Connect with us

Cronaca

Cathay Pacific Cargo: “Fly Greener” e terzo volo da Malpensa

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 4 minuti
image_pdfimage_print
Cathay Pacific si conferma uno dei maggiori attori nel trasporto aereo merci e continua a sottolineare il proprio impegno nella lotta contro il cambiamento climatico. Non solo e stato aggiunto un terzo volo cargo da Milano Malpensa ‒ sottolineando cosi il ruolo fondamentale della Compagnia nel mercato italiano ‒, ma Cathay Pacific ha anche deciso di estendere alla divisione cargo il programma di compensazione di carbonio “Fly Greener”, continuando a guidare l’industria aeronautica asiatica verso un futuro più sostenibile. Inoltre, allʼinizio di questʼanno, prima del lancio del Carbon Offset Cargo Plan, Cathay Pacific ha introdotto il primo Corporate Sustainable Aviation Fuel (SAF) Program in Asia, utilizzando per la prima volta biocarburante sostenibile all’Aeroporto Internazionale di Hong Kong e consentendo ai clienti di ridurre lʼimpatto dei loro viaggi di lavoro. La Compagnia e stata anche una delle prime al mondo ad essersi impegnata ad aumentare al 10% l’uso di carburante sostenibile per
 
l’aviazione entro il 2030. Nello specifico, il Carbon Emission Calculator, lanciato di recente da Communications Hong Kong Limited, una sussidiaria interamente controllata di Cathay Pacific, consente ai clienti di calcolare attraverso semplici passaggi le emissioni di CO2 derivate dal trasporto merci e i relativi costi di compensazione. Acquistando carbon offsets, i clienti possono finanziare progetti di compensazione del carbonio accuratamente selezionati e certificati da Gold Standard Fund, apportando vantaggi alla società e allo sviluppo locali.
 
“Siamo entusiasti di guidare il settore in Asia e non vediamo l’ora di lavorare con i nostri clienti per promuovere un trasporto aereo merci più sostenibile. Il calcolatore di carbonio e un altro strumento che forniamo per aiutare i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi di sostenibilità, rendendo anche la nostra attività e l’industria del trasporto aereo più sostenibili. Il calcolatore lavora in modo complementare con il SAF Corporate Program, dando ai clienti la flessibilità di compensare le proprie emissioni di carbonio attraverso una serie di programmi certificati. È noto che i calcoli delle emissioni di carbonio sono complessi e che per essere utilizzati in fase di audit i dati devono essere estremamente accurati. Credo che il programma “Fly Greener” e il suo calcolatore siano facili da usare, ma allo stesso tempo rigorosi e accurati, rendendo il processo di calcolo della compensazione di emissioni di carbonio diretto e semplice, soddisfacendo le esigenze dei nostri clienti” ha affermato Alberto Brandi, Cargo Area Italia & Spagna di Cathay Pacific. E già possibile utilizzare il calcolatore su cathaypacificcargo.com, inserendo lʼaeroporto di partenza e di destinazione per stimare le emissioni di carbonio della propria spedizione e compensarle immediatamente. La stima della quantità di emissioni e calcolata utilizzando lʼultimo metodo di calcolo approvato da IATA (International Air Transport Association) in base al peso della spedizione e al tipo di aeromobile, fornendo inoltre l’importo della compensazione in valuta locale.
 
Gli importi pagati dai clienti ‒ che poi ricevono un certificato con le cifre lorde pagate e un resoconto dei progetti finanziati ‒ vengono utilizzati per finanziare gli attuali quattro progetti di riduzione delle emissioni accuratamente selezionati e certificati da Gold Standard Fund: la fornitura di fornelli più efficienti e più puliti per le famiglie del Bangladesh; la realizzazione di un progetto di riscaldamento solare dell’acqua in India; lʼavvio di un progetto di stufe solari in Cina e la distribuzione di piccoli biodegradatori a famiglie locali con reddito basso. A dimostrazione della forte volontà di riprendere lʼoperatività in Europa e nel mondo, a partire dal mese di novembre Cathay Pacific Cargo ‒ che ricopre un ruolo chiave per il trasporto aereo delle merci nel mercato italiano ‒ ha aggiunto un terzo volo cargo da Milano Malpensa, sottolineando la forte ripresa della Compagnia, sia nel settore cargo che in quello passeggeri. Cathay Pacific ha infatti da poco ripristinato anche lʼunico collegamento diretto tra lʼItalia e il
 
