Connect with us

Senza categoria

Catania, sequestrato un arsenale in un terreno al lido Le Capannine

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Un arsenale nascosto in due serbatoi per l’acqua custoditi a due metri sottoterra è stato sequestrato da militari del nucleo Pef della guardia di finanza di Catania in un terreno adiacente al lido Le Capannine, sul lungomare Plaia. Sono stati trovati sei fucili (semiautomatici, a pompa, doppiette a canne mozze), 24 pistole di diversi modelli, una mitragliatrice, un Kalashnikov, 3.000 cartucce di vario calibro, comprese munizioni da guerra e alcune simili a quelle in uso a forze di polizia.

Sequestrato anche materiale d’armamento vario, come cinturoni, fondine, caricatori di munizioni e kit per la pulizia delle armi, che avevano tutte il numero di matricola abraso. Sul ritrovamento la Procura distrettuale di Catania ha aperto un’inchiesta, al momento contro ignoti. Indagini sono in corso per identificare chi avesse l’uso del terreno in era nascosto l’arsenale, visto che i proprietari hanno dichiarato di non averne da anni la gestione di fatto, tanto da aver avviato dei contenziosi in sede civile.

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Senza categoria

Latina, ospedale Goretti. Simeone (FI): “Primo in Italia nella cura dell’infarto”

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

“Con enorme soddisfazione apprendo che il S.M. Goretti di Latina è risultato il primo ospedale in Italia per il trattamento dell’infarto miocardico acuto secondo la classifica stilata dalla Società Italiana di Cardiologia e Emodinamica. Un successo reso ancor più prestigioso dal fatto che l’ospedale di Latina si colloca anche fra i primi dieci in Europa, quarto in Italia e primo nel Lazio per angioplastiche coronariche. Si tratta di un traguardo che il Goretti ha inseguito da molto tempo. Siamo davanti ad un’eccellenza che ha prodotto risultati importanti in termini di vite salvate, sul piano dell’efficienza e della qualità del sistema. Il riconoscimento di queste ore è il frutto di un’azione certosina portata avanti da diversi anni. In particolare l’ente Provincia di Latina ha creduto fortemente in questo importante servizio per tutta la comunità pontina. La rete per l’infarto miocardico acuto, operativa dal 2012 nella provincia di Latina, offrendo ai cittadini un servizio efficiente e all’avanguardia è considerato un modello da esportare in tutta Italia. Non va dimenticato il lavoro iniziato già con l’approdo a Latina del dottor Edoardo Pucci, per alcuni anni primario dell’Emodinamica e della Cardiologia del Goretti.
Onore al merito del dottor Francesco Versaci che ha saputo raccogliere la sua eredità, centrando obiettivi importanti e tali da dare lustro alla sanità pontina, portandola al vertice del panorama nazionale per quanto concerne la cura dell’infarto. E scusate se è poco” Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare

Continua a leggere

Senza categoria

Regione, Commissione Sanità. Azienda.Lazio.0: il ringraziamento dell’onorevole Simeone

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

Approvato il testo della proposta di legge su Azienda Lazio.0 che prossimamente andrà in aula.

Il ringraziamento dell’onorevole Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare a tutti i membri della commissione.

Continua a leggere

Senza categoria

Pane e Olio: eccellenza e qualità nel cuore di Bracciano

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
image_pdfimage_print

IL REDAZIONALE – Un locale delizioso nel cuore del borgo di Bracciano che entra a far parte della rubrica de L’Osservatore d’Italia “Eccellenze sotto scatto”. Il ristorantino tipico si trova proprio di fronte il Castello Odescalchi. Grande rispetto delle regole anti coronavirus, gentilezza e professionalità fanno di questa osteria il posto ideale dove degustare ottimi piatti sia di terra che mare rigorosamente made in Italy. I tavolini all’aperto fanno di Pane e Olio una vera e propria meta da non perdere.

L’alta competenza, simpatia e preparazione del proprietario Mosè Quinti e del suo staff sono il biglietto da visita vincente.

Deliziosi gli antipasti, formidabile la panzanella di mare e l’insalata di polpo. Ottimi i primi piatti con pasta fatta in casa: dai ravioli ai tagliolini ai lombrichi, tipica pasta del territorio che profuma di bosco su cui viene grattugiato dell’ottimo tartufo. I dolci fatti in casa danno il tocco finale a un ristorante da provare.

Continua a leggere

I più letti