Connect with us

Metropoli

Anguillara Sabazia, primo Consiglio comunale per il governo di Angelo Pizzigallo: grande collaborazione tra maggioranza e opposizioni

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Primo Consiglio comunale ad Anguillara Sabazia dopo la recente tornata elettorale che ha visto eleggere al secondo turno l’Avvocato Angelo Pizzigallo Sindaco della Città.

Il primo cittadino ha preso la parola subito dopo l’appello e dopo aver ringraziato tutti gli intervenuti ha fatto presente che in questi ultimi 15 giorni ha preso visione delle carte comunali rendendosi conto che c’è molto da fare.

Pizzigallo ha poi voluto ricordare il difficile momento che sta attraversando l’Italia con l’emergenza coronavirus che ad Anguillara Sabazia assiste ad un aumento dei contagiati sintomatici e asintomatici, condizione quest’ultima che non ha permesso lo svolgimento del Consiglio comunale aperto in presenza alla popolazione.

Al primo punto all’ordine del giorno è stata convalidata la nomina di tutti i Consiglieri comunali eletti e del primo cittadino. L’aula ha poi proseguito ad eleggere, con votazione segreta, il Presidente del Consiglio comunale.

Catia De Carolis eletta Presidente del Consiglio comunale

Eletta in terza votazione, a maggioranza di voti, come Presidente del Consiglio comunale la Consigliera Catia De Carolis che ha ottenuto 10 voti favorevoli seguita dal Consigliere Christian Calabrese che ne ha totalizzati uno e cinque schede bianche. Una proclamazione arrivata dopo i primi due turni di votazione che avevano visto De Carolis ottenere sempre 10 voti seguita da Calabrese con 6.

Dopo le prime due votazioni dove non è stato raggiunto il quorum necessario all’elezione del Presidente dell’Assise consiliare si è ampiamente discusso sulla necessità di dover aggiornare il Regolamento e lo Statuto comunale che riguardo l’elezione del Presidente del Consiglio presentano alcune discordanze.

Si è fatto quindi riferimento esclusivo all’articolo 26 dello Statuto comunale che stabilisce, in sede di prima e seconda votazione, con il voto favorevole di almeno due terzi dei consiglieri assegnati al Comune e, qualora tale maggioranza non sia raggiunta, nella terza votazione, è sufficiente il voto favorevole della maggioranza dei consiglieri assegnati.  

Roberta Vittorini e Enrico Stronati Vicepresidenti del Consiglio comunale

Dopo una pausa si è passati all’elezione del Vicepresidente e Vicepresidente non vicario del Consiglio comunale. Dopo votazione sono risultati eletti la Consigliera di Fratelli d’Italia Roberta Vittorini Vicepresidente del Consiglio comunale e il Consigliere di Sinistra in Comune Enrico Stronati Vicepresidente non vicario.

Subito dopo il primo cittadino ha preso la parola ribadendo che ci sarà massima apertura con le forze di minoranza, quindi una collaborazione costruttiva finalizzata esclusivamente al bene della Città. Angelo Pizzigallo ha quindi dato lettura alla formula del giuramento.

Approvata all’unanimità la mozione del Consigliere Falconi contro l’impianto di compostaggio di via della Stazione di Cesano

Il Consigliere Francesco Falconi ha poi presentato una mozione contro l’impianto di compostaggio da realizzare in via della stazione di Cesano al fine di impugnare le determine regionali entro il prossimo 30 ottobre. Una mozione, dunque, che impegni l’amministrazione comunale a ricorrere autonomamente al TAR per impugnare le determinazioni regionali.

Il Consigliere Sergio Manciuria ha chiesto che l’ufficio legale del Comune valuti l’effettivo interesse del Comune di Anguillara nel poter ricorrere al Tribunale amministrativo al fine di evitare un eventuale bocciatura per carenza di interesse.

Il Consigliere Enrico Stronati ha invitato invece a considerare il fatto se accodarsi “Ad Adiuvandum” al ricorso già pendente, proposto da cinque associazioni del territorio che hanno beneficiato, visto l’interesse territoriale, del patrocinio gratuito.

Il sindaco ha espresso il proprio parere in merito a un ricorso al Tar che si dovrebbe preparare in soli 6 giorni, in quanto il termine ultimo per presentarlo è fissato al prossimo 30 ottobre, mentre ricorrendo al Presidente della Repubblica ci sarebbe più tempo per incardinare un ricorso più dettagliato. Quindi se si riuscirà con i tempi a ricorrere al Tar bene altrimenti si andrà direttamente col ricorso al Capo dello Stato. La mozione è stata quindi votata all’unanimità da tutta l’assemblea previa legittimazione ad agire, per ricorso autonomo al Tar o per ricorso “Ad Adiuvandum” a quello già in essere, da parte dell’ufficio legale del Comune.

Il sindaco ha poi annunciato la prossima battaglia che l’amministrazione intende portare avanti contro il passaggio ad ACEA per la quale ha auspicato la collaborazione di tutto il Consiglio.  

Il Sindaco ha infine concluso la seduta nominando i rappresentanti della Giunta comunale:

A Paola Fiorucci la carica di Vicesindaco e assessore ai Servizi Sociali

A Christian Calabrese l’assessorato ai Lavori Pubblici e al Turismo

Enrico Serami assessore all’Urbanistica

Danilo Guidi assessore alla Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica e Parchi Giochi e Energie Rinnovabili

Maria Messenio assessore a Sicurezza, Legalità, Protezione Civile e Centro Anziani

Il primo cittadino ha tenuto per se deleghe importanti come quella al Bilancio, Piano Regolatore, l’Ambiente, l’Acqua che intenderà condividere insieme alle minoranze perché in questo momento storico, ha detto Pizzigallo,  “c’e’ bisogno di grande partecipazione”. Una grande apertura dunque a tutta l’opposizione per partecipare attivamente a questa amministrazione.