principale snodo dʼOriente: lʼ8 ottobre, infatti, è decollato il primo volo passeggeri post pandemia dallʼaeroporto di Milano Malpensa alla volta di Hong Kong. La revoca della quarantena obbligatoria per i passeggeri in arrivo ad Hong Kong rappresenta un processo di ripresa importante sia per la città stessa, che sarà sempre più connessa e accessibile per viaggi di lavoro e piacere, che per Cathay Pacific, che sta incrementando le frequenze dei voli europei.
 
“Grazie al continuo supporto dei nostri partner e alla situazione attuale del mercato, stiamo lavorando per intensificare sempre di più la nostra collaborazione con i clienti e, con la crescita della capacita diretta da Milano, il nostro obiettivo e quello di espandere sempre più i nostri servizi anche a nuovi clienti, mantenendo i nostri tre pilastri ‒ agilità, orientamento al cliente e promozione della qualità ‒ al centro della strategia di business” ha aggiunto Brandi. Inoltre, Cathay Pacific ha vinto per il terzo anno consecutivo il premio “Best Air Cargo Carrier – Asia” agli AFLAS Awards, grazie ai voti di tutti coloro che credono nella Compagnia.
 
Cathay Pacific Airways e una compagnia aerea internazionale con sede a Hong Kong. Dal suo aeroporto tra i più importanti e apprezzati al mondo, il Gruppo Cathay Pacific effettua servizio passeggeri e cargo verso numerose destinazioni in Asia, America del Nord, Europa e Africa, con una flotta tra le più giovani e moderne del settore. Il vettore sta gradualmente ripristinando la sua programmazione che aveva subito variazioni a causa della pandemia di Covid-19; attualmente in Europa opera voli passeggeri da e per Milano Malpensa, Londra, Manchester, Parigi, Francoforte, Madrid, Amsterdam e Zurigo con aeromobili A350-900 e A350-1000 di ultima generazione. I collegamenti diretti da e per lʼItalia hanno ripreso a ottobre 2022. In Italia, Cathay Pacific e stata premiata in occasione degli Italian Mission Awards 2020, 2019 e 2017. A livello internazionale si e aggiudicata per quattro volte il titolo di “Best Global Airline” assegnato da Skytrax.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Continua a leggere
Commenta l'articolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Roma, furti in centro storico e periferia: due persone in manette e due minorenni denunciati a piede libero

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuti
image_pdfimage_print
ROMA – Si intensificano sempre di più i controlli dei Carabinieri del Gruppo di Roma, mirati al contrasto di ogni forma di reato nel centro della Capitale. Più episodi hanno permesso ai militari dell’Arma di fermare in flagranza di reato persone gravemente indiziate di furto aggravato ai danni di turisti nei pressi dei luoghi di interesse storico e artistico. Due persone sono state arrestate e due minori sono stati denunciati a piede libero e poi affidati alle proprie famiglie.
Presso la fermata metropolitana “Barberini”, i Carabinieri della Stazione Roma Viale Libia hanno arrestato una 24enne di origini bosniache, con precedenti e senza fissa dimora, bloccata mentre asportava lo smartphone dalla tasca della giacca di una giovane turista inglese che attendeva l’arrivo del convoglio sulla banchina.
Sempre nella metropolitana capitolina, i Carabinieri della Stazione di Roma Viale Eritrea hanno arrestato un 54enne cubano, senza fissa dimora e con precedenti, che si era impossessato con destrezza di un telefono cellulare contenuto all’interno della tasca del pantalone di un turista italiano. Quando i Carabinieri lo hanno bloccato è stata recuperata anche la refurtiva. Per i due episodi di furto, le vittime hanno presentato regolare denuncia querela e gli arresti sono stati convalidati.
I Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola, invece, hanno denunciato a piede libero due minori che, dopo essere entrati in un esercizio commerciale del quartiere Laurentino, hanno asportato dagli scaffali capi di abbigliamento, nascondendoli in una borsa per eludere i controlli. I giovani sono stati notati da un addetto alla sicurezza che ha dato l’allarme. I due sono stati identificati, denunciati per furto aggravato e riaffidati alle rispettive famiglie.

