gallaccio: “Stiamo facendo qualcosa di incredibile”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print
Valmontone (Rm) – Ha colpito ancora con una doppietta. Michele Gallaccio, bomber classe 1986 in forza al Valmontone 1921, ha segnato altre due reti nel match interno vinto ieri per 3-1 contro la Pro Cori. Per lui il bottino è di 13 sigilli in campionato e 5 in Coppa: “E’ chiaro che il gol è sempre fondamentale per un attaccante, ma c’è ancora maggiore soddisfazione quando la squadra riesce a ottenere tante vittorie: stiamo facendo qualcosa di incredibile e come dice il mister, dopo aver seminato, ora dobbiamo raccogliere. Anche il match di ieri l’abbiamo iniziato con grande aggressività, ma questa è una nostra prerogativa: abbiamo chiuso il primo tempo sul 2-0 con la mia doppietta, poi quasi inconsciamente abbiamo abbassato un po’ la guardia e su un calcio di rigore gli ospiti hanno riaperto la sfida, ma grazie alla terza rete di Colaiori abbiamo spazzato via i dubbi sull’ennesima vittoria” spiega Gallaccio, ritratto nella foto di Roberto Benedetti. Tredici punti di vantaggio sull’Atletico Morena secondo, un po’ come il Napoli in serie A (ma con meno gare da giocare da qui alla fine della stagione): il Valmontone 1921 sembra davvero a un passo dal salto in Eccellenza. “Ma il pericolo è sempre dietro l’angolo e quindi dobbiamo continuare a tenere alta la guardia. Il nostro vantaggio è meritato e non è per nulla scontato, visto che ci sono squadre molto importanti in questo girone come la Bi.Ti. Marino che abbiamo incrociato dieci giorni fa. La Coppa Italia? E’ un altro obiettivo, d’altronde la società ha parlato chiaramente di un doppio fronte a inizio stagione e ha allestito una rosa per puntare a entrambe le competizioni”. Nel prossimo turno i giallorossi saranno ospiti del Bellegra: “Ci aspetta un’altra battaglia, come in ogni sfida di questo campionato” dice Gallaccio che sta trovando un bell’equilibrio in coppia con Fiorini: “Lorenzo si è messo a completa disposizione della squadra e, anche se sta segnando di meno di quello che la sua carriera racconta, fa un lavoro molto importante. Ci cerchiamo parecchio e tra noi c’è una buona sintonia”.

Continua a leggere

Sport

Cynthialbalonga (calcio, serie D), Petti: “L’obiettivo rimane quello di arrivare il più in alto possibile”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print
Genzano (Rm) – La Cynthialbalonga è tornata dalla doppia trasferta ravvicinata tra Montegiorgio e Avezzano con quattro punti. Dopo la vittoria per 1-0 nel match di mercoledì scorso in terra marchigiana, i ragazzi di mister David D’Antoni hanno pareggiato in Abruzzo per 1-1. “Una partita condizionata da un campo non bello, molto fangoso e dal rimbalzo irregolare – dice il difensore classe 1991 Alessio Petti in riferimento al match di ieri – Non ci sono state grandi opportunità da rete, anche se abbiamo provato a tenere il pallino del gioco in mano nel primo tempo, andando in vantaggio con un calcio di rigore conquistato da Borrelli e trasformato da Cappai. Il secondo tempo lo abbiamo iniziato molto bene colpendo una traversa di Buono e sfiorando il raddoppio anche su un calcio di punizione di Borrelli tolto dall’incrocio dal portiere avversario. Purtroppo in maniera un po’ accidentale è arrivato il gol del pareggio dell’Avezzano, poi per qualche minuto ci siamo un po’ disuniti, ma nel finale siamo tornati ad attaccare senza riuscire a portarla a casa. Considerando qualche assenza pesante e le condizioni non al meglio di alcuni ragazzi, il pareggio ci può stare. Magari a Montegiorgio avevamo raccolto qualcosa in più di quello che meritavamo e ad Avezzano qualcosa in meno”. La Cynthialbalonga è al quarto posto, in piena zona play off: “L’obiettivo più concreto al momento è il secondo posto: il Pineto capolista sta facendo un campionato a parte e il distacco è molto importante. Noi dobbiamo pensare a collezionare più punti possibili e provare a giocare i play off in casa”. Nel prossimo turno i castellani torneranno a giocare tra le mura amiche col Chieti: “Ieri hanno perso proprio col Montegiorgio, ma recentemente hanno vinto a Sambenedetto e in casa col Senigallia secondo. Si tratta di una squadra che rispetto alla gara d’andata ha fatto alcuni aggiustamenti e va affrontata al massimo”. Petti conclude parlando del suo primo anno in maglia Cynthialbalonga: “Società contento di come stanno andando le cose, ho trovato un club serio ed organizzato, uno staff tecnico competente e un gruppo molto compatto”.

Continua a leggere

Sport

Valmontone 1921 (calcio, Under 19 reg.), Belli: “Dieci punti in cinque gare, la risposta che volevo”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print
Valmontone (Rm) – L’Under 19 regionale del Valmontone 1921 ha cambiato passo. La squadra maggiore delle giovanili giallorosse ha conquistato dieci punti nelle cinque partite con il neo tecnico Marcello Belli che è ovviamente soddisfatto del comportamento del gruppo: “Era la risposta che mi aspettavo. Questa è una fascia d’età particolare e quindi ho cercato di trovare il giusto feeling coi ragazzi sin dal primo momento che mi sono insediato su questa panchina. Le qualità ci sono, il resto lo hanno fatto l’entusiasmo e la fiducia che arrivano dalle buone prestazioni e dai punti raccolti”. Nell’ultimo match, i ragazzi di Belli hanno piegato tra le mura amiche per 3-1 l’Atletico Monteporzio: “Una sfida non semplice anche se affrontavamo l’ultima della classe. Loro hanno due attaccanti molto validi e poi un paio di episodi erano girati nel modo sbagliato: all’inizio, infatti, abbiamo sbagliato un calcio di rigore con Cristofari, mentre successivamente gli ospiti sono andati in vantaggio proprio grazie a un tiro dal dischetto. A fine primo tempo ho provato a dare una “sistemata alla testa” dei ragazzi, dicendo loro di stare tranquilli e di pensare meno all’individualità e più al concetto di squadra: così è arrivata la doppietta di Cristofari che si è ampiamente riscattato e poi il gol di Franciosi. E’ stata la terza vittoria di fila a cavallo delle feste, un buon viatico in vista del prossimo match di San Cesareo contro la terza della classe: io vivo lì e sarà una sfida particolare per me. Sappiamo bene il valore della formazione avversaria, ma cercheremo di ottenere il quarto successo di fila”. Sugli obiettivi stagionali Belli ancora non si sbilancia: “Adesso siamo a centro classifica, mancano due partite alla fine del girone d’andata e poi tireremo le prime somme. In questo momento dobbiamo solo pensare a fare il massimo in ogni singola gara. Inoltre possiamo contare su una società seria e sempre vicina ai ragazzi e su un proficuo rapporto di collaborazione con il tecnico della Promozione Cristiano Di Loreto”.

Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

SEGUI SU Twitter

I più letti