Metropoli

Anguillara Sabazia, i conti non tornano: sanzioni per l’ex Sindaca Anselmo e l’ex Responsabile Finanziario

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

La Corte dei Conti rileva incompletezze e irregolarità nella relazione di fine mandato

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Multati l’ex sindaca di Anguillara Sabazia e l’ex responsabile del servizio finanziario per un totale di 4.624,75 euro per aver presentato in ritardo la relazione di fine mandato oltre a “incompletezze ed irregolarità” nel merito del contenuto.

Il provvedimento sanzionatorio è stato determinato lo scorso 30 novembre dalla nuova amministrazione comunale dopo che i magistrati della Corte dei Conti hanno accertato che la ex prima cittadina Sabrina Anselmo in carica fino allo scorso 18 febbraio, ha sottoscritto la relazione di fine mandato – 2016- 2020 – in data 9 settembre 2020, peraltro solo a seguito di sollecito della magistratura contabile, l’Organo di Revisione – OREF – ha potuto quindi procedere alla prevista certificazione riscontrando ed evidenziando l’erroneità dell’affermazione, contenuta nella relazione di fine mandato, secondo cui nell’esercizio 2019 il Comune non avrebbe presentato, in sede di rendiconto, indicatori di deficitarietà strutturale rilevando invece la sussistenza di un indicatore di deficitarietà strutturale, riferito all’eccessiva mole di debiti fuori bilancio.

Nella medesima certificazione, inoltre, l’Organo di revisione ha precisato di non potere certificare le risultanze della contabilità economica patrimoniale, per come esposte nella relazione di fine mandato, rinviando alle osservazioni già svolte in proposito in sede di parere sullo schema di rendiconto degli esercizi 2017, 2018 e 2019.

La Corte dei Conti ha quindi deliberato che “il Comune di Anguillara Sabazia e, per esso, il Sindaco pro tempore, dia riscontro alla presente deliberazione entro sessanta giorni dalla sua ricezione, comunicando le misure adottate per dare attuazione alle sanzioni previste dall’art. 4, comma 6, del d.lgs. n. 149/2011; la trasmissione della presente deliberazione al Sindaco, al Presidente del Consiglio comunale, affinché ne dia sollecita comunicazione al Consiglio comunale, all’Organo di revisione dell’Ente; la pubblicazione della presente pronuncia sul sito istituzionale del Comune, ai sensi dell’art. 31del d.lgs. n. 33/2013, sezione “amministrazione trasparente”.

Il Comune ha quindi provveduto a sanzionare per euro 3.115,29 l’ex Sindaca Anselmo e per euro 1.509,46 l’ex Responsabile del Servizio Finanziario Eugenio Maria De Rose.

Continua a leggere

Metropoli

Anguillara Sabazia, fallita “temporaneamente” la mission a Cinque Stelle di rimuovere la storica edicola del lago

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ANGUILLARA SABAZIA (RM) – Gli ex amministratori Cinque Stelle di Anguillara Sabazia volevano rimuovere la storica edicola del lago su viale Reginaldo Belloni ma non hanno avuto ragione, almeno per il momento, davanti al Giudice amministrativo che ha sospeso l’ordinanza (n. 176 del 12 dicembre 2019, notificata in data 7 gennaio 2020) che intimava la rimozione del chiosco. Adesso si aspetterà il merito.

Tra l’altro come indicato nell’ordinanza n. 4223 del 10/06/2020, lo spostamento dell’edicola in contestazione era stato assentito in via temporanea, fino al completamento della riqualificazione dell’area ed individuazione area chioschi, un piano mai realizzato e forse completamente sfumato a meno che la nuova amministrazione non abbia un progetto di riqualificazione da attuare.

Adesso non è finita ancora e per il momento l’edicola è salva. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ha accolto l’istanza cautelare e, per l’effetto, sospeso gli atti impugnati. La trattazione nel merito avverrà il 2 febbraio del 2021.

Continua a leggere

Metropoli

Colleferro, cappuccini e cocaina: sospesa la licenza al titolare del “Bar dello Spaccio”: un luogo di ritrovo in pieno centro cittadino di avventori con precedenti penali in materia di droga

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

COLLEFERRO (RM) – Proseguono i controlli e il monitoraggio degli esercizi commerciali da parte dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro. I militari della Stazione di Gavignano hanno proposto all’Autorità di Pubblica Sicurezza preposta, la sospensione della licenza di un noto bar del centro della cittadina colleferina.

Il provvedimento è scaturito dalle varie segnalazioni pervenute al numero d’emergenza “112” e dai numerosi servizi di controllo del territorio, che i militari delle Stazioni di Gavignano e Colleferro hanno costantemente effettuato riscontrando, in quel locale, l’assidua presenza di avventori con precedenti penali in materia di droga, facendolo diventare un luogo abituale di ritrovo.

Decisivo è stato, tra l’altro, l’attività della Stazione Carabinieri di Gavignano proprio nei pressi del bar, dove i militari hanno arrestato il titolare 41enne, per spaccio di sostanze stupefacenti. In quella circostanza i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 8 dosi di cocaina, occultate all’interno del registratore di cassa.

I Carabinieri di Gavignano hanno notificato al titolare dell’esercizio commerciale, il provvedimento che impone la chiusura temporanea di 30 giorni, ai sensi dell’art.100 del Tulps. 

Continua a leggere

I più letti