Continua a leggere

Cronaca

Rieti, prima neve al Terminillo: potenziato il posto della Polizia di Stato

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura 2 minuti
image_pdfimage_print
RIETI – Con l’arrivo della prima neve e la conseguente apertura degli impianti sciistici, il monte Terminillo è tornato ad essere meta di numerosi turisti che si stanno recando sulle piste da sci, alpino e di fondo, per alcune giornate sulla neve all’insegna del divertimento e del relax. Proprio per garantire la sicurezza dei fruitori della montagna, la Questura di Rieti ha potenziato il Posto di Polizia del Terminillo con personale qualificato nel soccorso fatto appositamente giungere dal Centro Addestramento Alpino della Polizia di Stato di Moena. Gli Agenti del Posto di Polizia, impegnati sulle piste da sci, ma anche nel controllo del territorio, potranno così garantire ai turisti la necessaria sicurezza sulla montagna, oltre ad un maggiore servizio di prevenzione per i reati in genere. La Polizia di Stato coglie l’occasione per ricordare ai cittadini che, per trascorrere una vacanza serena in montagna, è necessario rispettare alcune norme di comportamento, in particolare per la sicurezza sulle piste da sci e durante le escursioni invernali di trekking che, se affrontate senza la giusta preparazione ed esperienza, possono rivelarsi particolarmente pericolose. Allo scopo, la Questura di Rieti, raccomanda agli utenti che si recano sul Terminillo di osservare tutte le importanti regole di condotta necessarie per evitare incidenti e che possono essere sintetizzate nei seguenti consigli:
· RISPETTO PER IL PROSSIMO – ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo altre persone;
· IN CASO DI INCIDENTE – chiunque deve prestarsi al soccorso e fornire le proprie generalità nel caso vi fosse coinvolto o vi abbia solamente assistito;
· RISPETTO DELLE REGOLE DI VIABILITA’ – lo sciatore a monte deve scegliere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle – effettuare i sorpassi ad una distanza di sicurezza per la traiettoria dello sciatore sorpassato – non sostare se non in caso di assoluta necessità sulle piste e comunque nei passaggi obbligati ed in tratti di scarsa visibilità – rispettare la segnaletica presente sulle iste – in prossimità di incroci adottare ogni precauzione possibile per evitare la collisione con altri sciatori.
· munirsi sempre di zaino contenente abbigliamento caldo e di ricambio, abbondanti liquidi, cibo energetico, berretto e telefono cellulare;
· indossare abbigliamento tecnico adeguato con scarpe da montagna e ramponi per il ghiaccio;
· evitare escursioni in solitaria ed affidarsi a guide locali;
· scegliere sempre itinerari segnalati e di difficoltà adatta alla propria preparazione fisica;
· rispettare la natura.

Continua a leggere

Cronaca

Palermo, Zen 2: arrestati padre, madre e figlio spacciatori

Pubblicato

il

Clicca e condividi l'articolo
Tempo di lettura < 1 minuti
image_pdfimage_print
In manette i componenti di un’intera famiglia nel quartiere Zen 2 a Palermo. Ad arrestare padre, madre e figlio, rispettivamente di 50,52 e 32 anni, i Carabinieri della Stazione San Filippo Neri con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
 
I militari nel corso di un servizio, mirato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, hanno effettuato una perquisizione all’interno dell’abitazione degli indagati, già noti alle forze dell’ordine, dove sono stati rinvenuti quasi 30 grammi di eroina suddivisa in 55 dosi, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento.
 
La droga rinvenuta e sequestrata è stata inviata al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Palermo per gli accertamenti tecnici. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo ha convalidato gli arresti, applicando la misura della custodia cautelare in carcere per i due uomini e l’obbligo di dimora nel comune di Palermo per la donna.
 
 
 

Continua a leggere

SEGUI SU Facebook

SEGUI SU Twitter

I più letti