Connect with us

Roma

Castel Gandolfo, ecco il "filo rosso" del programma di Paolo Belli

Clicca e condividi l'articolo

Il candidato con il MoVimento 5 Stelle: "Importante è riunire tutti gli operatori della zona e realizzare il cosiddetto marketing di prossimità"

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

 

CASTEL GANDOLFO (RM) – Due professionisti “in gamba” al Bilancio e all'Urbanistica ma per ora i 5 stelle di Castel Gandolfo mantengono il massimo riserbo. La Giunta penta stellata sarà presentata ad uno degli ultimi incontri in piazza a ridosso delle elezioni. A farlo sapere a L’Osservatore d’Italia è il candidato a sindaco del MoVimento 5 Stelle Paolo Belli, reduce dell’incontro con il vicepresidente alla Camera Luigi Di Maio. Un incontro che ha visto come tema centrale “il rilancio dell’economia del territorio dei Castelli Romani – dice Belli – il nostro filo rosso che passa attraverso la valorizzazione dei nostri beni archeologici, storici e naturalistici. Il rilancio della via Francigena del Sud può essere conseguito partendo dalle radici culturali religiose dell’Europa: importante è riunire tutti gli operatori della zona e realizzare il cosiddetto marketing di prossimità. A tale proposito – ha continuato il candidato sindaco Paolo Belli – è importante che il territorio sia fornito di apparecchiature che inviano le informazioni che riguardano la presenza di attrazioni sul territorio, siano esse culturali che naturalistiche che archeologiche ecc. Solo così, curando anche l’aspetto tecnologico, può essere sviluppata una rete interterritoriale. Questo progetto dev’essere presentato in sede di Comunità Europea”.
Ecco i dieci candidati consiglieri che sosterranno la candidatura di Paolo Belli: Fabio Angeletti, Maria Teresa Bizzarri, Maurizio Cerocchi, Laura Emili, Stefano Murgolo, Olimpia Pacetti, Enrico Palmieri, Sandro Polidori, Alessandro Santonocito e Silvia Vita. Nessuno dei candidati consiglieri ha mai avuto incarichi politici in altre legislature.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere
Commenti

Roma

Roma, Quarticciolo: arrestato 39 enne per una rapina in farmacia. Inchiodato dal dottore che lo ha riconosciuto

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

ROMA – I Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 39enne romano, senza occupazione e con precedenti, per rapina aggravata e riciclaggio.

La scorsa sera, i militari, dopo aver notato l’uomo parcheggiare un motoveicolo in zona Quarticciolo e allontanarsi velocemente, hanno deciso di eseguire una verifica scoprendo che la targa del motoveicolo era coperta da altra targa e che, all’interno del vano sella, era custodita una pistola scacciacani. Contattata la Centrale Operativa del Gruppo Roma, i Carabinieri venivano a conoscenza che, poco prima, nel giro di pochi minuti, erano state perpetrate due rapine in una farmacia di viale Regina Margherita e in un’altra in corso Trieste.

Con l’assistenza di altri colleghi della Stazione Roma Tor Tre Teste, i militari intervenuti hanno iniziato le ricerche del soggetto, prima all’interno del suo condominio e della sua abitazione, non trovandolo, e poi rintracciandolo all’interno dell’appartamento al piano rialzato di un’altra persona, nota per i suoi precedenti.

I Carabinieri irrompevano attraverso una finestra e bloccavano il 39enne.
Portato in caserma, i Carabinieri hanno contattato il dottore, responsabile di una farmacia rapinata, che lo ha riconosciuto senza ombra di dubbio in quanto avevano avuto una breve colluttazione prima che il rapinatore si allontanasse. La conferma è anche poi arrivata dalla visione delle immagini registrate dalla videosorveglianza che hanno “immortalato” il malvivente in azione.

La pistola e il veicolo sono stati sequestrati mentre le indagini dei Carabinieri proseguono per verificare la responsabilità dell’arrestato nella seconda rapina.

L’uomo è stato portato in carcere a “Regina Coeli”

Sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Roma – Sezione Reati gravi contro il patrimonio diretta dal Procuratore Aggiunto Dott.ssa Lucia Lotti, saranno svolti ulteriori accertamenti volti a verificare eventuali responsabilità del soggetto per altre rapine che si sono verificate di recente nella Capitale.

Print Friendly, PDF & Email

Continua a leggere

Castelli Romani

Grottaferrata, il sindaco apre un giro di consultazioni con tutti i gruppi consiliari

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GROTTAFERRATA (RM) – Il sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti avvierà nei prossimi giorni una serie di incontri con i rappresentanti di tutti i gruppi del Consiglio comunale di Grottaferrata.  Il primo cittadino sarà affiancato in tutti gli incontri dai capigruppo delle liste di maggioranza Andreotti Sindaco, Con Voi e Prima Grottaferrata, dando seguito al mandato esplorativo che la riunione di maggioranza dello scorso 3 ottobre 2019 ha affidato al primo cittadino attraverso il documento politico firmato dai consiglieri di maggioranza nel quale si faceva espresso cenno al coinvolgimento dei “ gruppi di minoranza consiliare nell’organizzazione e nell’attuazione dei programmi amministrativi comunemente condivisi e su specifici argomenti di interesse generale e di alta rilevanza istituzionale”. I temi caratterizzanti al centro di quello che intende essere un rilancio dell’azione amministrativa anche in seguito alle sensibili modificazioni subite dall’assetto della giunta comunale saranno: l’urbanistica, le politiche ambientali, il sociale e la riorganizzazione della macchina amministrativa comunale. Il calendario degli appuntamenti sarà definito di comune accordo tra le parti.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Castelli Romani

Lutto, addio a Armando Centioni: fu sindaco di Grottaferrata negli anni 80

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo

GROTTAFERRATA (RM) – ll sindaco Luciano Andreotti e tutta l’Amministrazione comunale partecipano commossi al dolore della famiglia Centioni per la prematura scomparsa del caro Armando, consigliere comunale per vari lustri e sindaco di Grottaferrata dall’ottobre 1985 al febbraio 1987.

“Armando, oltre che un caro amico di sempre, è stato un valente tecnico che, con la sua attività professionale, ha onorato la nostra città e ha portato la sua competenza nella progettazione di importanti opere pubbliche nel Comune di Grottaferrata” ha dichiarato il sindaco in una nota di cordoglio e ricordo della figura dell’esimio predecessore.

“A tutte le Amministrazioni, senza eccezioni, non ha fatto mai mancare i suoi preziosi e disinteressati consigli che univano alla sapienza tecnica una lunga esperienza di governo” proseguiva Andreotti.
“Recentemente, in occasione del Patto di Amicizia tra Grottaferrata e Pozzuolo del Friuli – ha concluso il sindaco – ha generosamente donato una importante e preziosa macchina agricola che ora lo ricorda e fa mostra di sé nella scuola agraria del Comune di Pozzuolo.



Print Friendly, PDF & Email
Continua a leggere

Traduci/Translate/Traducir

Il calendario delle notizie

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

L’Osservatore su Facebook

I tweet de L’Osservatore

Le più lette di oggi

Copyright © 2017 L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direzione@osservatoreitalia.it